Riforma del catasto - Pagina 33
Triboo: ricavi ed ebitda in forte crescita nei primi 9 mesi 2021
Primi nove mesi dell’anno con ricavi e margini in crescita a doppia cifra per Triboo, gruppo attivo nel settore digitale e quotato sul mercato MTA di Borsa Italiana. I ricavi …
Piazza Affari apre dicembre avanti tutta: sprint di Stellantis e Unicredit, il risk-on penalizza Diasorin
Avvio di dicembre a spron battuto per Piazza Affari dopo le tensioni della vigilia dettate dalle parole di Jerome Powell che ha anticipato la possibilità di un tapering accelerato da …
Tavares (Stellantis) lancia allarme elettrificazione forzata e indica due scenari possibili
Ferma presa di posizione dell'amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, sulla spinta in atto verso l'elettrificazione del mercato automobilistico. Il ceo di Stellantis ritiene che le pressioni esterne sulle case …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Visualizza Risultati Sondaggio: Sei favorevole ad una revisione del catasto?

Partecipanti
78. Non puoi votare in questo sondaggio
  • SI

    50 64.10%
  • NO

    28 35.90%
  1. #321
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8,223
    Mentioned
    128 Post(s)
    Quoted
    6941 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    ma che c'entra il canone tv o la legge sul fumo la stai buttando in caciara. la lobby della PA ma di cosa parli.
    Qua non parliamo di 20 regioni ma di quasi 8000 comuni, poi per me tasse immobiliari che nn vengono spese sul territorio è una pura follia.
    Comunque ormai si è capito, la riforma è assolutamente impossibile sul piano sostanziale. metteranno delle nuove stime accanto al valore attuale buone solo per le statistiche e per la commissione europea che deve sganciare i soldi del PNRR, una bella cerimonia con alti burocrati per presentare il SIT e festa finita. Gli amici di Chavez/Maduro di questo thread si dovranno rassegnare
    il sistema fiscale italiano è regressivo, non è certo una novità e non è certo un caso.

  2. #322
    L'avatar di 123abc
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    3,847
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    3078 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    ma che c'entra il canone tv o la legge sul fumo la stai buttando in caciara. la lobby della PA ma di cosa parli.
    Qua non parliamo di 20 regioni ma di quasi 8000 comuni, poi per me tasse immobiliari che nn vengono spese sul territorio è una pura follia.
    Comunque ormai si è capito, la riforma è assolutamente impossibile sul piano sostanziale. metteranno delle nuove stime accanto al valore attuale buone solo per le statistiche e per la commissione europea che deve sganciare i soldi del PNRR, una bella cerimonia con alti burocrati per presentare il SIT e festa finita. Gli amici di Chavez/Maduro di questo thread si dovranno rassegnare
    il sistema fiscale italiano è regressivo, non è certo una novità e non è certo un caso.
    Tu la stai buttando in caciara, parlando di Chavez e Maduro e sventolando tue supposizioni solo per parlare alla pancia delle persone e soffiando sulle loro "paure". Tu stai solo facendo lobbying per difendere i tuoi interessi. In Draghi we trust!

  3. #323
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8,223
    Mentioned
    128 Post(s)
    Quoted
    6941 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    ma per favore siete vuoi che non avete ancora capito come funziona il fisco italiano e come vengono scritte le leggi. gli enti locali hanno una spesa incontrollabile, il vero buco nero dei conti pubblici dovuta a decenni di clientelismo, enti inutili, municipalizzate fallite, poltronifici. Su questo ci stanno infiniti studi. tantissimi enti sono in dissesto. Ogni occasione è buona per aumentare il prelievo fiscale, continua questa storia da anni. inoltre siccome non si costruisce più o molto meno e l'economia va male, le tasse che vengono da quella parte ristagnano. ora non prendono più neanche le tasse di soggiorno del turismo. Quale migliore occasione di fare cassa sui mattoni, poi come trova i soldi chi ci abita sti cavoli.
    è assolutamente evidente che non sia l'equità a muovere la riforma ma l'esigenza di cassa per le spese correnti, mentre per l'UE è essenziale far emergere imponibile in modo da garantire il debito pubblico italiano.

  4. #324
    L'avatar di 123abc
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    3,847
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    3078 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    ma per favore siete vuoi che non avete ancora capito come funziona il fisco italiano e come vengono scritte le leggi. gli enti locali hanno una spesa incontrollabile, il vero buco nero dei conti pubblici dovuta a decenni di clientelismo, enti inutili, municipalizzate fallite, poltronifici. Su questo ci stanno infiniti studi. tantissimi enti sono in dissesto. Ogni occasione è buona per aumentare il prelievo fiscale, continua questa storia da anni. inoltre siccome non si costruisce più o molto meno e l'economia va male, le tasse che vengono da quella parte ristagnano. ora non prendono più neanche le tasse di soggiorno del turismo. Quale migliore occasione di fare cassa sui mattoni, poi come trova i soldi chi ci abita sti cavoli.
    è assolutamente evidente che non sia l'equità a muovere la riforma ma l'esigenza di cassa per le spese correnti, mentre per l'UE è essenziale far emergere imponibile in modo da garantire il debito pubblico italiano.
    Altra sventolata populista...ma sai che il 25% dell'IMU (mi pare la cifra sia quella) viene bellamente evasa e non se ne accorge nessuno?

    E se si arriva quasi al 50% in Calabria siamo comunque a percentuali enormi pure in posti civili come l'Emilia Romagna che rappresenta il minimo al 15%...
    Ultima modifica di 123abc; 28-09-21 alle 09:37

  5. #325

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Mah, riforme concrete da commentare non ce ne sono: qualunque articolo avrà dentro ipotesi commentate (anche dire che sarà a gettito invariato o che portera a minore Irpef) può esser considerato disinformazione.

    Detto ciò, la vedo difficile fare una riforma a gettito invariato: ti troveresti dentro comuni con gettito dimezzato e difficoltà di bilancio eccessive.
    Affermazioni di sottosegretaria all'Economia Maria Cecilia Guerra e del presidente della commissione Finanze Luigi Marattin. Bastano come fonti?

  6. #326
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    4,041
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3377 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da rentista Visualizza Messaggio
    Affermazioni di sottosegretaria all'Economia Maria Cecilia Guerra e del presidente della commissione Finanze Luigi Marattin. Bastano come fonti?
    Sono sempre interviste, anticipazioni e/o "gossip".
    Sulla raccomandazione della commissione finanze in tema di fondi pensione ci abbiamo aperto tre thread diversi ad eviscerare ogni singola intervista/post facebook/riga della raccomandazione, e ancora non si è capito quale è la proposta concreta.

    Il problema è prima di tutto di forma: finché non c'è una proposta di legge, qualunque articolo giornalistico sul tema può esser considerato "disinformazione" o "indiscrezioni da fonti anonime ma attendibili". Tu invece mi sembra parli di "disinformazione" su artioli che come messaggio sono contrari alle tue preivsioni/speranze.

    Poi possiamo parlare di sostanza: IMHO una riforma del catasto a gettito invariato non è
    - operativamente fattibile: i comuni non sono in grado di riscuotere IMU da immobili regolarmente censiti (25% di evasione), figurati andare a controllare/stimare/aggiornare i valori catastali in maniera veritiera
    - economicamente sensata: i comuni sono in dissesto, qualunque riforma sarà a gettito maggiorato (come l'introduzione dell'imu seconde case con i coefficienti al 160%)
    - ideologicamente sostenibile: le tendenze sono quelle di spingere le ristrutturazioni (per temi di incentivo al lavoro nell'edilizia e all'efficienza energetica) e le grandi aziende (per inefficienze e scarsità di valore aggiunto delle microimrpese) --> punire chi ristruttura (migliorando valori commerciali) o chi lavora per vivere (va in città) nella società odierna è un contro-senso

    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Altra sventolata populista...ma sai che il 25% dell'IMU (mi pare la cifra sia quella) viene bellamente evasa e non se ne accorge nessuno?
    Quella IMU evasa, però, non è frutto di valori catastali errati.
    E' frutto di gente che semplicemente non paga (e non pagherebbe ne' con valori catastali più bassi ne' con valori catastali più alti).

  7. #327
    L'avatar di 123abc
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    3,847
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    3078 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Sono sempre interviste, anticipazioni e/o "gossip".
    Sulla raccomandazione della commissione finanze in tema di fondi pensione ci abbiamo aperto tre thread diversi ad eviscerare ogni singola intervista/post facebook/riga della raccomandazione, e ancora non si è capito quale è la proposta concreta.

    Il problema è prima di tutto di forma: finché non c'è una proposta di legge, qualunque articolo giornalistico sul tema può esser considerato "disinformazione" o "indiscrezioni da fonti anonime ma attendibili". Tu invece mi sembra parli di "disinformazione" su artioli che come messaggio sono contrari alle tue preivsioni/speranze.

    Poi possiamo parlare di sostanza: IMHO una riforma del catasto a gettito invariato non è
    - operativamente fattibile: i comuni non sono in grado di riscuotere IMU da immobili regolarmente censiti (25% di evasione), figurati andare a controllare/stimare/aggiornare i valori catastali in maniera veritiera
    - economicamente sensata: i comuni sono in dissesto, qualunque riforma sarà a gettito maggiorato (come l'introduzione dell'imu seconde case con i coefficienti al 160%)
    - ideologicamente sostenibile: le tendenze sono quelle di spingere le ristrutturazioni (per temi di incentivo al lavoro nell'edilizia e all'efficienza energetica) e le grandi aziende (per inefficienze e scarsità di valore aggiunto delle microimrpese) --> punire chi ristruttura (migliorando valori commerciali) o chi lavora per vivere (va in città) nella società odierna è un contro-senso
    Perchè non dovrebbe essere operativamente fattibile? Il lavoro lo farebbero gli uffici AdE provinciali, non i comuni. E tra l'altro, il lavoro è già fatto con le quotazioni OMI che coprono tutto il territorio nazionale. Al massimo c'è bisogno di aggiustamenti e di decidere l'algoritmo da utilizzare (i tecnici impiegherebbero meno di 2 mesi a fare entrambi i lavori).

    Perchè non economicamente sostenibile? Thumb rule, i comuni prendono circa il 15% delle proprie risorse dall'IMU, nessuna revisione sposterebbe del 50% il gettito in comuni medio-grandi, possibile per comuni piccoli, una revisione a livello comunale del 20% in meno significherebbe rinunciare al 3% degli introiti annui, basterebbe che si facesse un pò di efficienza e un risparmio annuo del 3% può venire fuori in qualunque organizzazione, se la riduzione fosse superiore basterebbe prevedere una perequazione a livello regionale in cui la zone che dal 1989 ad oggi hanno guadagnato di più in termini di valore delle case (principalmente capoluoghi di regione e zone turistiche) sovvenzionerebbero gli altri comuni (principalmente le aree rurali) che hanno perso valore. Mi aspetto che tutti o quasi i capoluoghi di provincia vedrebbero modifiche piccole nel gettito.

    Inoltre la rendita catastale non è mai stata associata alla vetustà di un immobile e quindi non ha rilevato l'eventuale ristrutturazione o altro in tal senso. Quindi basterebbe non modificare questo elemento, ovvero stabilire che la tassazione fosse un valore permillare sul valore medio dello stato OMI "NORMALE", ovvero nè nuovo nè vecchio. Questo, al contrario di come scrivi tu, incentiverebbe le ristrutturazioni anche pesanti perchè la casa aumenterebbe di valore, ma non l'imposizione fiscale.

    Inoltre la (grande) città va ambientalmente disincentivata più possibile perchè è straenergivora, non è vero che chi lavora lo fa solo nelle grandi città. Molti lavori sono remotizzabili e questo farebbe anche da calmiere dei prezzi nelle grandi città a beneficio di tutti.

    Infine aggiungo che lo Stato per equilibrare la sua posizione in modo paritario con il cittadino dovrebbe anche introdurre un'opzione come qualcuno anche qui ha suggerito tale per cui se il Fisco valorizza 100 la casa di un contribuente si impegna a comprarla a 70 (se il cittadino gliela intende vendere), inserendo anche una valorizzazione massima per hp pari a 50k. Questo servirebbe a dare più legittimità alla riscossione sugli immobili che hanno poco o non hanno per nulla mercato.

    Ecco, la riforma così strutturata sarebbe:
    - equa;
    - trasparente;
    - paritaria con il contribuente;
    - incentivante al miglioramento del patrimonio abitativo.



    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Quella IMU evasa, però, non è frutto di valori catastali errati.
    E' frutto di gente che semplicemente non paga (e non pagherebbe ne' con valori catastali più bassi ne' con valori catastali più alti).
    No, certo. L'ho introdotta semplicemente perchè Greedy Trader continua a "urlare" che il fisco è una sanguisuga facendogli notare che i comuni manco sanno che crediti hanno e che quindi racconta una storia che non corrisponde al vero.

    Bisognerebbe fare un test: prova a non pagare IMU su una seconda casa e vedi quanti comuni vengono a chiedertela...statisticamente almeno 2 o 3 su 10 non se ne accorgerebbero nemmeno...questo non è un sistema fiscale sanguisuga, seppur io sia il primo a dire che se si incappa nel funzionario o nell'ufficio fiscale sbagliato il contribuente fa fatica a discutere in modo paritario nel merito.

    PS. Con una riforma si potrebbe anche prevedere dei flussi informatici tra uffici AdE provinciali e comuni per riallineamento immobili mappati e vedi che gli immobili che mancano saltano tutti fuori, si introduce una responsabilità in capo al dirigente dell'ufficio tributi di ogni comune (del tipo che se non riscuoti almeno il 95% del dovuto sei sanzionabile) e vedi che l'evasione crolla di botto...
    Ultima modifica di 123abc; 28-09-21 alle 11:13

  8. #328

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Il problema è prima di tutto di forma: finché non c'è una proposta di legge, qualunque articolo giornalistico sul tema può esser considerato "disinformazione" o "indiscrezioni da fonti anonime ma attendibili". Tu invece mi sembra parli di "disinformazione" su artioli che come messaggio sono contrari alle tue preivsioni/speranze.
    Confondi delle dichiarazioni del sottosegretario ministero economia e finanze (principio di equità senza aumento del gettito aggregato) con la caccia al voto del politico di turno (basta tasse, colla riforma ci massacreranno di tasse).
    Non se ne farà nulla della riforma? Peccato per la maggioranza di chi ha votato in questo thread auspicando tale riforma.

  9. #329

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Poi possiamo parlare di sostanza: IMHO una riforma del catasto a gettito invariato non è
    - operativamente fattibile: i comuni non sono in grado di riscuotere IMU da immobili regolarmente censiti (25% di evasione), figurati andare a controllare/stimare/aggiornare i valori catastali in maniera veritiera
    - economicamente sensata: i comuni sono in dissesto, qualunque riforma sarà a gettito maggiorato (come l'introduzione dell'imu seconde case con i coefficienti al 160%)
    - ideologicamente sostenibile: le tendenze sono quelle di spingere le ristrutturazioni (per temi di incentivo al lavoro nell'edilizia e all'efficienza energetica) e le grandi aziende (per inefficienze e scarsità di valore aggiunto delle microimrpese) --> punire chi ristruttura (migliorando valori commerciali) o chi lavora per vivere (va in città) nella società odierna è un contro-senso
    A mio parere una riforma coi principi esposti da Guerra è fattibile, sensata e ideologicamente sostenibile

    E pensa che io non voto per il partito di cui fa parte anzi coll'età mi sto spostando ideologicamente più a destra (gli anziani diventano più conservatori)
    Ultima modifica di rentista; 28-09-21 alle 11:28

  10. #330
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8,223
    Mentioned
    128 Post(s)
    Quoted
    6941 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    guarda perchè non vai a fare il direttore dell'agenzia delle entrate così magari mi convinci
    finchè ci saranno questi burocrati succhiasangue non mi fido
    l'imposizione fiscale in Italia è tra le più alte al mondo con servizi di certo non all'altezza dell'imposizione per cui ogni epiteto se lo meritano in pieno
    le case ristrutturate impossibile che vengano incluse nel conteggio questo è chiaro.
    le città energivore ma dove l'hai letto, forse nel complesso in quanto sede di attività produttive ma il singolo appartamento è molto meno energivoro della villetta di pseudo aree agricole cementificate con sobborghi. poi chi è in città può usare lo sharing o i mezzi pubblici. Per un discorso climatico andrebbero abolite le villettopoli che fanno pure enorme consumo di suolo altro che.

Accedi