Investimenti in Fotografia - Pagina 159
Impennata rendimenti Btp si farà sentire su debito, ma non subito. Mazziero: prossime emissioni saranno sempre più impegnative
Il debito a luglio ha segnato un nuovo record dal quale solo ora inizierà a scendere, mentre rendimenti dei Btp sono sempre più elevati.
Abbiamo gas (russo) da vendere. La spiegazione del paradosso Italia in attesa del tanto temuto inverno al freddo
In attesa della possibile stangata autunnale delle bollette, una parziale buona notizia arriva dalle quotazioni italiane del gas. Negli ultimi due giorni, il prezzo del gas sul mercato italiano è di quasi due terzi inferiore alle quotazioni sul mercato europeo. Mentre difatti il prezzo TTF, quotato alla Borsa di Amsterdam e punto di riferimento per
Governo Meloni e debito: ‘rischio Italia pesa su UniCredit e Intesa SanPaolo. Bce e legge bilancio fattori chiave’
Non solo Mps: la fiammata dei tassi dei BTP e dello spread che torna sopra la soglia pericolo della Bce mette gli investitori sull'attenti anche di fronte
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1581
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    7,806
    Mentioned
    221 Post(s)
    Quoted
    1487 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Leggere prima il messaggio precedente.

    Per anni si è ritenuto che i ritratti di Carroll fossero meno potenti di quelli di Adamson o della Cameron (grandi fotografi inglesi dell’epoca).
    Tuttavia, egli non aspirava ad altro se non ad ottenere un’immagine bella e armoniosa.

    Conteariamente alla scrittura dove Il nesso “logica e immaginazione” è il fulcro dei suoi lavori.
    Lo scontro tra logica e paradosso che genera quel nonsenso che comprendiamo benissimo.

    Nome: Tav.109-Alexandra-Xie-Rodha-Kitchin-insonne-Christ-Church-Studio-18-maggio-1874-598x600.jpg
Visite: 425
Dimensione: 83.1 KB

  2. #1582
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    7,806
    Mentioned
    221 Post(s)
    Quoted
    1487 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Emile Savitry, pittore surrealista e in seguito fotografo, ha sperimentato tutto ciò che la Parigi degli anni trenta aveva da offrire, entrando in contatto con artisti, scrittori e intellettuali che avevano eletto la città francese loro capitale.

    Il folgorante successo della sua prima mostra surrealista lo fece “fuggire” a Tahiti: fu la sua fortuna.
    Al ritorno da questo viaggio incontrò il grande jazzista Django Reinhard che lo introdusse nel mondo del jazz.
    Il caffè Dôme, La Coupole, il “carrefour Vavin” non lo lasceranno più andare via, riservandogli incontri straordinari: i fratelli Prévert, Paul Grimault, Alberto Giacometti, Charlie Chaplin e altri.

    Emile Savitry. title- sans titre. 1928.

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: emile-savitry-french-title-sans-titre-1928-medium-oil-on-canvas-size-46.5-x-65-cm..jpg 
Visualizzazioni: 4 
Dimensione: 43.1 KB 
ID: 2650459

  3. #1583
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    7,806
    Mentioned
    221 Post(s)
    Quoted
    1487 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    La sua carriera da fotografo si sviluppa attraverso vie differenti: reporter della guerra di Spagna; fotografo di scena per Marcel Carné; di moda per Vogue e Harper’s Bazar.

    Nome: images.jpeg
Visite: 334
Dimensione: 8.0 KB

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: diarios_45301.jpg 
Visualizzazioni: 4 
Dimensione: 78.3 KB 
ID: 2650460

  4. #1584
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    7,806
    Mentioned
    221 Post(s)
    Quoted
    1487 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Antipole Visualizza Messaggio
    incontrò il grande jazzista Django Reinhard che lo introdusse nel mondo del jazz.
    Per non smentire le origini nomadi arriva adesso raccontandoci la sua storia...
    Ciao!!

    La roulotte di famiglia fu divorata da un incendio; Django riportò gravi ustioni, tanto da perdere l'uso della gamba destra e di parte della mano sinistra (l'anulare e il mignolo, distrutti dal fuoco, furono saldati insieme dalla cicatrizzazione).

    A causa della menomazione alla mano sinistra, Reinhardt dovette abbandonare il banjo ed iniziare a suonare la chitarra.

    Nonostante le dita atrofizzate, o forse proprio grazie a queste, sviluppò una tecnica rivoluzionaria...


  5. #1585

    Data Registrazione
    Dec 2018
    Messaggi
    19
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Sono capitato quasi per caso alla Fondazione Sozzani e ho visitato la mostra di Alex Prager...il suo stile "cinematografico" mi ha colpito molto.

    Non mi è piaciuto tutto, ma l'ho trovato interessante...cercherò di approfondire

  6. #1586
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    7,806
    Mentioned
    221 Post(s)
    Quoted
    1487 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Per approfondire terrei buoni i nomi suggeriti nel comunicato stampa...
    Ciao!!

    Ps, nel mentre 2 sue opere.

    Attraverso l’uso di colori vividi e di un immaginario vagamente familiare, Prager è in grado di ricreare un proprio mondo originale in cui esplora temi oscuri in modo seducente e inquietante.

    Le sue radici nascono dalla tradizione fotografica di William Eggleston, Diane Arbus e Cindy Sherman, maestri nell'arte di congelare un indefinibile momento del quotidiano.

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: alex-prager-silver-lake-drive-2.jpg 
Visualizzazioni: 6 
Dimensione: 160.9 KB 
ID: 2650873

    Nome: 9983c8dec85ba447_800x800ar.jpg
Visite: 267
Dimensione: 73.9 KB

  7. #1587
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    33,269
    Mentioned
    205 Post(s)
    Quoted
    8263 Post(s)
    Potenza rep
    42949685

  8. #1588
    L'avatar di Heimat
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    2,080
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    357 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Antipole Visualizza Messaggio
    Per non smentire le origini nomadi arriva adesso raccontandoci la sua storia...
    Ciao!!

    La roulotte di famiglia fu divorata da un incendio; Django riportò gravi ustioni, tanto da perdere l'uso della gamba destra e di parte della mano sinistra (l'anulare e il mignolo, distrutti dal fuoco, furono saldati insieme dalla cicatrizzazione).

    A causa della menomazione alla mano sinistra, Reinhardt dovette abbandonare il banjo ed iniziare a suonare la chitarra.

    Nonostante le dita atrofizzate, o forse proprio grazie a queste, sviluppò una tecnica rivoluzionaria...

    Django è uno dei miei miti musicali. Grazie Antipole per averlo citato. Non conosceva la musica ed un giorno mentre stava conversando con altri musicisti, udendo parlare di scale chiese: ma cosa sono le scale ? Mitico.

  9. #1589
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    7,806
    Mentioned
    221 Post(s)
    Quoted
    1487 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    L'agenzia fotografica Rapho è stata fondata a Parigi nel 1933 da Charles Rado (vedi foto) immigrato ungherese.
    Acronimo formato da Rado-Photo, è una delle più antiche agenzie di stampa specializzate nella fotografia umanistica.

    Nato a Kisvarda, in Ungheria, nel 1899, Rado ha lavorato in Germania per il servizio di foto di notizie Ullstein Ver lag, con l'ascesa del partito nazista si trasferì a Parigi.

    Nome: Yousuf-Karsh-Charles-Rado-01-768x958.jpg
Visite: 156
Dimensione: 68.3 KB

  10. #1590
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    7,806
    Mentioned
    221 Post(s)
    Quoted
    1487 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Inizialmente rappresentava il piccolo gruppo di amici ungheresi e fotografi rifugiati Brassaï, Nora Dumas, Ergy Landau e Ylla.
    Costretto a chiudere l'agenzia durante la seconda guerra mondiale, partì per gli Stati Uniti nel 1940.

    Aprì un ufficio di New York City nella 59 East 54th Street, Rapho Guillumette Pictures, con il fotografo Paul Guillumette.
    Rapho fu riaperto a Parigi nel 1946 da Raymond Grosset.
    Rado e Grosset hanno collaborato con: Robert Doisneau, Édouard Boubat, Denis Brihat, Bill Brandt, Ken Heyman, Izis, André Kertész, Yousuf Karsh, Jacques Henri Lartigue, Janine Niépce, Willy Ronis e Sabine Weiss.
    Foto di René Maltête.

    Nome: gamma_rha007706.jpg
Visite: 156
Dimensione: 153.5 KB

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: gamma_5449857-x540q100.jpg 
Visualizzazioni: 5 
Dimensione: 46.3 KB 
ID: 2651665

Accedi