EcoBonus al 110% fino al 2022 - Volume IV - Pagina 89
Questa è ora la città più costosa al mondo (‘grazie’ al Covid). Nessuna italiana tra le 10 città più care dove vivere
Cambiano le gerarchie tra le città più costose al mondo dove vivere e a balzare in testa a sorpresa è Tel Aviv, in Israele. E’ quanto emerge da un rapporto …
Violento crash Bitcoin a 42.000$, cosa è successo? Sabato nero per le cripto
Improvviso crollo del bitcoin che nel giro di un’ora oggi  ha ceduto quasi $ 10.000 toccando un minimo a circa di $ 42.000 prima di rimbalzare. Attualmente segna – 15% …
Outlook commodity: tre chiamate di Ing per il 2022 su petrolio, gas e alluminio
Le materie prime, in generale in questo 2021 si sono distinte in positivo registrando la migliore performance annuale degli ultimi vent’anni, trainate principalmente dal comparto energetico. Le politiche prudenti dell’OPEC+ …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #881
    L'avatar di fol-low me
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    7,362
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    2598 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da salsipuede Visualizza Messaggio
    in realtà credo che fino al 2022 la possibilità di cedere il credito Superbonus sia stata confermata nella legge di bilancio 2021...

    fonte
    Citazione Originariamente Scritto da skywalker1964 Visualizza Messaggio
    No perchè ad ogni stato di avanzamento deve corrispondere almeno il 30% dei lavori fatti..da cui la regola di massima del SAL30/30/40..non necessariamente in questo ordine, e non necessariamente 3 (ma non più di 3)
    ok....1° sal al 49%, secondo SAL 50%, e poi sal finale 1%.....
    o mi stai dicendo che il sal FINALE deve essere sempre > del 30% ?!?!?

    oppure l'1% finale posso "non detrarlo" ?

  2. #882

    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    1,081
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    770 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Un mio parente vorrebbe sfruttare il superbonus 110% per sostituire caldaia con pompa di calore e installare fotovoltaico con batterie.

    L’abitazione è situata al primo piano di un edificio così composto: capannone C/3 al piano terra intestato a società di cui lui è socio, abitazione A/2 al primo piano e con accesso autonomo dall’esterno intestato a lui persona fisica.

    La caldaia che riscalda la casa è sempre stata in un locale caldaia che appartiene (pertinenza?) al capannone. Il libretto della caldaia è a nome del proprietario dell’abitazione. Anche il contatore della luce dell’abitazione è situato in una cabina elettrica (con accesso dal cortile comune) che in planimetria fa parte del capannone.

    Ovviamente essendo tutto della stessa famiglia, non ci sono mai stati problemi. Ma ai fini del superbonus, installare la pompa di calore ibrida in un locale non pertinenziale all’abitazione è a rischio contestazione o è sufficiente che la caldaia rottamata sia intestata al proprietario dell’abitazione?
    Eventualmente far diventare cabina elettrica e il locale caldaia parti comuni, può risolvere il problema o è troppo tardi per farlo? Oppure un qualche diritto d’uso concesso dalla società all'abitazione?

    Secondo problema: radiatori dell'abitazione e del capannone hanno il circuito condiviso. Ovviamente questo non la renderebbe funzionalmente indipendente e quindi niente bonus. Rimuovere i radiatori dal capannone (anche piombando se necessario, non c’è problema visto che è dismesso) sarebbe sufficiente per evitare contestazioni o meglio dividere i circuiti?

    Ringrazio chiunque voglia aiutarmi a risolvere questi dubbi.
    Ultima modifica di ancet; 06-10-21 alle 17:43

  3. #883

    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    881
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    533 Post(s)
    Potenza rep
    15991431
    Per chi sta facendo o ha fatto Super Ecobonus:
    Se l’intervento ha sia trainanti che trainati (es 1) cappotto trainante e 2) caldaia trainante e 3) finestre trainate 4) persiane trainate 5) fotovoltaico trainato) i tecnici che hanno progettato etc l’intervento fanno fatture SEPARATE per ogni sottotipologia di intervento oppure fatture uniche che poi verranno ripartite in sede di SAL/fine lavori?

  4. #884

    Data Registrazione
    Nov 2020
    Messaggi
    210
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    130 Post(s)
    Potenza rep
    7368227
    Citazione Originariamente Scritto da fol-low me Visualizza Messaggio
    ok....1° sal al 49%, secondo SAL 50%, e poi sal finale 1%.....
    o mi stai dicendo che il sal FINALE deve essere sempre > del 30% ?!?!?

    oppure l'1% finale posso "non detrarlo" ?
    I SAL devono essere obbligatoriamente (nel caso del 110) uguali o maggiori del 30%, quindi niente 1% finale , sorry..

  5. #885

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    121
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    73 Post(s)
    Potenza rep
    2714670
    Citazione Originariamente Scritto da fol-low me Visualizza Messaggio
    ok....1° sal al 49%, secondo SAL 50%, e poi sal finale 1%.....
    o mi stai dicendo che il sal FINALE deve essere sempre > del 30% ?!?!?

    oppure l'1% finale posso "non detrarlo" ?
    Non sono un commercialista, direi che il sal finale dell' 1% puoi portarlo in detrazione nella dichiarazione dei redditi. Chiedi comunque al commercialista in quanto è un caso frequente.

  6. #886

    Data Registrazione
    Sep 2020
    Messaggi
    37
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    26 Post(s)
    Potenza rep
    235664
    Citazione Originariamente Scritto da FraGiorgio Visualizza Messaggio
    Per chi sta facendo o ha fatto Super Ecobonus:
    Se l’intervento ha sia trainanti che trainati (es 1) cappotto trainante e 2) caldaia trainante e 3) finestre trainate 4) persiane trainate 5) fotovoltaico trainato) i tecnici che hanno progettato etc l’intervento fanno fatture SEPARATE per ogni sottotipologia di intervento oppure fatture uniche che poi verranno ripartite in sede di SAL/fine lavori?
    STESSO PROBLEMA. Ernst e Young mi avrebbe detto di fare cosi. ma il professionista mi ha mandato a stendere, quantomeno sugli acconti modesti non mi fa 5 fatture per 3000 euro.

  7. #887
    L'avatar di fol-low me
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    7,362
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    2598 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da FraGiorgio Visualizza Messaggio
    Per chi sta facendo o ha fatto Super Ecobonus:
    Se l’intervento ha sia trainanti che trainati (es 1) cappotto trainante e 2) caldaia trainante e 3) finestre trainate 4) persiane trainate 5) fotovoltaico trainato) i tecnici che hanno progettato etc l’intervento fanno fatture SEPARATE per ogni sottotipologia di intervento oppure fatture uniche che poi verranno ripartite in sede di SAL/fine lavori?
    non ha alcun senso cio che chiedono....dato che il tariffario degli ingegneri\arch non ha delle "voci" per "finestre\caldaia\persiane\fotovoltaico. ..... sono tutti interventi che richiedono progeti esecutivi "edili esecutivi " (o "impianti esecutivi") .....e se si volesse per assurdo spacchettare l'importo lavori in 5 parti (con 5 importi lavori modesti, al posto di uno unico), questo sarebbe un controsenso perche darebbe un incremento dei costi delle parcelle (che hanno un andamento "non lineare" quando ci sono importi modesti sotto i 50k di lavori! E per giunta sarebbe "frazionamento di lavori" (roba che il frazionamento degli incarichi e quind idella parcelle nei LL.PP. l' ANAC farebbe un qulo al professionista\al rup\al dirigente dei contratti etc) con incremento dei costi\onorari professionali INGIUSTIFICATO dato che l'intervento di rigualificazione energetico è unitario.

    ps: a dirla tutta poi non ho mai visto nessun professionista "incaricato" per il cambio di finestre "stand alone" ......

    ....Ernst e Young mi avrebbe detto di fare cosi.
    non so cosa abbia detto..... ma per me è una follia. Le spese teniche dei "trainati" sono sostanziamlente "dentro i trainanti" dato che "APE convenzionale pre e post " riguarda un intero progetto di riqualificazione che comprende "TRAINANTI e trainati".

    L'ipotesi di frazionare solo le fatture proporzionamente ai suddetti 5 mini importi per me non ha alcun senso......dato che la "congruità" della parcella è in base al DM2016 che , come dicevo prima, non frazione il progetto unitario in "microvoci di lavori " ( finestre serramenti e cappotti, etc)

  8. #888

    Data Registrazione
    Sep 2020
    Messaggi
    37
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    26 Post(s)
    Potenza rep
    235664
    Citazione Originariamente Scritto da fol-low me Visualizza Messaggio
    non ha alcun senso cio che chiedono....dato che il tariffario degli ingegneri\arch non ha delle "voci" per "finestre\caldaia\persiane\fotovoltaico. ..... sono tutti interventi che richiedono progeti esecutivi "edili esecutivi " (o "impianti esecutivi") .....e se si volesse per assurdo spacchettare l'importo lavori in 5 parti (con 5 importi lavori modesti, al posto di uno unico), questo sarebbe un controsenso perche darebbe un incremento dei costi delle parcelle (che hanno un andamento "non lineare" quando ci sono importi modesti sotto i 50k di lavori! E per giunta sarebbe "frazionamento di lavori" (roba che il frazionamento degli incarichi e quind idella parcelle nei LL.PP. l' ANAC farebbe un qulo al professionista\al rup\al dirigente dei contratti etc) con incremento dei costi\onorari professionali INGIUSTIFICATO dato che l'intervento di rigualificazione energetico è unitario.

    ps: a dirla tutta poi non ho mai visto nessun professionista "incaricato" per il cambio di finestre "stand alone" ......



    non so cosa abbia detto..... ma per me è una follia. Le spese teniche dei "trainati" sono sostanziamlente "dentro i trainanti" dato che "APE convenzionale pre e post " riguarda un intero progetto di riqualificazione che comprende "TRAINANTI e trainati".

    L'ipotesi di frazionare solo le fatture proporzionamente ai suddetti 5 mini importi per me non ha alcun senso......dato che la "congruità" della parcella è in base al DM2016 che , come dicevo prima, non frazione il progetto unitario in "microvoci di lavori " ( finestre serramenti e cappotti, etc)
    posso concordare, ma a questo punto come computiamo le parcelle nei vari massimali (coibentazioni, impianto termico, serramenti, fotovoltaico)? il raggiungimento del limite preclude ad ulteriori benefici fiscali.

    ecco la mail di EY:

    Gentile cliente,

    in merito a quanto richiesto Le riportiamo quanto segue:
    • le confermiamo che occorrerà predisporre fatturazioni separate per bonus per la parcella del professionista
    • la informiamo che per il superbonus la parcella del professionista andrà imputato alla tipologia d'intervento per le quali sono state prestate

    cosa caspita vogliono ???

  9. #889

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    334
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    258 Post(s)
    Potenza rep
    10964837
    Buongiorno,
    provo a riproporre il quesito.
    Se non raggiungo il 30% del primo Sal entro il 31/12, le spese finora sostenute dovrebbero andare in detrazione, giusto?
    Per le spese che sosterrò nel 2022 , come si calcolera' il 30% del Sal? Si riparte da zero o si terrà conto anche dei lavori già eseguiti nel 2021? Sarà ancora possibile in questo caso la cessione del credito? Io sapevo che la detrazione o la cessione fossero alternative tra loro e che il frazionamento non fosse possibile...
    Grazie a chi mi aiuterà a chiarire questi dubbi...
    Ultima modifica di augmentin; 17-10-21 alle 16:48

  10. #890

    Data Registrazione
    Dec 2019
    Messaggi
    24
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    17 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Mi accodo alla domanda di augmentin.
    Stessa situazione. Lavori che molto probabilmente non raggiungeranno il 30% al 31/12 (visto che non sono ancora iniziati ).
    Preferirei che gli importi già sostenuti (per i professionisti + oneri comunali) non andassero in detrazione, visto che rischierei di perderne una parte e mi farebbero più comodo in tasca ora.
    Non potrei cedere il credito "maturato" (per le spese professionali), a Poste come Sismabonus ordinario?
    Poi con l'inizio dei lavori, tutto il resto andrebbe con il Superbonus (perlopiù sconto in fattura). Fantasia?

Accedi