Accesso agli atti
Il mito di Buffett tentenna con un mercato ‘troppo veloce’ per i suoi gusti, ecco cosa ha sbagliato prima e post Covid
Il rally del 40% di Wall Street dai minimi di marzo ha colto impreparato Warren Buffett che sembra aver perso il suo tocco magico e ha fatto fatica a destreggiarsi …
UniCredit: Memory Cash Collect con rimborso anticipato e barriera profonda
UniCredit lancia una nuova gamma di Memory Cash Collect Worst Of con premi trimestrali e autocallability. Diversi gli aspetti interessanti di questa nuova emissione che appare pensata per affrontare al …
ESG: Hsbc Global Asset Management quota su Borsa Italiana tre nuovi Etf azionari sostenibili
HSBC Global Asset Management annuncia la quotazione a partire da lunedì 6 luglio 2020 su Borsa Italiana di tre nuovi ETF azionari sostenibili: l’HSBC Europe Sustainable Equity UCITS ETF, l’HSBC …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    145
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    114 Post(s)
    Potenza rep
    7831651

    Accesso agli atti

    Salve, sono in procinto di acquistare un immobile da ristrutturare che ha alcune irregolarità da sanare. Prima di formulare la proposta di acquisto, il mio tecnico di fiducia mi ha consigliato di richiedere alla proprietà un accesso agli atti e documenti presso il comune per verificarne l'effettiva avvenuta regolarizzazione, oltre che per ottenere altre informazioni sulla fattibilità degli interventi da eseguire, ma questa mi è stata negata con la rassicurazione (a parole...) che questa sia stata correttamente eseguita. Anzi, vengo accusato di poca serietà perché, avendo da tempo manifestato interesse, non ho ancora formalizzato una proposta.
    Ora, che fare? Li mando a quel paese (fortemente tentato...) o cerco di mediare?

  2. #2

    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    579
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    291 Post(s)
    Potenza rep
    17019140
    Citazione Originariamente Scritto da augmentin Visualizza Messaggio
    Salve, sono in procinto di acquistare un immobile da ristrutturare che ha alcune irregolarità da sanare. Prima di formulare la proposta di acquisto, il mio tecnico di fiducia mi ha consigliato di richiedere alla proprietà un accesso agli atti e documenti presso il comune per verificarne l'effettiva avvenuta regolarizzazione, oltre che per ottenere altre informazioni sulla fattibilità degli interventi da eseguire, ma questa mi è stata negata con la rassicurazione (a parole...) che questa sia stata correttamente eseguita. Anzi, vengo accusato di poca serietà perché, avendo da tempo manifestato interesse, non ho ancora formalizzato una proposta.
    Ora, che fare? Li mando a quel paese (fortemente tentato...) o cerco di mediare?
    Se non vogliono farlo è perchè qualche gabola esiste.

    Se veramente sei interessato a quell'immobile puoi formulare una proposta di acquisto con la clausola sospensiva vincolata al buon esito delle verifiche tecniche in termini di conformità catastale ed edilizio-urbanistica. In caso di esito negativo la proposta decade (tipo la clausola sospensiva del mutuo banca).

  3. #3

    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    92
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    42 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da augmentin Visualizza Messaggio
    Ora, che fare? Li mando a quel paese (fortemente tentato...) o cerco di mediare?
    se sei interessato all'immobile cerca di mediare. Ovviamente la mediazione deve essere finalizzata ad ottenere l'accesso agli atti. Cerca di farli ragionare, è normale che tu conosca bene lo stato delle cose, devono capirlo.
    Io penso che qualche piccola magagna ci sia comunque, oggi vendere non è così semplice e nessuno si fa scappare un acquirente per una puntiglia.

  4. #4

    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    4,164
    Mentioned
    41 Post(s)
    Quoted
    3392 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Per atti intendi i vecchi rogiti? Ma non puoi cmq richiederli senza permessi del venditori?

    Se intendi le visure catastali, mi sembra irreale valutare un immobile senza averle viste prima. E queste le puoi richiedere online senza problemi.

    Cmq mi pare proprio che non possono venderti l'immobile con delle difformità di catasto non sanate.

    Se un venditore mi rispondesse cosi lo manderei al diavolo subito con tutta l'offerta di immobili che c'e'. DI che zona parli?

  5. #5

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    145
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    114 Post(s)
    Potenza rep
    7831651
    Citazione Originariamente Scritto da cisiamoquasi Visualizza Messaggio
    Per atti intendi i vecchi rogiti? Ma non puoi cmq richiederli senza permessi del venditori?

    Se intendi le visure catastali, mi sembra irreale valutare un immobile senza averle viste prima. E queste le puoi richiedere online senza problemi.

    Cmq mi pare proprio che non possono venderti l'immobile con delle difformità di catasto non sanate.

    Se un venditore mi rispondesse cosi lo manderei al diavolo subito con tutta l'offerta di immobili che c'e'. DI che zona parli?
    Tutto quanto, precedenti atti, concessioni edilizie, difformità non sanabili, fattibilità del mio progetto di ristrutturazione, credo di averne il diritto.
    Che faccio, acquisto e poi non posso realizzare quello che desidero?
    Mi devo fidare... o forse sono io che mi faccio troppe fisime?

  6. #6

    Data Registrazione
    Apr 2018
    Messaggi
    4,164
    Mentioned
    41 Post(s)
    Quoted
    3392 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da augmentin Visualizza Messaggio
    Tutto quanto, precedenti atti, concessioni edilizie, difformità non sanabili, fattibilità del mio progetto di ristrutturazione, credo di averne il diritto.
    Che faccio, acquisto e poi non posso realizzare quello che desidero?
    Mi devo fidare... o forse sono io che mi faccio troppe fisime?
    No no, prima di proceder devi aver esaminato tutto. Ci mancherebbe, e' il minimo....

  7. #7

    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    2,586
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    241 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da augmentin Visualizza Messaggio
    Tutto quanto, precedenti atti, concessioni edilizie, difformità non sanabili, fattibilità del mio progetto di ristrutturazione, credo di averne il diritto.
    Che faccio, acquisto e poi non posso realizzare quello che desidero?
    Mi devo fidare... o forse sono io che mi faccio troppe fisime?
    l'ultima concessione edilizia te la deve fornire il venditore con la pianta catastale e da li potrai verificare se ci sono difformità con l'esistente. Per la fattibilità del tuo progetto puoi chiedere in comune o mandare un tecnico e non occorre essere già proprietari. L'atto di provenienza ti è pure dovuto dal venditore prima di firmare impegnative. Se fanno reticenze è inutile perdere tempo a cercare documenti per conto tuo.

  8. #8
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    18,099
    Mentioned
    39 Post(s)
    Quoted
    11516 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Se la rigirano verso di te "Non ti fidi?" "Non vuoi comprare?" Da lì in poi direi "Evidentemente ho motivo di farlo."

  9. #9
    L'avatar di matteogigli
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    610
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    14 Post(s)
    Potenza rep
    9274303
    Citazione Originariamente Scritto da augmentin Visualizza Messaggio
    Tutto quanto, precedenti atti, concessioni edilizie, difformità non sanabili, fattibilità del mio progetto di ristrutturazione, credo di averne il diritto.
    Che faccio, acquisto e poi non posso realizzare quello che desidero?
    Mi devo fidare... o forse sono io che mi faccio troppe fisime?
    Purtroppo no, fin quando non ne sei proprietario non hai diritto ad accedere ai documenti urbanistici di un immobile, è così per legge.
    Tuttavia questo non significa essere costretti ad acquistare al buio, e solitamente le soluzioni sono due.
    O la proprietà autorizza il tecnico di fiducia del proponente a verificare preventivamente conformità urbanistica e conformità catastale, che sono due cose ben distinte.
    Oppure si fa una proposta di acquisto condizionata alla sussistenza di predette conformità. Se la accettano e poi si scopre che manca una conformità la proposta è nulla e in caso di caparra confirmatoria saresti in diritto di chiedere la restituzione del doppio di quanto versato.
    La terza opzione è accordarsi con il venditore affinchè si impegni, rigorosamente in forma scritta, a regolarizzare l'immobile per la data del rogito.
    La quarta è, nei casi in cui sia possibile, acquistare l'immobile difforme.
    Ultima modifica di matteogigli; 08-10-19 alle 11:33

  10. #10
    L'avatar di travis22
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    8,619
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2400 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da matteogigli Visualizza Messaggio
    Purtroppo no, fin quando non ne sei proprietario non hai diritto ad accedere ai documenti urbanistici di un immobile, è così per legge.
    Tuttavia questo non significa essere costretti ad acquistare al buio, e solitamente le soluzioni sono due.
    O la proprietà autorizza il tecnico di fiducia del proponente a verificare preventivamente conformità urbanistica e conformità catastale, che sono due cose ben distinte.
    Oppure si fa una proposta di acquisto condizionata alla sussistenza di predette conformità. Se la accettano e poi si scopre che manca una conformità la proposta è nulla e in caso di caparra confirmatoria saresti in diritto di chiedere la restituzione del doppio di quanto versato.
    La terza opzione è accordarsi con il venditore affinchè si impegni, rigorosamente in forma scritta, a regolarizzare l'immobile per la data del rogito.
    La quarta è, nei casi in cui sia possibile, acquistare l'immobile difforme.
    molto chiaro

Accedi