Situazione "ingarbugliata" per terreno...
Tesla Battery Day, Musk che delusione: batterie da un milione di miglia? Produzione ad alto volume non prima del 2022
Proprio lui ha affossato le aspettative degli investitori, in fibrillazione da giorni per il Tesla Battery Day, l’evento tra i più importanti per il colosso delle auto elettriche. In un …
Altro che Big Tech, nuovi timori lockdown scatenano buy sui titoli stay-at-home: regina è Zoom, +500% nel 2020
Stavolta, l’ondata di smobilizzi non ha colpito tanto i tecnologici, quanto altri settori. Si sta parlando di quanto accaduto ieri a Wall Street, con il Nasdaq che ha terminato la …
Societe Generale propone un nuovo e innovativo BG Phoenix Memory Portfolio su paniere di azioni
Societe Generale conferma la sua leadership nell?innovazione di prodotto mettendo a punto un nuovo certificato ideato per la rete di Banca Generali: il BG Phoenix Memory Portfolio su Aegon e …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di analisa
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    38
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    858995

    Situazione "ingarbugliata" per terreno...

    Chiedo consigli per una situazione alquanto "ingarbugliata"
    Cercherò di essere più chiara possibile...
    Nel 1968 i miei nonni hanno acquistato all'asta una villetta con relativo terreno.Questo terreno confina con una villetta e un terreno di proprietà del signor X.
    Tempo fa il Comune si è accordato con il signor X per acquisire una striscia del suo terreno di 120m².
    Qui incomincia il "garbuglio"...

    Cercando la documentazione per effettuare l'atto notarile, il Comune ha scoperto che al catasto risulta che questi 120m² sono intestati ai miei nonni e altrettanti 120m² del terreno adiacente alla casa dei nonni, sono intestati al signor X.
    Non chiedetemi come sia stato possibile tutto questo, so solo che sia i nonni che il signor X, da oltre 50 anni hanno sempre pensato di essere i legittimi proprietari dei terreni che però formalmente sono stati "scambiati".
    Ad ogni modo, si è deciso di agire in questo modo:in un primo tempo il Comune acquisterà il terreno versando l'importo ai nonni , in quanto risultano essere ufficialmente loro i proprietari, e poi questo importo verrà "girato" dai nonni al signor X, dopo che verrà sistemata la corretta intestazione della parte di terreno che è intestata a X, ma, in pratica è parte del giardino dei nonni.
    Spero di essermi spiegata!
    Comunque, tra i nonni e il signor X ci sono ottimi rapporti e sono d'accordo di procedere in questo modo, quello che vorrei sapere è quale sarebbe la formula migliore per regolarizzare il tutto, senza troppe spese per tutti. Si potrebbe fare una sorta di "donazione", da parte del signor X ai nonni? O bisogna procedere con una vendita vera e propria? O che altro?
    Attendo consigli e vi ringrazio.

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    183
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    65 Post(s)
    Potenza rep
    4803428
    La cosa migliore sarebbe parlarne con un buon notaio. Però non escluderei a priori l'ipotesi di fare un atto ricognitivo e poi il signor X procede a trasferire il suo terreno al Comune. A mio avviso sarebbe la cosa più lineare.

  3. #3
    L'avatar di pantarei
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    266
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    11 Post(s)
    Potenza rep
    7646691
    Mi è capitata la stessa cosa, per un micro pezzetto di terreno collinare (pressochè senza valore)!
    Anche in questo caso non si capisce come e quando sia stata scambiata l'intestazione. Ho chiesto al catasto ed al notaio e purtroppo l'unica soluzione che mi hanno prospettato è stata la permuta. Cosa non fatta per ora dato il non valore del terreno. Poi trovo assurdo dover pagare per riavere il terreno che dovrebbe essere già mio. Alternativamente, mi hanno detto, dallo studio dei vari rogiti passati bisognerebbe scoprire dove è nato l'errore, e solo così potrebbe essere corretta l'intestazione senza particolari spese...

  4. #4

    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    183
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    65 Post(s)
    Potenza rep
    4803428
    Certamente la prima cosa da fare è accertare perfettamente cosa è accaduto. Se, come ho dedotto dal racconto fatto, in fase di acquisto sono state attribuite porzioni di terreno con identificativi catastali errati, non rimane che procedere a fare un atto notarile a correzione di quello precedente. In ogni caso gli accertamenti da fare dovrebbero essere abbastanza semplici per un buon tecnico pratico di materia catastale, in modo da fugare anche qualsiasi errore che possa essere accaduto negli atti catastali. Peraltro è difficile in un forum entrare nei dettagli della questione e un bravo notaio lo farebbe enormemente meglio di me, ma accenno anche al fatto che negli atti di provenienza è fondamentale oltreché leggere l'identificazione catastale dei beni compravenduti anche la descrizione dei beni stessi.

  5. #5
    L'avatar di analisa
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    38
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    858995
    Innanzitutto grazie per le risposte.
    Anche secondo me la prima cosa che si sarebbe dovuta fare era rivolgersi ad un notaio, purtroppo però io sono venuta a conoscenza del "garbuglio", dopo che i nonni e il signor X si erano già accordati col Comune. Pertanto è già stato stipulato un accordo preliminare con cui i nonni si impegnano a cedere la striscia di terreno (formalmente intestata a loro, ma posseduta dal signor X) al Comune.
    Perciò ora bisogna capire quale è il modo migliore per regolarizzare il terreno che risulta essere di X ma che di fatto è sempre stato dei nonni.
    Forse sto per dire una grande stupidata, ma...non è possibile far valere l'usucapione? In fin dei conti sono 50 anni che i nonni utilizzano il terreno e anche il signor X è d'accordo.
    Sicuramente appena possibile mi rivolgerò ad un notaio, ma nel frattempo se volete continuare a dare la vostra opinione in proposito, ne sarei ben contenta.
    Grazie ancora.

  6. #6

    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    183
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    65 Post(s)
    Potenza rep
    4803428
    L 'usucapione non viene riconosciuto automaticamente una volta che è maturato il diritto, ma occorre una sentenza di accertamento del tribunale competente. In ogni caso rimarrebbe da chiarire come giustificare il passaggio di denaro tra i soggetti. Insomma a me pare che siete partiti da una situazione che presentava degli errori e avete preso accordi che non fanno altro che complicare ulteriormente la cosa. Ci potrebbe essere anche l'ipotesi di rivedere l'accordo con il Comune, facendo una bella serie di premesse e dando atto di tutto quanto è avvenuto.

  7. #7
    L'avatar di sandalio
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    5,553
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    2360 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Io cercherei l'atto notarile più vecchio in vostro possesso, per vedere se nell' atto c'è scritto immobile con sottostante terreno o qualcosa di simile.

  8. #8
    L'avatar di analisa
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    38
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    858995
    Grazie di nuovo per il tuo intervento.
    In effetti se si fosse prima regolarizzata la situazione tra i nonni e X sarebbe stato meglio. Ma, purtroppo, sia i nonni che X si sono affidati a quanto detto dal tecnico comunale ( cioè il Comune acquistava l'area dai nonni e poi si sarebbero dovuto sistemare tutto il resto).

    Comunque per quanto riguarda l'ipotesi di usucapione, non penso che ci siano problemi per accertare il diritto da parte del tribunale ( non so però a che spesa si andrebbe incontro) .Preciso che si tratta di un terreno dal valore di 1200 euro, non si tratterebbe perciò di un grosso passaggio di denaro.

    Vedrò comunque di rivedere l'accordo col Comune , sempre che sia possibile.
    Davvero grazie per i consigli

  9. #9
    L'avatar di analisa
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    38
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    858995
    Citazione Originariamente Scritto da sandalio Visualizza Messaggio
    Io cercherei l'atto notarile più vecchio in vostro possesso, per vedere se nell' atto c'è scritto immobile con sottostante terreno o qualcosa di simile.
    Nell'atto notarile in nostro possesso non risulta la striscia di terreno "incriminata"!
    È stata scoperta con una visura storica...così mi è stato detto

  10. #10

    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    183
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    65 Post(s)
    Potenza rep
    4803428
    Citazione Originariamente Scritto da analisa Visualizza Messaggio
    Grazie di nuovo per il tuo intervento.
    In effetti se si fosse prima regolarizzata la situazione tra i nonni e X sarebbe stato meglio. Ma, purtroppo, sia i nonni che X si sono affidati a quanto detto dal tecnico comunale ( cioè il Comune acquistava l'area dai nonni e poi si sarebbero dovuto sistemare tutto il resto).

    Comunque per quanto riguarda l'ipotesi di usucapione, non penso che ci siano problemi per accertare il diritto da parte del tribunale ( non so però a che spesa si andrebbe incontro) .Preciso che si tratta di un terreno dal valore di 1200 euro, non si tratterebbe perciò di un grosso passaggio di denaro.

    Vedrò comunque di rivedere l'accordo col Comune , sempre che sia possibile.
    Davvero grazie per i consigli
    Non so quanto tu voglia perderti dietro a questa faccenda, ma se vuoi posso provare ad aiutarti anche se dal forum non è facile.
    Innanzitutto tutto è necessario richiedere un estratto di mappa della zona in cui ricadono i terreni in questione, questo lo puoi fare recandoti presso l'Ufficio Provinciale del Territorio (ex catasto) della tua zona. All'operatore dello sportello dovrai chiedere il rilascio di un estratto di mappa indicando il Comune, il foglio di mappa e un numero di particella. Il foglio di mappa e il numero di particella li puoi reperire dall'atto notarile in tuo possesso. Nella mappa che ti verrà fornita (magari richiedila in formato A3) verrà inquadrata una porzione più ampia di territorio rispetto a quella che hai richiesto, quindi puoi vedere anche quello che c'è nei dintorni. A questo punto è necessario individuare quali sono le particelle che individuano i terreni che sarebbero stati scambiati. Una volta che sei riuscita a individuare queste particelle dovresti richiedere le visure storiche di entrambe. Se riesci a fare tutto questo, poi bisogna studiare quello che emerge dalle carte, compreso gli atti di provenienza.

Accedi