Milano (città) - Osservatorio mercato immobiliare - Parte X - Pagina 37
Impennata rendimenti Btp si farà sentire su debito, ma non subito. Mazziero: prossime emissioni saranno sempre più impegnative
Il debito a luglio ha segnato un nuovo record dal quale solo ora inizierà a scendere, mentre rendimenti dei Btp sono sempre più elevati.
Abbiamo gas (russo) da vendere. La spiegazione del paradosso Italia in attesa del tanto temuto inverno al freddo
In attesa della possibile stangata autunnale delle bollette, una parziale buona notizia arriva dalle quotazioni italiane del gas. Negli ultimi due giorni, il prezzo del gas sul mercato italiano è di quasi due terzi inferiore alle quotazioni sul mercato europeo. Mentre difatti il prezzo TTF, quotato alla Borsa di Amsterdam e punto di riferimento per
Governo Meloni e debito: ‘rischio Italia pesa su UniCredit e Intesa SanPaolo. Bce e legge bilancio fattori chiave’
Non solo Mps: la fiammata dei tassi dei BTP e dello spread che torna sopra la soglia pericolo della Bce mette gli investitori sull'attenti anche di fronte
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #361

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    10,363
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    6630 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Comunicato vuoto, fatto per fare pubblicità ad open fiber e a uptown.
    Praticamente tutta Milano è cablata da anni in FTTH, in questo uptown non ha nulla di più del peggior quartiere popolare.

    Milano è stata una delle prime, ma ormai praticamente tutte le maggiori città sono cablate (e con contributi pubblici lo stesso sta avvenendo anche in comuni minori).
    Ma piu che altro, tutto sto smart cosa sarebbe?

    Cioè dipingono un quartiere nuovo con servizi, ok, ma non mi par nulla rivoluzionario. Magari non colgo io eh

  2. #362
    L'avatar di Alanford701
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    3,785
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    238 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    https://www.immobiliare.it/annunci/97293418/

    … e di questa cosa ne pensate ?
    Formulo meglio la domanda, parte da offerta minima 170.000
    A quanto pensiate si arrivi?

  3. #363

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    3,631
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    2369 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da micky1977 Visualizza Messaggio
    Sono sincera, non sono completamente d'accordo. Non conosco Vicenza ma è molto probabile che io non avrei potuto avere un reddito come il mio lì.
    Ed è quello che ho specificato prima. I miei compagni di classe sono mediamente degli operai/commessi/impiegati di basso livello. Restando lì non avrei potuto avanzare di carriera
    Nessuno lo mette in dubbio ma una famiglia con due lavori simili a te e tuo marito a vicenza seppur con Ral inferiore molto probabilmente ha una qualita' della vita maggiore rispetto alla tua nella periferia milanese

  4. #364

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    10,363
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    6630 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Sono semplicemente diverse gradazioni di grigio imho.
    Boh. Può essere eh.

    Nella mia esperienza le periferie o gli hinterland dormitori sono proprio zone abbastanza anonime con tessuto sociale molto simile. Figli per gran parte dell'immigrazione meridionale che fu, noto una certa omogeneità nelle mode e nelle abitudini sociali.

    Chiaramente ogni cittadina ha le sue caratteristiche, ma nella mia vita "da paesano" ho sempre riscontrato una maggior attenzione allo status da parte dei "cittadini" di Lodi, volto a smarcarsi da noi "campagnoli".
    Lo stesso fenomeno l'ho visto in 5 anni di vita mantovana.

    Se fai due passi in centro a Lodi vedi subito qualche auto costosa, persone con abiti costosi e cani alla moda.
    A Milano vedo le stesse dinamiche moltiplicate x10 in certi gruppi sociali (es amici della mia ragazza ex Bocconi), ma anche una grande varietà di contesti sociali tra cui scegliere.

  5. #365

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    10,363
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    6630 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Alanford701 Visualizza Messaggio
    https://www.immobiliare.it/annunci/97293418/

    … e di questa cosa ne pensate ?
    Formulo meglio la domanda, parte da offerta minima 170.000
    A quanto pensiate si arrivi?
    Sono piuttosto ignorante nel mercato aste, non saprei

  6. #366
    L'avatar di Antonius Full Tilt
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    2,068
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1517 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da cecc88 Visualizza Messaggio
    No, non è lo stesso.

    La teoria linkata da Antonius, che condivido, indica come i white collar ad alto reddito siano propensi a spendere una quota importante delle loro entrate in lussi, ossia alzano il tenore di vita. Questa visione mi trova d'accordo e vedo conferme nella vita sociale: molti high-income dedicano molto tempo al lavoro e spesso sono persone che hanno sacrificato molto alla causa lavorativa per cui cercano una sorta di compenso attraverso acquisti lussuosi.

    Queste dinamiche hanno a che fare con il vivere in centro/semicentro (il white collar che ha reddito alto pretende di stare in un posto bello e prestigioso), ma non hanno sostanzialmente attinenza con le periferie o con l'hinterland.
    L'abitante di Rozzano non ha certamente maggiori necessita di "sfoggio" rispetto all'abitante di Vicenza, anzi se proprio devo essere sincero nella mia esperienza ho notato più pressione sociale nei contesti di provincia (l'abito della domenica, lo struscio) come Mantova o Lodi rispetto ai contesti di periferia/hinterland, dove sostanzialmente vige un anonimato generale e a nessuno frega troppo degli altri.

    Le dinamiche di status sono legate al gruppo sociale in cui si è inseriti, dove in determinati contesti si tende a spendere per inserirsi o non sentirsi esclusi.
    Vorrei provare a dire la mia sull'argomento, prendendo in considerazione alcuni utenti che hanno rivelato pubblicamente alcuni elementi della loro vita rilevanti per la discussione. Spero che questo mio modo di fare non sia fuori luogo: se qualcuno degli utenti che citerò ci legge e non apprezza questa analisi, è un suo diritto e modificherò o cancellerò subito il messaggio.

    @Luzern2 e @GreedyTrader abitano rispettivamente in provincia di Pistoia e in Umbria, dove possono usufruire di prezzi immobiliari molto contenuti per risparmiare e investire. In particolare, Greedy ha dichiarato in diversi messaggi che prima lavorava a Roma, ma ha deciso di trasferirsi per puntare il più possibile sul capitale da mettere a reddito, ed il meno possibile sul reddito dal lavoro e sulla "casetta stivaletta" come salvadanaio patrimoniale.

    E' importante notare che comprare casa a "Massa e Cozzile" o a Narni è molto più economico rispetto a Rozzano, con molto minor rischio che la zona diventi pericolosa. Per questo motivo, secondo me la decisione presa da questi due utenti va considerata "di default" come quella migliore disponibile, qui in Italia, dal punto di vista dell'accumulazione patrimoniale. Precisiamo che si è a meno di 1h di macchina da Firenze o Roma.

    Quanto scritto sopra non toglie che esista una minoranza di eccezioni, per la quale la scelta ottimale è differente: sia @micky1977 sia @Napoli1986 hanno dichiarato di poter beneficiare di redditi molto maggiori abitando a Milano. In questo genere di situazioni, sempre meno frequenti considerato il mercato del lavoro attuale, il gioco può assolutamente valere la candela se si acquista casa con saggezza, come entrambi gli utenti hanno fatto.

    E' importante notare come in tutti e 4 i casi l'impostazione di fondo sia la stessa: avere una strategia chiara e soprattutto utilizzare il reddito, sia da lavoro che da capitale, come strumento per consolidare il patrimonio. In questo modo ci si mette al riparo dai saliscendi dell'economia reale, e gradualmente si aumenta il proprio margine di manovra in situazioni di vario genere. Poter cambiare lavoro senza ansie, poter lavorare meno, potersi liberare prima del mutuo, eccetera eccetera.

  7. #367

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    25,092
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    9023 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da micky1977 Visualizza Messaggio
    Sono andata a vivere in un paesello quando mio padre si è stufato di Milano... lui ambiva alla villetta con orto e robe così. Io, appena ho potuto, sono tornata a Milano andando a vivere da sola, all'inizio in affitto e, quando si è liberata, nella vecchia casa dei miei genitori che poi è diventata anche casa coniugale.
    L'aiuto che abbiamo avuto è non pagare l'affitto per una decina d'anni, che è già tanta roba.
    Abbiamo acquistato l'anno scorso, circa 130 mq a circa 3 mila/mq + box, in periferia. Mutuo tasso fisso
    Per il resto, ci siamo fatti un mazzo tanto
    Se foste andati in affitto sarebbe cambiato l'esito di un eventuale futuro acquisto? Immagino di si.

  8. #368

    Data Registrazione
    May 2022
    Messaggi
    100
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    78 Post(s)
    Potenza rep
    1
    https://www.tgcom24.mediaset.it/econ...-202202k.shtml

    +200k abitanti in 4 anni mi sembra tanto rispetto ai numeri degli ultimi anni

  9. #369
    L'avatar di 123abc
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    4,659
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    3640 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Mill Burray Visualizza Messaggio
    https://www.tgcom24.mediaset.it/econ...-202202k.shtml

    +200k abitanti in 4 anni mi sembra tanto rispetto ai numeri degli ultimi anni
    Se davvero ci sono progetti per la costruzione di appartamenti per 200k nuovi residenti questo sarà la tomba del mercato immobiliare milanese.

    Ad oggi comunque su immobiliare ce ne sono solo 2500 in vendita per lo stato "nuovo/in costruzione".
    Ultima modifica di 123abc; 28-07-22 alle 10:37

  10. #370

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    3,631
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    2369 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Se davvero ci sono progetti per la costruzione di appartamenti per 200k nuovi residenti questo sarà la tomba del mercato immobiliare milanese.

    Ad oggi comunque su immobiliare ce ne sono solo 2500 in vendita per lo stato "nuovo/in costruzione".
    Molti nuovi interventi non vengono pubblicizzati su immobiliare

Accedi