Investimenti in Fotografia - Pagina 164
UniCredit lancia i nuovi Step Down Memory Cash Collect su azioni europee
UniCredit ha recentemente emesso i nuovi Step-Down Memory Cash Collect, un?evoluzione dei normali Cash Collect che mette insieme diversi elementi ricercati dagli investitori e che ben si sposano con l?attuale …
Enel stella indiscussa del Ftse Mib: 13 rialzi consecutivi e boom di +30% da metà maggio
Non conosce soste la striscia record di rialzi per Enel. Da metà maggio in avanti la salita è stata ininterrotta e anche oggi la musica non cambia: oltre +3% per …
Borsa Italiana chiude euforica con impennata Enel e FCA. Unicredit (+5%) la migliore tra le banche
Nuova giornata di corposi rialzi per Piazza Affari. Il Ftse Mib si è spinto di slancio sopra la soglia psicologica dei 19.000 punti chiudendo in rialzo del 3,54% a 19.641 …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1631
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    5,357
    Mentioned
    149 Post(s)
    Quoted
    1071 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    "La tecnica la imparano anche i muli."
    Pietro Donzelli.

    Acuto osservatore della natura umana ha fatto della semplicità un potente strumento per descrivere quello che il suo occhio e la sua mente coglievano.
    Inquadrature asciutte, composte con cura, ma mai accademiche, ma scontate, sorreggono con grande maestria tutti i suoi lavori, rendendoli parte di un corpus eterogeneo che lo accompagnerà per tutta la vita, in un progetto creativo e filosofico più grande di un semplice insieme di scatti fotografici.

    Investimenti in Fotografia-donzelli5milano.jpg

  2. #1632
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    5,357
    Mentioned
    149 Post(s)
    Quoted
    1071 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    “Se la te diss nagot, fala minga”
    Se non ti dice nulla, non la fare.
    Questo è il significato di una delle espressioni rigorosamente in milanese.

    Donzelli fu un fervente sostenitore del fatto che la fotografia (realista o neo-realista) non fosse altro che una forma artistica della verità.
    Più di ogni altro fotografo italiano del suo tempo, affrontò con schiettezza e coraggio la complessa diatriba tra verità soggettiva e valore artistico dell’opera fotografica in sé diventando un riferimento per il neonato movimento legato alla fotografia neo-realistica italiana.

    Investimenti in Fotografia-unnamed.jpg

    Investimenti in Fotografia-h5298-l59088121_mid.jpg

  3. #1633
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,922
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    814 Post(s)
    Potenza rep
    34561073
    Ohh, hanno definito la nuova data per MIA photo Fair (10-13 Settembre) e sarà nello stesso weekend di miart! Evviva la sinergia!

  4. #1634
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    5,357
    Mentioned
    149 Post(s)
    Quoted
    1071 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Facciano anche il biglietto sinergico (leggi unico)...
    Ciao!!

    Ps, per il problema dei punti relax si stanno già organizzando al meglio.

    Foto sempre di Pietro Donzelli.

    Investimenti in Fotografia-pietro-donzelli-caffe-piazza-napoli-1950-39d9fb0d-cb7b-47c5-a7bd-fe89768296b2.jpg

  5. #1635
    L'avatar di Axelart
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    783
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    95 Post(s)
    Potenza rep
    28929614

    Malcolm Browne

    Una foto storica: L'immolazione di Thích Quảng Đức nella foto di Malcolm Browne che vinse il 1963 World Press Photo of the Year ed il Premio Pulitzer nel 1964.
    The burning monk, 1963
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Investimenti in Fotografia-malcolm-browne.jpg  

  6. #1636
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    4,149
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    437 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Axelart Visualizza Messaggio
    Una foto storica: L'immolazione di Thích Quảng Đức nella foto di Malcolm Browne che vinse il 1963 World Press Photo of the Year ed il Premio Pulitzer nel 1964.
    The burning monk, 1963
    Quella foto è del MOMA.

    Malcolm Browne * SFMOMA

  7. #1637
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    4,149
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    437 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Brett Weston

    Fatico a scrivere su artisti che conosco poco e quindi opto per quelli che colleziono.
    Partiamo dalla foto più datata in collezione e quindi dal suo autore.

    Brett Weston (1911 - 1993)
    Figlio d'arte del più famoso Edward (in realtà il nome completo è Theodore Brett Weston) inizia la sua carriera verso la fine degli anni '20 mentre il padre lavora con Tina Modotti in Messico. La sua tecnica era incentrata a cercare nello scatto un'astrazione ottenuta anche appiattendo distanze e prospettive. Storicamente è forse il primo fotografo a fare dello spazio negativo, e cioè lo spazio che circonda il soggetto principale nella foto (mentre il soggetto principale è conosciuto come “spazio positivo”) il vero soggetto di una fotografia.
    Le sue foto sono incluse nelle collezioni di innumerevoli musei ( ‘Dune’, Brett Weston, 1969 | Tate ) e dal 1996 il collezionista Christian Keesee ha acquisito dalla Brett Weston Estate i diritti su tutto il lavoro di Weston; qualcosa ogni tanto è messo in vendita.
    La foto che segue è della serie "Dune" che ha la forza negli anni '30 di unire padre e figlio sullo stesso soggetto. Molto interessante a tal proposito il libro 503 - Service Unavailable Error

    Sand Dunes
    1934 Original vintage photogravure printed 1935

    Investimenti in Fotografia-weston-brett.jpg

  8. #1638
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    4,149
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    437 Post(s)
    Potenza rep
    0
    per chi volesse approfondire la differenza tra "spazio positivo" e "spazio negativo" rimando alle informazioni contenute in questo sito che è veramente ben fatto

    Capire ed usare gli spazi negativi nella fotografia - Fotografare in Digitale

  9. #1639
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    5,357
    Mentioned
    149 Post(s)
    Quoted
    1071 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Riprendo la foto al messaggio #1641 per una considerazione personale.

    L'uomo cammina tra le macerie a testa bassa, sovrastato e sconfitto dall'imponente muro bianco.
    Un'ombra copre le abitazioni dove prosegue la vita mentre la luce mette in risalto la desolazione causata dalla guerra.

    Milano, via Santo Spirito 1951, questo il titolo, rappresenta le ferite non ancora cicatrizzare del secondo conflitto mondiale e il senso di impotenza del singolo verso gli eventi causati dall'uomo (la natura è assente dall'immagine e non vi è presente nessun richiamo).

    Alla desolazione si aggiunge un senso d'attesa e mistero che richiama le piazze d'Italia, oltre all'architettura incombente anche lì la figura umana è rappresentata da lontano e in ombra anche se in questo caso l'uomo è solo, il suo compagno probabilmente è caduto in guerra.

    Investimenti in Fotografia-2018_02_08_14_19_54-609_de_chirico_3.jpg

    Piazza d'Italia. 1952. Particolare.

    Ma mentre nella metafisica come scriveva Papini "la rivelazione della vanità e dell'inutilità del mondo ci da la salvezza definitiva, la serenità del saggio il quale contempla le cose a cui non è più attaccato come fossero un nulla" qui siamo nella stagione neorealista dove l’attenzione il “reale” è un impegno, una convinzione: descrivere per persuadere, alla trasformazione sociale e politica.

    Da queste premesse negli anni successivi si assisterà alla stagione ricca di ideali, speranze e contraddizioni del boom.
    Ultima modifica di Antipole; 19-03-20 alle 09:26

  10. #1640
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    5,357
    Mentioned
    149 Post(s)
    Quoted
    1071 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Nella macchina fotografica f/64 è la più piccola apertura del diaframma, che permette di ottenere la massima profondità di campo, sia in primo piano che nella distanza.

    "La macchina fotografica – sostiene Edward Weston – deve essere usata per registrare la vita e per rendere la vera sostanza, la quintessenza delle cose in sé, sia si tratti di acciaio lucido o di carne palpitante.
    Se non riesco ad ottenere un negativo tecnicamente perfetto, il valore emotivo o intellettuale della fotogiafia per me è quasi nullo."

    Investimenti in Fotografia-p13096_9.jpg

Accedi