Siamo prossimi a un periodo di iper-inflazione. Come ne uscirà il mattone?
Primo Btp Green in arrivo, Tesoro punterà su scadenza lunga
Tutto pronto per il primo Btp green che verrà proposto agli investitori dall'Italia. Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ha pubblicato il Quadro di riferimento per le emissioni dei …
Ftse Mib da buy con Draghi Effect, l’outlook di UniCredit. Anche JP Morgan bullish su Piazza Affari con assist BTP
Con Mario Draghi al governo ci sarà la rimonta di Piazza Affari, oltre a quella dei BTP. E’ quanto ritengono gli strategist di UniCredit e anche gli esperti di JP …
Generali affila le armi per risiko UE, focus su controllata polacca di Aviva e dossier Cattolica
Si chiama Fenice 190 il nuovo piano di investimenti da 3,5 miliardi di euro lanciato da Generali per sostenere il rilancio delle economie europee colpite dal Covid 19, a cominciare …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    181
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    147 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Siamo prossimi a un periodo di iper-inflazione. Come ne uscirà il mattone?

    A mio modesto parere siamo prossimi a un breve periodo di iper-inflazione.

    I mercati e le cose di qualità stanno già assorbendo questa iper-inflazione, anticipandone il trend. Azionario di qualità, crypto valute, metalli, commodities stanno schizzando di valore da tempo.

    Si sta riversando una valanga di liquidità nelle tasche delle persone, vedi già sussidi, bonus anticipati, ristori...tutta roba creata dal nulla, senza reale fondamento di lavoro.

    Storicamente in periodi di iper inflazione gli asset fisici, le commodities etc. L’hanno sempre assorbita in vario grado.

    Secondo me, l’immobiliare Italiano non ne uscirà bene anche se i valori saliranno adeguandosi. Questo perche non ci saranno persone con abbastanza soldi per acquistare i suddetti immobili.

    Quindi alla fine le transazioni andranno a picco e riuscirà vendere solo chi non alzerà, magari più di tanto, i prezzi con il risultato finale che se prima chiedeva 100 dopo un 50% di inflazione chiederà 110 che al netto sarà circa il 50% in meno.

    Si salveranno gli immobili che possono essere facilmente locati, chiaramente gli affitti saliranno ma non proporzionatamente all'inflazione, per la stessa ragione citata sopra, che la gente non avrà abbastanza denari e quelli che ha li vedrà svalutare.

    Come lo vedete questo scenario?

  2. #2
    L'avatar di Agilista
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Messaggi
    80
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    60 Post(s)
    Potenza rep
    55652
    Citazione Originariamente Scritto da vittoBTC Visualizza Messaggio
    A mio modesto parere siamo prossimi a un breve periodo di iper-inflazione.



    Si sta riversando una valanga di liquidità nelle tasche delle persone, vedi già sussidi, bonus anticipati, ristori...tutta roba creata dal nulla, senza reale fondamento di lavoro.
    Più che una valanga è una pioggerellina.

  3. #3

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    181
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    147 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Agilista Visualizza Messaggio
    Più che una valanga è una pioggerellina.
    Pioggerellina ahahha....sembra di sentire i pensionati che si lamentano che "hanno poca pensione" quando ricevono tantissimi rispetto al versato.

    Vatti a leggere i post del 110%....molti hanno già ceduto le vecchie fatture del 50-65% e le hanno già incassate sul conto. A livello nazionale saranno valanghe di euro incassati improvvisamente.

    Milioni di persone non sono licenziabili e in cassa integrazione forzata che ingurgitano denaro senza far nulla, i negozi hanno ristori anche se sono chiusi che gli permette di coprire tutte le spese senza generare nulla.

    Il 2021 è pieno di bandi a fondo perduto per le aziende.

    Essenzialmente il PIL sparito al Paese lo stanno gestendo stampando moneta dal nulla.

    Mentre il QE di Draghi dava moneta alle Banche, e pochissima filtrava nell'economia reale, adesso la stanno distribuendo alle aziende e i cittadini.

    È lo stesso metodo Zimbawese o Venezuelano di risolvere i problemi economici. E secondo me darà lo stesso risultato.

  4. #4
    L'avatar di er cash
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    1,769
    Mentioned
    31 Post(s)
    Quoted
    1395 Post(s)
    Potenza rep
    32307369
    Citazione Originariamente Scritto da vittoBTC Visualizza Messaggio
    molti hanno già ceduto le vecchie fatture del 50-65% e le hanno già incassate sul conto. A livello nazionale saranno valanghe di euro incassati improvvisamente.

    Milioni di persone non sono licenziabili e in cassa integrazione forzata che ingurgitano denaro senza far nulla, i negozi hanno ristori anche se sono chiusi che gli permette di coprire tutte le spese senza generare nulla.

    Il 2021 è pieno di bandi a fondo perduto per le aziende.
    Stai facendo un po di confusione.
    1. I crediti ceduti per i bonus o non sono liquidi (sconto in fattura) o sono rimborsi (somme spese),. concordo sull'impatto inflattivo dei bonus MA sono molto facili da controllare. Basta calmierare forzatamente i prezzi imponendo dei listini per le spese detraibili. Un giochino da decreto legge che ci vuole mezzora.
    2. Riguardo la cassa integrazione e blocco licenziamenti. Stessa cosa, ci vuole due secondi e ribaltare questa situazione
    3. I bandi a fondo perduto sono per investimenti e vedremo quanti avranno la voglia di investire.

    Il punto e': quale e' lo scopo di queste misure? da un alto potrebbe apparire che l'intenzione sia proprio quella di creare inflazione. dall'altro potrebbe invece essere che queste misure hanno lo scopo di gestire la situazione nel suo sviluppo temporale, cioe siano iniziative volte a diluire l'impatto della crisi economica nel tempo. Se cosi fosse bisognerebbe allora capire quale e' la natura della crisi. E' una crisi di offerta (inflattiva) o di domanda (deflattiva)?

    L'iperinflazione come shock monetario stile Weimar o Zimbabwe la vedo poco realistica. Molto piu probabile a mio avviso uno scenario da depressione stile 1929 e stagflazione fino a nuovo ordine.
    Come e' andato l'immobiliare nel 1929? Una vera schifezza. Case all'asta invendute, riappropriazioni, e addirittura demolizioni per non pagare tasse. ecco questo lo vedo come assolutamente possibile se non probabile.
    Ultima modifica di er cash; 21-12-20 alle 09:21

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    586
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    353 Post(s)
    Potenza rep
    15008501
    L' inflazione media non aumenterà mai ... e più stimoli fanno e più non aumenterà...l' inflazione è presente solo in certi settori, tipo nel lusso e immobiliare... i prezzi stanno salendo da anni... io vedo più una probabilità di iper deflazione quando toglieranno gli stimoli.

  6. #6
    L'avatar di reganam
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    16,504
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    4452 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da stepequeno Visualizza Messaggio
    L' inflazione media non aumenterà mai ... e più stimoli fanno e più non aumenterà...l' inflazione è presente solo in certi settori, tipo nel lusso e immobiliare... i prezzi stanno salendo da anni... io vedo più una probabilità di iper deflazione quando toglieranno gli stimoli.
    esatto, la gente continua mettere soldi in banca e taglia i consumi per la paura del futuro, abbiamo il problema della deflazione non l opposto.

  7. #7

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,359
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    646 Post(s)
    Potenza rep
    36374986
    Citazione Originariamente Scritto da vittoBTC Visualizza Messaggio
    A mio modesto parere siamo prossimi a un breve periodo di iper-inflazione.

    I mercati e le cose di qualità stanno già assorbendo questa iper-inflazione, anticipandone il trend. Azionario di qualità, crypto valute, metalli, commodities stanno schizzando di valore da tempo.

    Si sta riversando una valanga di liquidità nelle tasche delle persone, vedi già sussidi, bonus anticipati, ristori...tutta roba creata dal nulla, senza reale fondamento di lavoro.

    Storicamente in periodi di iper inflazione gli asset fisici, le commodities etc. L’hanno sempre assorbita in vario grado.

    Secondo me, l’immobiliare Italiano non ne uscirà bene anche se i valori saliranno adeguandosi. Questo perche non ci saranno persone con abbastanza soldi per acquistare i suddetti immobili.

    Quindi alla fine le transazioni andranno a picco e riuscirà vendere solo chi non alzerà, magari più di tanto, i prezzi con il risultato finale che se prima chiedeva 100 dopo un 50% di inflazione chiederà 110 che al netto sarà circa il 50% in meno.

    Si salveranno gli immobili che possono essere facilmente locati, chiaramente gli affitti saliranno ma non proporzionatamente all'inflazione, per la stessa ragione citata sopra, che la gente non avrà abbastanza denari e quelli che ha li vedrà svalutare.

    Come lo vedete questo scenario?
    Nun ce provà...
    Io tutti sti soldi a pioggia non li vedo (al massimo se cerchi su internet trovi le piogge dorate , come direbbe Crozza-Briatore ), finora ho solamente visto tante promesse, parole al vento e decreti legge fatti in modo che i bonus di fatto non si riescano ad avere (basti pensare al 110% ).
    Considerando poi che andiamo incontro ad almeno 2-3 anni di crisi grave (siamo solamente all'inizio) anche un bonus di qualche migliaio di euro ad azienda è ridicolo di fronte ad un calo del fatturato del 30-40%.
    Per quanto riguarda l'inflazione, per i prodotti di massa è inesistente vista l'enorme sovrapproduzione mondiale.
    Per quanto riguarda il lusso secondo me non ha senso parlare di inflazione, il lusso è qualcosa di spropositamente costoso a prescindere.
    Per gli immobili mi sono espresso già molte volte, a parte poche zone ricercate, tutto il resto subirà un tracollo del 30%, con picchi anche del 50%.
    Non parliamo poi del botto di immobili che finiranno all'asta per incapacità reddituale delle migliaia di persone licenziate o cassaintegrate...

  8. #8
    L'avatar di Homo_Matematicus
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    679
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    815 Post(s)
    Potenza rep
    19911926
    Citazione Originariamente Scritto da er cash Visualizza Messaggio
    ...bisognerebbe allora capire quale e' la natura della crisi. E' una crisi di offerta (inflattiva) o di domanda (deflattiva)?
    Citazione Originariamente Scritto da Megatron Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda l'inflazione, per i prodotti di massa è inesistente vista l'enorme sovrapproduzione mondiale.
    Voi vi sentite di escludere problemi dal lato dell'offerta, non solo a livello produttivo ma anche di spostamento merci?

    Personalmente è una delle cose che temo di più, e credo non solo io, e mi sento molto poco in grado di valutare l'entità del rischio. Sicuramente varia a seconda dei diversi scenari possibili in cui si troveranno il sistema finanziario, l'economia reale, la società con le varie restrizioni sanitarie ecc.

    Sarei ben felice se qualcuno riesce a convincermi che non c'è pericolo!

  9. #9
    L'avatar di er cash
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    1,769
    Mentioned
    31 Post(s)
    Quoted
    1395 Post(s)
    Potenza rep
    32307369

  10. #10
    L'avatar di er cash
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    1,769
    Mentioned
    31 Post(s)
    Quoted
    1395 Post(s)
    Potenza rep
    32307369
    Citazione Originariamente Scritto da Homo_Matematicus Visualizza Messaggio
    Voi vi sentite di escludere problemi dal lato dell'offerta, non solo a livello produttivo ma anche di spostamento merci?

    Personalmente è una delle cose che temo di più, e credo non solo io, e mi sento molto poco in grado di valutare l'entità del rischio. Sicuramente varia a seconda dei diversi scenari possibili in cui si troveranno il sistema finanziario, l'economia reale, la società con le varie restrizioni sanitarie ecc.

    Sarei ben felice se qualcuno riesce a convincermi che non c'è pericolo!
    C'e' sicuramente il rischio di scarsita di beni primari (cibo acqua).
    Durante la grande depressione le case erano vuote ma la gente viveva in baraccopoli
    C'era scarsita di cibo ma prodotti agricoli e bestiame venivano distrutti per mantenerne il livello di prezzo
    Culling the Herds during the 1930s Depression

Accedi