Buongiorno,
alla fine di luglio ho firmato un contratto di compravendita immobiliare con una condizione sospensiva riguardo all'ottenimento dei consensi dei vicini attigui per l'edificazione di un divisorio sui balconi avente altezza e tipologia da me specificati. Dopo Ferragosto l'Agente Immobiliare mi ha riconvocato dicendomi di non avere ottenuto nulla a causa delle ferie dell'Amministratore e dei vicini in oggetto e mi ha fatto rifirmare il contratto con la data aggiornata. Ora sono passati ancora venti giorni e non ho ancora nessuna notizia in merito. Dato che non posso aspettare all'infinito per avere una risposta (basta un sì o un no), vorrei sapere se in questa situazione di limbo posso liberarmi dal contratto senza penali o, in caso contrario, in mancanza di risposte quanto tempo occorre prima che il contratto decada, tenendo conto che nella condizione sospensiva non è indicata alcuna data.