Comprare casa e rimanere in affitto - Pagina 3
Banche rinascono con sirene M&A da Francia, Banco BPM e Bper regine sul Ftse Mib
Piazza Affari archivia una seduta volatile che ha visto protagoniste in positivo le banche. Il Ftse Mib ha chiuso a -0,12% a 18.906 punti. Gli investitori continuano a guardare con …
Dossier Autostrade, CdP pronta a rompere trattative. Atlantia va avanti verso soluzione di mercato
E ora, dopo mesi di trattative, di discorsi sulla nazionalizzazione di ASPI auspicata dai vari Alessandro Di Battista & Co con tanto di polemiche, dopo gli annunci trionfalistici del M5S …
Bce conferma effetto Recovery Fund sui BTP ma chiede sostenibilità bilancio nonostante pausa Patto Stabilità. Avviso all’Italia?
Negli ultimi tre mesi i tassi dei BTP e in generale dei titoli dell’Eurozona hanno continuato a scendere. E il merito è stato, tra i diversi fattori, sicuramente del Next …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21
    L'avatar di ovchalexa
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    2,776
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    2208 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Per ora (fino a quando le cose non saranno più chiare ovvero almeno 12 mesi) conviene stare in affitto.

    In ogni modo: se l'europa ci salva, i tassi saliranno a doppia cifra con inflazione diffusa, ma anche l'economia andrà bene
    se invece l'europa ci tiene a galla ma non ci salva, ci sarà una ecatombe.

  2. #22

    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    35
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    15 Post(s)
    Potenza rep
    1251448
    Non ho una grandissima esperienza in merito ma non mi attrae questa possibilità . Poi magari sbaglio io...

  3. #23
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    16,329
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    6071 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da ovchalexa Visualizza Messaggio
    Per ora (fino a quando le cose non saranno più chiare ovvero almeno 12 mesi) conviene stare in affitto.

    In ogni modo: se l'europa ci salva, i tassi saliranno a doppia cifra con inflazione diffusa, ma anche l'economia andrà bene
    se invece l'europa ci tiene a galla ma non ci salva, ci sarà una ecatombe.
    non sono convinto dell'aumento dei tassi "a doppia cifra".
    se così fosse, non ci sarebbe lo stallo politico cui assistiamo all'interno della UE; dovuto soprattutto perché la Germania vuole evitare come la peste (o il virus attuale se preferite), una Weimar 2.0.

  4. #24

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    7,697
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3610 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Pred_01 Visualizza Messaggio
    non sono convinto dell'aumento dei tassi "a doppia cifra".
    E' una buffonata che scrive qualcuno così senza motivo, non perderei tempo fossi in te ad analizzare perché lo fanno. Semplicemente, non sanno quello di cui parlano.

  5. #25

    Data Registrazione
    Oct 2017
    Messaggi
    26
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    0
    io credo che benefici PRIMA CASA li avrai solo all'atto della compravendita,cioè sulle tasse da versare. A livello fiscale quindi imu ecc... devi prenderci la residenza entro tot mesi sennò sarà seconda casa.

  6. #26

    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    4,213
    Mentioned
    41 Post(s)
    Quoted
    3429 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Ezio Visualizza Messaggio
    E' una buffonata che scrive qualcuno così senza motivo, non perderei tempo fossi in te ad analizzare perché lo fanno. Semplicemente, non sanno quello di cui parlano.
    Questo e' vero, com e' anche vero chi scrive che rimarrano come adesso. Entrambi i casi non hanno la sfera magica.

    Sul futuro si fanno supposizioni e speculazioni, ragionate in genere.

    Per via della situazione eccezionale, che ha fatto arrivare improvvisamente tutti i nodi al pettine, e' molto
    + probabile che potrebbero avvenire cambiamenti eccezionali di ogni genere. Che non l'inverso che tutto rimane come prima.

    Quindi si puo' dire che si naviga nell'incertezza. Poi uno puo' aver tirato su delle conclusioni su cui scommette e prende decisioni in merito.

    Se uno pensa che stamperano eregaleranno i soldi con interessi zero allora gli conviene comperare casa subito con tasso variabile, e se la sua previsione e' giusta ha fatto bingo, perche' nel momento che prende piede questo scenario ci sara' un boom immobiliare da indebitamento e i prezzi schizzeranno all'infinito.

    Se invece uno pensa che non stamperanno piu' di tanto ma cercheranno di sistemare i conti tagliando e tassando con l'austerity allora probabile che i tassi aumenteranno e che le compravendite imploderanno e i prezzi scenderanno.

    Pure speculazioni...
    Ultima modifica di cisiamoquasi; 02-04-20 alle 09:16

  7. #27
    L'avatar di ovchalexa
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    2,776
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    2208 Post(s)
    Potenza rep
    42949673
    Citazione Originariamente Scritto da cisiamoquasi Visualizza Messaggio
    Questo e' vero, com e' anche vero chi scrive che rimarrano come adesso. Entrambi i casi non hanno la sfera magica.

    Sul futuro si fanno supposizioni e speculazioni, ragionate in genere.

    Per via della situazione eccezionale, che ha fatto arrivare improvvisamente tutti i nodi al pettine, e' molto
    + probabile che potrebbero avvenire cambiamenti eccezionali di ogni genere. Che non l'inverso che tutto rimane come prima.

    Quindi si puo' dire che si naviga nell'incertezza. Poi uno puo' aver tirato su delle conclusioni su cui scommette e prende decisioni in merito.

    Se uno pensa che stamperano eregaleranno i soldi con interessi zero allora gli conviene comperare casa subito con tasso variabile, e se la sua previsione e' giusta ha fatto bingo, perche' nel momento che prende piede questo scenario ci sara' un boom immobiliare da indebitamento e i prezzi schizzeranno all'infinito.

    Se invece uno pensa che non stamperanno piu' di tanto ma cercheranno di sistemare i conti tagliando e tassando con l'austerity allora probabile che i tassi aumenteranno e che le compravendite imploderanno e i prezzi scenderanno.

    Pure speculazioni...

    io credo che: se non stampano e distribuiscono soldi a pioggia, meritevoli e non meritevoli, l'Italia fallisce e pure UE.
    se invece stampano avremo inflazione al 20% ma la UE e l'euro si salva.
    per quello dico che per ora è meglio stare in affitto.

  8. #28

    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    232
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    104 Post(s)
    Potenza rep
    7312232
    Citazione Originariamente Scritto da wave00 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, vi scrivo perchè sto valutando la possibilità di comprare un piccolo appartamento in una città universitaria ma di
    rimanere in affitto in un appartamento che si trova in un comune vicino alla città.
    Mi sapete aiutare se questa cosa è fattibile?
    Ci sono dei vincoli che devo rispettare?
    Per me sarebbe l'acquisto della prima casa che vorrei affittare per poi avere entrate attraverso il pagamento dell'affitto.
    L'appartamento lo comprerei con un mutuo di 30 anni.
    Grazie a chi deciderà di rispondermi e consigliarmi.
    Come ti hanno già citato, devi spostare la residenza nel comune dove è situato l'immobile (non per forza nell'immobile stesso), per usufruire del beneficio prima casa (ma puoi pure acquistare come seconda casa).

    Quello che secondo me non è stato valutato è il rischio dell'operazione. Quando mi parli di mutuo a 30 anni per investimento, già mi fa paura la cosa.

    Devi considerare che in una locazione, non tutto potrebbe andare per il verso giusto e devi essere in grado di poter pagare quelle rate, anche senza percepire l'affitto, per almeno un anno.

    Non conoscendo la tua situazione è difficile darti un consiglio preciso, ma se questo è il tuo primo immobile, stai molto attento e non sovraesporti.
    Piuttosto io valuterei di partire con un appartamento meno costoso e con un mutuo più breve.

    Se le cose procedono per il verso giusto, potresti fra un paio d'anni acquistarne un altro e trovarti fra 4-5 anni ad avere 3-4 appartamenti affittati.
    Questo ti darebbe un rischio molto molto più basso che avere un solo appartamento di un valore importante.

  9. #29

    Data Registrazione
    Apr 2020
    Messaggi
    6
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Buongiorno, scrivo qua per chiedere consiglio sperando che il mio intervento sia in linea con l'argomento trattato … vi descrivo la mia situazione… per ragioni di lavoro vivo nel comune di Venezia, a Mestre, ormai da più di 11 anni, sono dipendente pubblico e fra un po' compirò 45 anni, non sono sposato ne fidanzato … Sono sardo, del sud della Sardegna e in Sardegna ho ancora la famiglia di origine (genitori anziani e sorella); a causa del tempo passato fuori, non ho più amicizie nella città natale e non ho più contatti con parenti vari … Mi trovo ormai da anni a Mestre dove sono in affitto e pago 500 euro al mese (alcune spese incluse) per vivere in un monolocale senza neanche il posto auto assegnato, grosso modo gli affitti da queste parti hanno questi costi...;rispetto a quando sono arrivato, i prezzi delle case sono effettivamente scesi, almeno per l'usato, quindi se acquistassi nei prossimi mesi gli affitti che ho pagato in questi anni in parte sarebbero compensati dal minor prezzo che presumibilmente pagherei l'immobile … vorrei e potrei grosso modo pagare cash senza chiedere mutuo. Tuttavia, io spererei di tornare in Sardegna, c'è chi dice che la mobilità stia per uscire, ma non credo avrei punteggio sufficiente, ma soprattutto di tanto in tanto escono degli interpelli per andare in qualche ufficio carente di personale ( da poco è uscito un interpello per Uffici in Campania e Calabria), per cui non sarebbe improbabile che prima o poi, magari a brevissimo, esca un interpello per la Sardegna, ma ovviamente al momento è solo un'ipotesi. Per chi conosce Mestre sa tra l'altro che Mestre non è per niente bella, e se acquistassi qua lo farei solo appunto per non pagare più l'affitto, ma non metterei per nulla entusiasmo nell'acquisto di una casa ne nell'arredamento o nell'eventuale ristrutturazione, insomma sarebbe un acquisto puramente necessitato ma in fondo non voluto con un minimo di sentimento. Ora, scusandomi per questa lunga premessa, vi esprimo la mia incertezza e le mie idee:

    1) idea più logica:acquisto a Mestre dove al momento ho la certezza di lavorare ma in una citta' che non mi piace, dove, se davvero nei prossimi mesi o anche magari (pochi) anni uscisse un interpello mi troverei una casa che non mi serve più, che ormai al giorno d'oggi è difficile da rivendere dato che sappiamo come è il mercato immobiliare e soprattutto dopo avere speso tra agenzia immobiliare e tasse varie (nonché eventuali ristrutturazioni) migliaia e migliaia di euro ?

    2)idea più' sentimentale: ho pensato di acquistare una casetta in Sardegna in una bella località balneare turistica di pregio (per es. San Teodoro ) dove c'è un bel mare ed in estate è pieno di turisti, ma soprattutto è molto vicino ad Olbia dove potrei un giorno verosimilmente andare a lavorare in quanto ci sono uffici del mio settore. La casa una volta ottenuto il trasferimento in Sardegna la potrei quindi utilizzare per abitarci io. La scelta di una località turistica mi permetterebbe fin tanto che sono in Veneto di affittarla per tutta la buona stagione (penso da meta' maggio a metà settembre) a turisti che presumibilmente non ti occupano la casa senza pagare. Senza pretendere di guadagnarci, almeno mi ci rifarei delle spese( sarebbe per me comunque prima casa). C'è tuttavia da dire che la casa, anche se la vuoi dare in affitto, la devi comunque curare, e io stando in Veneto avrei serie difficoltà a seguirla. I miei genitori sono anziani e si trovano dall'altra parte dell'isola. Inoltre, per quanto sia possibile, non è affatto detto che in caso di trasferimento in Sardegna mi mandino proprio ad Olbia.

    3) la terza ipotesi è quella di restare in affitto, aspettare che un eventuale trasferimento diventi realtà e solo allora decidere di acquistare in Sardegna dove più mi piace. Ma a parte i 500 euro al mese che sto continuando a pagare, gli anni stanno passando come bruscolini, e io a 45 anni non ho nessuna casa e vivo in un monolocale…. Tra l'altro i risparmi li ho tutti in conti deposito e dicono che la prima regola per non rimanere fregati dalle crisi è la diversificazione.

    Vi ringrazio se avrete avuto la pazienza di arrivare alla fine di questo mio intervento e se vorrete darmi qualche suggerimento.

  10. #30

    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    1,177
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    1003 Post(s)
    Potenza rep
    12157265
    Potresti acquistare un appartamento economico in zona tranquilla ma tattica (quelle periferie che hanno un bus diretto per Venezia isola), ma solo se poi ti interessa affittarlo a turisti e trasformarlo in una fonte di reddito.

    Dato che parli di volerti trasferire dall'altra parte del Paese, tendenzialmente lascerei perdere ogni acquisto... I prezzi difficilmente saliranno nei prossimi tre anni, anzi con la crisi che arriva avendo tu un contratto t.i. nel pubblico saresti anche un buon inquilino e potresti contrattare sul prezzo per un appartamento migliore, diciamo 500€*per un bilocale in zona tranquilla (non tutta Mestre fa schifo, dai).

    Il conto deposito non sarà "diversificato" (ma non è neanche un investimento), ma per piccoli importi è sicuro e liquido, mettere tutti i tuoi soldi cash su una casa in una regione in cui non vuoi vivere... solo perchè gli anni passano come bruscolini, l'affitto son soldi buttati ecc... a me sembra un'idea peggiore.

Accedi