EcoBonus al 120% fino al 2022 - Pagina 100
Elezioni Usa e volatilità Wall Street: lo scenario che potrebbe portare a un novembre caotico
L?attenzione dei mercati nell’ultima settimana si è iniziata a spostare alle elezioni statunitensi. Il 3 novembre non è ancora alle porte, ma c’è chi come gli operatori in derivati che …
Posizioni nette corte: Saipem capolista degli short di Piazza Affari, subito dietro Maire e Bper
Dall?ultimo aggiornamento disponibile di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Saipem con 6 posizioni short aperte per una quota pari al …
Piazza Affari archivia una settimana buia: sul Ftse Mib agli inferi Unicredit, Bper ed ENI
Piazza Affari manda in archivio una settimana incolore e anche l?ultima seduta si conclude con segno meno. L’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell?1,09% a 19.524 punti in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #991

    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    186
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    194 Post(s)
    Potenza rep
    12478939
    Comunque avrebbero potuto agevolare anche le singole nuove costruzioni, magari prefabbricati in legno, acciaio, normare le tiny house. Magari abbassando oneri e burocrazia per chi è under 40 e costruisce
    Dare anche la possibilità di costruire case passive su porzioni di terreni agricoli con le dovute limitazioni di impatto ambientale.

    Alla fine non so quanto sia ecologico e conveniente regalare il powerwall tesla a chi ha la villa da 200mq o mettere i pannelli su condomini degli anni 50 che hanno ancora i tubi in amianto.

    Poi magari il mio è un pensiero da mentecatto, non so.

  2. #992
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    6,529
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    4083 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Luzern2 Visualizza Messaggio
    Comunque avrebbero potuto agevolare anche le singole nuove costruzioni, magari prefabbricati in legno, acciaio, normare le tiny house. Magari abbassando oneri e burocrazia per chi è under 40 e costruisce
    Dare anche la possibilità di costruire case passive su porzioni di terreni agricoli con le dovute limitazioni di impatto ambientale.

    Alla fine non so quanto sia ecologico e conveniente regalare il powerwall tesla a chi ha la villa da 200mq o mettere i pannelli su condomini degli anni 50 che hanno ancora i tubi in amianto.

    Poi magari il mio è un pensiero da mentecatto, non so.
    Non ha senso consumare ancora territorio quando il parco costruito è sovrabbondante.
    Non si incentiverà mai la nuova costruzione, e per fortuna dico io, altrimenti ci troveremmo con paesi deserti e abbandonati allo sfascio e nuovi quartieri in periferia belli luccicanti.
    In realtà se vuoi farti la casa nuova, ecologica e sostenibile c'è la demolizione/costruzione, il fatto che sia incentivata come una ristrutturazione è una grande cosa.

    Oggi è possibile prendere dei catorci di case degli anni 60, sventrarli e rifarli nuovi, perchè lasciarli a marcire e costruire ex novo?

  3. #993

    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    650
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    333 Post(s)
    Potenza rep
    5056625
    Citazione Originariamente Scritto da Luzern2 Visualizza Messaggio
    Comunque avrebbero potuto agevolare anche le singole nuove costruzioni, magari prefabbricati in legno, acciaio, normare le tiny house. Magari abbassando oneri e burocrazia per chi è under 40 e costruisce
    Dare anche la possibilità di costruire case passive su porzioni di terreni agricoli con le dovute limitazioni di impatto ambientale.

    Alla fine non so quanto sia ecologico e conveniente regalare il powerwall tesla a chi ha la villa da 200mq o mettere i pannelli su condomini degli anni 50 che hanno ancora i tubi in amianto.

    Poi magari il mio è un pensiero da mentecatto, non so.
    Che assurdità. L’obiettivo è riqualificare l’esistente che fa schifo sotto ogni punto di vista. Di suolo occupato c’è ne già fin troppo considerando pure che l’edificato è abbondante

  4. #994

    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    186
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    194 Post(s)
    Potenza rep
    12478939
    Sono d'accordo sul discorso del consumo di suolo, chi ci ha preceduto ha esagerato purtroppo, ma deve esserci anche un modo accessibile per riqualificare l'esistente. Molti oggetti da ricostruire hanno ancora prezzi folli, almeno dove vivo io (alta Toscana). Altri non sono neanche in vendita.
    Fai due conti e includendo burocrazia e oneri la cosa diventa fattibile solo per gli imprenditori.

  5. #995
    L'avatar di Farge
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    779
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    135 Post(s)
    Potenza rep
    28291015
    Ragazzi, chiedo a voi che mi sembrate informati...
    La mia casetta era in classe G (penso, anni 80) .. ora cambiando infissi e caldaia a condensazione la classe potrebbe essere migliorata?
    Ho fatto anche isolamento soffitti interni...

    Ma se posso salire di classe, SOLO come valutazione casa, come posso fare? Cioè chi devo chiamare? e cosa costa? Inteso come valutazione classe, non fare lavori per aumentare classe (che non ci tengo a fare oltre a quanto ho già fatto)...
    Azzie... non mi sono mai posto la questione classe... ma in caso di vendita potrebbe aiutare...
    Ultima modifica di Farge; 15-05-20 alle 00:08

  6. #996

    Data Registrazione
    Dec 2016
    Messaggi
    340
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    176 Post(s)
    Potenza rep
    10391805
    Citazione Originariamente Scritto da Luzern2 Visualizza Messaggio
    Grazie.
    Nel mio caso sarebbe una casetta di montagna con impianto termico (stufa) esistente e abitata fino qualche anno fa.
    Ho parlato con alcuni tecnici (geometri di paese) ma ne sapevano meno di me.
    Potenzialmente potrei fare demolizione, ricostruzione in chiave anti-sismica, impianti, isolamenti, fotovoltaico tutto al 110% con un limite di spesa di 136.000 € l'anno?
    Immagino che rimangano fuori progettazione, oneri, materiali, rifiniture.
    Troppo bello?
    Per la casetta unifamiliari temo che non ci siano i requisiti per fruire del superbonus del 110%.
    Nella norma si parla infatti di agevolazione solo per edifici unifamiliari "prima casa". Il concetto di prima casa dovrebbe invece essere superabile nel caso di interventi effettuati su un condominio..
    Saluti

  7. #997

    Data Registrazione
    May 2020
    Messaggi
    78
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    50 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Citazione Originariamente Scritto da steve50 Visualizza Messaggio
    Per la casetta unifamiliari temo che non ci siano i requisiti per fruire del superbonus del 110%.
    Nella norma si parla infatti di agevolazione solo per edifici unifamiliari "prima casa". Il concetto di prima casa dovrebbe invece essere superabile nel caso di interventi effettuati su un condominio..
    Saluti
    Mi risulta non sia per la prima casa bensì per l'abitazione principale. Spesso le due voci coincidono. In ogni caso, da quel che ho capito io:
    Prima casa: la prima abitazione che un soggetto fisico acquista.
    Abitazione principale: dove il soggetto ha la residenza/dimora abituale.

  8. #998

    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    162
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    55 Post(s)
    Potenza rep
    859007
    Citazione Originariamente Scritto da idirk Visualizza Messaggio
    Solo se riesci a guadagnare due classi energetiche con i lavori, e mi sembra improbabile nel tuo caso.
    Quindi per un appartamento che ad oggi detrae un 65% con un cambio solo la caldaia con una a Condensazione di classe A, si aggiungono termostati e sonda per andare almeno in classe V o VI .... non si potrà detrarre al 110% ?

    Ho letto anche su vari articoli che “Ci sarà più burocrazia: bisognerà come ora pagare le fatture con bonifico parlante e inviare per via telematica la documentazione tecnica all’Enea, ma servirà anche una relazione che asseveri la congruità dei costi sostenuti “

    la relazione ad oggi non è necessaria Per un cambio caldaia e per le detrazioni , basta tutto il resto e le certificazioni anche fornite dal produttore

    a questo punto chiudo i bonifici dei lavori caldaia attuali e mando pratica enea e resto con detrazione al 65%. Non vedo come provare a rientrare in questo nuovo 110%

  9. #999
    L'avatar di fol-low me
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    5,974
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    1616 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Farge Visualizza Messaggio
    Ragazzi, chiedo a voi che mi sembrate informati...
    La mia casetta era in classe G (penso, anni 80) .. ora cambiando infissi e caldaia a condensazione la classe potrebbe essere migliorata?
    Ho fatto anche isolamento soffitti interni...

    Ma se posso salire di classe, SOLO come valutazione casa, come posso fare? Cioè chi devo chiamare? e cosa costa? Inteso come valutazione classe, non fare lavori per aumentare classe (che non ci tengo a fare oltre a quanto ho già fatto)...
    Azzie... non mi sono mai posto la questione classe... ma in caso di vendita potrebbe aiutare...
    quando la vendi all'atto notarile dovrai esserci per forza una relazione asseverata di un tecnico che la attesterà....ma se non hai intenzione di venderla , non avere fretta, la norma cambia spesso....e le classi pure....
    probabilmente una F o una E la hai raggiunta....

  10. #1000

    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    28,604
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4184 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da axoduss Visualizza Messaggio
    Ma secondo quale principio è vietato di base la cessione del credito? perché ci deve essere una norma che lo autorizza e nello specifico specificare anche il soggetto?

    Ne DL hanno scritto “anche a banche e istituti finanziari”, vuol dire che tutti possono accettare il credito? Oppure ci sono norme precedenti che lo limitano?
    Sì, fino a ieri il credito non poteva essere venduto alle banche se non erro.

Accedi