Volume 1 - Vicini alla soluzione?

Volume 1 - Vicini alla soluzione?

  1. holysky
    holysky
    Seguo: interessato, rilassato e silente.
  2. Combattivo
    Combattivo
    Holysky ha scritto:"Seguo: interessato, rilassato e silente."


    Questa vicenda ci sta rendendo quasi tutti un po' più filosofi.

    E mi sembra che la cosa non guasti.
  3. Combattivo
    Combattivo
    Dedicato a tutti gli scetticoni come me.

    Che nei giorni scorsi si stavano chiedendo come si fa a dollarizzare l'economia di uno stato senza dispprre dei dollari da far circolare.



    Ovvio, basta stamparli:

    https://albertonews.com/internaciona...ara-venezuela/



    Questi economisti catrobolivarianpopulisti ne sanno una più del diavolo!
  4. Combattivo
    Combattivo
    Caos elettorale nello stato Barinas.



    Ne avevo scritto ieri in un post ironico.

    Che ho poi ritirato data la piega presa dalla questione per l'inaspettato intervento a gamba tesa del Tsj:

    El regimen de Nicolas Maduro anulo las elecciones en Barinas y ordeno realizar nuevos comicios tras inhabilitar al candidato opositor - Infobae


    Intendiamoci, questi interventi del Tsj fino allo scorso anno erano la norma.

    Oggi sono da ritenersi inattesi data la volontà e la necessità del regime di mostrarsi rispettoso del legittimo verdetto delle urne per rilegittimarsi agli occhi delle diplomazie mondiali.



    Le irregolarità ai seggi segnalate dagli osservatori UE e dalle ONG erano abbastanza limitate da non compromettere l'immagine di quasi
    democraticità che il regime voleva dare a queste elezioni e anche abbastanza limitate da poter essere attribuite all'intemperanza di gruppi isolati.

    Ma, questo di Barinas è un fatto grave, perché tira direttamente in ballo il regime mostrando il totale sprezzo dell'autonomia di poteri e delle regole che ancora sembra caratterizzarlo.


    Ho scritto "sembra" perché credo che questa mossa del Tsj non sia iniziativa dell'intorno di Maduro.

    Dato che:
    - Non porta nessun vantaggio a Maduro dato che si è deciso di annullare l'elezione non di assegnare la vittoria al Psuv
    - Annulla tutte le mosse per ricrearsi un'immagine presentabile e con questa rivendicare l'eliminazione delle sanzioni
    - Annulla tutto il vantaggio negoziale appena acquisito con la vittoria "abbastanza pulita" in 19 stati su 23

    (SEGUE 1 DI 2)
  5. Combattivo
    Combattivo
    (SEGUE 2 DI 2)

    Per questo credo che il vero autore di questa operazione sia il solito Cabello, eterno sabotatore di ogni tentativo negoziale.

    Lo stesso mandande dell'arresto di Freddy Guevara e del tentato arresto di Guaidò di qualche mese fa.

    Fatti alquanto strampalati, poi conclusi in nulla, che hanno movimentato la cronaca mandando quasi a monte le sessioni di negoziati che erano state pianificate a breve.




    Per quanto riguarda Cabello, vedo che qualcuno ha già provveduto a ricordargli che ogni smargiassata ha il suo prezzo:

    Detuvieron en Espana a Rafael Sarria, presunto testaferro del lider chavista venezolano Diosdado Cabello sancionado por EEUU - Infobae



    Per quanto riguarda la mia ipotesi, per il momento sono abbastanza rassicurato dal totale silenzio sulla questione Barinas che, a quanto mi risulta, sta osservando Maduro.

    E ancor più dal silenzio e dalla assenza sulla scena di J. Rodriguez.



    Silenzi e assenza dalle scene che mi fanno pensare che la vera strategia che questi due intendono seguire (cioè quella ufficiale del Psuv, cioè quella che si terrà nei negoziati) si vedrà fra qualche giorno e non sia certamente quella che emerge dalle sconsiderate mosse di questi giorni.
  6. Combattivo
    Combattivo
    Nel frattempo lo stesso candidato del Psuv nello stato Barinas,

    quello per cui da una settimana l'ala dura del partito sta combattendo un'inutile guerra di trincea,

    presenta le dimissioni chiamandosi fuori, a quanto pare, da tutto l'insensato caos messo in atto dai suoi facinorosi compagni:

    El hermano de Hugo Chavez no volvera a ser el candidato del regimen de Maduro en Barinas tras perder la eleccion anulada por la dictadura - Infobae

    Argenis Chavez se separa de la gobernacion de Barinas y deja en manos del PSUV candidatura para 2022




    Con tutti questi colpi di scena le lotte intestine del Psuv stanno diventando un genere letterario.

    Molto più interessante di quello sulle divisioni interne all'opposizione.
  7. Carib
    Carib
    grazie delle info su barinas.
  8. Combattivo
    Combattivo
    Carib ha scritto: "grazie delle info su barinas."


    Non erano le notizie che speravo di dare.



    Ma vedo che la strampalata iniziativa del Tsj sta iniziando a causare non pochi problemi a Maduro e ai suoi.

    Non è quindi escluso che da queste sgradite notizie possano scaturire interessanti e graditi sviluppi.
  9. Carib
    Carib
    non e' chiaro cosa Maduro voglia fare, in realta'...
    dichiarare vittoria e infischiarsene degli americani fino al 2025..
    o vestire i panni dell'agnello penitente e cercare un accordo?
  10. Combattivo
    Combattivo
    Chavisti della prima ora.

    Ma privati di ogni possibilità di incidere sulle strategie del Gran Polo Patriottico ovvero dell'alleanza elettorale guidata dal Psuv..

    E ad ogni elezione sempre più marginalizzati nella ripartizione delle candidature.

    Per giunta con diversi esponenti del partito inabilitati negli ultimi mesi.



    Hanno finalmente deciso di prendere le distanze dal Psuv presentandosi alle recenti elezioni con proprie candidature in concorrenza a quelle del Psuv.

    Contribuendo alla recente ulteriore perdita di voti subita dal Psuv.

    Ovvero alla "vittoria" in termini di numero di voti su base nazionale incassata dal molto variegato fronte anti-Maduro.



    E ora si fanno sentire proclamandosi decisamente contrari alla forzatura compiuta dal Tsj per evitare al Psuv una sconfitta proprio nello stato natale di Chavez:

    “ES LA MAYOR ESTAFA POLITICA CONTRA EL PUEBLO” Comunicado del Partido Comunista de Venezuela contra Nicolas Maduro por los comicios en Barinas




    In passato ho letto un numero sufficiente di loro dichiarazioni da capire che pur avendo ormai assunto una posizione totalmente anti-Maduro rimangono comunque più marxisti di Marx, più chavisti di Chavez.

    E' quindi impossibile che possano arrivare ad un qualsiasi accordo elettorale con le altre opposizioni per eventuali prossime elezioni regionali, presidenziali o parlamentari.



    Ma per la raccolta firme propedeutica ad un referendum revocatorio sì.

    E naturalmente anche per il revocatorio.



    Andando così ad ingrossare le fila dei chavisti della prima ora già dichiaratisi ben decisi a revocare il caraibico caro leader:

    Rafael Ramirez llamo a las bases chavistas a activar un referendo revocatorio en contra de Nicolas Maduro


    ...e dei sempre più numerosi perplessi che non esitano più a manifestare i loro dubbi perfino su media molto affini al detto leader:

    Vladimir Villegas sostiene que lo sucedido en Barinas perjudica recuperacion de la ruta electoral






    Come dicevo: interessanti sviluppi da sgradite notizie.
Risultati da 441 a 450 di 630

Accedi