Immobiliare, a Roma prezzi ai minimi storici e non è ancora finita
Ftse Mib chiude a un soffio dai 27.000 punti. Interpump, ENI, Poste e Banca Generali tra i protagonisti di oggi
Nuovo allungo per Piazza Affari sulla scia ai nuovi record di Wall Street e all?ottimismo dettato dalla tornata positiva di trimestrali. In Europa bene oggi i numeri di UBS. Il …
Preview trimestrali Piazza Affari: Telecom Italia cerca sponda nei conti, ecco cosa dice consensus per 3° trimestre e sull’intero 2021
Entra nel vivo la stagione delle trimestrali anche a Piazza Affari e da domani si inizierà a fare sul serio con i cda per l’approvazione dei conti del 3° trimestre …
Certificate Academy 2021: torna l’iniziativa educational di Unicredit per fare conoscere il mondo dei certificati
Dopo il successo riscontrato l?anno scorso, UniCredit ha deciso di lanciare l?iniziativa formativa ?Certificate Academy 2021?, dedicata agli investitori e ai consulenti finanziari italiani con l?obiettivo di accrescere la conoscenza …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di reganam
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    17,693
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    5330 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    Immobiliare, a Roma prezzi ai minimi storici e non è ancora finita

    Roma caput mundi dicevano i latini. Il mercato immobiliare della capitale non sembra però riflettere questo antico detto popolare. Da alcuni anni i prezzi delle case sono in discesa e il trend non sembra arrestarsi.
    Colpa della eccessiva tassazione degli immobili (Imu)? O perdita d’interesse degli investitori nella capitale d’Italia? Un problema che sembrava non dovesse porsi mai nella città eterna, eppure da 5 anni a questa parte qualcosa è cambiato.

    Gli interessi degli acquirenti si sono spostati verso grandi città meno costose. Oppure, a parità di offerta, verso città più vivibili, con servizi efficienti, con più zone centrali a traffico limitato e dove c’è meno inquinamento.

    Come a Milano, ad esempio, dove il trend del mercato immobiliare ha preso una piega diametralmente opposta a quella di Roma.

    Mercato immobiliare in crisi anche a Roma
    Il problema a Roma, come del resto in tutta Italia, è che con la crisi in atto dal 2008-2009, il potere d’acquisto degli italiani è sceso e continua a scendere. La pandemia, poi, darà un ulteriore colpo di grazia al mattone negli anni a venire.

    L’andamento dell’economia nazionale non lascia presagire nulla di buono per gli anni a venire – osservano gli agenti immobiliari -. Inutile illudersi in una ripresa, come di anno in anno si tenta di fare. Se l’occupazione cala, i salari non crescono e le pensioni tendono ad assottigliarsi, difficile pensare a una ripresa a breve dei prezzi delle case. Inoltre, le spese e le tasse sul mattone incombono ogni anno e col passare del tempo aumentano i proprietari che vogliono disfarsi del problema.
    A Roma cresce la domanda di case più grandi
    Tuttavia, con i prezzi ai minimi storici e le richieste di immobili più grandi, a Roma ci sono tutte le condizioni per la ripresa del mercato nel post Covid. È quanto emerge dal Rapporto sul mercato immobiliare di Roma, che è stato tema di discussione del webinar organizzato da Aspesi Roma, in collaborazione con Intesa Sanpaolo Casa e Immobiliare.it.

    “Prezzi congelati e una domanda orientata a tagli più grandi incontra una favorevole congiuntura nell’offerta di immobili a Roma, dove la maggior parte di quelli in vendita è composta da trilocali e quadrilocali”.

    Resta forte la domanda solo nei quartieri centrali
    Analizzando le oltre 300 mila ricerche settimanali effettuate su Immobiliare.it, spiega una nota, solo a Roma emerge come l’interesse dei potenziali acquirenti rimanga forte nelle classiche zone ad alta attrattività. Come Centro Storico, Prati, Salario e Parioli. Ma a queste si aggiungono alcune nuove aree che negli ultimi anni sono state protagoniste di fenomeni di rigenerazione endogena. Primo fra tutti il quartiere di Pigneto, dove i valori immobiliari hanno iniziato a crescere, spinti dalla vivacità della zona.

    Secondo un sondaggio svolto a ottobre sugli utenti di Immobiliare.it, più di una persona su quattro (26%) dichiara di avere una maggiore determinazione nella ricerca di una nuova casa. Tra queste, il 36% è mosso dalla necessità di avere maggiori spazi, maturata durante il primo lockdown quando le case da dormitori sono diventate unico ambiente in cui si viveva e lavorava.

    https://www-investireoggi-it.cdn.amp...cora-finita%2F

  2. #2
    L'avatar di Milordpiero
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    18,075
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    6084 Post(s)
    Potenza rep
    42949686


    Pochi giorni fa c'era un 3d dove si vedeva l'appartamento di un utente, bilocale venduto a 300k , in zona village olimpico se ben ricordo, anni 60...

    Nella mia zona , provincia nordovest tasso di disoccupazione zero , un pezzo del genere te lo paghi 60/ 80 se in posizione top , più probabilmente 40 se fuori dal centro , 20 forse meno se la palazzina è abitata da un certo tipo di persone

    Per dire , pure perdesse ancora il 50 % ( si fa per dire ) continuerebbe a valere il triplo o più che nella mia provincia del nord ...

    Incidentalmente ho un appartamento in palazzina dove anni fa arrivò un romano , non lavora da 20 anni ... mi sa che si è venduto casa a roma e fa il signorino sull'appennino, con 300k se non fai il ganassa ci campi tutta la vita ( es 40 enne arriva alla pensione senza problemi)
    Ultima modifica di Milordpiero; 13-12-20 alle 02:37

  3. #3
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    20,215
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    8168 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Anche a Roma, risolto il problema casa, con 300K messi da parte ci campi a lungo, a patto di fare pochi stravizi.

  4. #4

    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    456
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    410 Post(s)
    Potenza rep
    9838967
    Sicuramente un elemento che pesa parecchio è l'azzeramento del turismo.
    Alberghi, B&B e case vacanza sono deserti, ristoranti e bar che contavano sulla pausa pranzo dei lavoratori sono in grande sofferenza.
    Il turismo, anche se ingranano i vaccini, non riprenderà immediatamente, sarà comunque un'estate senza i flussi degli anni scorsi.
    A mio parere a Roma c'è ancora un bel margine di discesa dei prezzi, poi molto dipenderà dalle politiche del governo, riforma catasto o aumento imu affosserebbero ancora di piu il mercato.

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    14,214
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Il governo deve smetterla di investire al nord ed iniziare a investire pesantemente al centro-sud a partire dalla capitale d'Italia.

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    1,768
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    795 Post(s)
    Potenza rep
    26091994
    Citazione Originariamente Scritto da inversionista Visualizza Messaggio
    Il governo deve smetterla di investire al nord ed iniziare a investire pesantemente al centro-sud a partire dalla capitale d'Italia.
    ahahahahahah
    ancora?
    non ha già buttato soldi a sufficienza?

  7. #7

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    1,839
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    979 Post(s)
    Potenza rep
    41807426
    Citazione Originariamente Scritto da Mauri512 Visualizza Messaggio
    ahahahahahah
    ancora?
    non ha già buttato soldi a sufficienza?
    ancora con sta favola?
    finora lo stato ha preso i soldi al nord per buttarli nel centro-sud con i risultati imbarazzanti che sono sotto gli occhi di tutti...

  8. #8

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    14,214
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Megatron Visualizza Messaggio
    ancora con sta favola?
    finora lo stato ha preso i soldi al nord per buttarli nel centro-sud con i risultati imbarazzanti che sono sotto gli occhi di tutti...
    fonte?

  9. #9

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    14,214
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    0

  10. #10

    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    2,735
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1929 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Bisognerebbe partire dal mercato del lavoro. Eccetto i lavori nel pubblico (sempre meno accessibili) cosa offre Roma?
    Di che vivono 3 milioni di persone?
    Che tipo di giovane lavoratore puo' pagare 300k per un appartamento alla garbatella?
    Non l'ho mai capito.

Accedi