Ecobonus condominio con cessione

Ecobonus condominio con cessione

  1. FraGiorgio
    FraGiorgio
    Buongiorno a tutti,

    vi descrivo di seguito l'intervento che sto studiando su un condominio e mi piacerebbe ricevere vostri pareri su fattibilità, suggerimenti per migliorare e consigli su come procedere.

    Gli interventi necessari sono:
    - sistemazione tetto (rifacimento impermeabilizzazione e sostituzione tegole)
    - sostituzione infissi
    - riparazione di alcuni balconi il cui intonaco si sta scrostando
    - (eventuale tinteggiatura prospetti)

    Escludo di voler effettuare interventi all'intonaco dei prospetti, dunque anche un eventuale cappotto non lo prendo in considerazione.

    La mia idea è di usufruire dell'Ecobonus al 70% (o 75%, se ci fossero i requisiti) con cessione del credito ad una ESCo.
    Per rientrare nei requisiti di questo bonus contavo di isolare il tetto e sostituire gli infissi, il che dovrebbe consistere in un intervento su una superficie > 25% di quella disperdente lorda.
    Il secondo requisito in cui devo rientrare è l'indice di transmittanza termica degli attuali infissi (per il quale dovrò contattare un tecnico per capirlo, immagino).
    Con questi interventi anche i ponteggi che dovranno essere installati rientrerebbero nell'Ecobonus, mentre mi pagherò a parte (senza Ecobonus) balconi ed eventuale tinteggiatura, per i quali usufruirò eventualmente di detrazioni senza cessione credito; il vantaggio su questi ultimi è dato dalla sinergia, relativa ai ponteggi, con gli interventi dell'Ecobonus.

    Nella vostra esperienza un intervento così impostato rispetta i requisiti per le detrazioni di cui sopra?
    Avete suggerimenti per migliorare l'efficienza dell'intervento, o altre riflessioni?

    A livello di procedure (individuazione ESCo, burocrazia per rispettare tutti i requisiti, etc.) con che operatore mi consigliate di procedere?

    Grazie
  2. er cash
    er cash
    @fragiorgio, sei proprietario o condomino?
  3. FraGiorgio
    FraGiorgio
    proprietario
  4. er cash
    er cash
    La prima cosa da valutare e' la cumulabilita degli interventi sulle singole unita immobiliari e quello condominiali sulle parti comuni.
    I serramenti add esempio posso rientrare nel monte spese delel singole unita immobiliari (100K di detrazione massima per immobile per riqualificazione complessiva) mentre il tetto, il cappotto (che epro non vorresti fare) le finestre della scala condominiale, l'impianto centralizzato etc potrebbero rientrare nel monte spesa del bonus condominiale 40K x numero di unita. Nel primo caso la precentuale sarebbe del 65% nel secondo caso puo essere piu alta.

    Riguardo alla cessione puoi fare direttamente con enel X o eni gas e luce. Come proprietario dell'intero immobile sara' molto piu semplice.
    Conta che pero' la liquidazione della cessione avverrà necessariamente a marzo 2021.
  5. FraGiorgio
    FraGiorgio
    OK, io in realtà avrei voluto far rientrare tutte le finestre nelle parti comuni condominiali. Non capisco infatti perché il cappotto (superficie opaca) sia considerato parte comune mentre la finestra (superficie trasparente) no, essendo entrambi nello stesso identico punto.

    Per quanto riguarda la liquidazione a Marzo 2021, vuol dire che io devo anticipare il 100% degli interventi e poi riceverò da Eni quanto mi spetta per la cessione, o che a Marzo 2021 sarà l'impresa che ha eseguito i lavori a ricevere il corrispettivo della cessione ad Eni?
  6. er cash
    er cash
    Si in pratica e' l'impresa che deve trovare un modo di finanziarsi. Eni credo abbia un sistema di garanzie che permette all'impresa di trovare finanziamenti: credo mettano loro la liquidità come riserva.
    Tu comunque pagherai solo la parte a tuo carico che sara' la percentuale non coperta da detrazioni piu lo sconto di attualizzazione.

    I serramenti possono tranquillamente rientrare nell'ecobonus parti comuni... in fatti tutti gli interventi di grado minore sono coperti da quelli di grado superiore: ad esempio se devo demolire un soffitto o un pavimento per coibentare, il rifacimento del pavimento e del soffitto sono coperti da ecobonus. Il vantaggio di scorporare alcuen lavorazioni e' per aumentare il monte di spesa. Se cioe' le spese per ecobonus superassero le soglie massime, estrapolando ad esempio gli infissi o le parti interne alle singole unita immobiliari degli impianti di climatizzazione invernale / estiva si potrebbe aumentare la spesa detraibile seppure ad una aliquota inferiore.
Risultati da 1 a 6 di 6

Accedi