Milano (citta') - Osservatorio mercato immobiliare - Parte VI - Pagina 26
Stellantis va all’attacco, Tavares indica un futuro tutto elettrico e lancia l’Electrification Day
Stellantis ha solo pochi mesi di vita ma deve già correre per non restare indietro nella serrata corsa dei big dell'auto verso un futuro sempre più incentrato sull'elettrico. Lo sa …
Orcel supera lo scoglio assemblea, Unicredit nelle mani del banchiere d’oro. M&A e non solo, le sfide del nuovo ceo
Come da attese è stata un esito sul filo di lana quello relativo alla politica di remunerazione 2021 di Unicredit con il tanto discosso maxi-stipendio garantito al nuovo ceo Andrea …
Coinbase sbarca a Wall Street e fa subito la storia, infiamma Bitcoin e batte il Nasdaq. Solo 93 società S&P 500 hanno capitalizzazione maggiore
Lo sbarco di Coinbase sul Nasdaq, indubbiamente, ha fatto e continuerà a fare la storia del Bitcoin e delle criptovalute: per la prima volta in assoluto una piattaforma di trading …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #251
    L'avatar di scrocky
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    423
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    388 Post(s)
    Potenza rep
    20865995
    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Ezio Visualizza Messaggio
    Su questo ci sono statistiche, diciamo che nel 2021 è più da contestare che sia la larga maggioranza il classico percorso che era valido fino a qualche decennio fa, ma non tanto i numeri. Non saranno esattamente uguali alla media ma spostati un po' verso l'alto, ma 10 anni non esiste.
    10 è tanto, però sulla genitorialità non è sbagliatissimo, sono quasi sicuro che ormai ci siano più primipare over 40 che under 25. Figuriamoci lato maschile. Comunque il punto vero è che coppie con figli sono poche a Milano, molto più comuni single e coppie senza figli, e non mi sembra di vedere inversioni di tendenza (anzi), ma potrei essere smentito dai dati.

  2. #252

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    9,805
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    5140 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da scrocky Visualizza Messaggio
    10 è tanto, però sulla genitorialità non è sbagliatissimo, sono quasi sicuro che ormai ci siano più primipare over 40 che under 25. Figuriamoci lato maschile.
    Come detto abbiamo fior di dati, qua (molto interessante la tabella a pagina 7 a mio avviso, che non c'entra direttamente con l'argomento)https://www.istat.it/it/files/2020/1...ALITA-2019.pdf
    http://dati.istat.it/Index.aspx?QueryId=19031 questo per i padri, provincia di Milano anni 36 e poco più, nessuno scostamento significativo come da previsione, l'Italia è parecchio omogenea culturalmente, molto più di altri paesi.


    Citazione Originariamente Scritto da scrocky Visualizza Messaggio
    Comunque il punto vero è che coppie con figli sono poche a Milano, molto più comuni single e coppie senza figli, e non mi sembra di vedere inversioni di tendenza (anzi), ma potrei essere smentito dai dati.
    Esatto, era questo che rimarcavo

  3. #253

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    5,818
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    3869 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da scrocky Visualizza Messaggio
    In generale capisco il tuo punto di vista, ma questo te lo contesto. Immagino tu sia dell'88. Tuoi coetanei o poco più grandi che sono padri a Milano (non nel paese del lodigiano da cui provieni) quanti ne conosci? Credo che le tue tempistiche sui tempi di fidanzamento/genitorialità siano un velo ottimistiche per Milano, aumenterei tutto di 10 anni.
    Beh, partiamo dal fatto che nella mia cerchia non son tutti laureati, per cui alcuni tendono ad anticipare le tappe, per quanto possa contare.

    Il punto però che riportavo non era tanto l'età di per sè, che può essere variabile, ma il fatto che tendenzialmente la stabilità arriva anche grazie alla tranquillità lavorativa.
    Se dai 18 ai 30 è probabile stare in camera o in condivisione, anche perché aiuta ad avere amici e legami oltre a smezzare le spese, crescendo le cose cambiano.

    Verteva il tutto sull'abbandonare Milano a una certa. Cosa che succede ogni anno per un sacco di persone, ma la categoria che citiamo di solito, quella che alza la domanda immobiliare è principalmente giovane e a caccia di lavoro. Questa categoria arriva a Milano e si deve spesso ricreare il proprio giro di persone.
    Una volta che uno ha trovato il proprio lavoro e trova una compagna, mediamente non si allontana troppo: o sta in città o si sposta nell'hinterland.
    I figli sono un fattore, ma di per sè non è l'età con cui si figli un driver così impattante (anche se a Milano prov. fino a un paio d'anni fa era circa 36 anni per gli uomini e 33 per le donne, anche epurando la componente immigrata direi che non dovrebbero schizzare troppo in alto), basta solo che esistano.

    L'altro problema, che qui viene sempre scordato, è "dove vai?"
    Se migliaia di persone vengono a Milano e meno altrove, significa che le opportunità di lavoro probabilmente sono superiori per cui non è così semplice andare dove si vuole e trovare un lavoro paragonabile a quello per cui si è venuti a Milano (per retribuzione, stimoli, crescita professionale).
    Ma se da solo è tutto sommato comprensibile, anche perché spesso coincide col tornare a casa, quando sei in 2 (in 3 peggio ancora) il "dove vai?" diventa N volte più complicato.
    Il lavoro deve esserci per 2 e il luogo deve piacere a entrambi. "Tornare a casa" spesso è impossibile con 2 persone di regioni diverse.

    Da quel poco che ho visto, le persone vanno dove le porta la vita, difficilmente scelgono con decisione il posto dove vivono. Questo perché molte cose si scoprono un po' a caso, vivendole.

    Questo è il motivo per cui ritengo anche certi discorsi sul vivere qui o là sulla base di tabelle, statistiche e tempi di GoogleMaps piuttosto surreali e fantasiosi.

  4. #254

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    46
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    32 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Ma sì: chi credete che sia a riempire gli alberghi 4 stelle in periferia o i ristoranti durante la settimana?
    Quando Sala lanciava strali contro lo smart working non si preoccupava certo degli impiegati del comune che lavoravano troppo poco
    Esatto, ci sono locali in centro storico che sono pieni solo a pranzo, la sera non gira nessuno.

  5. #255
    L'avatar di mirkosalva
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    12,952
    Mentioned
    35 Post(s)
    Quoted
    6643 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Intanto da ieri l’indice Ftse Star si è allargato facendo spazio ad AbitareIn. La società attiva nello sviluppo residenziale a Milano, sbarcata a Piazza Affari meno di 5 anni fa nel segmento AIM, ha completato l’iter di passaggio allo Star.

    Abitare In | #StilistiUrbani - Made in Milano

  6. #256

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    62
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    49 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    per i fautori dello smart working...il prossimo passo sarà la delocalizzazione dei "cervelli"...

    Crisi in Lombardia, 15 multinazionali sono pronte alla fuga - la Repubblica

  7. #257

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    5,818
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    3869 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio67 Visualizza Messaggio
    No, vabbé. Tui parlavi di 10 + 7 persone, diciassette personaggi per seguire una vendita. Poi magari stavate vendendo/comprando un progetto da 50 mln e allora capisco ma io mi riferivo allo stretto indispensabile: il venditore e il tecnico da una parte, l'utilizzatore e l'ufficio acquisti dall'altra.

    Ciò che mi chiedo è come sia possibile che nessuno alzi un sopracciglio quando si muovono intere bande di persone. O si è in un'azienda pubblica dove i soldi sono di altri, ma in un'azienda privata di solito si ha un budget viaggi, tetti alle spese e policy per treni/aerei, alberghi e ristoranti. Non è che io posso spendere 400€ per dormire e 100€ per cenare, voli sotto le 4 ore in economy e con scalo se intercontinentali visto che costa meno. E poi visto che non li spendo io non li faccio spendere neanche ai miei.

    Che ti posso dire, beati voi, evidentemente siete abituati bene.
    Ci sono a dire il vero una serie di trasferte per attività ben lontane dal profitto che immagino saranno le prime a essere tagliate.

    D'altra parte c'è da dire che mica è scontato che la realtà italiana sia poi così pronta a digitalizzare a causa del Covid. Molte aziende che ora si fregiano di essere innovative avevano già insito questo fenomeno (Cisco vari, telefono web, software per video call) come riportava Benji. Basta avere un po' di sedi e diventa quasi normale.
    Io per primo ho visto in sede un uso molto spinto delle videocall, a volte per evitare qualche piano d'uffici, mentre nei siti operativi era totalmente sconosciuto. Questi magari periodicamente andavano in sede per incontri vari. Da questo lato immagino che una certa spinta a minimizzare le trasferte ci sia.

  8. #258
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    2,821
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2343 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio67 Visualizza Messaggio
    No, vabbé. Tui parlavi di 10 + 7 persone, diciassette personaggi per seguire una vendita. Poi magari stavate vendendo/comprando un progetto da 50 mln e allora capisco ma io mi riferivo allo stretto indispensabile: il venditore e il tecnico da una parte, l'utilizzatore e l'ufficio acquisti dall'altra.

    Ciò che mi chiedo è come sia possibile che nessuno alzi un sopracciglio quando si muovono intere bande di persone. O si è in un'azienda pubblica dove i soldi sono di altri, ma in un'azienda privata di solito si ha un budget viaggi, tetti alle spese e policy per treni/aerei, alberghi e ristoranti. Non è che io posso spendere 400€ per dormire e 100€ per cenare, voli sotto le 4 ore in economy e con scalo se intercontinentali visto che costa meno. E poi visto che non li spendo io non li faccio spendere neanche ai miei.

    Che ti posso dire, beati voi, evidentemente siete abituati bene.
    10 erano i rappresentanti del cliente (ruoli tecnici/utilizzatori + un dirigente con ownership budget).
    Azienda privata

  9. #259

    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    4,857
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    2524 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Martante Visualizza Messaggio
    per i fautori dello smart working...il prossimo passo sarà la delocalizzazione dei "cervelli"...

    Crisi in Lombardia, 15 multinazionali sono pronte alla fuga - la Repubblica
    Quando dicevo che dallo smart working si passava velocemente al no working....... tutti mi perculavano.

  10. #260
    L'avatar di 123abc
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    3,171
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    2553 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Martante Visualizza Messaggio
    per i fautori dello smart working...il prossimo passo sarà la delocalizzazione dei "cervelli"...

    Crisi in Lombardia, 15 multinazionali sono pronte alla fuga - la Repubblica
    Qui si parla di manifattura, commercio e agenzie. Di sw in questi casi non ce n'è nulla.

Accedi