EcoBonus al 120% fino al 2022 - Pagina 48
Risparmi fermi sui conti correnti, le donne litigano con i soldi perché non sanno come investirli
Si avvicina il mese dell’educazione finanziaria e sono tanti gli italiani che virtualmente dovrebbero andare alla lavagna per recuperare il gap in termini di conoscenze legate al mondo del risparmio …
Piazza Affari piomba ai minimi da giugno, settimana nera da oltre -10% per tre big del Ftse Mib
Piazza Affari archivia una nuova settimana infelice con tanti titoli di spessore del Ftse Mib che hanno pagato fortemente dazio in questi giorni. L’indice Ftse Mib segna oggi -1,1% a …
CreVal sposa perfetta per quattro motivi, mentre Banco BPM per analisti rischia di perdere treno M&A
Tengono banco a Piazza Affari le sirene di M&A sul settore bancario. Ieri a fare rumore è stata l’indiscrezione Bloomberg secondo cui Credit Agricole ha acceso i fari sulle banche …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #471
    L'avatar di ovchalexa
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    2,800
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    2221 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da Infomutuo Visualizza Messaggio
    Ma scusate , se io non ho soldi per iniziare i lavori, posso cedere il mio credito di imposta all'impresa , che a sua volta la gira alla banca che liquida l'impresa e acquisisce questo fantomatico 110% ... E fin qui ci sono arrivato... Ma non capisco quale sia l'inghippo quindi... Se tutti sono contenti ovvero io che ottengo i lavori gratis, l'impresa che viene liquidata dalla banca ( e dovrebbe teoricamente essere liquidata subito) e la banca che comunque acquisisce questo benedetto credito... Voi parlate di cartello tra le banche, ma in che senso?
    Perché anche gli altri utenti hanno capito che nessuna impresa (se non a parole ) accetterà tale opzione di pagamento.
    pertanto cercano di girare il tutto per confondere le idee.
    O ci metti tu i soldi: con il rischio che salti lo stato in pochi mesi

  2. #472

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    881
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    436 Post(s)
    Potenza rep
    21923295
    Due punti che nella mia piccolissima esperienza di ristrutturazioni sono venuti fuori
    Se uno deve fare dei lavoretti (diciamo al di sotto del 50 o 100k) non é facile trovare l impresa che si accolla direttamente il credito fiscale. Direi che lo potranno fare le grandi imprese edili, quelle più strutturate. Specialmente in certe zone d Italia valle a trovare ste imprese.
    Punto numero due, se dovesse essere davvero così "esoso" cedere direttamente o indirettamente il credito alla banca torniamo alla situazione che forse per chi può (in termini di capienza e crif) potrebbe tornare più semplice e meno costoso chiedere un prestito

  3. #473

    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    26
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    19 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da ysk Visualizza Messaggio
    Direi che lo potranno fare le grandi imprese edili, quelle più strutturate. Specialmente in certe zone d Italia valle a trovare ste imprese.
    Esatto.
    Ripeto ciò che ho già scritto in precedenza da qualche parte. Se questo provvedimento passerà, delle due l'una: o ci si rivolge a grandi imprese tipo multi utility, con volumi tali da poter assorbire ed utilizzare questo tax credit oppure, in assenza di accordi tra banche od altre istituzioni finanziarie, questo provvedimento resterà sulla carta.
    Le imprese edili tradizionali, così come le conosciamo tutti, già in epoca pre covid avevano grossissimi problemi di liquidità, figuriamoci se ora accettano di fare il lavoro (peraltro corposo) senza incassare un euro.
    La riprova? nella mia piccola esperienza nel corso del 2019 ho visto la sostituzione della caldaia condominiale in due condomini quello dove abito io e quello dove abita mia madre. In entrambe le occasioni il lavoro è stato affidato ad una multi utility la quale ci ha monetizzato il tax credit (chiaro è che ne ha tratto vantaggio in quanto la cessione è avvenuta al di sotto del valore nominale). La stessa cosa sarà destinata ad essere replicata (con volumi più ampi) anche nel 2020.
    Vedremo

  4. #474

    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    16,359
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1235 Post(s)
    Potenza rep
    42594361
    un conto è affidare il lavoro alla piccola impresa che conosci abb bene, di cui sai come lavora, di cui hai una certa fiducia.
    un altro è affidare la tua casa ad una grossa azienda, che magari te la demolisce, e chissà chi ti mette in casa a lavorare.
    discorso diverso magari per immobile da affittare, dove ci sono meno esigenze qualitative, in certi termini.
    come al solito saranno gli imprenditori a mangiarci, alle spalle dello stato e del consumatore.

  5. #475
    L'avatar di er cash
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    1,489
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    1164 Post(s)
    Potenza rep
    22210678
    Citazione Originariamente Scritto da 10giorgbest Visualizza Messaggio
    come al solito saranno gli imprenditori a mangiarci, alle spalle dello stato e del consumatore.
    Non mi risulta che ci sia qualcosa che vieti a chiunque di assumersi rischio di impresa...

  6. #476
    L'avatar di plak
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    18,176
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    4606 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da er cash Visualizza Messaggio
    Non mi risulta che ci sia qualcosa che vieti a chiunque di assumersi rischio di impresa...
    Ovviamente hai ragione.
    Nulla vieta però di analizzare se il provvedimento può avere un impatto positivo su 1000 persone o 1 milione di persone. Pare abbiano deciso per la prima opzione, sempre in attesa ovviamente del decreto.

  7. #477

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    909
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    506 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Ci guadagneranno le banche.

  8. #478

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    909
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    506 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da 10giorgbest Visualizza Messaggio
    un conto è affidare il lavoro alla piccola impresa che conosci abb bene, di cui sai come lavora, di cui hai una certa fiducia.
    un altro è affidare la tua casa ad una grossa azienda, che magari te la demolisce, e chissà chi ti mette in casa a lavorare.
    discorso diverso magari per immobile da affittare, dove ci sono meno esigenze qualitative, in certi termini.
    come al solito saranno gli imprenditori a mangiarci, alle spalle dello stato e del consumatore.
    Non sono d'accordo......a volte le piccole imprese lavorano malissimo. Poi c'è da dire che spesso le imprese grosse appaltano a imprese piccole. Se questo decreto passa, non credo converrà alle imprese (a chi conviene accollarsi crediti anzichè ottenere pagamento liquido?) quanto piuttosto alle banche in caso di cessione del credito d'imposta.

  9. #479

    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    650
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    333 Post(s)
    Potenza rep
    5056625
    Citazione Originariamente Scritto da 10giorgbest Visualizza Messaggio
    come al solito saranno gli imprenditori a mangiarci, alle spalle dello stato e del consumatore.
    meno male che ogni tanto esce qualche nostalgico socialista/comunista...

  10. #480
    L'avatar di er cash
    Data Registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    1,489
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    1164 Post(s)
    Potenza rep
    22210678
    Citazione Originariamente Scritto da plak Visualizza Messaggio
    Ovviamente hai ragione.
    Nulla vieta però di analizzare se il provvedimento può avere un impatto positivo su 1000 persone o 1 milione di persone. Pare abbiano deciso per la prima opzione, sempre in attesa ovviamente del decreto.
    Credo che il giusto criterio non sia il numero di persone che ricorrono al bonus ma la superficie riqualificata...
    L'obiettivo di queste detrazione non e' aiutare il singolo cittadino a ma smuovere risorse per far lavorare imprese e quindi distribuire salari, ricevere contributi inps etc etc.
    Ovvio che se piu singoli sono incentivati a fare interventi di riqualificazione i volumi aumenteranno ma le misure sono studiata per favorire interventi piu grandi, piu onerosi e piu impattanti rispetto a quanto possa fare un singolo su una casa...

Accedi