Conrad Marca-Relli - Pagina 18
Variante Omicron destabilizza i mercati, ma secondo Jp Morgan non è una cattiva notizia, anzi…
Niente panico. Tra le grandi case d’affari statunitensi l’arrivo inatteso della variante Omicron e la reazione decisamente nervosa dei mercati nell’ultima settimana non devono portare a una fuga dal rischio. …
Spread e tassi BTP, è Draghi Effect vs Bce? Da Le Monde fiducia totale nel premier: il giusto elettroshock per l’Italia
L’inflazione non divora solo il potere di acquisto ma, nel caso dell’Italia, anche quello che è stato battezzato come Draghi Effect sui tassi dei BTP e dunque sullo spread BTP-Bund. …
Alert su domanda per iPhone 13 manda in tilt Stm (-5%)
Seduta in balia delle vendite per il comparto tecnologico europeo, con lo Stoxx Europe 600 Technology che cede oltre tre punti percentuali. Vendite che investono anche l'italo-francese STMicrolectronics (STM) che, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #171
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    5,512
    Mentioned
    69 Post(s)
    Quoted
    1857 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Sempre bellissimo!!! A Basilea Galleria dello Scudo

    Conrad Marca-Relli The Woman of Samura, 1928
    oil, chalk and canvas collage on canvas
    162,5 x 152 cm | 64 x 60 in.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Conrad Marca-Relli-01_conrad-marca-relli-woman-samura-1958-1-scaled.jpg  

  2. #172
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,272
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3414 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    bellissimo, forse 1958?

  3. #173
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    5,512
    Mentioned
    69 Post(s)
    Quoted
    1857 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    The Woman of Samura è uno omaggio alle donne guerriere giapponesi dell'antico giappone che venne da lui realizzato nel 1958. Passò in asta qualche anno fa da Phillips a NY realizzando il prezzo di 375.000 usd

    Ciao

  4. #174
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    5,512
    Mentioned
    69 Post(s)
    Quoted
    1857 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Amici romani non potete mancare....

    ww.mattiadeluca.com

    MATTIA DE LUCA presenta CONRAD MARCA-RELLI Redazione MATTIA DE LUCA presenta CONRAD MARCA-RELLI

    La Galleria Mattia De Luca presenta Conrad Marca-Relli – Il Maestro Irascibile, una mostra interamente dedicata all’artista italoamericano, figura cardine dell’Espressionismo Astratto americano. Dopo la storica esposizione della Galleria La Tartaruga del 1957, la prima retrospettiva romana organizzata in collaborazione con l’Archivio Marca-Relli, verrà inaugurata sabato 9 ottobre 2021 negli spazi di Palazzo Albertoni Spinola in Piazza di Campitelli 2 a Roma.

    Conrad Marca-Relli, al secolo Corrado Marcarelli, nasce a Boston il 5 giugno 1913 da genitori italiani di origini campane. Spirito indomito e instancabile viaggiatore, Marca-Relli cresce in un continuum di viaggi in Italia che lo renderà perfettamente bilingue, letteralmente e artisticamente parlando. Amante della monumentalità di Roma, dove lavorerà per diversi anni, e della grande Pittura rinascimentale italiana, l’italoamericano è la vera anima classicista della Scuola di New York. Al suo temperamento fervente è da ricondurre la nascita dell’Eighth Street Club e l’organizzazione della celebre mostra Ninth Street Show del 1951. Marca-Relli, intriso di cultura classica ma anche di un certo pragmatismo di matrice americana, intraprenderà dagli anni Cinquanta un fortunato e imperituro percorso di ricerca sulla tecnica a collage, di cui porterà all’estrema conseguenza gli esiti compositivi fino al punto di parlare, per la sua arte, di “pittura-collage”. Questo modus operandi si configura come un bilanciato mix fra l’armonia compositiva tipica della tradizione europea e l’irruenza del gesto figlia dell’arena rosenberghiana e dell’action painting: tele grezze tagliate a rasoio, incollate, scollate, spostate, sovrapposte, stratificate sul supporto e, infine, ridipinte nell’ottica di armonizzare gli spazi “positivi” e quelli “negativi”. Da questo primigenio incontro fra forze opposte prendono vita le sue tele, palinsesti di collage figli di una gestualità parimenti ragionata e “nevrastenica”, termine con cui Afro Basaldella definisce l’artista in una lettera inviata all’amico e collega Toti Scialoja.

    Partendo sempre dalle proporzioni classiche del manichino ligneo – inseparabile compagno della sua pittura – Marca-Relli dà vita a un macrocosmo di segni solo apparentemente astratti, tasselli primari dei suoi maggiori risultati artistici, in mostra alla Galleria Mattia De Luca. Dagli asciutti Cityscape dal sapore metafisico dei primi anni Cinquanta, alle enigmatiche figure sedute degli esordi a collage, per arrivare fino all’omaggio dedicato al suo amico e vicino di casa Jackson Pollock, la mostra ripercorre il forte impatto della figura e dell’opera di Marca-Relli sulla scena americana e internazionale.

    Sarà possibile apprezzare opere del calibro di Cityscape del 1953, olio su tela ispirato ai soggiorni messicani dell’artista e punto di svolta per l’approdo alla tecnica del collage; ci saranno anche le Seated Figure di metà anni Cinquanta, capisaldi del suo corpus grazie alla loro armonia compositiva di reminiscenza cubista. Immancabili i capolavori del 1955 The Strategist e The Struggle, insieme all’opera-elogio Death of Jackson Pollock, testamento di quella che più che un’amicizia è una reciproca influenza, ricca di scontri – d’altronde come conciliare l’irascibile Conrad con il dispotico e infantile animo del ragazzo di Cody –, di dialoghi, di incontri e rispetto reciproco. Il viaggio nella produzione del maestro italoamericano proseguirà con l’armonico subbuglio di forme di M-11-56, opera che aprirà la strada ai capolavori newyorkesi The Battle e The Warrior, rispettivamente parte delle collezioni permanenti MET e del Guggenheim Museum di New York. Logica conseguenza del percorso artistico di Marca-Relli, saranno esposte le tele di fine anni Cinquanta e dei primi anni Sessanta, nelle quali svanisce ogni riferimento antropomorfo per fare spazio a composizioni architettoniche di sapore classico, come in The Wall No. 2. Non mancano i media alternativi con i quali l’artista si cimenta lungo l’intero arco della sua vita, come nel caso di Cunard L-8-62, che ci mostrano la grande capacità di Marca-Relli di assorbire gli stimoli derivanti dalle esperienze del minimal e dell’Arte povera, attraverso composizioni che, pur non perdendo mai di vista l’armonia delle forme, si aprono ai concetti di ritmo e di materia tipici dei lavori di Donald Judd e di quelli dei grandi poveristi. Marca-Relli, espressionista astratto dall’impostazione europea, è non solo un “ponte” fra Roma e New York, ma soprattutto un maestro a cavallo di due mondi, l’Europa e gli Stati Uniti.

    I suoi lavori sono inclusi tra le altre, nelle seguenti collezioni: Bilbao, Guggenheim; Buffalo, Albright-Knox Art Gallery; Chicago, The Art Institute; New York, MET, MoMA, Whitney Museum of American Art; San Francisco, Museum of Modern Art; Venezia, Fondazione Peggy Guggenheim; Washington, National Gallery of Art, Smithsonian American Art Museum.

  5. #175
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    5,512
    Mentioned
    69 Post(s)
    Quoted
    1857 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    beh non male direi
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Conrad Marca-Relli-conrad-marca-relli-4.jpg   Conrad Marca-Relli-conrad-marca-relli-1.jpeg  

  6. #176

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    328
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    154 Post(s)
    Potenza rep
    7720087
    WOW

  7. #177
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,272
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3414 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    direi una mostra di alto spessore.

  8. #178
    L'avatar di blackcity
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    4,344
    Mentioned
    113 Post(s)
    Quoted
    2090 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Bene cercavo giusto una scusa per farmi un weekendino a Roma...

  9. #179
    L'avatar di Axelart
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    863
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    113 Post(s)
    Potenza rep
    29788608

Accedi