Hedgiare portafoglio guadagnando - Pagina 2
Target delude ancora Wall Street, super sconti innescano crollo del 90% dell’utile
I super sconti per ridurre le scorte record di alcune merci hanno pesato e non poco sui conti di Target. Il rivenditore statunitense ha riportato profitti in calo di quasi il 90%. L?utile netto del secondo trimestre risulta di soli 183 milioni di dollari, o 39 centesimi per azione, per il periodo di tre mesi
Il miliardario Druckenmiller si disfa di altre azioni big tech in attesa recessione, ecco le due big di Wall Street scaricate lo scorso trimestre
Il miliardario Stanley Druckenmiller ha voltato le spalle alle Big Tech di Wall Street lo scorso trimestre, ossia poco prima che le varie Apple e Amazon ritrovassero slancio in Borsa nel corso di questa estate di risk-on sui mercati.L?ex lead portfolio manager del Quantum Fund di George Soros, che ha un patrimonio netto di $
Inflazione UK vola oltre 10%, il picco non ancora raggiunto. Si prospetta un caldo autunno dei prezzi  
  I venti di crisi economica continuano a soffiare sul Regno Unito che ha visto ancora una volta surriscaldarsi l'inflazione sui massimi da oltre 40 a
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di francs
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    12,863
    Blog Entries
    3
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1748 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da biondao Visualizza Messaggio
    Neretto: francs tu non sei stato a guardare perchè le opzioni non è che le conosci a fondo e non ci lavori ma la differenza è enorme. Secondo te il P/L che ho postato io per rappresentarglielo graficamente è uguale a quello postato da te? Ma non vedi dove si trova il breakeven rispetto al prezzo di acquisto del sottostante ? E' tutta un' altra cosa quella che hai postato te , coprirà il 2% di movimento con quel premietto piccolo, non è uguale a quello che ho postato io ( riguardati e comprendi meglio la figure postate ) ; DITM OTM ATM non sono la stessa cosa : quello di cui parla Gabriele 01 è un altra cosa , copre il 20% di movimento e FINO A . -20% è hedgiata e lui ha affermato questo ed è giusto . Leggi bene il suo post e la sua domanda.
    PS: che graficamente il payoff sia uguale ad una short put lo ha ribadito Shybrazen , io l'ho detto decine di volte indietro negli anni ( pure un tizio nel post del blog che ho linkato lo ha scritto nei commenti, pensa in quanti lo sanno ) .
    Ma sempre tutto questo cazzzO in gola , cazzzo in ****, linguaggio scurrile ed inutile, ???? mica sei al bar sotto casa?
    Ho cancellato i messaggi.
    Non sono d'accordo con l'approccio analitico e non sintetico.
    Ultima modifica di francs; 23-06-22 alle 16:31

  2. #12
    L'avatar di biondao
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    12,367
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    1576 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Gabriele01 Visualizza Messaggio
    Ma, ipotizzando che l’obbiettivo del fondo fosse contestualizzare un reddito cercando di correre bassi rischi.. in questi casi i dividendi sono impliciti nel premio dell’opzione?
    Ovvero prendiamo un sottostante come EMB ( etf usd tds emergenti ) e ipotizziamo di comprare 100 quota che valgono 100 Usd l’una e che il dividendo ( l’ultimo pagato )fosse del 5%, se io contestualmente vendo una call DITM strike 80 ( -20%) scadenza 1 anno, incasserò un premio che sarà dato dal valore intrinseco +valore temporale+ dividendo?
    Quindi se porto a scadenza riceverò il dividendo dal sottostante, oltre ad incassare sia il valore temporale dell’opzione che il dividendo implicito?
    Vuoi la botte piena e la moglie ubriaca . Ti ha risposto Bruno.
    Le logiche di questo approccio al mercato sono semplici, ne abbiamo parlato già in passato, sono "double face", se non va bene "l'operazione principale" ( quella dell'incasso premi) gli va bene quell'altra. Se non ti piace questa logica il profilo di rischio "basso" non lo è, lo devi cercare altrove. E' una modalità in cui chi è disposto ad investire (presupposto fondamentale) si da dei valori dove ottimizzare gli ingressi ma cade sempre in piedi. Con una strategia di questo tipo ti prendi il valore temporale ( che è dato dalla somma del vega piu' il theta ) e quando il mercato scende parecchio , come in questo momento storico , o nel 2008/2009 , nel 2020 ,ecc , la volatilità implicita espressa dal vega nel premio dell'opzione è molto alta quindi la call DITM è carica di valore temporale. Questo valore temporale, in base alla IV prezzata al momento puo' valere il 3/5/8% dei margini utilizzati, a seconda della volatilità (storica) tipica del sottostante = ampiezza di movimenti = +rischio/opportunità. Sono tutte cose che puoi facilmente vedere da uno skew di volatilità. Questo non toglie che il mercato possa scendere ulteriormente ( in questo caso nel durante l'at now ne soffrirebbe cose ripetute all'infinito in ogni dove ma non penso sia il problema di una struttura capitalizzata quindi lo escludiamo dalle solite chiacchere trite e ritrite che oramai hanno imparato anche i sassi ) anche sotto il valore dello strike venduto a -20% quindi la strategia andrebbe in loss ma per un fondo/gestore trovarsi long ad un -30/40% da inizio anno è la manna dal cielo poichè entrerebbero a mani basse a comprare . Quindi se va bene va bene, incassi valore temporale a scadenza, se va male va bene ugualmente poichè lo strike scelto è una ottima opportunità di ingresso a mercato. E' lo stesso concetto di chi vende put naked allo strike dove preferiscono entrare ma , come già scritto in precedenza, con prerogative diverse. Se SP500 fosse a 2500 punti tra un mese pensi che entrebbe sugli indici o sui singoli titoli utilizzando questa tecnica? Non sicuramente, gli converebbe fare altro per darti l'equivalente di quel premio, prova a chiederglielo.

  3. #13
    L'avatar di francs
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    12,863
    Blog Entries
    3
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1748 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Non so come si faccia a chiamarlo "hedging", sebbene il loss è controllato, così come viene proposto.
    Comunque a tutti i finanzieri...buoni giocarelli.

    Clicca l'immagine per ingrandirla. 

Nome: Immagine.jpg 
Visualizzazioni: 7 
Dimensione: 78.0 KB 
ID: 2835518

  4. #14

    Data Registrazione
    May 2021
    Messaggi
    610
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    480 Post(s)
    Potenza rep
    17449273
    Citazione Originariamente Scritto da shybrazen Visualizza Messaggio
    No, i dividendi sono già scorporati nel premio delle opzioni. Si chiama regola della Put/Call parity e per chi opera su titoli azionari che staccano dividendi deve esser conosciuta a memoria.
    Morale: i primi delle opzioni sono sempre al netto dei dividendi.
    Se ti interessa qua c'è un video dove viene spiegata questa importante relazione dal minuto 13,40: https://www.youtube.com/watch?v=YcEH...nBXnik&index=5
    Grazie, adesso guardo il video..
    Ma quindi se compro il sottostante EMB e nel contempo vendo CALL deep ITM strike a -20% scadenza un anno, incasserò un premio inferiore al valore intrinseco in quanto viene scorporato il dividendo?
    Oppure quanto meno il valore intrinseco è sempre prezzo sottostante - strike ? Magari grazie anche al valore temporale?

  5. #15
    L'avatar di shybrazen
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    1,376
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    600 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Gabriele01 Visualizza Messaggio
    Grazie, adesso guardo il video..
    Ma quindi se compro il sottostante EMB e nel contempo vendo CALL deep ITM strike a -20% scadenza un anno, incasserò un premio inferiore al valore intrinseco in quanto viene scorporato il dividendo?
    Oppure quanto meno il valore intrinseco è sempre prezzo sottostante - strike ? Magari grazie anche al valore temporale?

    Le opzioni Put e Call con il medesimo prezzo di esercizio e la stessa data di scadenza sono legate da una relazione fissa chiamata put/call parity. E’ la formula più importante per conoscere la congruità dei prezzi delle opzioni.

    La formula base è: Call – Put = Sottostante – Prezzo di Esercizio
    La put call parity permette di replicare le opzioni ed il sottostante utilizzando posizioni sintetiche composte da opzioni e sottostante o da opzioni di segno opposto, ma soprattutto, questa formula, oltre a ricavare il prezzo di una opzione partendo dalla conoscenza del prezzo dell’opzione di segno opposto, consente, nel caso specifico della tua richiesta, di conoscere il “reale” prezzo del sottostante al netto dello stacco dei dividendi nell’effettivo momento in cui viene battuto.
    Quindi, per capire che reale delta stai vedendo e che valore intrinseco ha la tua opzione, che prezzo avrà il sottostante e quanto sarà lo stacco dei dividendi alla data di scadenza della tua opzione, è necessario che tu faccia questo semplice esercizio di equivalenza.

Accedi