Investire su una seconda e affittarla conviene ?
BTP Italia tornerà a far breccia tra le famiglie? Emissione al via tra tante certezze e qualche incognita
Tutto pronto per il Btp Italia. Il collocamento della quindicesima emissione del titolo di stato indicizzato all?inflazione (FOI meno tabacchi) dedicato ai piccoli risparmiatori italiani avrà luogo dal 21 al …
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    470
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    343 Post(s)
    Potenza rep
    11485271

    Investire su una seconda e affittarla conviene ?

    Buonasera , stavo pensando di poter investire un pò di liquidità su di un piccolo immobile eventualmente poi da affittare.
    Vorrei conoscere i costi totali da sostenere per l'acquisto della seconda casa , insomma tutto quello che c'è da pagare , ed inoltre vorrei chiedere come funziona per affittarla (sarebbe la prima volta che affitto un immobile), a quanto ammontano le spese da sostenere sia per iniziare chee sull'affitto che si percepisce mensilmente. Il tutto per fare una stima di quanto potrebbe essere il rendimento annuo per un investimento di questo genere. Inoltre secondo voi ha senso una cosa di questo tipo in questo momento vista la situazione generale?

    Grazie in anticipo

  2. #2
    L'avatar di D4ndy
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    43
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    E' una domanda un po' generica, come è stato detto più volte dipende da cosa compri, dove etc. I principi dell'investimento secondo il mio parere sono gli stessi sempre: valutare bene il prodotto in cui si intende investire, fare un ragionamento (che poi si può rivelare giusto o sbagliato).
    Secondo queste premesse ti dico quello che faccio io: valuto case e/o locali commerciali (già locati) a Milano non grandi, possibilmente in zone dove credo i prezzi possano crescere. Investire nel mattone in questo momento ha senso perchè "sembra" che ci sarà una ripresa. Potrai però sempre trovare molti che non sono d'accordo quindi la valutazione finale spetta a te. I costi totali li puoi trovare facilmente in caso di secondo casa ovvero l'imposta di registro 9% che è la più corposa, nel caso di locale commerciale è sempre il 9% ma sul prezzo di acquisto (poi dipende se compri da privato e sei una srl etc.). Se vuoi fare una stima rapida calcola dal prezzo finale di acquisto 10-15% in + (io compro sempre tramite agenzia che prende di norma il 3% ma ti consiglio di negoziare).
    Le spese poi son l'IMU (che dipende dalla rendita catastale) e poi le tasse sull'affitto che possono essere del 21% (cedolare secca) o del 10% (canone concordato) oppure in base all'irpef. Per affittarla puoi farlo da privato o tramite agenzia (sempre il caso mio visto che vivo all'estero) in tal caso l'agenzia si prende una mensilità (anche qua ti consiglio di negoziare).
    Penso di aver risposto a tutte le domande. Un'ultima cosa che faccio io, se facendo tutti questi conti non c'è almeno un 5% netto lo scarto a occhi chiusi, ci sono tantissimi immobili sul mercato, puoi ottenere sicuramente di più.

  3. #3

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    470
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    343 Post(s)
    Potenza rep
    11485271
    Citazione Originariamente Scritto da D4ndy Visualizza Messaggio
    E' una domanda un po' generica, come è stato detto più volte dipende da cosa compri, dove etc. I principi dell'investimento secondo il mio parere sono gli stessi sempre: valutare bene il prodotto in cui si intende investire, fare un ragionamento (che poi si può rivelare giusto o sbagliato).
    Secondo queste premesse ti dico quello che faccio io: valuto case e/o locali commerciali (già locati) a Milano non grandi, possibilmente in zone dove credo i prezzi possano crescere. Investire nel mattone in questo momento ha senso perchè "sembra" che ci sarà una ripresa. Potrai però sempre trovare molti che non sono d'accordo quindi la valutazione finale spetta a te. I costi totali li puoi trovare facilmente in caso di secondo casa ovvero l'imposta di registro 9% che è la più corposa, nel caso di locale commerciale è sempre il 9% ma sul prezzo di acquisto (poi dipende se compri da privato e sei una srl etc.). Se vuoi fare una stima rapida calcola dal prezzo finale di acquisto 10-15% in + (io compro sempre tramite agenzia che prende di norma il 3% ma ti consiglio di negoziare).
    Le spese poi son l'IMU (che dipende dalla rendita catastale) e poi le tasse sull'affitto che possono essere del 21% (cedolare secca) o del 10% (canone concordato) oppure in base all'irpef. Per affittarla puoi farlo da privato o tramite agenzia (sempre il caso mio visto che vivo all'estero) in tal caso l'agenzia si prende una mensilità (anche qua ti consiglio di negoziare).
    Penso di aver risposto a tutte le domande. Un'ultima cosa che faccio io, se facendo tutti questi conti non c'è almeno un 5% netto lo scarto a occhi chiusi, ci sono tantissimi immobili sul mercato, puoi ottenere sicuramente di più.
    Ti ringrazio! si in effetti ho posto la domanda in maniera generica , perchè si tratta solo di un idea e volevo più che altro capire i costi...così per avere gli strumenti per fare due calcoli per vedere se fattibile e se conveniente rispetto al resto , in questi tempi di tassi sottozero. Un alternativà per gestire una parte di liquidità in maniera un pò più proficua. Eventualemente valuterei appartamenti medio-piccoli (50-70 mt/q)per cui facilmente affittabili sempre e comunque città medio-grandi in bei quartieri serviti in zona centrale oppure semi-centrale a ridosso del centro , ma comunque niente periferie. Perchè credo che siano i requisiti base per un immobile per non perdere di valore nel tempo. Per i costi me li hai riassunti bene , direi che già posso farmi un idea . Un'altra domanda...acquistando la seconda casa e mettendo in affitto invece quella che per è la prima casa , ci sarebbero delle differenze sulla percentuale di tasse da pagare sull'affitto percepito ? sarebbe più conveniente ? ma soprattutto sarebbe una cosa fattibile ?

    Grazie

  4. #4
    L'avatar di D4ndy
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    43
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Non credo ci siano particolari problemi ad affittare la prima casa, l'unica cosa che perderesti sarebbero le agevolazioni IMU, cmq è riassunto bene in questo link:

    Affittare prima casa 2019: si puo senza perdere agevolazioni | Soldioggi

    Sulle tasse dei canoni di locazione non cambia nulla. Se è fattibile dipende da te, per me questo fa la differenza tra investire in immobili e semplicemente fare operazioni immobiliari. Spesso le persone giudicano il mercato basandosi sui propri immobili o su quello che piace a loro, in tal caso se erediti ad esempio un appartamento in centro città allora il mercato immobiliare è interessante e redditizio, se invece possiedi un immobile in periferia di un paese di provincia ma magari super rifinito ma che cmq non riesci a vendere allora il mercato immobiliare non è più come prima, non si fanno affari etc. etc.
    Personalmente credo che per fare operazioni convenienti devi scindere la questione personale (componente emotiva). Nel tuo caso diventa difficile perchè magari vuoi un immobile che rispetti le tue esigenze e non sempre riesci a trovare queste cose e magari a trovare affitto conveniente (è solo un esempio senza sapere quale immobile hai come prima casa ed in quale andresti in affitto).
    Detto questo impossible is nothing

  5. #5
    L'avatar di gioviale56
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    8,165
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3366 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da krypt Visualizza Messaggio
    Buonasera , stavo pensando di poter investire un pò di liquidità su di un piccolo immobile eventualmente poi da affittare.
    Vorrei conoscere i costi totali da sostenere per l'acquisto della seconda casa , insomma tutto quello che c'è da pagare , ed inoltre vorrei chiedere come funziona per affittarla (sarebbe la prima volta che affitto un immobile), a quanto ammontano le spese da sostenere sia per iniziare chee sull'affitto che si percepisce mensilmente. Il tutto per fare una stima di quanto potrebbe essere il rendimento annuo per un investimento di questo genere. Inoltre secondo voi ha senso una cosa di questo tipo in questo momento vista la situazione generale?

    Grazie in anticipo
    costi tanti , citerei anche la manuntenzione dell'immobili che se non è nuovo c'è di sicuro e poi l'eterno dilemma , l'inquilino lo pagherà l'affitto ? in italia può fare il bello e il cattivo tempo , la legge lo protegge ,una mia conoscente è finita in cura da uno spichiastra per i problemi avuti nel farlo sloggiare.

  6. #6

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    470
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    343 Post(s)
    Potenza rep
    11485271
    Citazione Originariamente Scritto da D4ndy Visualizza Messaggio
    Non credo ci siano particolari problemi ad affittare la prima casa, l'unica cosa che perderesti sarebbero le agevolazioni IMU, cmq è riassunto bene in questo link:

    Affittare prima casa 2019: si puo senza perdere agevolazioni | Soldioggi

    Sulle tasse dei canoni di locazione non cambia nulla. Se è fattibile dipende da te, per me questo fa la differenza tra investire in immobili e semplicemente fare operazioni immobiliari. Spesso le persone giudicano il mercato basandosi sui propri immobili o su quello che piace a loro, in tal caso se erediti ad esempio un appartamento in centro città allora il mercato immobiliare è interessante e redditizio, se invece possiedi un immobile in periferia di un paese di provincia ma magari super rifinito ma che cmq non riesci a vendere allora il mercato immobiliare non è più come prima, non si fanno affari etc. etc.
    Personalmente credo che per fare operazioni convenienti devi scindere la questione personale (componente emotiva). Nel tuo caso diventa difficile perchè magari vuoi un immobile che rispetti le tue esigenze e non sempre riesci a trovare queste cose e magari a trovare affitto conveniente (è solo un esempio senza sapere quale immobile hai come prima casa ed in quale andresti in affitto).
    Detto questo impossible is nothing
    Grazie ora me lo leggo per bene ! Comunque sono abbastanza d'accordo con quello che dici , e cioè che a volte per un buon affare immobiliare bisogna "accontentarsi"...è più difficile trovare un immobile che risulta un buon affare , e che allo stesso tempo accontenta i gusti personali. Tuttavia gli immobili sul mercato sono tanti , a volte si riesce a trattare bene sul prezzo di acquisto e altre meno. Ne consegue che la ricerca dell'immobile è una cosa abbastanza lunga e ci vuole pazienza. Però secondo me di fondo un immobile deve anche piacere , perchè poi magari un giorno ti ritrovi a doverci abitare , e comunque deve essere un immobile "interessante" , se con lungimiranza si guarda ad una futura rivendita. Insomma , il segreto secondo il mio parere è trovare il giusto equilibrio fra prezzo di acquisto adeguato (magari anche un pò scontato visto la situazione) , buone carratteristiche di base , zona interessante.

    Comunque stavo pensando anche ad un tipo diverso di investimento rispetto all'uso abitativo , magari dei box auto , sempre in zone servite . Il vantaggio secondo me è che ci sarebbero probabilmente meno spese e meno difficoltà nell'affittarlo , ed anche nel temuto caso in cui l'affittuario non paghi regolarmente , sarebbe più semplice chiudere il rapporto e mandarlo fuori. Stavo calcolando ad esempio prendendo due box auto da affittare , avrei un rendimento netto sull'investimento di circa il 4,5%. Non male considerando le altre possibilità di investimento ad oggi .

  7. #7

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    470
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    343 Post(s)
    Potenza rep
    11485271
    Citazione Originariamente Scritto da gioviale56 Visualizza Messaggio
    costi tanti , citerei anche la manuntenzione dell'immobili che se non è nuovo c'è di sicuro e poi l'eterno dilemma , l'inquilino lo pagherà l'affitto ? in italia può fare il bello e il cattivo tempo , la legge lo protegge ,una mia conoscente è finita in cura da uno spichiastra per i problemi avuti nel farlo sloggiare.
    Lo so le spese sono non indifferenti senza dubbio. E la manutenzione assolutamente da prendere in considerazione. Infatti sempre meglio puntare a qualcosa di già un minimo ristrutturato , non dico rifinito (perchè si sa che le rifiniture estreme te le fanno pagare tanto quando le fai ma quando rivendi te le valutano quasi niente ) ma almeno ristrutturato di base e non solo l'immobile in se , ma soprattutto tutto il contesto ovvero il palazzo dove è situato l'immobile o garage che sia.

    Quella che racconti è una pessima storia purtroppo , della quale sempre più persone sono vittime. Ma scusate la domanda , una cosa non ho mai capito (non avendo mai affittato nulla). Premesso di avere un regolare contratto di affitto , per quale motivo risulta così complicato per legge , mandare fuori un inquilino moroso? cioè è assurdo ...supponendo che non ci siano figli minori di mezzo (li la faccenda suppongo si complichi per ovvi motivi).

  8. #8
    L'avatar di D4ndy
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    43
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Esattamente, quello su cui puoi puntare adesso è la riduzione sul prezzo di acquisto. Certo che l'immobile ti deve piacere ma non è un requisito principale secondo me però si in generale il giusto equilibrio è la cosa migliore. Personalmente con il box non mi è andata bene come rendimento(è anche vero che l'ho comprato giusto prima della crisi), ho notato una grossa variazione sul canone mentre gli appartamenti hanno subito pochissima(o nulla) variazione sul canone. Probabilmente ripeto sono stato sfortunato e ho sbagliato anche a fare le dovute considerazioni sulla zona.

  9. #9
    L'avatar di gioviale56
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    8,165
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3366 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da krypt Visualizza Messaggio
    Lo so le spese sono non indifferenti senza dubbio. E la manutenzione assolutamente da prendere in considerazione. Infatti sempre meglio puntare a qualcosa di già un minimo ristrutturato , non dico rifinito (perchè si sa che le rifiniture estreme te le fanno pagare tanto quando le fai ma quando rivendi te le valutano quasi niente ) ma almeno ristrutturato di base e non solo l'immobile in se , ma soprattutto tutto il contesto ovvero il palazzo dove è situato l'immobile o garage che sia.

    Quella che racconti è una pessima storia purtroppo , della quale sempre più persone sono vittime. Ma scusate la domanda , una cosa non ho mai capito (non avendo mai affittato nulla). Premesso di avere un regolare contratto di affitto , per quale motivo risulta così complicato per legge , mandare fuori un inquilino moroso? cioè è assurdo ...supponendo che non ci siano figli minori di mezzo (li la faccenda suppongo si complichi per ovvi motivi).

    Perchè in italia la legge tutela l'inquilino , cioè la casa non è piu tua , poi se trovi come spesso accade il balordo ti distrugge tutto prima di andersene e se non ha nulla tu ti attacchi al tram , io non lo farei mai ,tranne roba turistica o studenti.

  10. #10

    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    24,470
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    2584 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Infatti non si affitta più alle famiglie, peggio ancora se sono bisognose.
    Purtroppo il proprietario si adegua alle leggi: proliferano i B&B, veri o finti e gli affitti a studenti.
    Vuoi sposarti? Avere figli? Pazzo. La casa non te l'affitto.

Accedi