affitti occasionali sotto i 30 giorni
UBI boccia l’OPS di Intesa: non è conveniente per 6 motivi. Messina medita sul rilancio
L’ops lanciata da Intesa Sanpaolo non è conveniente. E’ il responso del cda odierno di UBI Banca, che conferma le attese della vigilia e apre le strade a due possibili …
BTP Futura, Mef alza velo su tassi cedolari minimi. Tesoro chiama investitori retail, la tentazione del premio fedeltà
ll Mef ha finalmente comunicato i tassi cedolari minimi garantiti della prima emissione del BTP Futura, il titolo di stato italiano offerto interamente agli investitori retail. L'emissione partirà lunedì 6 …
Tesla, c’è chi scommette su titolo a $2000. Elon Musk gongola e prende in giro Sec e short sellers
Il fenomeno Tesla continua, grazie all’assist che arriva anche dai fondamentali dell’azienda. Ieri, il produttore di auto elettriche fondato e capitanato da Elon Musk, ha reso noti i dati sulle …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    132
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    33 Post(s)
    Potenza rep
    2901776

    affitti occasionali sotto i 30 giorni

    Scusate ma non sto capendo piu' niente riguardo alla normativa sugli affitti brevi.
    Ho letto delle guide (non so se posso linkare qui), in ogni caso la guida che mi sembrava fatta bene rimandava alla Circolare 24/E/2017.
    Il mio caso e' questo: ho un appartamento che normalmente affitto con contratto transitorio generalmente di un anno a gente in trasferta.
    Ora e' vuoto. Essendo in localita' turistica l'agenzia mi ha proposto di affittarlo a persone che stanno circa 3 settimane.
    Non fornisco alcun tipo di servizio.
    Secondo l'agenzia potrei affittare tranquillamente, dichiarando l'anno successivo i guadagni nell'IRPEF (a me non conviene la cedolare secca), in quanto la mia casa non ricade nella categoria "strutture ricettive".
    Secondo loro il codice CITRA serve solo per chi pubblicizza su siti web, altrimenti non serve.
    Io non riesco a capire pero' due cose:
    1) sembra che ci sia l'obbigo per tutti, sotto i 30 giorni, di usare AlloggiatiWeb. Ma per farlo, bisogna essere una struttura ricettiva, altrimenti la questura non ti da le credenziali. Qualcosa non torna.
    2) sarei comunque obbligato a pagare la tassa di soggiorno? Secondo l'agenzia no, ma mi sembra strano, e non essendo struttura ricettiva come faccio?

    Attenzione, che io voglio pagare tutto quello che c'e' da pagare, sto solo cercando di capire se l'agenzia e' informata e mi sta dicendo cose sensate o no.
    Grazie.

  2. #2

    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    1,562
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    883 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da bwv539 Visualizza Messaggio
    1) sembra che ci sia l'obbigo per tutti, sotto i 30 giorni, di usare AlloggiatiWeb. Ma per farlo, bisogna essere una struttura ricettiva, altrimenti la questura non ti da le credenziali.
    E' molto semplice: nella domanda alla questura devi qualificare la struttura (ricettiva o pseudo tale) come unità abitativa ammobiliata (appartamento) ad uso turistico senza indicare la partita IVA ma solamente il cod. fiscale.

    Citazione Originariamente Scritto da bwv539 Visualizza Messaggio
    2) sarei comunque obbligato a pagare la tassa di soggiorno? Secondo l'agenzia no, ma mi sembra strano, e non essendo struttura ricettiva come faccio?
    Nel mio Comune sì (e credo pure nel tuo) vale la stessa cosa della questura, inoltri la domanda e ti danno un codice utente per accedere ad un portale web di gestione della tassa di soggiorno che va pagata quando arriva il Marchese.

Accedi