I Contratti di Locazione Transitoria e non solo : questi sconosciuti - Pagina 4
Popolare Bari senza pace: l’ad De Bustis indagato per bond proposto a micro-società di Malta. Fitd aspetta il nuovo piano
Nuova bufera sulla Popolare di Bari proprio nel bel mezzo della stretta per il salvataggio della banca che necessiterebbe di circa un miliardo per evitare il peggio. Vincenzo De Bustis, …
Gundlach vede nero e presenta il grafico dell’anno. Wall Street cadrà, rischio recessione del 40%
Jeffrey Gundlach, numero uno Di DoubleLine Capital, non è affatto ottimista guardando al 2020, tutt'altro: e presenta un grafico per far capire cosa sta accadendo e cosa, a suo avviso, …
Ferrari e Mediobanca ai pit stop dopo forte rally, analisi su due dei top performer 2019
Ferrari e Mediobanca presentano un quadro grafico positivo. Entrambi i titoli stanno ritracciando leggermente dopo una corsa fino a raggiungere nuovi record storici per Ferrari e massimi pluriennali per Mediobanca. …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    272
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    2502594
    scusate facciamo finta che io nn abbia nessuna proprietà immobiliare

    mi sposto di continuo di città in città facendo contratti transitori di 1 anno

    io sulla carta d'identità alla voce RESIDENZA che ci metto?

    N/A?


  2. #32

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    2,463
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    482 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Assolutamente falso nel caso dei contratti transitori. Non confondere domicilio con residenza.
    Conosco bene la differenza.

    Quindi tu consideri 18 mesi un periodo di tempo non sufficiente per dichiarare abituale una dimora?
    Esiste un articolo di legge a tale riguardo che vieta la residenza per i contratti transitori?

    La residenza è il luogo di dimora abituale. Dal semplice "fatto" di dimorare abitualmente in una data abitazione (cioè avervi la residenza), discende l'obbligo giuridico di dichiarare tale situazione all'Ufficiale di anagrafe del comune interessato. Ciò al fine di ottenervi l'iscrizione anagrafica. Non si presenta una richiesta per stabilire la residenza. La residenza è già stabilita dal mero fatto di dimorare abitualmente in quel luogo. L'Ufficiale di anagrafe deve solo accertare la verità della dichiarazione (se cioè il dichiarante effettivamente dimora abitualmente nell'abitazione). A prescindere dal titolo con cui il dichiarante occupa l'abitazione. Il dichiarante potrebbe essere anche un occupante abusivo. Ai (soli) fini anagrafici ciò è totalmente ininfluente.

    Fonte: Contratto di affitto e residenza | propit.it - Forum per la Casa
    Copyright © 2009-2013 propit.it - Forum per la Casa - Tutti i diritti riservati

  3. #33

    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    60,735
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    21932 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da ac169 Visualizza Messaggio
    Conosco bene la differenza.

    Quindi tu consideri 18 mesi un periodo di tempo non sufficiente per dichiarare abituale una dimora?
    Esiste un articolo di legge a tale riguardo che vieta la residenza per i contratti transitori?
    Io ritengo che i caratteri di transitorietà necessari per poter sottoscrivere un contratto transitorio siano in evidente contrasto con il termine ABITUALE sì.

    Quindi se il contratto è transitorio, quella non può essere la dimora abituale.

    Sarebbe come prendere la residenza a termine, non ha senso.

    La legge a riguardo è quella per i contratti transitori: l'assenza di possibilità di prendere la residenza è conseguenza degli elementi necessari di transitorietà del contratto.

    In pratica se da una parte firmi un contratto transitorio per motivi giustificati, e dall'altra chiedi la residenza, stai mentendo in (almeno) uno dei due casi.

  4. #34

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    2,463
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    482 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Io ritengo che i caratteri di transitorietà necessari per poter sottoscrivere un contratto transitorio siano in evidente contrasto con il termine ABITUALE sì.

    Quindi se il contratto è transitorio, quella non può essere la dimora abituale.

    Sarebbe come prendere la residenza a termine, non ha senso.

    La legge a riguardo è quella per i contratti transitori: l'assenza di possibilità di prendere la residenza è conseguenza degli elementi necessari di transitorietà del contratto.

    In pratica se da una parte firmi un contratto transitorio per motivi giustificati, e dall'altra chiedi la residenza, stai mentendo in (almeno) uno dei due casi.
    Limitiamoci solo all'aspetto anagrafico.
    La citazione che ho postato prima mi sembra sia molto chiara ed esaustiva. Ai fini anagrafici, il titolo con il quale si occupa un'abitazione, è del tutto irrilevante:

    ".... Il dichiarante potrebbe essere anche un occupante abusivo. Ai (soli) fini anagrafici ciò è totalmente ininfluente."

    Conosco a priori il tempo in cui rimarrò nella casa se sono un occupante abusivo?
    La legge non stabilisce un termine per definire una dimora abituale (io considero 18 mesi un periodo più che abituale).

    Comunque pepsi82 ci potrà risolvare presto il dilemma quando affitterà una casa con contratto transitorio e chiederà la residenza (senza il consenso del locatore, ovviamente).

  5. #35

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    272
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    2502594
    vi farò sapere

    la residenza la chiedo anche xchè nei primi 3 anni posso chiedere uno sgravio nel 730 di circa 500€ per lavoratori che vanno a vivere fuori regione

    mica bruscolini

  6. #36

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    2,463
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    482 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da pepsi82 Visualizza Messaggio
    vi farò sapere

    la residenza la chiedo anche xchè nei primi 3 anni posso chiedere uno sgravio nel 730 di circa 500€ per lavoratori che vanno a vivere fuori regione

    mica bruscolini
    Mi raccomando, fatti trovare in casa, altrimenti rischi che ti dicono che non sei abituale e la residenza non te la danno.

  7. #37

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    272
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    2502594
    ahahah se i vigili vengono in orari lavorativi non mi troveranno mai mica sono uno scansafatiche

    lasceranno l'avviso come l'ultima volta e mi presenterò io al comando


  8. #38

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    3,892
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1042 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Bisogna operare una distinzione tra la residenza a fini civilistici e a fini fiscali.
    Per la seconda, che a quanto pare è quella che interessa, un contratto transitorio di almeno 6 mesi + 1 giorno è titolo per ottenere secondo diritto uno spostamento di residenza nel comune della casa locata. Questo perché è l'anno solare (365 giorni) ad essere il discrimine.

  9. #39

    Data Registrazione
    Aug 2014
    Messaggi
    272
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    30 Post(s)
    Potenza rep
    2502594
    Citazione Originariamente Scritto da pepsi82 Visualizza Messaggio
    scusate facciamo finta che io nn abbia nessuna proprietà immobiliare

    mi sposto di continuo di città in città facendo contratti transitori di 1 anno

    io sulla carta d'identità alla voce RESIDENZA che ci metto?

    N/A?

    nessuno mi ha risposto a questa domanda

  10. #40

    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    2,463
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    482 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Ezio Visualizza Messaggio
    Bisogna operare una distinzione tra la residenza a fini civilistici e a fini fiscali.
    Per la seconda, che a quanto pare è quella che interessa, un contratto transitorio di almeno 6 mesi + 1 giorno è titolo per ottenere secondo diritto uno spostamento di residenza nel comune della casa locata. Questo perché è l'anno solare (365 giorni) ad essere il discrimine.
    Non vorrei essere scortese, ma potresti indicare una fonte, un articolo di legge, una direttiva dove è scritto che:
    "...un contratto transitorio di almeno 6 mesi + 1 giorno è titolo per ottenere secondo diritto uno spostamento di residenza nel comune della casa locata"

Accedi