chi sostiene che le case non scenderanno o ne deve vendere una o è un ignorante. - Pagina 149
Grande abbuffata per Piazza Affari: Banco BPM (+7%) guida rush banche, FCA all’attacco dei 10 euro
Martedì euforico per Piazza Affari sulle aspettative di un accordo al Congresso Usa su un nuovo piano di stimoli e le parole di Trump che ha prospettato la possibilità di …
Dollaro vittima sacrificale, ma ci sono tre ragioni per puntare su una ripresa (solo nel breve). I target di Ubs su eur/usd e usd/chf
Riprende la discesa del dollaro Usa rispetto alle altre principali valute, euro in primis. Oggi il biglietto verde aveva inizialmente tentato di risollevare la testa, ma la lettura ben oltre …
Oro: folle corsa verso 3mila o addirittura 4mila$? I fattori rialzisti restano, ma ci sono due incognite  
L'oro si prende oggi una pausa di riflessione e si muove in territorio negativo, dopo i recenti record che l'hanno spinto a superare il massimo del 2011. Il lingotto nelle …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1481

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1,151
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    971 Post(s)
    Potenza rep
    11685691
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Trico, si parla di aree urbane...
    Ah, non saprei, dicono che è diffuso nelle aree urbane ma è chiaramente diffuso in abitazioni indipendenti quindi non so esattamente dove abbiano rilevato:

    In particolarele emissioni di PM10 primario, sommando i contributi delle 120 città, passano da un totale di 45.403 tonnellate (Mg) nel 2005 a 36.712 tonnellate (Mg) nel 2015 con una riduzione del 19%. La principale fonte di emissione risulta il riscaldamento domestico a causa dell’incremento nell’uso di biomassa legnosa e un mancato adeguamento tecnologico verso apparecchiature più efficienti rispetto al caminetto tradizionale. Occorre, però, non cadere nell’errore di considerare le emissioni dai trasporti di secondariaimportanza.Infatti i trasporti stradali costituiscono quasi il 20% delle emissioni primarie di PM10, una quota tutt’altro che trascurabile.
    XIV Rapporto Qualita dell’ambiente urbano - Edizione 2018 — Italiano

  2. #1482

    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    2,035
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    1626 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Trico Visualizza Messaggio
    Ah, non saprei, dicono che è diffuso nelle aree urbane ma è chiaramente diffuso in abitazioni indipendenti quindi non so esattamente dove abbiano rilevato:



    XIV Rapporto Qualita dell’ambiente urbano - Edizione 2018 — Italiano
    In più parti del rapporto si parla di città e aree urbane e di stime e, IMHO, hanno fatto macroscopici errori di modello.

    Proprio al di sopra del passaggio che hai riportato tu c'è scritto:

    ...come evidenziato nel paragrafo 5.2 che riporta le stime delle emissioni realizzate a partire dalla
    disaggregazione provinciale dell’inventario nazionale.
    In particolare le emissioni di PM10 primario, sommando i contributi delle 120 città, passano da un
    totale di 45.403 tonnellate (Mg) nel 2005 a 36.712 tonnellate (Mg) nel 2015 con una riduzione del
    19%. La principale fonte di emissione risulta il riscaldamento domestico a causa dell’incremento
    nell’uso di biomassa legnosa e un mancato adeguamento tecnologico verso apparecchiature più
    efficienti rispetto al caminetto tradizionale. Occorre, però, non cadere nell’errore di considerare le
    emissioni dai trasporti di secondaria importanza.


    Cioè sembra che abbiamo usato stime di emissioni a livello provinciale, ma poi parlano di città e vorrei capire come sono state effettuate queste stime.

    Il dato vero, quello che conta, soprattutto per la qualità dell'aria che respiriamo, è l'emissione nelle aree urbane. Se nelle zone rurali è raddoppiato l'uso del pellet la densità antropica rimane bassa, quindi...poi che nelle valli sperdute in montagna ci fossero poche emissioni di automobili è quasi una tautologia, insomma...
    Ultima modifica di 123abc; 10-07-20 alle 17:31

  3. #1483
    L'avatar di Fabio67
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    2,938
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    664 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da cecc88 Visualizza Messaggio
    No.
    E' più come se fosse:
    Fai rifiuti? Paghi.

    Se li butti in strada è come se guidassi a 180 km/h, ergo prendi la multa.

    Qui non si tratta di proibire comportamenti, ma disincentivare quelli meno virtuosi.

    Possedere l'auto è un costo sulla società che viene solo parzialmente indennizzato dal bollo.
    L'asciugatrice ha il contributo RAEE per lo smaltimento.

    L'auto non sparirà con il bollo, verrà massacrata dai blocchi cittadini sappiatelo.
    E per tornare all'immobiliare, chi vivrà dentro la ztl sarà ben felice di spendere soldoni per viverci.
    Vabbé, siamo su posizioni inconciliabili. Niente di male.
    Concordo sul fatto che soldi spesi per stare in ZTL sono soldi ben spesi

  4. #1484

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    4,045
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    2694 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio67 Visualizza Messaggio
    Vabbé, siamo su posizioni inconciliabili. Niente di male.
    Concordo sul fatto che soldi spesi per stare in ZTL sono soldi ben spesi
    Infatti, checché ne dicano qua dentro, casa tua tra 20 anni ci scommetto che varrà dei gran bei soldoni.

  5. #1485

    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    214
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    130 Post(s)
    Potenza rep
    5596564
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio67 Visualizza Messaggio
    Non invertiamo niente ma:

    - “piombiamo” tutti i termostati d’Italia a 19°C visto che il riscaldamento inquina almeno quanto l’auto
    - mettiamo il bollo sui condizionatori visto che come l’auto consumano, inquinano e non sono strettamente necessari. D’altronde molti di noi sono diventati adulti anche senza AC.

    Fuor di metafora, quello che faccio fatica a comprendere è la crociata contro l’auto facendo finta di dimenticare che ci sono molte altre fonti di inquinamento o di consumo della cosa pubblica cui però nessuno si sogna di mettere in discussione.
    Ma cosa vi hanno fatto le auto? Vi hanno investito il gatto quando eravate piccoli?
    a me le auto di ***** mi hanno investito più di una volta (2 e senza contare le persone intorno a me)per fortuna senza grandi conseguenze, colpa di automobilisti che pensano di avere un giocattolo tra le mani mentre invece guidare un'automobile è una cosa molto pericolosa.
    in città sarebbero da tassare pesantemente
    -inquinano
    -fanno rumore
    -puzzano
    -sono pericolose
    -occupano una quantità di spazio enorme
    -ingrassano e rendono pigri le persone
    -sono davvero pericolose, mi ripeto

    l'importanza dell'auto è da ricercare nelle sue radici economiche all'inizio del secolo. E' servita ed è stato un nodo trainante dell'economia occidentale nel secolo scorso. Nel XXI secolo bisognerebbe rivedere tutta l'idea di industria automobilistica.
    E' un lusso da tassare pesantemente.

    cmq rispondendoti a quale post sopra, non siamo troppi e naturalmente ci stabilizzeremo ad un equilibrio. Le stime fatte dai demografi 40 anni fa erano tutte sbagliate. La velocità di crescita è scesa di molto, in cina, dove si pensava fosse un problema (hai citato quella legge assurda), da quando l'hanno tolta, la percentuale di crescita è diminuita e non aumentata. Fatti un giro su internet, ci sono diverse mappe "divertenti" che mostrano quanto spazio avremmo bisogno per vivere a seconda delle diverse densità di popolazione. Ti stupirai quanto poco spazio occupiamo

  6. #1486
    L'avatar di oneone
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    50,226
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    6741 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio67 Visualizza Messaggio
    Ma poi, davvero credete che se eliminassero 150/200€ di bollo si avrebbe un'esplosione delle vetture in circolo? Sarà quella cifra che mi farà decidere se acquistare un'auto o meno? E' davvero un freno all'incremento del parco auto?
    Allora raddoppiamo il bollo tanto è ininfluente

  7. #1487

    Data Registrazione
    Oct 2019
    Messaggi
    254
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    306 Post(s)
    Potenza rep
    10473153
    Citazione Originariamente Scritto da orbok Visualizza Messaggio
    a me le auto di ***** mi hanno investito più di una volta (2 e senza contare le persone intorno a me)per fortuna senza grandi conseguenze, colpa di automobilisti che pensano di avere un giocattolo tra le mani mentre invece guidare un'automobile è una cosa molto pericolosa.
    in città sarebbero da tassare pesantemente
    -inquinano
    -fanno rumore
    -puzzano
    -sono pericolose
    -occupano una quantità di spazio enorme
    -ingrassano e rendono pigri le persone
    -sono davvero pericolose, mi ripeto

    l'importanza dell'auto è da ricercare nelle sue radici economiche all'inizio del secolo. E' servita ed è stato un nodo trainante dell'economia occidentale nel secolo scorso. Nel XXI secolo bisognerebbe rivedere tutta l'idea di industria automobilistica.
    E' un lusso da tassare pesantemente.

    cmq rispondendoti a quale post sopra, non siamo troppi e naturalmente ci stabilizzeremo ad un equilibrio. Le stime fatte dai demografi 40 anni fa erano tutte sbagliate. La velocità di crescita è scesa di molto, in cina, dove si pensava fosse un problema (hai citato quella legge assurda), da quando l'hanno tolta, la percentuale di crescita è diminuita e non aumentata. Fatti un giro su internet, ci sono diverse mappe "divertenti" che mostrano quanto spazio avremmo bisogno per vivere a seconda delle diverse densità di popolazione. Ti stupirai quanto poco spazio occupiamo
    Come concili il fatto che l'auto è un lusso, inquina, é insostenibile per l'ambiente (tutte cose vere, non discuto) col fatto che sia obbligatoria nel 99% dei casi per andare a lavorare?

    "Bisogna incentivare i mezzi alternativi" mi dirai. D'accordissimo, non vedo l'ora, te lo giuro. Lo stato mi dia mezzi pubblici, droni telecomandati, aereotaxi, teletrasporto, quello che ti pare, per rendermi agevole, anzi direi fattibile (perché ora nella stragrande maggioranza dei casi, andare a lavorare senza auto non solo non é agevole, é proprio infattibile sul piano materiale) ed io sarò ben felice di rinunciare all'auto, o di pagare una tassa spropositata per averla.

    Invece lo stato che fa? Ti obbliga ad avere un auto, perché non ci sono alternative, e poi ti tassa a morte perchè l'auto inquina. Come se potessi scegliere di non averla. Praticamente vai a lavorare per mantenere l'auto che ti serve per andare a lavorare. Vergognatevi

  8. #1488
    L'avatar di Fabio67
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    2,938
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    664 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da orbok Visualizza Messaggio
    a me le auto di ***** mi hanno investito più di una volta (2 e senza contare le persone intorno a me)per fortuna senza grandi conseguenze, colpa di automobilisti che pensano di avere un giocattolo tra le mani mentre invece guidare un'automobile è una cosa molto pericolosa.
    in città sarebbero da tassare pesantemente
    -inquinano
    -fanno rumore
    -puzzano
    -sono pericolose
    -occupano una quantità di spazio enorme
    -ingrassano e rendono pigri le persone
    -sono davvero pericolose, mi ripeto

    l'importanza dell'auto è da ricercare nelle sue radici economiche all'inizio del secolo. E' servita ed è stato un nodo trainante dell'economia occidentale nel secolo scorso. Nel XXI secolo bisognerebbe rivedere tutta l'idea di industria automobilistica.
    E' un lusso da tassare pesantemente.

    cmq rispondendoti a quale post sopra, non siamo troppi e naturalmente ci stabilizzeremo ad un equilibrio. Le stime fatte dai demografi 40 anni fa erano tutte sbagliate. La velocità di crescita è scesa di molto, in cina, dove si pensava fosse un problema (hai citato quella legge assurda), da quando l'hanno tolta, la percentuale di crescita è diminuita e non aumentata. Fatti un giro su internet, ci sono diverse mappe "divertenti" che mostrano quanto spazio avremmo bisogno per vivere a seconda delle diverse densità di popolazione. Ti stupirai quanto poco spazio occupiamo
    Un post intriso di invidia sociale. Scommetto che o non hai un auto o guidi una punto del 96 perché fai fatica a permetterti qualcosa di più sofisticato.

    Riguardo alla popolazione, non so in che mondo vivi.
    Io fortunatamente non ci sarò più ma mi piacerebbe vedere come il pianeta collasserà sotto il peso di 10 miliardi di individui che giustamente vorranno tutti campare 80 e più anni, andare in vacanza almeno un paio di volte all’anno e non dietro casa ma con un volo di 12 ore; d’altronde, vuoi non aver visto New York una volta nella vita?
    E vorranno una casa di almeno 100mq più una seconda casa al mare o in montagna.
    Mangiare carne e pesce almeno un paio di volte a settimana e non mettersi lo stesso paio di scarpe tutti i giorni.
    Weekend a sciare per chi ha le montagne vicino o al mare per chi ci si può recare in un paio d’ore di automobile.
    Naturalmente 20°C in casa e in ufficio, d’estate e di inverno, indipendentemente da quanto caldo o freddo faccia fuori.

    Glielo dici tu a ca 5 miliardi di persone che si stanno affacciando a tutto questo che, sorry, ma non è possibile perché altrimenti il pianeta salta per aria?

    Quando lo fai chiamami, sarà interessante vedere come ti rispondono.

  9. #1489
    L'avatar di Eminenz
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    403
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    183 Post(s)
    Potenza rep
    10413390
    Citazione Originariamente Scritto da orbok Visualizza Messaggio
    a me le auto di ***** mi hanno investito più di una volta (2 e senza contare le persone intorno a me)per fortuna senza grandi conseguenze, colpa di automobilisti che pensano di avere un giocattolo tra le mani mentre invece guidare un'automobile è una cosa molto pericolosa.
    in città sarebbero da tassare pesantemente
    -inquinano
    -fanno rumore
    -puzzano
    -sono pericolose
    -occupano una quantità di spazio enorme
    -ingrassano e rendono pigri le persone
    -sono davvero pericolose, mi ripeto

    l'importanza dell'auto è da ricercare nelle sue radici economiche all'inizio del secolo. E' servita ed è stato un nodo trainante dell'economia occidentale nel secolo scorso. Nel XXI secolo bisognerebbe rivedere tutta l'idea di industria automobilistica.
    E' un lusso da tassare pesantemente.

    cmq rispondendoti a quale post sopra, non siamo troppi e naturalmente ci stabilizzeremo ad un equilibrio. Le stime fatte dai demografi 40 anni fa erano tutte sbagliate. La velocità di crescita è scesa di molto, in cina, dove si pensava fosse un problema (hai citato quella legge assurda), da quando l'hanno tolta, la percentuale di crescita è diminuita e non aumentata. Fatti un giro su internet, ci sono diverse mappe "divertenti" che mostrano quanto spazio avremmo bisogno per vivere a seconda delle diverse densità di popolazione. Ti stupirai quanto poco spazio occupiamo
    Ricordo di averi visto 1 immagine in cui tutta la popolazione umana poteva essere contenuta nel grand canyon... e restava pure spazio...


    Naturalmente queste simulazioni nn tengono conto della quantita' di materie prime che consumiamo e dell'inquinamento che produciamo per mantenere il ns stile di vita occidentale...

    Anche qui' e' stato clacolato che se tutti gli esseri umani consumassero al livello delle nazioni del primo mondo nn basterebbero le risorse di 3 o 4 terre... !!!

  10. #1490

Accedi