Gli appartamenti ADDIO, le villette ANDRANNO ARUBA - Pagina 60
Wall Street come il selvaggio West, i 5 giganti Tech alterano la visione di uno scenario ancora molto critico
I mercati hanno offerto una prova di grande resilienza facendo registrare il trimestre migliore dal 1987 e recuperando le perdite di marzo. Sullo sfondo si staglia la recessione, ma andando …
Nikola ergo la nuova Tesla. Tutto il fatturato guadagnato con installazione pannelli solari al suo fondatore
E’ il caso di dire: quando si parla di fondamentali. Un articolo della Cnbc si focalizza sul caso Nikola, la società ribattezzata la nuova Tesla, che continua a far parlare …
Balzo trading online traina gli utili di IW Bank, non solo nuovi trader dietro aperture conti durante lockdown
Balzo degli utili di IWBank Private Investments nei primi sei mesi del 2020. La Banca del Gruppo UBI Banca specializzata negli investimenti di individui e famiglie ha chiuso il primo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #591

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    3,985
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    2659 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da TessaS Visualizza Messaggio
    Secondo me questo è il punto che hai capito poco della gente in generale, stai parlando dei tuoi gusti personali.
    Certo. I prezzi nelle città sono sempre più alti, ma la maggioranza della popolazione vorrebbe vivere in campagna. Come no.
    Se quello che dici fosse vero, la gente scapperebbe da Milano e invece non lo fa. Ricordo sempre che per avere tranquillità e prezzi modici basta andare a Paullo (e conservare il posto di lavoro), mica serve vivere sulle Dolomiti.

    Non è che la gente preferisce avere una stanza in meno, non avere il giardino e condividere con altri il traffico. Semplicemente ritengono queste cose sopportabili a fronte di quello che in più dà una grande città.

    Chi va a vivere fuori lo fa perché appunto vuole una sistemazione diversa, ma a me pare che quelli che rimangano in città siano parecchi.

  2. #592

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    156
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    166 Post(s)
    Potenza rep
    3783102
    Citazione Originariamente Scritto da cecc88 Visualizza Messaggio
    Certo. I prezzi nelle città sono sempre più alti, ma la maggioranza della popolazione vorrebbe vivere in campagna. Come no.
    Se quello che dici fosse vero, la gente scapperebbe da Milano e invece non lo fa. Ricordo sempre che per avere tranquillità e prezzi modici basta andare a Paullo (e conservare il posto di lavoro), mica serve vivere sulle Dolomiti.

    Non è che la gente preferisce avere una stanza in meno, non avere il giardino e condividere con altri il traffico. Semplicemente ritengono queste cose sopportabili a fronte di quello che in più dà una grande città.

    Chi va a vivere fuori lo fa perché appunto vuole una sistemazione diversa, ma a me pare che quelli che rimangano in città siano parecchi.
    I problemi sono altri, chi vive in città vuole la campagna, chi vive in campagna vuole la città. Abbiamo poi il problema, quello principale, che anche 10 km per la prima barriera di Milano, sono come 30 km per un piccola provincia, e per una famiglia di lavoratori è tanto tempo perso. Che poi tra questi posti e la prima periferia la differenza di prezzi non è tanta.

  3. #593

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    7,337
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3355 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    No, Flavio, ci mancherebbe, hanno la dignità di tutti gli altri.

    Ma evidenziavo che la minor età media diventa molto meno marcata se escludiamo la componente di immigrazione che, volente o nolente, non rientra quasi mai tra le frequentazioni degli italiani (parlo di frequentazioni di svago).
    Ma non esistono mica solo i (poveri) migranti, che saranno l'1 % degli stranieri presenti in Italia ad essere larghi. Come detto, ci sono circa il 20 % degli scolari che sono stranieri e frequentano tranquillamente i pari età, poi ci sono gli stranieri che si chiudono a ghetto ovviamente, ma la stragrande maggioranza di essi è integrata in tutti i sensi. Sicuramente saranno meno integrati in piccole città con controllo sociale alto, pochi posti per uscire, etc, esattamente come l'immigrato italiano da altre città d'Italia.

  4. #594

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    7,337
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3355 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da TessaS Visualizza Messaggio
    Secondo me questo è il punto che hai capito poco della gente in generale, stai parlando dei tuoi gusti personali.
    Sì lol, infatti la gente si sposta tutta in massa nelle provincie abbandonando le città.
    Balle che sia solo per il lavoro, tutta questa emigrazione di massa dei pensionati dalle città non c'è.
    Qui l'unico che non parla di gusti personali, ma descrive semplicemente una situazione obbiettiva è lui.

  5. #595

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    7,337
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3355 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Diegotb81 Visualizza Messaggio
    I problemi sono altri, chi vive in città vuole la campagna, chi vive in campagna vuole la città.
    L'erba del vicino è sempre più verde, non ci sono più le mezze stagioni.
    Direi che abbiamo detto tutto, l'inutile topic (del resto aperto da un troll) si può chiudere.

  6. #596

  7. #597
    L'avatar di fdg86
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    17,531
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    6825 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Passo anche per il "vecio", ma rimango ancora un millennial... cmq sì, Cecc88 la vede da giovinastro (a 20/30 anni Milano attira come il miele, mi rendo conto di esser una mosca bianca) ma con gli anni cambierà idea senza nemmeno accorgersene...
    Bo secondo me anche a 20 anni Milano fa schifo. Meglio andare a Amsterdam o Amburgo o Barcellona che alla fine hanno prezzi simili a Milano.

  8. #598
    L'avatar di fdg86
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    17,531
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    6825 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Ezio Visualizza Messaggio
    E per l'ennesima volta, quale oscura ragione dovrebbe portare questa massa a stabilirsi a Biella, una volta che è assodato che si può lavorare da casa? Al massimo proprio massimo, i biellesi che emigrano per lavoro a Milano, smetteranno di farlo. Ma non credo ce ne siano così tanti, quindi sempre là torniamo.
    La massa non si stabilirà a Biella, sarà un fenomeno diffuso, magari un migliaio di nuclei familiari in 10 anni andrà a Biella altri 1000 a Mantova etc. Sono fenomeni che non si realizzano in tempi veloci.

  9. #599
    L'avatar di fdg86
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    17,531
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    6825 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da cecc88 Visualizza Messaggio

    Nessuno (o quasi) andrà mai a vivere in una cittadina (o provincia) solo per il costo delle case basso e per le passeggiate. Alla maggioranza delle persone interessano altre cose.
    Evidentemente abbiamo una cerchia di conoscenze molto diverse.

    Figurati che conosco brasiliani (ricchi) che da Dubai dove facevano soldi veri nell'immobiliare, sono andati a vivere nella provincia argentina proprio per questo - potersi godere una passeggiata dopo lavoro nel verde con i figli.

    E indiani (di carriera in grosse aziende) che sono contenti di abitare in paesini nei pressi di Stoccarda invece che in centro a Bangalore proprio per poter fare passeggiate nel verde.

  10. #600

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    645
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    694 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da fdg86 Visualizza Messaggio
    Evidentemente abbiamo una cerchia di conoscenze molto diverse.

    Figurati che conosco brasiliani (ricchi) che da Dubai dove facevano soldi veri nell'immobiliare, sono andati a vivere nella provincia argentina proprio per questo - potersi godere una passeggiata dopo lavoro nel verde con i figli.

    E indiani (di carriera in grosse aziende) che sono contenti di abitare in paesini nei pressi di Stoccarda invece che in centro a Bangalore proprio per poter fare passeggiate nel verde.
    Come è già stato detto il valore di qualcosa nella nostra economia è dato dalla domanda e dall'offerta.
    Finchè un'appartamento di 50mq in centro città costerà come una villa di 2 piani fuori evidentemente la realtà è che la maggior parte della popolazione preferisce la città. Non esistono scappatoie a questa affermazione.

    Il resto sono preferenze personali. Che come è stato detto sono più che legittime ma è assurdo far passare che la realtà non sia quella.
    La gente vuole la città, e non vedo nemmeno perchè sia cosi strano. Un giovane single (anche una coppia senza figli) che va a fare fuori città esattamente? Torna dal lavoro e va dormire?
    È normale che la gente voglia la città. Che non esclude che ci sono tante persone con situazioni per cui stanno meglio fuori, ma sono oggettivamente la minoranza.
    Ultima modifica di Itachi; 25-06-20 alle 01:28

Accedi