Londra, la corsa verso lo smart working svuota gli uffici: ora la City rischia la des - Pagina 9
Coinbase sbarca a Wall Street e fa subito la storia, infiamma Bitcoin e batte il Nasdaq. Solo 93 società S&P 500 hanno capitalizzazione maggiore
Lo sbarco di Coinbase sul Nasdaq, indubbiamente, ha fatto e continuerà a fare la storia del Bitcoin e delle criptovalute: per la prima volta in assoluto una piattaforma di trading …
CreVal, Credit Agricole alza prezzo Opa del 16%. Equita: ‘Il premio è il più alto in M&A tra banche italiane ultimi 20 anni’
I francesi di Credit Agricole alla fine cedono alle pressioni arrivate soprattutto dagli azionisti hedge fund di Creval, alzando il prezzo dell'Opa in corso dall'attuale 10,50 a 12,20 per azione, …
A Piazza Affari campanella suona per la solidarietà. Nasce BIG Foundation, tra i pilastri climate change
A Piazza Affari oggi la campana suona per la solidarietà. Borsa Italiana ricorda che oggi è il "Giving Back Trading Day", una giornata in cui tutte le commissioni di negoziazione di …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #81
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    2,821
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2343 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio67 Visualizza Messaggio
    Dai, non facciamo il solito tifo

    Maggiori aziende italiane per fatturato - Wikipedia

    Mi stai dicendo che tra queste 40 solo 4 hanno chiuso il bilancio in attivo e che le restanti 36 vivono di sovvenzioni statali.
    Cerchiamo di essere seri.

    è come se io dicessi che in questi tempi di covid tutte le PMI abbiano fatto lavorare il personale pur mettendolo in CIG
    Non ha neanche senso stare ad elencare quanti sono i danni arrecati alla nostra economia dalla frammentazione micro-imprenditoriale esistente.

  2. #82
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    2,821
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2343 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio67 Visualizza Messaggio
    Boh, spero veramente di sbagliarmi.

    Io la penso come Dulca che ritiene che un dipendente soddisfatto renda molto di più di uno sca.zz.ato ma un po' la realta italiana la conosco e ha visto molte situazioni dove i capi pensavano solo al tornaconto immediato per le tasche dell'azienda senza vedere l'evoluzione della situazione nel lungo periodo.

    Poi chiaro che se la situazione ti offre un vantaggio ora e subito, sarebbe stupido rifiutarlo.
    Citazione Originariamente Scritto da hackjazz Visualizza Messaggio
    Non è prevenuta

    In quasi tutti i rinnovi contrattuali degli ultimi anni le aziende hanno spinto per incrementare welfare aziendale e fondi come enti bilaterali invece di aumentare i minimi salariali

    Magicamente poi, negli anni, le prestazioni erogate da assicurazioni e/o enti bilaterali si sono ridotte e il dipendente ha subito oltre al danno anche la beffa

    Attualmente una grande maggioranza dei contratti collettivi sono scaduti (ad esempio quello metalmeccanico) e le associazioni degli imprenditori spingono ancor di più per il welfare (ovviamente esente da tasse)

    Rincaro la dose aggiungendo che la stragrande maggioranza delle azienda che usufruisce dello smart working (che poi di smart non ha quasi mai niente) non eroga i buoni pasto, non paga straordinari, non riconosce nulla per l'utilizzo di corrente, spazi, internet, pc privati, telefono privato etc etc

    E stiamo ancora parlando di cose lecite, poi ci sarebbe da indagare su quelle illecite....
    Confermo tutto quello che dite: ma il fatto che le aziende tentino di efficientare in tutti i modi, scaricando sui lavoratori minori retribuzioni/lavori sempre più gravosi è un dato di fatto e prescinde da covid e lockdown.

    Il welfare invece dell'aumento, il buono pasto il cui valore non segue l'inflazione e che non genera contribuzione inps, l'auto aziendale che ad ogni rinnovo di convenzione diminuisce di categoria, i massimali di spese rimborsabili in trasferta che si fanno sempre più risicati, etc.
    Tutti quelli che lavorano in azienda sono consapevoli di come vanno certe logiche.

    Il punto è capire che, mettendo da parte le logiche negoziali, con le organizzazioni e la tecnologia di oggi, la flessibilità dello smart working è realtà e per i lavoratori presenta molti benefici ( e se gli svantaggi sono il dover acquistare un monitor da 100€ ed una sedia ikea, direi che siamo ampiamente in vantaggio).

    Che poi non sia l'Eden non ci piove, così come non lo sono tutti i benefit ad oggi maggiormente in voga (auto aziendale, convenzione sanitaria, ticket restaurant, etc.).

    Tornando invece al tema negoziale.
    L'Italia è in stagnazione da 20 anni. Sembra brutto dirlo, ma in questo contesto la politica ha difficioltà a conciliare la scarsa crescita con migliori condizioni occupazionali. Per riprendere quota, più che sovvenzioni a settori a scarso valore aggiunto come partite iva, bar e discoteche, servirebbero investimenti a lungo termine, infrastrutture, snellimento delle procedure amministrativo/burocratiche.

    Parafrasando un post di @Fabio67 : sulla mancata crescita statistica dei salari peserà di più la crisi post-lockdown che l'inserimento dello smart working nelle trattative di assunzioni

  3. #83

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    300
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    27 Post(s)
    Potenza rep
    11071780
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Confermo tutto quello che dite: ma il fatto che le aziende tentino di efficientare in tutti i modi, scaricando sui lavoratori minori retribuzioni/lavori sempre più gravosi è un dato di fatto e prescinde da covid e lockdown.

    Il welfare invece dell'aumento, il buono pasto il cui valore non segue l'inflazione e che non genera contribuzione inps, l'auto aziendale che ad ogni rinnovo di convenzione diminuisce di categoria, i massimali di spese rimborsabili in trasferta che si fanno sempre più risicati, etc.
    Tutti quelli che lavorano in azienda sono consapevoli di come vanno certe logiche.

    Il punto è capire che, mettendo da parte le logiche negoziali, con le organizzazioni e la tecnologia di oggi, la flessibilità dello smart working è realtà e per i lavoratori presenta molti benefici ( e se gli svantaggi sono il dover acquistare un monitor da 100€ ed una sedia ikea, direi che siamo ampiamente in vantaggio).

    Che poi non sia l'Eden non ci piove, così come non lo sono tutti i benefit ad oggi maggiormente in voga (auto aziendale, convenzione sanitaria, ticket restaurant, etc.).

    Tornando invece al tema negoziale.
    L'Italia è in stagnazione da 20 anni. Sembra brutto dirlo, ma in questo contesto la politica ha difficioltà a conciliare la scarsa crescita con migliori condizioni occupazionali. Per riprendere quota, più che sovvenzioni a settori a scarso valore aggiunto come partite iva, bar e discoteche, servirebbero investimenti a lungo termine, infrastrutture, snellimento delle procedure amministrativo/burocratiche.

    Parafrasando un post di @Fabio67 : sulla mancata crescita statistica dei salari peserà di più la crisi post-lockdown che l'inserimento dello smart working nelle trattative di assunzioni
    siamo daccordo sostanzialmente su tutto, da certe logiche ormai non si torna più indietro, le aziende se potranno , dove potranno, introdurranno lo SW su medio-larga scala

    I sindacati (o quel che ne rimane) non hanno potere contrattuale e a mio parere nemmeno l'apertura mentale per poter contrastare/indirizzare questo nuovo sistema di lavoro da remoto

    Ho paura che per profili di basso livello tutto questo porterà ad un livellamento dei salari verso il basso e quando magicamente qualche illuminato se ne accorgerà cosa farà? certamente non potendo chiedere aumenti o indennizzi post introduzione dello SW reagirà allungando le pause etc etc

    Spero di sbagliarmi ma potrebbe anche innescarsi un meccanismo che porterà alla diminuzione della produttività e non ad un aumento come i teorici ci vogliono insegnare

  4. #84
    L'avatar di 123abc
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    3,171
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    2553 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da hackjazz Visualizza Messaggio
    siamo daccordo sostanzialmente su tutto, da certe logiche ormai non si torna più indietro, le aziende se potranno , dove potranno, introdurranno lo SW su medio-larga scala

    I sindacati (o quel che ne rimane) non hanno potere contrattuale e a mio parere nemmeno l'apertura mentale per poter contrastare/indirizzare questo nuovo sistema di lavoro da remoto

    Ho paura che per profili di basso livello tutto questo porterà ad un livellamento dei salari verso il basso e quando magicamente qualche illuminato se ne accorgerà cosa farà? certamente non potendo chiedere aumenti o indennizzi post introduzione dello SW reagirà allungando le pause etc etc

    Spero di sbagliarmi ma potrebbe anche innescarsi un meccanismo che porterà alla diminuzione della produttività e non ad un aumento come i teorici ci vogliono insegnare
    Mi manca un punto, pre Covid per impieghi di mediobasso livello come per esempio addetti ai call center, impiegati esecutivi e mansioni routinarie come data entry non c'era appiattimento salariale? (la domanda è ironica)

    C'era già, lo sw cambia solo la location del lavoro (e tra l'altro aumentando anche il potere contrattuale del lavoratore che se eccessivamente maltrattato è molto meno soggetto al controllo datoriale e ha molte più armi per prendere le dovute contromisure).
    Ultima modifica di 123abc; 20-08-20 alle 15:28

  5. #85

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    300
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    27 Post(s)
    Potenza rep
    11071780
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Mi manca un punto, pre Covid per impieghi di mediobasso livello come per esempio addetti ai call center, impiegati esecutivi e mansioni routinarie come data entry non c'era appiattimento salariale? (la domanda è ironica)

    C'era già, lo sw cambia solo la location del lavoro (e tra l'altro aumentando anche il potere contrattuale del lavoratore che se eccessivamente maltrattato è molto meno soggetto al controllo datoriale e ha molte più armi per prendere le dovute contromisure).

    Assolutamente, già c'era l'appiattimento salariale

    Questo non significa che le cose non possano peggiorare ulteriormente però

    Alcuni ne trarranno beneficio impiegando una % minore del proprio stipendio per spostamenti e pranzi, ma credo che se questa cosa varrà per una buona parte dei futuri smart workers la diminuzione di certi benefit/incrementi di stipendio in fase di rinnovo varrà per tutti.

    Senza tenere conto della mancata interazione sociale sul posto di lavoro che a lungo andare sarà più deleteria che altro

    Ah, assisteremo come da buona prassi italica, anche ad una deregulation degli orari di lavoro in senso negativo. Le aziende chiederanno di rispondere a mail/telefono anche al di fuori delle classiche 8 ore di lavoro, ovviamente tutto gratis.
    Quante aziende lungimiranti pagheranno gli straordinari non avendone un effettivo controllo? nessuna

  6. #86
    L'avatar di 123abc
    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    3,171
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    2553 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da hackjazz Visualizza Messaggio
    Assolutamente, già c'era l'appiattimento salariale

    Questo non significa che le cose non possano peggiorare ulteriormente però

    Alcuni ne trarranno beneficio impiegando una % minore del proprio stipendio per spostamenti e pranzi, ma credo che se questa cosa varrà per una buona parte dei futuri smart workers la diminuzione di certi benefit/incrementi di stipendio in fase di rinnovo varrà per tutti.

    Senza tenere conto della mancata interazione sociale sul posto di lavoro che a lungo andare sarà più deleteria che altro

    Ah, assisteremo come da buona prassi italica, anche ad una deregulation degli orari di lavoro in senso negativo. Le aziende chiederanno di rispondere a mail/telefono anche al di fuori delle classiche 8 ore di lavoro, ovviamente tutto gratis.
    Quante aziende lungimiranti pagheranno gli straordinari non avendone un effettivo controllo? nessuna
    Ah bè, a quel punto il dipendente che lavora da casa non li farà...i dipendenti a tempo indeterminato sono decisamente tutelati da questo punto di vista. Se poi il lavoro dello smart worker evolverà sempre di più verso appalti a progetto sarà diverso, ma alle aziende non so quanto convenga, il consultente non ha conoscenza diretta, pratica ed effettiva di tutte le specificità che ha il dipendente.

  7. #87
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    2,821
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2343 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da hackjazz Visualizza Messaggio
    A
    Ah, assisteremo come da buona prassi italica, anche ad una deregulation degli orari di lavoro in senso negativo. Le aziende chiederanno di rispondere a mail/telefono anche al di fuori delle classiche 8 ore di lavoro, ovviamente tutto gratis.
    Quante aziende lungimiranti pagheranno gli straordinari non avendone un effettivo controllo? nessuna
    Però siamo onesti.
    Questo non avveniva già?

    Quante volte sono uscito dall'ufficio dopo quelli delle pulizie (il mio contratto non prevede straordinari) e quante volte ho ricevuto telefonate mentre ero in macchina per l'ennesimo dirigente che alle 18.30 se ne era uscito con la frase da arrogante imbruttito teso a certificare il proprio status "voglio questo report entro domattina".

  8. #88

    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    300
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    27 Post(s)
    Potenza rep
    11071780
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Però siamo onesti.
    Questo non avveniva già?

    Quante volte sono uscito dall'ufficio dopo quelli delle pulizie (il mio contratto non prevede straordinari) e quante volte ho ricevuto telefonate mentre ero in macchina per l'ennesimo dirigente che alle 18.30 se ne era uscito con la frase da arrogante imbruttito teso a certificare il proprio status "voglio questo report entro domattina".
    Il punto non è se esiste o non esiste già (esiste eccome su questo hai ragione)

    Per come la vedo io, da un qualcosa di potenzialmente positivo, finiremo con tutta probabilità con una bella fregatura per i dipendenti con dei datori di lavoro approfittatori
    L'altro lato della medaglia è che il dipendente disonesto avrà ancora più possibilità di esserlo e rubare lo stipendio

    In fondo il problema è che manca proprio l'etica del lavoro e il rapporto datore di lavoro-dipendente è per la stragrande maggioranza dei casi rimasto agli anni 70

  9. #89
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    2,821
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    2343 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da hackjazz Visualizza Messaggio
    In fondo il problema è che manca proprio l'etica del lavoro e il rapporto datore di lavoro-dipendente è per la stragrande maggioranza dei casi rimasto agli anni 70
    Su questo non posso darti torto.

  10. #90
    L'avatar di oneone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    53,252
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    8719 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Sirswatch Visualizza Messaggio
    certo che lavorare da casa con un notebook con una tastiera ridicola e uno schermo se ti va di lusso da 15" è sicuramente divertente

    Oppure tutte le aziende forniranno un pc desktop + monitor di dimensioni serie ?

    E tutti avranno il posto dove metterlo ? Compresa scrivania e sedia a norme ?
    Io non potrei mai lavorare senza workstation con doppio monitor 24 pollici, se passassi a remote working allestirei per bene la scrivania di casa per renderla conforme alle esigenze e alla produttività necessarie

Accedi