Salvatore Emblema - Pagina 19
Dna bond centrico dell’Italia anche negli ETF. Tutti i numeri record del 2019
Ennesimo anno di forte crescita per l’ETFplus con nuovo record di strumenti quotati in un singolo anno. Il mercato di Borsa Italiana dedicato a ETF, ETC ed ETN chiude il …
Poste Italiane: per analisti il modello diversificato è solido pilastro per crescita futura e dividendi più generosi
Il modello di business diversificato di Poste Italiane consente al gruppo di adattarsi efficacemente alle mutevoli condizioni di mercato, fornire buoni risultati e offrire una politica dei dividendi remunerativa. Gli …
Elezioni Emilia Romagna, fattore Borgonzoni davvero capace di mandare a casa il governo?
Lo tsunami Lucia Borgonzoni ci sarà davvero? Davvero una eventuale vittoria della candidata della Lega di Matteo Salvini potrebbe innescare una crisi di governo? Gli analisti di Barclays presentano due …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #181

    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    1,257
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    562 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Poi un'indicazione potrei darla anch'io a chi interessa un Emblema tardo ma a 2K+d.a. : da Fidesarte asta di ottobre invenduto 90x100 2004 provenienza Telemarket.

  2. #182

    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    25
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    12 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da CineTotalErg Visualizza Messaggio
    Poi un'indicazione potrei darla anch'io a chi interessa un Emblema tardo ma a 2K+d.a. : da Fidesarte asta di ottobre invenduto 90x100 2004 provenienza Telemarket.
    Fui presente all'asta. Anche quello non male. Bisogna sempre capire poi cosa uno vuole prendere dell'artista: i lavori più importanti su tela detessuta, quelli a doppia tessitura e così via. Ci fu una mostra a Brescia in cui ci fu un bel nucleo di opere abbastanza filologico.

  3. #183

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,557
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    688 Post(s)
    Potenza rep
    23091366
    Citazione Originariamente Scritto da LMGallery Visualizza Messaggio
    Guardi, l'ho reso esplicito in quanto l'opera è in fase di archiviazione, pertanto rimettendomi ai pareri pubblicati in questo thread da alcuni utenti, mantengo delle riserve.
    In fase di archiviazione? In scheda c'e ' riportato che esiste l'archivio.
    Comunque a mio modesto parere e' osceno. La serie più brutta di Emblema.

  4. #184
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    4,591
    Mentioned
    164 Post(s)
    Quoted
    1497 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    A me piacciono i lavori di Emblema " scarni " cioè senza o con pochissimo colore, quelli colorati non mi dicono niente ..colori che non mi piacciono e pennellate spesso grossolane.

  5. #185

    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    1,050
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    564 Post(s)
    Potenza rep
    13327601
    Citazione Originariamente Scritto da LMGallery Visualizza Messaggio
    Guardi, l'ho reso esplicito in quanto l'opera è in fase di archiviazione, pertanto rimettendomi ai pareri pubblicati in questo thread da alcuni utenti, mantengo delle riserve.
    Ok , io quando ho dubbi scrivo direttamente in MP agli utenti più "accreditati" sull'artista.
    Anche perché archiviazione o meno, se interessa non mi piace che qualcun altro possa partecipare.

  6. #186

    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    1,257
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    562 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Kiappo Visualizza Messaggio
    A me piacciono i lavori di Emblema " scarni " cioè senza o con pochissimo colore, quelli colorati non mi dicono niente ..colori che non mi piacciono e pennellate spesso grossolane.
    @Kiappo invece a me piacciono quelli colorati con giusta tecnica e purtroppo non sono molti. Ma sono eccezionali per il connubio detessitura/tecnica di luce sul colore.
    Ti ricordi per esempio Mark Rothko e l'espressionismo astratto ? La poetica di M.Rothko : luce, colori ed emozione.
    Emblema giovanissimo a N.Y. ha vissuto un periodo assieme ai grandi dell'espressionismo astratto come J.Pollok, W. de Kooning ed in particolare competizione su luce e colori con M.Rothko, perchè alla tecnica di Emblema (luce dalla detessitura) contrapponeva la sua della luce sul colore.

  7. #187
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    4,591
    Mentioned
    164 Post(s)
    Quoted
    1497 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da CineTotalErg Visualizza Messaggio
    @Kiappo invece a me piacciono quelli colorati con giusta tecnica e purtroppo non sono molti. Ma sono eccezionali per il connubio detessitura/tecnica di luce sul colore.
    Ti ricordi per esempio Mark Rothko e l'espressionismo astratto ? La poetica di M.Rothko : luce, colori ed emozione.
    Emblema giovanissimo a N.Y. ha vissuto un periodo assieme ai grandi dell'espressionismo astratto come J.Pollok, W. de Kooning ed in particolare competizione su luce e colori con M.Rothko, perchè alla tecnica di Emblema (luce dalla detessitura) contrapponeva la sua della luce sul colore.
    Può darsi che, essendo pochi, io non li abbia mai visti ..quelli che passano in Televendita ( le seguo pochissimo, a dire il vero ) non mi piacciono troppo ...soprattutto quando sono spennellati grossolanamente di bianco, che contorna magari un verde prato ....

  8. #188
    L'avatar di arte2011
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    8,802
    Mentioned
    103 Post(s)
    Quoted
    1532 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da CineTotalErg Visualizza Messaggio
    @Kiappo invece a me piacciono quelli colorati con giusta tecnica e purtroppo non sono molti. Ma sono eccezionali per il connubio detessitura/tecnica di luce sul colore.
    Ti ricordi per esempio Mark Rothko e l'espressionismo astratto ? La poetica di M.Rothko : luce, colori ed emozione.
    Emblema giovanissimo a N.Y. ha vissuto un periodo assieme ai grandi dell'espressionismo astratto come J.Pollok, W. de Kooning ed in particolare competizione su luce e colori con M.Rothko, perchè alla tecnica di Emblema (luce dalla detessitura) contrapponeva la sua della luce sul colore.
    Emblema e pollock! 😳

  9. #189

    Data Registrazione
    Dec 2015
    Messaggi
    1,257
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    562 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da arte2011 Visualizza Messaggio
    Emblema e pollock! 😳
    Sembri perplesso, ci sono diversi scritti in merito. ora per comodità metterò solo l'introduzione al volume delle sue epore esposte alla Biennale di Venezia del 2009, dove si cita l'amicizia con Pollock.Salvatore Emblema-emblema-biennale-ve-2009.jpg

  10. #190
    L'avatar di gius.tino
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    618
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    77 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da CineTotalErg Visualizza Messaggio
    Sembri perplesso, ci sono diversi scritti in merito. ora per comodità metterò solo l'introduzione al volume delle sue epore esposte alla Biennale di Venezia del 2009, dove si cita l'amicizia con Pollock.Salvatore Emblema-emblema-biennale-ve-2009.jpg
    Quello che viene detto nel testo:"l'artista è colui che crea, colui che riesce a portare una vera innovazione e che al tempo stesso sia rappresentativa del suo tempo. Emblema incarna perfettamente questo status e perciò la sua opera si aggiunge alle poetiche delle due menti più eleganti ed incisive del panorama artistico informale italiano; Burri e Fontana." mi trova perfettamente d'accordo.

    Il taglio di Fontana aveva come indicato un confine, un limite da oltrepassare se davvero si voleva continuare un discorso evolutivo della pittura ed i discorsi analitici che si facevano allora e che ritenevano spesso il supporto (la tela) protagonista dell'opera mi interessava più di qualsiasi altro discorso.
    Da qualche anno all'Accademia di Torino sotto la guida di Mario Davico, preparavo il fondo delle tele di juta prima di dipingerle ma un giorno del 1975 osservandone una grezza mi resi conto della sua bellezza data dalla trama, dalle piccole imperfezioni di tessitura e di colore, dalla poetica e forza espressa dal materiale... e fu così che invece di prepararla per la pittura tolsi il primo filo a cui ne seguirono altri, un'infinità...

    Dopo qualche anno incontrai il lavoro di Emblema e questo non fece altro che confermare le mie considerazioni.
    Aprire lo spazio, andare oltre la superficie, far divenire protagonista lo spazio interiore, quello che c'è fra la tela e il muro e proseguire in quella direzione era la via.

    Negli anni '90 conobbi Emblema e partecipai a tre collettive insieme a lui curate dal critico Francesco Lodola.

    Secondo me sbaglia chi ritiene Emblema, al di là dei discorsi di mercato, figura di secondo piano nel panorama artistico internazionale.

Accedi