frazionamento abitazione unifamiliare - utenze
Cathie Wood stecca ancora, ARK compra azioni Robinhood prima del crollo e continua il 2021 disastroso del suo ETF di punta
Nuovo passo falso di Cathie Wood in un 2021 non certo roseo dopo i fasti del 2020. La sua ARK Investment Management ha ampliato le sue scommesse su Robinhood proprio …
Amazon cenerentola dei Faang nel 2021 e Bezos perde la scia di Musk tra i paperoni di Wall Street. Trimestrale confermerà il momento no?
Si avvicina il test conti per Amazon. Il 28 ottobre, dopo la campanella di chiusura, il colosso del cloud e dell’e-commerce diramerà i conti del trimestre tra luglio e settembre. …
Unicredit: cosa attendersi da conti 3° trimestre e stime analisti su dividendi futuri. Orcel dovrà parare mitraglia domande su MPS
Forte attesa per i conti di Unicredit, prima banca di Piazza Affari che si presenta al test dei conti del terzo trimestre 2021. Il cda si è riunito oggi con …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Feb 2020
    Messaggi
    70
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    46 Post(s)
    Potenza rep
    1717989

    frazionamento abitazione unifamiliare - utenze

    Nei prossimi giorni verrà trasmessa dal nostro tecnico incaricato la CILA in cui sono indicate le modeste lavorazioni necessarie alla divisione di una U.I. (abitazione unifamiliare) in due unità indipendenti. Alla chiusura dei lavori sarà effettuato il frazionamento catastale e l’agibilità delle due unità.
    Non appena saranno concluse le formalità amministrative l’intenzione è quella di suddividere il nucleo familiare attuale, attualmente costituito dai miei genitori, mia moglie, mio figlio ed il sottoscritto in due nuclei familiari, uno composto esclusivamente dai miei genitori.
    È assolutamente necessario richiedere l’attivazione nella nuova unità immobiliare di nuove utenze (acqua, elettricità etc), o considerato che comunque entrambe le unità immobiliari appartengono al medesimo proprietario si può evitare tale incombenza evitando quindi ulteriori costi fissi? grazie

  2. #2

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    308
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    216 Post(s)
    Potenza rep
    9503333
    Citazione Originariamente Scritto da john2020 Visualizza Messaggio
    Nei prossimi giorni verrà trasmessa dal nostro tecnico incaricato la CILA in cui sono indicate le modeste lavorazioni necessarie alla divisione di una U.I. (abitazione unifamiliare) in due unità indipendenti. Alla chiusura dei lavori sarà effettuato il frazionamento catastale e l’agibilità delle due unità.
    Non appena saranno concluse le formalità amministrative l’intenzione è quella di suddividere il nucleo familiare attuale, attualmente costituito dai miei genitori, mia moglie, mio figlio ed il sottoscritto in due nuclei familiari, uno composto esclusivamente dai miei genitori.
    È assolutamente necessario richiedere l’attivazione nella nuova unità immobiliare di nuove utenze (acqua, elettricità etc), o considerato che comunque entrambe le unità immobiliari appartengono al medesimo proprietario si può evitare tale incombenza evitando quindi ulteriori costi fissi? grazie
    Il fatto che appartengano allo stesso proprietario non penso ti possa esimere dallo stipulare contratti di fornitura di energia elettrica o acqua per ogni singola abitazione. Tra l'altro anche il costo ad es. dell'acqua in molti comuni è parametrato ai consumi in mc. Voglio dire che per ogni abitazione i primi mc di acqua hanno un costo e quelli seguenti uno maggiore. Va da se che con un solo contratto i consumi delle due abitazioni si cumulerebbero con costi maggiori. Altro discorso da fare è per l'energia elettrica che prevede una potenza impegnata per ogni abitazione (di norma 3 kwh).

  3. #3

    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    287
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    120 Post(s)
    Potenza rep
    9316327
    Citazione Originariamente Scritto da beowulf56 Visualizza Messaggio
    Il fatto che appartengano allo stesso proprietario non penso ti possa esimere dallo stipulare contratti di fornitura di energia elettrica o acqua per ogni singola abitazione. Tra l'altro anche il costo ad es. dell'acqua in molti comuni è parametrato ai consumi in mc. Voglio dire che per ogni abitazione i primi mc di acqua hanno un costo e quelli seguenti uno maggiore. Va da se che con un solo contratto i consumi delle due abitazioni si cumulerebbero con costi maggiori. Altro discorso da fare è per l'energia elettrica che prevede una potenza impegnata per ogni abitazione (di norma 3 kwh).
    Concordo con te sul fatto delle tariffe, ma ai fini della residenza non è tassativamente necessario attivare nuove utenze.

  4. #4

    Data Registrazione
    Feb 2020
    Messaggi
    70
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    46 Post(s)
    Potenza rep
    1717989
    Citazione Originariamente Scritto da geomarc Visualizza Messaggio
    Concordo con te sul fatto delle tariffe, ma ai fini della residenza non è tassativamente necessario attivare nuove utenze.
    volevo appunto sapere se era tassativo attivare nuove utenze; credo che molti dei costi delle utenze siano dovuti ai costi fissi e che in ogni caso anche se i costi variabili fossero leggermente superiori sarebbe per me conveniente. Ad ogni modo abbiamo già 6 kW + pannelli fotovoltaici ed è praticamente impossibile eccedere la potenza disponibile. L'attivazione di nuove utenze presuppone l'installazione di ulteriori contatori (leggasi ulteriori costi)+ relativi lavori elettrici ed idraulici (ed ulteriori costi)

  5. #5

    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    175
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    35 Post(s)
    Potenza rep
    8879786
    Si, se dividi l'abitazione in due unità indipendenti e le frazioni, per quanto riguarda energia e gas (ma probabilmente anche per l'acqua) hai l'obbligo di attivare nuove utenze, altrimenti diventi un "cliente finale nascoso" (vedi delibera 276/2017 dell'arera) e sei sanzionabile.

    Considerando che solo tra energia e gas hai circa 250€/anno di costi fissi in bolletta, valuta bene se ti conviene dividere le unità...

  6. #6

    Data Registrazione
    Feb 2020
    Messaggi
    70
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    46 Post(s)
    Potenza rep
    1717989
    Citazione Originariamente Scritto da iceblue Visualizza Messaggio
    Si, se dividi l'abitazione in due unità indipendenti e le frazioni, per quanto riguarda energia e gas (ma probabilmente anche per l'acqua) hai l'obbligo di attivare nuove utenze, altrimenti diventi un "cliente finale nascoso" (vedi delibera 276/2017 dell'arera) e sei sanzionabile.

    Considerando che solo tra energia e gas hai circa 250€/anno di costi fissi in bolletta, valuta bene se ti conviene dividere le unità...
    Non conoscevo la delibera in questione, ti ringrazio. Dal punto di vista economico considerato che ho due figli piccoli (bonus nido, assegno unico etc) anche se dovessi attivare nuove utenze mi converrebbe eseguire il frazionamento. Se potessi evitare di attivare nuove utenze mi converrebbe ancora di più. In ogni caso ho sempre ritenuto che le utenze imprescindibili siano acqua ed energia elettrica e che si possa evitare di avere ad esempio l'utenza del gas (riscaldamento attraverso legna ad esempio + cucina ad induzione anziché fornelli)

  7. #7

    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    287
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    120 Post(s)
    Potenza rep
    9316327
    Citazione Originariamente Scritto da iceblue Visualizza Messaggio
    Si, se dividi l'abitazione in due unità indipendenti e le frazioni, per quanto riguarda energia e gas (ma probabilmente anche per l'acqua) hai l'obbligo di attivare nuove utenze, altrimenti diventi un "cliente finale nascoso" (vedi delibera 276/2017 dell'arera) e sei sanzionabile.

    Considerando che solo tra energia e gas hai circa 250€/anno di costi fissi in bolletta, valuta bene se ti conviene dividere le unità...
    Quanto riporti è previsto dai regolamenti degli enti erogatori, giusto?
    Personalmente non ho l'allacciamento all'acquedotto, pur avendo l'acqua in abbondanza, e non ho avuto alcun problema a ottenere la residenza

  8. #8

    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    2,707
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    305 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    a me risulta che solo la fornitura di energia elettrica ha vincoli sulla erogazione su più unità catastali ma in questo caso non dovrebbero esserci vincoli in quanto appartengono allo stesso proprietario. Un dubbio mi sorge in riferimento al canone RAI che passato in bolletta potrebbe aver imposto nuovi vincoli

  9. #9
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    20,224
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    8170 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da angy2007 Visualizza Messaggio
    ....... Un dubbio mi sorge in riferimento al canone RAI che passato in bolletta potrebbe aver imposto nuovi vincoli
    E, perché?
    In questo caso i fruitori del servizio RAI (e possessori di tv) sarebbero gli stessi di prima; perché la sola divisione in due u.i. dovrebbe comportare il cambio di tassazione?

  10. #10

    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    400
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    234 Post(s)
    Potenza rep
    3746072
    Se dividi l'immobile in due unità, credo che dovrai anche presentare delle conformità degli impianti.
    Acqua fredda, acs e riscaldamento potrebbero essere condominiali, la luce elettrica la vedo difficile.
    Il costo dell'acqua non solo è parametrato ai mc, ma varia anche in base al numero di residenti.
    Se hai un contatore x 2 unità immobiliari deve comunicare all'ente gestore il totale di residenti.
    Comunque la via più semplice è chiederlo al tuo tecnico

Accedi