GOLD, SILVER e Metalli in Generale - 17 - Pagina 4
I settori e titoli europei non scalfiti dall’onda d’urto ribassista, tra i top 5 YTD c’è anche un titolo del Ftse Mib
I mercati nelle ultime settimane hanno visto impennarsi la volatilità con vendite mirate soprattutto sul settore tecnologico. Guardando alla classifica per settori da inizio anno, in Europa spicca il -12,3% …
Spectrum Markets infrange la soglia dei 100 mln di certificati scambiati in un solo mese, +52% dei volumi nel quarto trimestre
Prosegue lo slancio positivo delle attività di Spectrum Markets. Nell’ultimo Quarterly Business Update, pubblicato dalla borsa pan-europea dei certificati, il volume degli scambi nel quarto trimestre del 2021 è cresciuto …
Quirinale, rischio BTP e banche: è la Meloni il vero spauracchio. Il potenziale impatto su Intesa e Unicredit di un’impennata dello spread
Le elezioni del nuovo presidente della Repubblica, rese ancora più importanti per i potenziali intrecci con la tenuta dell’attuale governo Draghi, vengono guardate molto da vicino in ottica riflessi sullo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #31
    L'avatar di ladiga
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    9,386
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1691 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da robinbreak Visualizza Messaggio
    In italia si paga il 26% di tasse sul capital gain.
    Quindi compri oro a $1000, lo vendi a $1100, sui $100 di guadagno paghi $26 di tasse.

    Se non hai la ricevuta di acquisto, il forfettario è 25% di capital gain.
    Quindi se vendi oro a $1000 e non hai la ricevuta di acquisto, il capital gain forfettario è $250, e le tasse sono circa $70.

    Ovviamente ci sono millemila modi per pagare meno tasse o zero tasse, soprattutto quando fai trattative e scambi di collezioni con privati.
    Il baratto è ancora legale.
    Piove governo ladro.
    Scusa, ho venduto più volte in Italia a operatori del settore, nessuna tassa. Nessuna ritenuta.

    Come faccio a dichiarare un gain se l’acquisto fatto nel 2008 da Gianni è stato venduto a Beppe nel 2020, e della plusvalenza ne sono al corrente solo io?

    Non esiste il sostituto d’imposta.

    Cosa intendi per capital gain? Chi lo dichiara?

  2. #32

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    3,131
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1702 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    se compri da Gianni con codice fiscale e documenti (quindi rivenditore) e vendi a Pippo con codice fiscale e documenti penso si possa seppur con difficoltà risalire al gain

    se compri da Gianni come sopra e poibaratti risulta ancora in carico a te

    se compri da Maria e vendi a Pippo ufficialmente come sopra o dichiari il gain o il forfettario del 25% di cui non sapevo l'esistenza sinceramente

    non è così?

  3. #33
    L'avatar di ladiga
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    9,386
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1691 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da cthulhu Visualizza Messaggio
    se compri da Gianni con codice fiscale e documenti (quindi rivenditore) e vendi a Pippo con codice fiscale e documenti penso si possa seppur con difficoltà risalire al gain

    se compri da Gianni come sopra e poibaratti risulta ancora in carico a te

    se compri da Maria e vendi a Pippo ufficialmente come sopra o dichiari il gain o il forfettario del 25% di cui non sapevo l'esistenza sinceramente

    non è così?
    A me non è andata così.

    Gianni a cui ho venduto regolarmente con CF non mi ha chiesto prova d’acquisto. Non mi hanno detto se comunicano all’ADE.
    Non esistendo registro di compra vendita tutto è demandato al privato.

    Domanda: faccio trading di Elisabetta dal 2004, qualche centinaio di pezzi di volume totale, come faccio a identificare le sterline?

  4. #34

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    3,131
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1702 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da ladiga Visualizza Messaggio
    A me non è andata così.

    Gianni a cui ho venduto regolarmente con CF non mi ha chiesto prova d’acquisto. Non mi hanno detto se comunicano all’ADE.
    Non esistendo registro di compra vendita tutto è demandato al privato.

    Domanda: faccio trading di Elisabetta dal 2004, qualche centinaio di pezzi di volume totale, come faccio a identificare le sterline?
    Vendita oro: bisogna pagarci le tasse?

    qui addirittura il concetto di plusvalenza e minusvalenza è visto sotto un altro tipo di valutazione a mio parere errata
    anche se forse si fa una distinzione tra oggetto in oro tipo gioiello orologio e moneta lingotto
    Ultima modifica di cthulhu; 24-03-21 alle 16:08

  5. #35

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    3,131
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1702 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Domanda: faccio trading di Elisabetta dal 2004, qualche centinaio di pezzi di volume totale, come faccio a identificare le sterline?

    a regola dovrebbe rientrare nel caso del 25% forfettario sulla vendita

  6. #36
    L'avatar di robinbreak
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    1,522
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    942 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da ladiga Visualizza Messaggio
    Scusa, ho venduto più volte in Italia a operatori del settore, nessuna tassa. Nessuna ritenuta.

    Cosa intendi per capital gain? Chi lo dichiara?
    Se sei così convinto che non ci sono tasse sul capital gain, fai una chiamata all'Agenzia delle Entrate e vedi come ti rispondono.

    Il fatto che l'oro sia di fatto non tracciabile e quindi facilmente si può dichiarare un capital gain nullo o una perdita (per cui zero tasse) è un'altra storia.

    Il capital gain lo devi dichiarare tu nel tuo 740, non l'operatore o il banco metalli.

    Poi certo, uno compra una collezione per $1000 la rivende a $900 ma senza certi pezzi che sono stati persi, sulla carta è andato in perdita e quindi zero tasse.

    L'oro è un incubo per i governi, per questo fu tolto dalla circolazione in un modo o nell'altro.
    È ricchezza che è estremamente difficile controllare, tassare e sequestrare.

  7. #37
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    11,698
    Mentioned
    55 Post(s)
    Quoted
    7490 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da robinbreak Visualizza Messaggio
    Se sei così convinto che non ci sono tasse sul capital gain, fai una chiamata all'Agenzia delle Entrate e vedi come ti rispondono.

    Il fatto che l'oro sia di fatto non tracciabile e quindi facilmente si può dichiarare un capital gain nullo o una perdita (per cui zero tasse) è un'altra storia.

    Il capital gain lo devi dichiarare tu nel tuo 740, non l'operatore o il banco metalli.

    Poi certo, uno compra una collezione per $1000 la rivende a $900 ma senza certi pezzi che sono stati persi, sulla carta è andato in perdita e quindi zero tasse.

    L'oro è un incubo per i governi, per questo fu tolto dalla circolazione in un modo o nell'altro.
    È ricchezza che è estremamente difficile controllare, tassare e sequestrare.
    Ora hanno il grattacapo crypto a cui pensare!

  8. #38
    L'avatar di ladiga
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    9,386
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1691 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da robinbreak Visualizza Messaggio
    Se sei così convinto che non ci sono tasse sul capital gain, fai una chiamata all'Agenzia delle Entrate e vedi come ti rispondono.

    Il fatto che l'oro sia di fatto non tracciabile e quindi facilmente si può dichiarare un capital gain nullo o una perdita (per cui zero tasse) è un'altra storia.

    Il capital gain lo devi dichiarare tu nel tuo 740, non l'operatore o il banco metalli.

    Poi certo, uno compra una collezione per $1000 la rivende a $900 ma senza certi pezzi che sono stati persi, sulla carta è andato in perdita e quindi zero tasse.

    L'oro è un incubo per i governi, per questo fu tolto dalla circolazione in un modo o nell'altro.
    È ricchezza che è estremamente difficile controllare, tassare e sequestrare.
    Scusa Robin, certo che bisogna pagare le tasse sulle plusvalenze.
    Quando sono certe e tracciate/tracciabili.

    Ti faccio un altro esempio.
    Sono collezionista di arte contemporanea.
    Compro e vendo perché il settore è bullish. Ci siamo?
    Chiamo l’avvocato esperto il quale dice testuale: se l’opera non è censita presso elenco/archivio da cui si evinca un valore, e se l’operazione NON ha il carattere della continuità professionale, non si deve dichiarare nulla. A meno che il cittadino si “senta” di doverlo fare.
    Domanda: quanti “giri” all’anno per non essere considerato professional?
    Risposta: 2/3.
    Domanda: con il lingotto?
    Risposta: uguale tenendo presente che mentre il mercante d’arte “dovrebbe” tenere un registro degli incassi, il commerciante di oro (no compro oro... per i chili) deve comunicare nome e cognome del beneficiario del suo bonifico.
    A quel punto se ADE decide un accertamento mi chiede prezzo di carico e se non lo fornisco mi tassa forfettariamente.
    Solo in caso di accertamento.

    Siamo alla storia dei cc fotografati il 1 gennaio e il 31 dicembre e gli scostamenti anomali oltre 30%.

    Quanti accertamenti?

    Sostanzialmente è il commerciante lo snodo della vicenda e la sua statura sul mercato.

  9. #39
    L'avatar di <<< OLD >>>
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    13,682
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    675 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da ladiga Visualizza Messaggio
    A quel punto se ADE decide un accertamento mi chiede prezzo di carico e se non lo fornisco mi tassa forfettariamente.
    Solo in caso di accertamento.
    Spera che ADE non ti faccia un accertamento e trovi la transazione non dichiarata ... altrimenti vedrai che forfettario ti chiede .....solo in caso di accertamento , certo ...

  10. #40
    L'avatar di robinbreak
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    1,522
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    942 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da ladiga Visualizza Messaggio
    Scusa Robin, certo che bisogna pagare le tasse sulle plusvalenze.
    Quando sono certe e tracciate/tracciabili.

    Ti faccio un altro esempio.
    Sono collezionista di arte contemporanea.
    Compro e vendo perché il settore è bullish. Ci siamo?
    Chiamo l’avvocato esperto il quale dice testuale: se l’opera non è censita presso elenco/archivio da cui si evinca un valore, e se l’operazione NON ha il carattere della continuità professionale, non si deve dichiarare nulla. A meno che il cittadino si “senta” di doverlo fare.
    Domanda: quanti “giri” all’anno per non essere considerato professional?
    Risposta: 2/3.
    Domanda: con il lingotto?
    Risposta: uguale tenendo presente che mentre il mercante d’arte “dovrebbe” tenere un registro degli incassi, il commerciante di oro (no compro oro... per i chili) deve comunicare nome e cognome del beneficiario del suo bonifico.
    A quel punto se ADE decide un accertamento mi chiede prezzo di carico e se non lo fornisco mi tassa forfettariamente.
    Solo in caso di accertamento.

    Siamo alla storia dei cc fotografati il 1 gennaio e il 31 dicembre e gli scostamenti anomali oltre 30%.

    Quanti accertamenti?

    Sostanzialmente è il commerciante lo snodo della vicenda e la sua statura sul mercato.
    Le collezioni private sono in generale esentasse, ma ci sono delle soglie sia sul numero di transazioni annuali sia sulla grandezza delle operazioni.
    Ovviamente, come già detto, fatta la legge trovato l'inganno... con roba come l'arte e l'oro è facile aggirare le accise pur facendo risultare tutto nella legalità. Però quando si tratta con aziende, rimane sempre traccia. E nulla vieta al governo di cambiare le regole retroattivamente perchè "l'oro è usato dai criminali e dagli evasori".

    Per questo quando si parla di metalli io spingo molto sulla creazione del network.
    Perchè tra privati tutto è perfettamente legale, e non possono andare a controllare nulla.

Accedi