Il bonus ristrutturazione CONVIENE allo stato
BTP Italia tornerà a far breccia tra le famiglie? Emissione al via tra tante certezze e qualche incognita
Tutto pronto per il Btp Italia. Il collocamento della quindicesima emissione del titolo di stato indicizzato all?inflazione (FOI meno tabacchi) dedicato ai piccoli risparmiatori italiani avrà luogo dal 21 al …
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    15,761
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    5957 Post(s)
    Potenza rep
    42949685

    Il bonus ristrutturazione CONVIENE allo stato

    Ne avevamo discusso tempo fa con opinioni cotnrastanti , leggevo stamattina sul corriere che lo stato ci guadagna

    Fin qui bonus edilizio ed ecobonus hanno svolto egregiamente il loro compito, molto meno il sismabonus. I primi due incentivi, nel periodo 1998-2017 hanno riguardato 16 milioni di abitazioni, stimolando investimenti per 264 miliardi (230 per il recupero edilizio, 34 per l’ecobonus). Allo Stato le detrazioni sono costate 122 miliardi, ma hanno prodotto indirettamente un maggior gettito di 100 miliardi. Tenendo conto della nuova occupazione e del risparmio energetico, il saldo per il sistema Paese è stato positivo per 20 miliardi.
    Quindi nessuno si sogna di toglierle

  2. #2

    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    887
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    654 Post(s)
    Potenza rep
    25485809
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Ne avevamo discusso tempo fa con opinioni cotnrastanti , leggevo stamattina sul corriere che lo stato ci guadagna



    Quindi nessuno si sogna di toglierle

    Pur essendo nate solo per lobby delle imprese edili e del mondo che ci gira intorno sono uno strumento di politica del territorio senza dubbio positivo, incentivano il recupero dell'esistente al posto della cementificazione di nuovo che nei prossimi 20 anni almeno sarà poco utile.

    Il saldo che cita il Corriere probabilmente è la somma che l'intero Paese (pubblico+privato) ha guadagnato tramite gli incentivi, non credo che siano i vantaggi solo dello Stato, però in fin dei conti le politiche economiche servono anche ad indirizzare le scelte del privato verso la giusta direzione (in questo caso ambientale e di recupero dei centri storici).

  3. #3
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    15,761
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    5957 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Pur essendo nate solo per lobby delle imprese edili e del mondo che ci gira intorno sono uno strumento di politica del territorio senza dubbio positivo, incentivano il recupero dell'esistente al posto della cementificazione di nuovo che nei prossimi 20 anni almeno sarà poco utile.
    Secondo me un altro vero grande valore aggiunto e' l'emersione della montagna del nero e tutto cio' che ne consegue

  4. #4

    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    887
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    654 Post(s)
    Potenza rep
    25485809
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Secondo me un altro vero grande valore aggiunto e' l'emersione della montagna del nero e tutto cio' che ne consegue
    Ho visto che hai editato il primo messaggio del thread.

    In pratica per lo Stato il conto economico è -122 (sconti fiscali) +100 (più lavoro ed emersione nero) però per i privati ci sono stati guadagni di circa 40 mld aggiuntivi che portano il guadagno per il Paese a 20 mld.
    Allo Stato sono quindi costati circa 1 mld all'anno*. E in tutto questo conteggio non credo si tenga conto del fattore inflazione che riduce sicuramente il costo per lo Stato ancora a meno (il recupero in 10 anni viene parzialmente eroso dall'inflazione, invece il recupero di gettito è immediato, l'anno successivo al massimo).

    * per la cronaca il bilancio dello Stato assomma a circa 800 mld annui, quindi 1 mld annuo è lo 0.125%, cioè nulla.

    I pro e i contro li avevo esplicitati in un altro thread, li riporto qui:

    Il bonus ristrutturazioni ha una miriade di vantaggi e pochissimi costi.

    Vantaggi (in ordine di importanza):
    - riduzione (fino all'azzeramento) di consumo di suolo aggiuntivo;
    - miglioramento della vivibilità delle nostre città, centri storici in particolare;
    - emersione del nero (quindi con guadagni sia immediati sia futuri (per esempio emersione del nero significa anche più contributi pagati oggi e quindi meno "pensioni sociali" domani a carico dell'intera collettività);
    - maggior trasparenza nei lavori straordinari e quindi anche maggior sicurezza sul lavoro;
    -innesco del moltiplicatore degli investimenti (i soldi spesi in ristrutturazione generare un circolo di risorse che a sua volta genera altri consumi/investimenti, etc.etc.).


    Svantaggi:
    - costo per lo Stato (ma che è significativamente inferiore rispetto al 50%, 10% (e 22% per alcuni beni) viene già recuperato di IVA, le imprese e gli artigiani pagano l'IRPEF sui guadagni e c'è anche un'emersione contributiva). Da tenere presente però che parliamo di circa 6 mld annui + 1.5 mld di Ecobonus, pesa per meno dell'1% sul totale dei costi della PA. Per dire per esempio gli sgravi dati al gasolio ne costano circa 5-6 quindi non tanto di meno e di vantaggi ne portano solo in tasca al privato, quindi...


    Sull'ecobonus poi la lista dei vantaggi si allunga ulteriormente perchè a quelli di cui sopra si sommano anche quelli ambientali (e non sono vantaggi di poco conto).
    Ultima modifica di 123abc; 10-10-19 alle 10:39

  5. #5
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    1,010
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    462 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    posto che le stime di PIL aggiuntivo sono abbastanza poco affidabili, non posso che essere d'accordo che si tratta di uno dei migliori incentivi mai congegnati in Italia che sta alzando la qualità del costruito e facendo girare molto l'economia locale.
    Considerate tutte le misure di scarsa qualità della politica economica nazionale non è un risultato di poco conto

  6. #6
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    15,761
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    5957 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da 123abc Visualizza Messaggio
    Ho visto che hai editato il primo messaggio del thread.

    In pratica per lo Stato il conto economico è -122 (sconti fiscali) +100 (più lavoro ed emersione nero) però per i privati ci sono stati guadagni di circa 40 mld aggiuntivi che portano il guadagno per il Paese a 20 mld.
    Allo Stato sono quindi costati circa 1 mld all'anno*. E in tutto questo conteggio non credo si tenga conto del fattore inflazione che riduce sicuramente il costo per lo Stato ancora a meno (il recupero in 10 anni viene parzialmente eroso dall'inflazione, invece il recupero di gettito è immediato, l'anno successivo al massimo).

    * per la cronaca il bilancio dello Stato assomma a circa 800 mld annui, quindi 1 mld annuo è lo 0.125%, cioè nulla.

    I pro e i contro li avevo esplicitati in un altro thread, li riporto qui:

    Il bonus ristrutturazioni ha una miriade di vantaggi e pochissimi costi.

    Vantaggi (in ordine di importanza):
    - riduzione (fino all'azzeramento) di consumo di suolo aggiuntivo;
    - miglioramento della vivibilità delle nostre città, centri storici in particolare;
    - emersione del nero (quindi con guadagni sia immediati sia futuri (per esempio emersione del nero significa anche più contributi pagati oggi e quindi meno "pensioni sociali" domani a carico dell'intera collettività);
    - maggior trasparenza nei lavori straordinari e quindi anche maggior sicurezza sul lavoro;
    -innesco del moltiplicatore degli investimenti (i soldi spesi in ristrutturazione generare un circolo di risorse che a sua volta genera altri consumi/investimenti, etc.etc.).


    Svantaggi:
    - costo per lo Stato (ma che è significativamente inferiore rispetto al 50%, 10% (e 22% per alcuni beni) viene già recuperato di IVA, le imprese e gli artigiani pagano l'IRPEF sui guadagni e c'è anche un'emersione contributiva). Da tenere presente però che parliamo di circa 6 mld annui + 1.5 mld di Ecobonus, pesa per meno dell'1% sul totale dei costi della PA. Per dire per esempio gli sgravi dati al gasolio ne costano circa 5-6 quindi non tanto di meno e di vantaggi ne portano solo in tasca al privato, quindi...


    Sull'ecobonus poi la lista dei vantaggi si allunga ulteriormente perchè a quelli di cui sopra si sommano anche quelli ambientali (e non sono vantaggi di poco conto).
    Veramente non mi sembra di averlo fatto, forse ricordo male
    Sul resto condivido..

  7. #7
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    15,761
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    5957 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    posto che le stime di PIL aggiuntivo sono abbastanza poco affidabili, non posso che essere d'accordo che si tratta di uno dei migliori incentivi mai congegnati in Italia che sta alzando la qualità del costruito e facendo girare molto l'economia locale.
    Considerate tutte le misure di scarsa qualità della politica economica nazionale non è un risultato di poco conto
    Decisamente, e' una delle poche cose veramente buone mai fatte per questo settore in particolare, ma in generale come scelta di politica economica.

  8. #8

    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    887
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    654 Post(s)
    Potenza rep
    25485809
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Veramente non mi sembra di averlo fatto, forse ricordo male
    Sul resto condivido..
    Magari avevo letto di fretta io e non avevo scorso i numeri.

Accedi