Affittare appartamento
Bond emergenti molto meno rischiosi di quel che si pensi, il caso Cina ai tempi del coronavirus
Ci sono molte idee sbagliate sugli investimenti nel debito dei mercati emergenti, ma una delle più diffuse è che si tratti di un asset class intrinsecamente rischiosa. Eppure, se si …
Branson è già nello spazio: la sua Virgin Galactic fa +400% in 2 mesi. Ma Musk non è da meno con Space X
Un vero e proprio exploit quello registrato dalle azioni della Virgin Galactic a Wall Street, salite del 400% da dicembre. Un anno fa il miliardario britannico Richard Branson era sulla …
Stangata bollette voce per voce: in 10 anni sono scese solo le tariffe telefoniche
Non si arresta l'ondata di rincari delle tariffe in Italia. Nel 2019 le uniche in controtendenza sono state il gas (-0,9%) e i servizi telefonici (-6,1%); queste voci, assieme alle …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di best24
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    504
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    101 Post(s)
    Potenza rep
    9056384

    Affittare appartamento

    Visto che proposte di acquisto non ne abbiamo avute, come previsto, abbiamo fatto mettere annuncio dell affitto da circa una settimana Montecatini Terme
    Due matrimoniali salotto cucina due bagni 550 Eu a 3 minuti a piedi dalla stazione centrale e dal centro citta
    Termosingolo pompa di calore aria condizionata, cappotto termico, piastra a induzione in cucina, tutto elettrico classe e. B
    Spese condominiali circa 70/80 Eu mensili pulizia scale assicurazione fabbricato, accensore, consumo d'acqua a lettura effettiva.
    Abbiamo già avuto tante visite, ma c'è sempre qlsa che non va per quanto riguarda i nostri aspiranti inquilini.. Uno lavora l'altro magari è disoccupato, un altro con redditi falsi e varie situazioni strane.. Intanto si pensa di fare il concordato 3+2 così da avere delle agevolazioni anche su imu e tasi che sulle tasse a fine anno..
    Volevo chiedervi visto che la casa è intestata a mio marito ed è stata acquistata con le agevolazioni prima casa nel giugno del 2014 è indifferente ormai se la da in affitto ora o a scadenza del quinto anno giusto?
    Non abbiamo un mutuo e ipoteca sopra quindi non cinteressa la detrazione degli interessi mutuo.
    Per adesso sono interessanti tre ragazzi giovani due tempo indeterminato e uno determinato amici che sono venuti a vedere l'appartamento ieri se si fanno avanti quasi quasi laffitteremo a loro..
    Che consigli mi potete dare sia sul contratto che sul inquilino/i??
    Abbiamo avuto due proposte scritte entrambe a canone pieno 550 Eu u a rifiutata perché i documenti erano,, truccati'' all'altra dobbiamo ancora rispondere una coppia giovane con un neonato lei in maternità lui determinato fino all anno nuovo, si dirà di no anche a loro senz'altro.
    Possiamo affittare l'appartamento tenendoci per nostro uso la soffitta all ultimo piano del condominio?
    Devo farmi dare il soldi per le spese condominiali oppure meglio che se gli paga l'inquilino all amministratore?

    Grazie a che darà i propri consigli

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    351
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    173 Post(s)
    Potenza rep
    1143002
    Citazione Originariamente Scritto da best24 Visualizza Messaggio
    Visto che proposte di acquisto non ne abbiamo avute, come previsto, abbiamo fatto mettere annuncio dell affitto da circa una settimana Montecatini Terme
    Due matrimoniali salotto cucina due bagni 550 Eu a 3 minuti a piedi dalla stazione centrale e dal centro citta
    Termosingolo pompa di calore aria condizionata, cappotto termico, piastra a induzione in cucina, tutto elettrico classe e. B
    Spese condominiali circa 70/80 Eu mensili pulizia scale assicurazione fabbricato, accensore, consumo d'acqua a lettura effettiva.
    Abbiamo già avuto tante visite, ma c'è sempre qlsa che non va per quanto riguarda i nostri aspiranti inquilini.. Uno lavora l'altro magari è disoccupato, un altro con redditi falsi e varie situazioni strane.. Intanto si pensa di fare il concordato 3+2 così da avere delle agevolazioni anche su imu e tasi che sulle tasse a fine anno..
    Volevo chiedervi visto che la casa è intestata a mio marito ed è stata acquistata con le agevolazioni prima casa nel giugno del 2014 è indifferente ormai se la da in affitto ora o a scadenza del quinto anno giusto?
    Non abbiamo un mutuo e ipoteca sopra quindi non cinteressa la detrazione degli interessi mutuo.
    Per adesso sono interessanti tre ragazzi giovani due tempo indeterminato e uno determinato amici che sono venuti a vedere l'appartamento ieri se si fanno avanti quasi quasi laffitteremo a loro..
    Che consigli mi potete dare sia sul contratto che sul inquilino/i??
    Abbiamo avuto due proposte scritte entrambe a canone pieno 550 Eu u a rifiutata perché i documenti erano,, truccati'' all'altra dobbiamo ancora rispondere una coppia giovane con un neonato lei in maternità lui determinato fino all anno nuovo, si dirà di no anche a loro senz'altro.
    Possiamo affittare l'appartamento tenendoci per nostro uso la soffitta all ultimo piano del condominio?
    Devo farmi dare il soldi per le spese condominiali oppure meglio che se gli paga l'inquilino all amministratore?

    Grazie a che darà i propri consigli
    Per il concordato devi vedere gli accordi della tua zona (c'è un range di importi da rispettare) e vedere quanto puoi chiedere anche in relazione allo sconto sulla tassazione (10% contro 21%).
    Se trovi un buon inquilino perchè non fare il libero 4+4?
    Per le spese consiglio di metterle nel contratto a parte ma facendotele pagare e tu paghi l'amministratore così hai tutto sotto controllo.
    Per il canone 3+2 o 4+4 dipende anche da chi trovi.

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    2,324
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    1460 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Premesso che non ho esperienza in tema di affitti a famiglie ma solo studenti e la cosa cambia molto. A mio avviso per la ricerca dell'inquilino:
    - redditi netti adeguati pari almeno al triplo dell'affitto;
    - prediligerei coppie/soggetti in età non da figli e magari senza figli (figli portano spese e spese comportano meno soldi per pagare l'affitto che talvolta più essere scordato);
    - conoscerli e parlarci per farsi un'idea di che tipi sono (cosa più importante!) devono ispirarti fiducia.

    Per il contratto, se ci rientri con i parametri del concordato, io fare un concordato 3+2 come hai detto...risparmi sulla cedolare secca e sull'IMU almeno...

    Scusami eh, cosa intendi per documenti "truccati"?

  4. #4

    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    115
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    99 Post(s)
    Potenza rep
    2306472
    Le spese condominiali da mettere assolutamente nel contratto di affitto, in questo modo sì che hai tutto sotto controllo

    Mica vorrai aprire fra qualche mese un nuovo thread "IL MIO INQUILINO NON PAGA IL CONDOMINIO"

  5. #5
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    13,974
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    4582 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Per le spese condominiali, ti fai dare te i soldi ogni mese assieme all'affitto, e te versi all'amministratore il condominio il dovuto. Così controlli mese per mese l'effettivo pagamento di questa spesa; questo perché se il conduttore non pagasse tale spesa, il condominio a te locatore, ma allo stesso tempo condomino, chiederà i soldi e potrà chiedertelo anche a mezzo atto ingiuntivo.

    Ora tieni comunque presente che alcune voci delle spese condominiali sono a carico tuo, genericamente tutto ciò che rientra nella "tabella A" (proprietà), questo perché comunque la proprietà dell'immobile rimane tua, mentre, con il contratto di locazione, ne stai dando il possesso al conduttore (inquilino); per capirci, una delle voci che rientrano in quella tabella, compare l'assicurazione dello stabile, questa è a carico del proprietario (anche) perché al verificarsi di un sinistro contemplato nel contratto d'assicurazione, i soldi liquidati dalla compagnia assicurativa, verranno in tasca a te e non all'inquilino; altro esempio, il compenso dell'amministratore (altra tipica voce da TAB "A") bene questa spesa è a carico del proprietario perché lui (L'amministratore) cura la parte del bene comune di tua proprietà non certo dell'inquilino.

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    2,324
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    1460 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Puoi chiedere comunque all'amministratore di separare le spese tra locatore e conduttore nei preventivi e consuntivi...

  7. #7
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    13,974
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    4582 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    L'Amministratore, può essere tenuto a farlo dietro pagamento; farlo autonomamente, non è poi così difficile una volta stabilito cosa è a carico di chi, (esistono tabelle di ripartizione se ricordo bene).

  8. #8

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    2,324
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    1460 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Pred_01 Visualizza Messaggio
    L'Amministratore, può essere tenuto a farlo dietro pagamento; farlo autonomamente, non è poi così difficile una volta stabilito cosa è a carico di chi, (esistono tabelle di ripartizione se ricordo bene).
    Dipende da che amministratore hai. Quei 3 che conosco io hanno un banalissimo software dove basta flaggare "dividi spese locatario" (più o meno) nella schermata dall'intestatario dell'appartamento. Ovviamente è tutto gratuito dato che il programma separa automaticamente gli importi.
    A mio avviso meglio che tale divisione sia fatta da un soggetto "super-partes" quale l'amministratore onde evitare futili ancorché oggettive discussioni.

  9. #9
    L'avatar di Pred_01
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    13,974
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    4582 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    quel programma, parte dal presupposto che la divisione di quelle voci di spesa, sia stata concordata tra locatario e conduttore.
    stessa considerazione sul fatto che l'amministratore sia super partes : deve essere nota e riconosciuta come valida dalle parti, la fonte dalla quale prende la suddivisione delle spese.

    se così non fosse, mi stai dicendo che quei tre amministratori, hanno del tempo da perdere/spendere gratuitamente, nel chiarire eventuali contestazioni da una o entrambe le parti.

  10. #10

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    2,324
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    1460 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Pred_01 Visualizza Messaggio
    quel programma, parte dal presupposto che la divisione di quelle voci di spesa, sia stata concordata tra locatario e conduttore.
    stessa considerazione sul fatto che l'amministratore sia super partes : deve essere nota e riconosciuta come valida dalle parti, la fonte dalla quale prende la suddivisione delle spese.

    se così non fosse, mi stai dicendo che quei tre amministratori, hanno del tempo da perdere/spendere gratuitamente, nel chiarire eventuali contestazioni da una o entrambe le parti.
    La legge dice quali sono le spese a carico del conduttore e quali al carico del locatore. Il programma per amministrazione di condomini è settato su tali tabelle pertanto quando l'amministratore inserisce una determinata spesa, oltre a ripartirla in base ai millesimi (cosa che non viene fatta a mano), la divide anche tra locatore e conduttore, in modo del tutto automatico e senza alcun costo aggiuntivo. Non è una suddivisione arbitraria dell'amministratore.

Accedi