Rodolfo Aricò - Pagina 3
Gestire il rischio e generare più rendimenti a lungo termine, la carta ESG
Anche il 2020 sarà probabilmente caratterizzato da una crescita economica globale modesta. Gli analisti sono concordi nel ritenere che la continua incertezza sugli sviluppi monetari e politici genereranno ancora alta …
Verso il 2020: i 10 temi che guideranno le decisioni d’investimento nei prossimi 12 mesi 
Di seguito pubblichiamo l?outlook 2020 di Neuberger Berman. Il report titolato ?Soluzioni per il 2020?. I responsabili delle piattaforme di investimento di Neuberger Berman analizzano le prospettive economiche e le dinamiche …
A ruba il primo bond Twitter, rendimento ricco fa cinguettare gli investitori
Twitter debutta sul mercato obbligazionario. La società americana, conosciuta in tutto il mondo per i suoi ?tweet”, ha collocato le sue prime obbligazioni a un tasso di interesse inferiore a …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21

    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,203
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    13558499
    Hai fatto benissimo...
    Comunque grande artista messo un da parte, insieme al suo immenso maestro Toti Scialoja!!!

  2. #22
    L'avatar di Donivo
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    99
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    3451663
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    anche questa sta passando inosservata:

    Meeting in corso:
    Aria-co, 1967
    tecnica mista e collage su tela cm. 40x40, titolo in basso al centro, sigla e anno in basso a destra, firma e anno al retro, entro teca in plexiglass.
    l'opera merita, considerato il periodo anni '60.
    In asta da boetto c'è pure una tela dello stesso periodo.
    http://www.asteboetto.it/images/aste/1402/hd/094.jpg

    94
    RODOLFO ARICO 1930-2002 Tavolo 1961 tecnica mista su tela cm 30x25 firmato e datato in basso al centro Tavolo 1961 mixed media on canvas 11 82x9 85 in signed and dated lower in the centre
    Translate
    Stima € 1.000-1.100

    Mi lanciere volentieri.
    L'unica cosa che mi frena sono le quotazioni. non riesco valutare se le offerte base sono congrue.

    Chi mi può dare una dritta su qualità e quotazioni???
    grazie.

  3. #23
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,039
    Mentioned
    153 Post(s)
    Quoted
    5851 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    mmmh

    non è l'Aricò che fa parte nei musei.
    E' un Aricò dei cicli precedenti,
    passato dal figurativo si spostava all'informale

    per poi approdare a ciò che Aricò lo ha portato, per esempio,
    al Museo del Novecento.

    E vai a vedere che opere sono....
    Immagini Allegate Immagini Allegate -untitled.png 

  4. #24

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    5,159
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    688 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Donivo Visualizza Messaggio
    l'opera merita, considerato il periodo anni '60.
    In asta da boetto c'è pure una tela dello stesso periodo.
    http://www.asteboetto.it/images/aste/1402/hd/094.jpg

    94
    RODOLFO ARICO 1930-2002 Tavolo 1961 tecnica mista su tela cm 30x25 firmato e datato in basso al centro Tavolo 1961 mixed media on canvas 11 82x9 85 in signed and dated lower in the centre
    Translate
    Stima € 1.000-1.100

    Mi lanciere volentieri.
    L'unica cosa che mi frena sono le quotazioni. non riesco valutare se le offerte base sono congrue.

    Chi mi può dare una dritta su qualità e quotazioni???
    grazie.
    guarda, visto che oggi mi sento generoso, se vuoi a quel prezzo ti vendo questa:

    46 x 33 del 1998, logicamente archiviata


    si scherza eh ?

  5. #25
    L'avatar di Donivo
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    99
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    3451663
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    mmmh

    non è l'Aricò che fa parte nei musei.
    E' un Aricò dei cicli precedenti,
    passato dal figurativo si spostava all'informale

    per poi approdare a ciò che Aricò lo ha portato, per esempio,
    al Museo del Novecento.

    E vai a vedere che opere sono....
    Ci sono stato lunedì al museo del novecento.
    Concordo con te che l'Arico e' quello dei musei, anche se l'opera del periodo precedente come quella in asta alla meeting non mi dispiace per niente.

  6. #26
    L'avatar di Donivo
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    99
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    3451663
    Citazione Originariamente Scritto da Sirswatch Visualizza Messaggio
    guarda, visto che oggi mi sento generoso, se vuoi a quel prezzo ti vendo questa:

    46 x 33 del 1998, logicamente archiviata


    si scherza eh ?

    Potresti spiegarmela? soprattutto la linea continua a forma di U che circoscrive l'opera.

  7. #27
    L'avatar di beapapdv
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    547
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    13011107
    Rodolfo Aricò è senza dubbio un'ottimo artista ma paga ancora oggi il suo carattere che possiamo definire "sopra le righe".
    Abbandonato in vita da alcuni dei suoi migliori mercanti... (ebbe un contratto faraonico con un gallerista tedesco), per il suo "vizio" di vendere lavori sottobanco. Aveva un continuo bisogno di soldi che sperperava velocemente in cose inutili e superflue. Il ricordo di lui e del suo pessimo carattere è ancora vivo e questo danneggia notevolmente la possibilità di un incremento di valore delle sue opere a breve -medio termine.

  8. #28
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,039
    Mentioned
    153 Post(s)
    Quoted
    5851 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da beapapdv Visualizza Messaggio
    Rodolfo Aricò è senza dubbio un'ottimo artista ma paga ancora oggi il suo carattere che possiamo definire "sopra le righe".
    Abbandonato in vita da alcuni dei suoi migliori mercanti... (ebbe un contratto faraonico con un gallerista tedesco), per il suo "vizio" di vendere lavori sottobanco. Aveva un continuo bisogno di soldi che sperperava velocemente in cose inutili e superflue. Il ricordo di lui e del suo pessimo carattere è ancora vivo e questo danneggia notevolmente la possibilità di un incremento di valore delle sue opere a breve -medio termine.
    ti riporto le parole di un mio caro amico:
    "Esperienza personale dei primi anni 90: gli spedisco le foto di due sue opere per l'autentica. Mi chiama lui al telefono, mi invita a casa sua (in uno dei più bei palazzi Liberty di Milano, quello con la scultura di Wildt nell'atrio), mi fa le autentiche e chiacchieriamo un po'. Persona estremamente gentile e disponibile.
    Non voglio dire che non sia vero quello che si dice ma probabilmente era un atteggiamento riferibile al rapporto con i galleristi ed i critici. Conosco altri artisti che pensano che in fondo queste categorie vivono alle loro spalle e quindi mantengono un atteggiamento di supponenza nei loro confronti. Che poi scontano con l'oblio del mercato."


  9. #29

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    5,159
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    688 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da beapapdv Visualizza Messaggio
    Rodolfo Aricò è senza dubbio un'ottimo artista ma paga ancora oggi il suo carattere che possiamo definire "sopra le righe".
    Abbandonato in vita da alcuni dei suoi migliori mercanti... (ebbe un contratto faraonico con un gallerista tedesco), per il suo "vizio" di vendere lavori sottobanco. Aveva un continuo bisogno di soldi che sperperava velocemente in cose inutili e superflue. Il ricordo di lui e del suo pessimo carattere è ancora vivo e questo danneggia notevolmente la possibilità di un incremento di valore delle sue opere a breve -medio termine.
    concordo !
    io ero uno dei "finanziatori"...solo che appena avuti i soldi li spendeva nell'ultimo gadget tecnologico. Poi ha avuto la bella idea di comperare una casa (bidone) in emilia, e anche lì un pozzo senza fondo, poi finito in nulla
    Comunque come persona era fantastica, peccato per la famiglia........

  10. #30

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    5,159
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    688 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    ti riporto le parole di un mio caro amico:
    "Esperienza personale dei primi anni 90: gli spedisco le foto di due sue opere per l'autentica. Mi chiama lui al telefono, mi invita a casa sua (in uno dei più bei palazzi Liberty di Milano, quello con la scultura di Wildt nell'atrio), mi fa le autentiche e chiacchieriamo un po'. Persona estremamente gentile e disponibile.
    Non voglio dire che non sia vero quello che si dice ma probabilmente era un atteggiamento riferibile al rapporto con i galleristi ed i critici. Conosco altri artisti che pensano che in fondo queste categorie vivono alle loro spalle e quindi mantengono un atteggiamento di supponenza nei loro confronti. Che poi scontano con l'oblio del mercato."

    pensa che in quel palazzo lui affittava due appartamenti: lo studio al piano di sopra e la casa al piano di sotto. Fuori dallo studio c'erano sempre 4/5 opere Puoi immaginare cosa costava. La scultura di Wildt però era nel palazzo di fronte....

Accedi