Affitti turistici:il PD vuole la stretta, ma le proteste obbligano alla retromarcia - Pagina 4
Utilities UE: scovare i titoli più sottovalutati con il price/book value (P/BV), un’italiana sul podio
Nel periodo compreso tra l?ultima settimana di febbraio e la metà di marzo il mercato azionario ha perso oltre il 30% del proprio valore. Quattro settimane da record. Mai, prima …
Sì ai coronabond, la carica italo-tedesca contro il virus del rigore. Tra i firmatari Letta, Monti, Boeri
Appello italo-tedesco alla Germania di Angela Merkel e alla presidente della Commissione europea Ursula von det Leyen affinché dicano di sì all'emissione dei coronabond, auspicata soprattutto dai paesi del Sud …
Settori a prova di Covid-19 e quelli più a rischio: quattro indici per individuarli
L?emergenza sanitaria scatenata dal coronavirus pare non essere destinata a finire, almeno non nel breve termine. In una situazione di mercato così incerta, con un declino degli utili sostanziale all?orizzonte, come …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31
    L'avatar di wop82
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    3,110
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    612 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Nella mia regione, la Liguria, esiste già un normativa molto chiara e dettagliata sugli affitti turistici e chi è proprietario di un immobile adibito a tale scopo deve essere registrato presso il portale regionale e ha l'obbligo, pena sanzione amministrativa e relativo accertamento di regolarità, di pubblicare un codice (il cosiddetto codice CITRA) nell'annuncio on line o offline che sia.
    A tutto ciò si aggiungono i controlli dei comuni che hanno introdotto la tassa di soggiorno e che richiedono a loro volta di essere registrati perchè si viene automaticamente qualificati come agenti contabili con le relative responsabilità.
    Inoltre esistono anche dei limiti quantitativi oltre i quali si viene automaticamente considerati imprenditori e quindi con l'obbligo di aprire la partita IVA.
    I pagamenti di Airbnb tra l'altro sono tutti tracciati e coloro che pubblicano gli annunci devono verificare la propria identità, per cui hanno già tutti i dati a disposizione per trovare chi evade l'irpef.

    Come già sottolineava qualcuno in precedenza, esistono già delle normative, più o meno simili in tutte le regioni o che al limite si potrebbero rendere più uniformi, e chi le segue correttamente nelle maggioranza dei casi si mette in tasca delle cifre nette che raramente vanno oltre le 4 cifre.
    Più che introdurre nuove limitazioni e vessazioni, sarebbe più opportuno intensificare i controlli, specialmente in certe zone e regioni dove vedo praticare dei prezzi che sono palesemente insostenibili per chi abbia una minima cognizione dei costi e dei prelievi tributari a cui si è soggetti.

  2. #32
    L'avatar di sandalio
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    5,017
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    2003 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Lo Stato italiano potrebbe semplicemente fare un megaportale di TUTTI gli affitti e obbligare che si usi solo quello. Lo interfaccia con il catasto, l'agenzia delle entrate e le banche e si potrebbero gestire TUTTI gli affitti senza il problema delle tasse e delle dichiarazioni. I mancati pagamenti salterebbero subito fuori.

  3. #33

    Data Registrazione
    Jul 2015
    Messaggi
    443
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    476 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da sandalio Visualizza Messaggio
    I mancati pagamenti salterebbero subito fuori.
    Anche ora volendo. Fai fare da sostituto di imposta ad Airbnb e Booking.
    Poi ogni Comune/Agenzia delle Entrate locali, crea un dipartimento locazioni dove inizia a tappeto ad incrociare i consumi di acqua,luce e gas.............
    Su Subito.it trovi con un click la lista degli evasori....

    Il discorso è un altro: l'affitto al nero è tollerato perchè compensa il problema del basso reddito e/o della disoccupazione. E' una sorta di ammortizzatore sociale.
    La seconda casetta dove tiri fuori 5.000€ euro black all'anno....allo Stato va bene perchè poi dovrebbe tirare fuori questo sostentamento perso in altro modo.

    Citazione Originariamente Scritto da P.A.T. Visualizza Messaggio
    Ne abbiamo gia' parlato in passato: sono ben conosciute le difficoltà di imbarcarsi nei contratti d’affitto 4+4 per
    A il rischio di mancato pagamento e
    B la possibile difficoltà di rientrare in possesso del bene in tempi rapidi

    Appartamento di 50mq in località di mare......quanto chiedi di affitto al mese per un 4+4? 350€ max. 4.200€ l'anno
    Affittando 3 mesi estivi a 400€ a settimana fai 4.800€. Togli le bollette dei restanti mesi di non affitto e una IMU irrisoria,eccoci ai 4.200€.

    Ed ho l'apppartamento libero 9 mesi l'anno senza problemi di morosità, richieste moleste ed esose di inquilini etc.

    Vuoi cambiare la musica? Devi sbriciolare la gente con l'IMU sulle seconde case sfitte (ma sbriciolare davvero) per obbligarle ad affittare col 4+4, prevedere un IMU agevolata per chi affitta estivo obbligandolo così a dichiarare tutto. Ovviamente devi controllare le false prime case.
    Però.....per fare tutto ciò.....devi far si che all'inizio del 3° mese di fitto non pagato, un ufficiale giudiziario ti consegni l'appartamento libero con tanto di scuse...E SENZA SPESE di avvocato etc. Niente eccezioni per minori,portatori di handicap etc.....il locatore non è il Servizio Sociale.

    Le soluzioni ci sarebbero eccome....ma a tutti sta bene così....

  4. #34
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    74,249
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    16625 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Pred_01 Visualizza Messaggio
    be, ma appunto ieri su R24, si diceva che ad esempio, sul punto B che hai elencato, non si capisce perché per altre attività economiche è richiesta/prevista la licenza (vds taxi, farmacie, bar, ecc) ed in questa no. stessa cosa per quanto citato alla lettera C, nella trasmissione ci diceva che l'assenza di regolamentazione crea il verificarsi di situazioni nelle quali è impossibile trovare "normali" abitazioni da dare in fitto con contratti tipo i classici "4+4", e sembra si assista alla scomparsa di alcune tipologie di esercizi commerciali perché appunto mancano le persone che vivono quella zona/quartiere su una base di continuità; per capirci chi utilizza la casa per B&B, al massimo interessa avere il supermercato aperto 24/7, la pizzeria, il ristorante, il bar, non di certo la cartolibreria, o il negozietto che prepara la "pasta fatta in casa" o il negozietto d'idraulico.
    perchè non sono tutelati giuridicamente i normali contratti 4+4. Se uno non paga ti puoi attaccare al tram. Di questo però non si parla...
    E allora la gente preferisce affittare con affitti brevi.

  5. #35
    L'avatar di rainbowdandy
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    74,249
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    16625 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da er cash Visualizza Messaggio
    Visto che hai tirato in ballo gli studenti, c'e' un azienda che si occupa di questo che affitta immobili da privati e li subaffitta a studenti. L'Attivita di impresa la fa questa azienda. Chi affitta a loro ha un regolare contratto di affitto.

    La stessa cosa e' applicabile alle locazioni brevi turistiche. Cioe' chi affida l'immobile ad un gestore professionale avra' con questi un regolare contratto di locazione e queste aziende svolgerranno attivita di impresa in quei locali. Chi volesse gestire in autonomia il proprio immobile a fine turistico potrebbe comunque farlo ma come attivita di impresa, aprendo aprtita iva e facendo denuncia al suap. Sulla limitazione alle licenze paventata nell'emendamento, sarebbe una misura sicuramente necessaria qual'ora l'obbligo di partita iva non risulti sufficiente a ridurre drasticamente il numero di immobili disponibili sul mercato per questo tipo di locazione.

    Chi agli studenti affita con regolare contratto previsto per questo tipo di locazioni, non vedo perche dovrebbe essere considerato imprenditore.

    Il vecchietto che arrotonda sara' pensionato, come tale la partita iva non gli costa nulla, in piu puo detrarre i costi di esercizio o aevre una tassazione agevolata al 15% se rimane forfettario.
    Se non gli va bene, chiama Preatoni e gli vende la **** proprieta.
    e i contributi INPS?

  6. #36
    L'avatar di TrueBond
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    398
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    341 Post(s)
    Potenza rep
    4194823
    Citazione Originariamente Scritto da missed_approach Visualizza Messaggio
    Anche ora volendo. Fai fare da sostituto di imposta ad Airbnb e Booking.
    Poi ogni Comune/Agenzia delle Entrate locali, crea un dipartimento locazioni dove inizia a tappeto ad incrociare i consumi di acqua,luce e gas.............
    Su Subito.it trovi con un click la lista degli evasori....
    Ciao quali potrebbero essere le modalita' di stanare gli evasori con un click su subito.it per esempio?

  7. #37
    L'avatar di Sa10
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    2,470
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    743 Post(s)
    Potenza rep
    37906554
    Parliamo tanto di sfruttare la nostra principale risorsa che è il turismo e mettiamo una stretta su un'attività turistica che grazie alla sua semplicità ed elasticità, viene stragradita dai turisti che ne fanno un'uso. Grazie a questo tipo di attività, molte case abbandonate in paesini della nostra penisola hanno ripreso e stanno riprendendo vita, portando turisti e soldi sia per chi affitta sia per le attività che ci sono nei dintorni (ristoranti,bar,lavanderie,ecc ecc).
    Ok si sà. il problema alla fine è quello soldi,soldi e soldi, e lo Stato vuole la sua bella fetta, ok son d'accordo su questo, ma non complicare la vita di chi vuole locare per brevi periodi la sua casa, mettendogli qualsivoglia impedimento ma trova il modo affinchè tutto debba passare online, cosi non c'è evasione. Semplifica chi vuole avviare una casa vacanza, e parlo anche dal punto di vista burocratico con la sopraintendenza , se volessi creare un secondo ingresso nella tua abitazione per dar modo ai clienti di entrare direttamente nelle loro stanze, passerebbero mesi e mesi e mesi prima di avere un risposta...vuoi creare una stanza su una terrazza, passi le pene dell'inferno con le leggi attuali...
    Il problema stà tutto qui credo, è tutto troppo complicato in Italia e maledettamente lento...per questo tutti cercano in primis l'escamotage, perchè vogliono velocizzare il tutto.

  8. #38
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    23,790
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    8248 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Secondo il Messaggero di oggi, che lo scrive in prima pagina, Franceschini ripropone la stretta su Airbnb.

    Il Messaggero


    Notare il cinismo di Franceschini (o esperienza politica ?), il quale ha aspettato la conclusione della vicenda sulla prescrizione per aprire un nuovo fronte contro Renzi.
    Come e' risaputo, Renzi, anche da ex sindaco di una citta' attenta ai flussi turistici, e' fortemente contrario alla stretta su Airbnb e favore alla libertà di impresa.
    Il PD adesso punta sul fatto che Renzi prenda un attimo di respiro e che non torni dopo la prescrizione a fare il cd. "Bastian contrario" della maggioranza.

    Vedremo gli sviluppi a breve.

  9. #39

    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    1,137
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    715 Post(s)
    Potenza rep
    14153049
    Citazione Originariamente Scritto da missed_approach Visualizza Messaggio
    Vuoi cambiare la musica? Devi sbriciolare la gente con l'IMU sulle seconde case sfitte (ma sbriciolare davvero) per obbligarle ad affittare col 4+4, prevedere un IMU agevolata per chi affitta estivo obbligandolo così a dichiarare tutto.
    Non mi sembra cosi' semplice. In Italia una gran parte degli immobili e' inaffittabile per mancanza di richiesta. Che fai?

  10. #40
    L'avatar di P.A.T.
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    23,790
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    28 Post(s)
    Quoted
    8248 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    A Venezia l'ultima stima di ieri sera e' che 1.800-2.000 immobili usciranno dal mercato delle locazioni gia' di loro, per cause di origine locale che partiranno dal 14.02.2020 (data in cui entra in vigore la stretta del comune)

    Con la stretta "Franceschini" annunciata oggi dal Messaggero di Roma la stima e' di un altro migliaio, per cui sommando i numeri delle due "strette" usciranno dal mercato a Venezia circa 3.000 su 4.500 immobili attuali.

    A questo punto il PD, che oggi governa questo paese, dovrebbe riflettere su una tesi che di bocca in bocca si va dichiarando da anni, senza che qualcuno se ne assuma la paternita' ed una tesi che non e' vera: presto, con le varie "strette", le abitazioni del centro storico delle citta' d'arte italiane uscite dal circuito turistico rientreranno nel mercato ordinario delle locazioni ai residenti.

    La tesi suggerita non e' vera: chi ha investito a Firenze e a Venezia non puo' ottenere un rendimento adeguato dall'affitto alla residenzialita' locale, dati gli elevatissimi costi di acquisto e di manutenzione.

    Sapete cosa succedera' con le varie strette sugli affitti turistici ?

    Che a Firenze, Verona, Venezia fioccheranno le svendite agli stranieri, che per un tozzo di pane compreranno a buon prezzo una casa di villeggiatura nei nostri centri storici. Provate infatti a confrontare i prezzi di Verona, Firenze Venezia con i prezzi immobiliari che girano all'estero e capirete il motivo.

Accedi