Affitto aprile per corona virus - Pagina 14
Il vaccino Moderna fa sognare i mercati, anche Fauci ottimista. Jeremy Siegel: ‘Arrivera’ prima di quanto ci si aspetti’
La speranza di un vaccino torna a spingere in alto l’umore del mercato (+1% oggi il Ftse Mib che torna sopra i 20mila punti) con Moderna che annuncia i progressi …
Billhop, un modo semplice per pagare qualsiasi fattura con carta di credito
Quando si tratta di pagare fatture e bollette, le opzioni tradizionali sono alquanto limitate. La maggior parte delle aziende desidera un addebito diretto o che il pagamento avvenga tramite bonifico …
Ecobonus 110%: Intesa Sanpaolo avvia piano a supporto di condomini e imprese. La banca acquisterà i crediti d’imposta
Le banche scaldano i motori per l’Ecobonus 110%. Intesa Sanpaolo fa i primi passi concreti e annuncia che è pronta ad appoggiare privati, condomini e imprese di ogni dimensione offrendo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #131

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    19,455
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    5960 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    Questa cosa l'ha fatta riflettere sulla convenienza di andare ad aprire il negozio tutte le mattine rispetto al "guadagnare" la stessa cifra senza lavorare affatto...
    Ciao Big, il problema è che l'emergenza non durerà in eterno, quindi sarebbe da capire dopo che intenzioni avrà tua moglie, se ritornare alla routine del negozio per 4 soldi la farà felice come sempre oppure se in lei scatterà quel qualcosa che la farà propendere per altro.

  2. #132

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    19,455
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    5960 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da anguss Visualizza Messaggio
    Forse non lavorando affatto potrebbe accedere al rdc che eroga anche di più.
    O magari no, credo dipenda dall'isee.
    Penso che se anche avesse diritto al rdc si tratterebbe di importi modici.

  3. #133

    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    851
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    670 Post(s)
    Potenza rep
    10925043
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    PS: non ho immobili affittati e fortunatamente non devo pagare un affitto… quindi potrei non percepire pienamente il problema. Però mi sembra che la considerazione di Ricky sia la più ragionevole.

    PS PS: in compenso però mia moglie ha un negozio che è chiuso da più di un mese. Ha fatto la richiesta per avere i 600 euro di sussidio "Conte", che tra l'altro corrispondono a quanto si prende... lavorando!
    Questa cosa l'ha fatta riflettere sulla convenienza di andare ad aprire il negozio tutte le mattine rispetto al "guadagnare" la stessa cifra senza lavorare affatto...
    infatti questa è l'ennesima dimostrazione che i soldi dati a pioggia a casaccio sono una schifezza immonda.
    Bisogna dare in base a quanto si prende con i dovuti massimali.


    Ad ogni modo, concordo che bisogna essere solidali. Io lo sono con i miei beni in affitto.
    Tuttavia non bisogna cedere a lamentele troppo insistenti perchè la penso esattamente come te: uno o due mesi di chiusura sono consistenti ma non possono far andare in bancarotta un piccolo negozio, contando tutto il nero che fanno.
    Quindi la mia idea è proporre di dilazionare i pagamenti. Chi ha 8K€ sul conto magari non vuole averne 0€ dopo 4 mesi e non saprebbe più come campare realmente. Quindi realisticamente accetto che si paghi poco a poco perché sono il primo a essere poco sereno se non ho una discreta liquidità sul cc (e anche solo 20K€ mi farebbero dormire male, non so come fai con 8).

  4. #134

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    3,112
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    1454 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Uno o due mesi sono il colpo di grazia per una attività non redditizia... il titolare farebbe meglio a chiudere e fare altro (poi se sia colpa sua, delle tasse o della crisi del settore è un altro paio di maniche)

    E' però pur vero che per alcune attività non sono 2 mesi, anche se si riaprisse domani parliamo 6-12-18 mesi di agonia con fatturati/clienti almeno dimezzati prima di tornare alla normalità.. chiaro che non è sostenibile in quel caso (esempio banale Bar/Ristoranti/Hotel)

  5. #135

    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    283
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    69 Post(s)
    Potenza rep
    6860474
    Immagino che molti parlano non avendo un'attività commerciale perchè si capisce dalle risposte... è tanto semplice, non pareri personali ma numeri e la vostra narrazione è forviante perchè si mischia il calo di fatturato ciclico stagionale (già considerato nel bilancio spese) con questo che è del tutto imprevedibile e devastante.
    Vi spiego la logica poi chiudo la breve parentesi (più che altro uno sfogo) perchè non ho intenzione di passare per lagnone visto che ho dato disposizione a mia moglie di avvisare la proprietaria (che non si fa viva, forse per far passare altri mesi di affitto pieno) che tra 6 mesi lasciamo il locale.
    Faccio l'esempio: è come se un operaio o impiegato guadagnasse per 6 mesi 500 euro al mese e gli altri sei mesi 2.500 euro al mese; a fine anno la media del suo stipendio è 1.500 euro. L'operaio che ha messo fieno in cascina nel semestre che guadagnava 2500 euro al mese deve utilizzare parte di quella somma per integrare nel semestre da 500 euro al mese se no muore di fame. Immaginate adesso lo stesso operaio o impiegato che ha tirato la cinghia nel semestre da 500 euro al mese che, appena inizia il semestre buono, non solo non guadagna nulla pagando le spese ma al termine del semestre buono (che ormai è andato) gli aspetta un'altro semestre da fame. Ma secondo voi gli conviene ? Ma siate sinceri, andreste a lavorare? Immaginatelo con il vostro lavoro, lo fareste?
    La logica è che, IN TEMPI NORMALI (non questi), non "stra-guadagni", la media tra alta stagione e bassa stagione è uno stipendio "normale" che messo in relazione ai rischi ed al tempo impiegato è molto basso. Mia moglie, come tante estetiste, potessero lavorerebbero molto volentieri da dipendenti ma non ti assume nessuno sopra i 30 anni e quindi fai "l'imprenditrice" per non stare disoccupata.
    Chi parla confonde le piccole attività composte da una o due persone con le grosse aziende che hanno le spalle larghe, vi assicuro che non è così.
    Adesso rispondo a voi:

    Citazione Originariamente Scritto da ovchalexa Visualizza Messaggio
    è vero quindi? No perchè l'inquilino quando a Natale guadagna moltissimo non ha mai dato il premio in base al fatturato al proprietario.
    Citazione Originariamente Scritto da lum Visualizza Messaggio
    Mi spiace per la situazione dell'attività di tua moglie, ma volendo seguire il tuo ragionamento, nei mesi in cui guadagni tanto dovresti pagare più soldi di quelli che paghi normalmente. Altrimenti il tuo ragionamento non è equo, e a nessuno piace farsi prendere in giro.
    Citazione Originariamente Scritto da lum Visualizza Messaggio
    Il mio ragionamento era per assurdo, ed era solo per chiarire che il discorso "siccome oggi le cose vanno male voglio pagare meno" non ha senso, visto che quando andavano bene non pagavi di più.
    Nel caso in cui ci siano comprovati problemi economici personali sarei il primo ad accordare delle dilazioni.
    Non confondere incasso con guadagno. Quando a gennaio, con una dipendente da pagare, apri la cassa a fine giornata e ci sono 7 euro (vero) non ho mai chiesto alla proprietaria lo sconto. Quando guadagno di più pago ho sempre pagato uguale e quando guadagnavo niente lo stesso, non ho mai sentito di affitti che cambiano mese per mese, ci sono mesi che l'affitto è basso in relazione al fatturato e altri che è altissimo perchè a te non rimane nulla. Si risolve facendo una media ed esce l'affitto uguale tutti i mesi, si paga puntuali e si va d'accordo tutti. Ma questo non è un evento ciclico normale, non è un calo di fatturato di cui tu avevi tenuto conto e ti eri fatto i calcoli e proprio per questo non è gestibile e sostenibile.

  6. #136

    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    283
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    69 Post(s)
    Potenza rep
    6860474
    Citazione Originariamente Scritto da Bose Visualizza Messaggio
    Però non capisco una cosa, lo stato sta aiutando loro e non noi.
    600,00 a marzo, 800,00 ad aprile, 60% di credito di imposta su affitto, perché sgravare anche sul proprietario. Poi io sono il primo a dare una mano d’accordo, ma non dobbiamo esagerare però...
    Me li dai nel momento in cui inizi a lavorare bene (che ne so Natale), però a ognuno di noi i propri diritti
    Io sono dipendente e mia moglie "imprenditrice", il mio stipendio è più alto di quanto porta a casa lei. Se mi mettono in cassa integrazione mi danno 1.300 euro, a lei 600 euro che non bastano per pagare l'affitto. Non mi pare che dipendenti e imprenditori siano stati aiutati uguali, forse qualcuno confonde gli Imprenditori (con la i maiuscola) con chi porta a casa l'equivalente di uno stipendio. Per risponderti in un altro post dove dicevi che non sarà l'affitto a farti chiudere io direi di sì, è la goccia che fa traboccare il vaso. Uno è disposto a provarci anche senza guadagnare ma lavorare per pure rimetterci le spese direi proprio di no. Al proprietario non ho fatto la lagna o l'elemosina, ho chiesto in modo sintetico di dirmi qual'è la sua posizione onde evitare di sentirmi dire alla fine, quando gli comunicherò la chiusura, che potevamo parlarne prima che mi avrebbe aiutato. Tradotto; se mi viene in contro ci provo sperando di tenere botta, se non mi viene incontro gli pago l'affitto pieno per i mesi di apertura e poi chiudo. Fine della storia

  7. #137

    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    14,933
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    3310 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da bigmad Visualizza Messaggio
    PS: non ho immobili affittati e fortunatamente non devo pagare un affitto… quindi potrei non percepire pienamente il problema. Però mi sembra che la considerazione di Ricky sia la più ragionevole.

    PS PS: in compenso però mia moglie ha un negozio che è chiuso da più di un mese. Ha fatto la richiesta per avere i 600 euro di sussidio "Conte", che tra l'altro corrispondono a quanto si prende... lavorando!
    Questa cosa l'ha fatta riflettere sulla convenienza di andare ad aprire il negozio tutte le mattine rispetto al "guadagnare" la stessa cifra senza lavorare affatto...
    lavorare non vuol dire tirare a sera in negozio leggendo il giornale o cazzeggiare su internet, perché per guadagnare cosi poco è quello che fa tua moglie.
    Non arrivare neanche a 30 euro al giorno netti non è lavorare, il lavoro è quello che quando hai finito in negozio sei stanco

  8. #138

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    19,455
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    5960 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Non ricordo l'attività precisa della moglie di Big, ma potrebbe pure essere che si faccia il mazzo guadagnando pochissimo, il che sarebbe peggio.

    Oppure potrebbe essere un semplice modo per passarsi il tempo, molte persone cercano di tenersi impegnate lavorando (cosa che io non condivido essendoci varie maniere alternative per farlo, però non siamo tutti uguali).

  9. #139
    L'avatar di pydra
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    5,897
    Mentioned
    116 Post(s)
    Quoted
    3846 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Se le consente di ritagliarsi uno spazio sociale ed avere un minimo di indipendenza economica secondo me fa benissimo a farlo.


    Tornando in tema, credo che anche nel decreto aprile ci sarà solo il credito di imposta al 60% e nulla più. A questo punto penso che proporrò ai miei inquilini commerciali (in particolare un bar e un ristorante) una riduzione del canone del 50% per 6 mesi, oltre si vedrà.

  10. #140

    Data Registrazione
    Jun 2018
    Messaggi
    524
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    301 Post(s)
    Potenza rep
    11870847
    Citazione Originariamente Scritto da lino.74 Visualizza Messaggio
    Io sono dipendente e mia moglie "imprenditrice", il mio stipendio è più alto di quanto porta a casa lei. Se mi mettono in cassa integrazione mi danno 1.300 euro, a lei 600 euro che non bastano per pagare l'affitto. Non mi pare che dipendenti e imprenditori siano stati aiutati uguali, forse qualcuno confonde gli Imprenditori (con la i maiuscola) con chi porta a casa l'equivalente di uno stipendio. Per risponderti in un altro post dove dicevi che non sarà l'affitto a farti chiudere io direi di sì, è la goccia che fa traboccare il vaso. Uno è disposto a provarci anche senza guadagnare ma lavorare per pure rimetterci le spese direi proprio di no. Al proprietario non ho fatto la lagna o l'elemosina, ho chiesto in modo sintetico di dirmi qual'è la sua posizione onde evitare di sentirmi dire alla fine, quando gli comunicherò la chiusura, che potevamo parlarne prima che mi avrebbe aiutato. Tradotto; se mi viene in contro ci provo sperando di tenere botta, se non mi viene incontro gli pago l'affitto pieno per i mesi di apertura e poi chiudo. Fine della storia
    Mi dispiace Lino e capisco veramente la situazione di tua moglie e di tutti quei piccoli imprenditori che hanno tante spese, tasse, nessuna garanzia dallo stato e alla fine del mese non è che tirano fuori uno stipendio con quattro zeri.

    La domanda più in generale è: davvero conviene fare impresa in Italia?

    Ho sempre avuto l'indole dell'imprenditore, si vede dalle piccole cose ma ho sempre (anche tutt'ora) avuto paura a buttarmi nel buoio dell'impresa (piccola che sia) in uno stato come il nostro.

    Ho avuto paura che, nonostante facessi qualcosa di "bene" per il paese (creare lavoro da cui pagare tasse, creare lavoro tanto da dare lavoro a qualcuno) e poi nel caso del bisogno lo stato ti ammazza. E' cosi, equitalia non guarda in faccia a nessuno, le tasse le devi pagare comunque, alla tua personale pensione devi provvedere tu stesso senza nessun ammortizzatore sociale in aiuto.

    E poi è proprio la mentalità. Il fallimento è visto e trattato come uno da cui stare lontano, mentre nel mondo anglosassone è il contrario. Chi fallisce ha fatto sicuramente qualche errore e stai sicuro che la prossima volta non commetterà più (a differenza di chi non ha mai fallito).
    Anche nella vita si dice che una bambino cresce quando fa errori.. però nell'impresa non sono permessi, vi pare normale???

    Non credo che purtroppo farò mai impresa in Italia... se capiterà (come spero ed ambisco a fare) sicuramente espatrierò, purtroppo.
    Ultima modifica di PreMo88; 20-04-20 alle 10:09

Accedi