Fernandez Arman - Pagina 177
Mercati emergenti con una marcia in più: +60% dai minimi e la Cina pronta a innescare nuovo rally nel 2021
Le azioni dei mercati emergenti potrebbero sorprendere in positivo nel 2021 grazie al fatto che l’Asia sta uscendo dalla pandemia Covid-19 in maniera migliore rispetto alle economie avanzate. Molto probabilmente …
Affossare il Bitcoin ultimo atto di Trump? Tonfo record da marzo, in poche ore brucia $3000
Sell off da record sul Bitcoin che, dopo essere salito a un valore inferiore di appena 7 dollari rispetto al massimo assoluto di $19.500 (e in rialzo del 250% negli …
UniCredit lancia sul mercato la più ampia emissione di Bonus Certificate dell?anno
Disponibile sul SeDeX ed EuroTLX di Borsa Italiana la nuova serie di 100 Bonus Certificate che si aggiungono agli oltre 250 Bonus Certificate già emessi da UniCredit. I nuovi prodotti …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1761
    L'avatar di pa18
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    2,661
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    298 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Kiappo Visualizza Messaggio
    Mah!.. Vai a capire.. forse non trovò il materiale per creare un'accumulazione di fucili, mitragliatrici e lanciafiamme.. forse... mah! P. S. Ma non esiste un'accumulazione di elmetti??
    ...domanda pertinente, ma che io sappia se esiste, quantomeno non è archiviata ... quindi o è vera una delle ipotesi fatte oppure ...

  2. #1762
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    6,924
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    1311 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Esistono le pistole che si ricollegano alla sua passione per l'arte africana...
    Ciao!! a tutti.

    Così, quando ha appreso per la prima volta l'arte africana, intorno al 1954, all'età di ventisei o ventisette anni, era molto attratto da feticci con i chiodi altamente cumulativi come quelli del Teke.

    Fernandez Arman-fc3a9tiche-c3a0-clous-grand-bakongo-congo.jpg

    Tuttavia, per lui, è stato più un incontro che un'influenza.
    L'affinità con il suo approccio suscitò il suo interesse.
    Nel 1960 creò anche un accumulo di pistole saldate, tanto minaccioso da intitolarlo Fétiche à clous. (Clous si traduce chiodi e anche unghia, che per estensione tira il grilletto. Forse ).

    Fernandez Arman-arman-fc3a9tiche-c3a0-clous.jpg

  3. #1763
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    6,924
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    1311 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Quando mi sono interessato per la prima volta all'arte africana, dice Arman, ero attratto da oggetti ricoperti di materiali e dotati di potere magico.

    Questi feticci, che mostravano un senso di accumulazione, sembravano vicini ad alcune mie opere per la moltiplicazione di elementi su tutta la superficie e per il potere di suggestione che questo dava loro.

    Il mio lungo rapporto con la scultura africana come collezionista mi ha dato una migliore comprensione di cosa sia l'arte "buona".

    Accumulation d’âmes 1972

    Fernandez Arman-arman-accumulation-dames.jpg

    Ps, aggiungo il link con esempi di altri artisti debitori verso l'arte africana L’artefact africain dans les accumulations d’Arman – Aica Caraibe du Sud

  4. #1764
    L'avatar di pa18
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    2,661
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    298 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Leggere i nomi di Brancusi, Picasso, Giacometti, Ernst fa veramente riflettere su quanto l'Arte europea del '900 abbia tratto ispirazione da quelle culture.
    Sarà per questo che per "ringraziare" quei Popoli li abbiamo depredati di tutto e continuamo a depredarli?

  5. #1765
    L'avatar di pa18
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    2,661
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    298 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Buon pomeriggio,

    agli estimatori di Arman Fernandez e, per una volta, anche ai detrattori  perché, forse, in questa occasione, saranno costretti ad alzarsi in piedi ed applaudire!

    Pertanto, secondo Voi, quanto dovrebbe essere stimato, ricordato … studiato, un Artista la cui “opera” fa bella mostra di sé nella sede Istituzionale di un Paese? … ma non in una delle tante Sedi, ma in quella che può essere considerata il simbolo della Nazione? … e, se aggiungessi che in quella sede occupa la parete centrale della Sala di maggior “visibilità” ? …e, se concludessi dicendovi che ancora non è tutto?

    Avrete riscontro di tutto - compresa quest’ ultima “chicca” - nell’esposizione, non mia, relativa all’opera del 1989, domani mattina.

  6. #1766
    L'avatar di Marione_
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    2,432
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    1042 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    grazie a @pa18 ed alla sua "spalla" @Antipole che tengono vivo questo tread con stimoli sempre interessanti e mai banali!!

    buon fine settimana!!

  7. #1767
    L'avatar di pa18
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    2,661
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    298 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    La Sala d'Onore

    È in questo vestibolo che, secondo il protocollo, il Presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, accoglie i Capi di Stati esteri.
    Pavimentato con marmo bianco di Carrara e rosso reale belga, il vestibolo d'onore è illuminato da un lampadario in bronzo dorato a 30 luci.

    Sul bianco ghiaccio, della nicchia centrale, si specchia una scultura di Arman, "Omaggio alla Rivoluzione Francese", composta da un’accumulazione di 200 bandiere in marmo bianco con aste in bronzo dorato.
    L’opera “ Hommage à la Révolution de 1789 ” è stata commissionato dal presidente François Mitterrand ad Arman nel 1984 e consegnata dall’Artista nel 1989.

    Fernandez Arman-la-republique.jpg



    Le Vestibule d'honneur | Elysee

    p.s. – scorrendo la pagina c’è un menu verticale, una delle voci è:
    visita virtuale dell’Eliseo, che se cliccata Vi permetterà di continuare ad ammirare il capolavoro di Arman e visitare l’Eliseo.

  8. #1768
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    6,340
    Mentioned
    287 Post(s)
    Quoted
    2904 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    opera a me sconosciuta, bellissimo.
    Grande pa18.

  9. #1769
    L'avatar di pa18
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    2,661
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    298 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Grazie mmt, grazie Marione

    … per fare un “tour” dentro l’Eliseo – si può utilizzare anche questo vecchio filmato You Tube, con particolare attenzione al minuto 1’:25’’


    Decouvrez le Palais de l’Elysee a Paris - YouTube

  10. #1770
    L'avatar di pa18
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    2,661
    Mentioned
    75 Post(s)
    Quoted
    298 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    1789 Rivoluzione francese – proclamazione della Repubblica.




    Fernandez Arman-eugene-delacroix-july-liberty-leading-people-july.jpg


    “ La liberte guidant le peuple” dipinta da Eugene Delacroix è probabilmente è l’opera a cui Arman si ispira per realizzare "Hommage à la Révolution de 1789 ”

    L’ olio su tela di Eugène Delacroix , dipinto nel 1830, descrive il momento in cui la bandiera tricolore francese - tenuta saldamente da una donna, simbolo della libertà - sventola su Notre-Dame, dopo tre giorni di scontri che hanno insanguinato Parigi nel Luglio dello stesso anno.

    La vittoria degli insorti nei confronti del sovrano - che aveva attentato alla libertà dei cittadini, con l’emanazione di quattro ordinanze volte a schiacciare l' opposizione liberale – causò l’abdicazione di Carlo X a favore di Luigi Filippo.
    Quindi, Delacroix individua nella bandiera tricolore il simbolo delle libertà fondamentali, sancite dalla Dichiarazione dei diritti dell'uomo, e conquistate con la Rivoluzione francese del 1789.

    Arman cui il Governo commissiona un’opera per festeggiare i 200 anni della Repubblica francese, amplifica ed esalta il simbolo già dipinto da Delacroix – mettendo insieme 200 bandiere bianche, una per ogni anno: 1789 – 1989.

Accedi