GOLD, SILVER e Metalli in Generale - 17 - Pagina 25
Big Tech, come affrontare il rischio normativo nell?azionario
Le normative, si sa, sono mutevoli e rappresentano sempre un fattore di rischio importante per le aziende. Perché designano l’ecosistema e i limiti entro cui le società possono lecitamente operare, …
Investire nell’elettrico con un Memory Cash Collect premi fissi su Tesla, Nio e Volkswagen
Storicamente, shock esogeni della portata del Covid hanno sempre causato un?accelerazione dei megatrend in atto nell?economia. Il cambiamento climatico ha portato a una notevole sensibilizzazione nei confronti della transizione dai …
TIM, Noovle diventa ?BCorp?
Noovle diventa la prima Società Benefit del Gruppo TIM, in linea con i valori di sostenibilità del Gruppo e del piano strategico Beyond Connectivity.
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #241
    L'avatar di robinbreak
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    934
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da sand1975 Visualizza Messaggio
    Sinceramente non credo nell'inflazione a lungo termine. Credo che questa sia mera speculazione. Non ci sono indicatori che possano far pensare ad un rialzo generalizzato e stabile dei prezzi.

    La produzione industriale è bassa, disoccupazione rimane altra, salari al palo, consumi bassi. L'inflazione attuale è generata quasi esclusivamente da speculazione sulle materie prime motivata in parte da un crash della catena di approvvigionamento su cui chi poteva ci ha mangiato.

    Secondo me prima di fine anno l'inflazione si stabilizzerà e vedremo l'anno prossimo dati YOY negativi.

    Se alzassero i tassi schiatterebbero parecchi aziende che si sono molto indebitate e farebbe saltare le infinite posizioni a leva sull'equities generando licenziamenti a catena e contravvenendo al secondo mandato.

    Questa è una situazione creata proprio dalle banche centrali permettendo questo enorme debito spesso neanche quando ce n'era bisogno, per tutelare interessi politici (vedi Trump).

    I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di pensiero che li ha generati. Albert Einstein
    Se non parte l'inflazione, i tassi a zero per sempre e' garantito.
    Anzi probabilmente la fed dovra' anche incrementare il QE.

    Dove andremo a finire?

    Probabilmente ci saranno ondate inflattive seguite da periodi deflattivi.
    E le ondate inflattive aumenterebbero di ampiezza in maniera esponenziale, a causa di reazioni sempre piu' violente da parte della fed.
    Del resto il sistema del debito e' ormai intrinsecamente debole.
    E' vietato fallire perche' se iniziano i fallimenti non si salva piu' nessuno.
    Non ci sono alternative, bisogna stampare e che Dio ce la mandi buona.

    Se guardo ad un arco di tempo dei prossimi 10 anni, il sistema attuale non e' in grado di sopportare un'altra crisi finanziaria.
    Non so cosa possa fare da trigger, puo' essere qualsiasi cosa, uno stato sovrano che va in default, una variante covid aggressiva, il bitcoin, un attentato terroristico spaventoso, una guerra di discrete dimensioni...

    La speranza di tutti e' che con 10 anni consecutivi di crescita, ricchezza e prosperita', ne usciremmo relativamente bene.

  2. #242
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    10,200
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    6436 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da robinbreak Visualizza Messaggio
    Se non parte l'inflazione, i tassi a zero per sempre e' garantito.
    Anzi probabilmente la fed dovra' anche incrementare il QE.

    Dove andremo a finire?

    Probabilmente ci saranno ondate inflattive seguite da periodi deflattivi.
    E le ondate inflattive aumenterebbero di ampiezza in maniera esponenziale, a causa di reazioni sempre piu' violente da parte della fed.
    Del resto il sistema del debito e' ormai intrinsecamente debole.
    E' vietato fallire perche' se iniziano i fallimenti non si salva piu' nessuno.
    Non ci sono alternative, bisogna stampare e che Dio ce la mandi buona.

    Se guardo ad un arco di tempo dei prossimi 10 anni, il sistema attuale non e' in grado di sopportare un'altra crisi finanziaria.
    Non so cosa possa fare da trigger, puo' essere qualsiasi cosa, uno stato sovrano che va in default, una variante covid aggressiva, il bitcoin, un attentato terroristico spaventoso, una guerra di discrete dimensioni...

    La speranza di tutti e' che con 10 anni consecutivi di crescita, ricchezza e prosperita', ne usciremmo relativamente bene.
    La deflazione da Debito è un preciso evento economico con cui ha avuto a che fare il giappone dopo gli anni 80 e l'Europa negli ultimi 15 anni e probabilmente dopo questa esplosione del debito ci avranno a che fare anche gli USA.

    L'ultima volta che gli usa hanno avuto una tale mole di debito è stato nel secondo dopoguerra ma il debito allora generato era produttivo, è servito per ricostruire e investire ad alto moltiplicatore mentre oggi serve per gonfiare le stonks e dare sussidi. Il pil è esploso generando anni di prosperità e crescita e sono riusciti ad ammortizzare il debito, dopo (solo dopo) è partita anche l'inflazione, ma solo quando il debito è stato sotto controllo altrimenti avrebbero fatto un disastro.

    Imho per quanto spiacevole è una possibilità ben concreta per il prossimo futuro.

  3. #243
    L'avatar di robinbreak
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    934
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da sand1975 Visualizza Messaggio
    La deflazione da Debito è un preciso evento economico con cui ha avuto a che fare il giappone dopo gli anni 80 e l'Europa negli ultimi 15 anni e probabilmente dopo questa esplosione del debito ci avranno a che fare anche gli USA.

    L'ultima volta che gli usa hanno avuto una tale mole di debito è stato nel secondo dopoguerra ma il debito allora generato era produttivo, è servito per ricostruire e investire ad alto moltiplicatore mentre oggi serve per gonfiare le stonks e dare sussidi. Il pil è esploso generando anni di prosperità e crescita e sono riusciti ad ammortizzare il debito, dopo (solo dopo) è partita anche l'inflazione, ma solo quando il debito è stato sotto controllo altrimenti avrebbero fatto un disastro.

    Imho per quanto spiacevole è una possibilità ben concreta per il prossimo futuro.
    Ma quale spiacevole.
    Se scoppia la bolla del debito finalmente si potranno comprare asset a prezzi stracciati.
    Certo devi avere pochi debiti e una rendita, cioe' devi saper fare un lavoro richiesto dal mercato.
    Un giovane di 20 anni (per definizione senza debiti) con voglia di lavorare potrebbe crearsi un futuro, comprare una casa o altri asset con qualche anno di stipendio, e persino progettare una famiglia.
    Cosa che ad oggi e' impossibile perche' i prezzi degli asset sono inavvicinabili, e gran parte della popolazione dipende dalla carita' ballerina del reddito di nullafacenza e della cassa integrazione.

    Mi ricordo che fino a qualche tempo fa si parlava di "meritocrazia", ora l'argomento sembra fuori moda.
    Perche' la meritocrazia porta benessere a tutti, ma rende molto ricchi i migliori.
    Molto meglio il socialismo, foraggiato dal stampa-stampa, dove si diventa tutti piu' poveri senza distinzione di razza sesso o religione.
    Mal comune mezzo gaudio.

    Certo il socialismo stampa-stampa nella storia non regge, e prima o poi si arriva ad un punto di rottura, ma non so quanto siamo distanti dal baratro. Potrebbe anche passare una decade prima del botto.
    Una cosa e' certa, con il covid abbiamo passato il punto di non ritorno.
    E' ormai impensabile una naturale ristrutturazione del debito senza una pesante recessione globale.
    Non c'e' alternativa, sara' stampa-stampa fino al burrone.
    Giappone insegna.

    Ultima modifica di robinbreak; 14-06-21 alle 13:07

  4. #244
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    10,200
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    6436 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da robinbreak Visualizza Messaggio
    Ma quale spiacevole.
    Se scoppia la bolla del debito finalmente si potranno comprare asset a prezzi stracciati.
    Certo devi avere pochi debiti e una rendita, cioe' devi saper fare un lavoro richiesto dal mercato.
    Un giovane di 20 anni (per definizione senza debiti) con voglia di lavorare potrebbe crearsi un futuro, comprare una casa o altri asset con qualche anno di stipendio, e persino progettare una famiglia.
    Cosa che ad oggi e' impossibile perche' i prezzi degli asset sono inavvicinabili, e gran parte della popolazione dipende dalla carita' ballerina del reddito di nullafacenza e della cassa integrazione.

    Mi ricordo che fino a qualche tempo fa si parlava di "meritocrazia", ora l'argomento sembra fuori moda.
    Perche' la meritocrazia porta benessere a tutti, ma rende molto ricchi i migliori.
    Molto meglio il socialismo, foraggiato dal stampa-stampa, dove si diventa tutti piu' poveri senza distinzione di razza sesso o religione.
    Mal comune mezzo gaudio.

    Certo il socialismo stampa-stampa nella storia non regge, e prima o poi si arriva ad un punto di rottura, ma non so quanto siamo distanti dal baratro. Potrebbe anche passare una decade prima del botto.
    Una cosa e' certa, con il covid abbiamo passato il punto di non ritorno.
    E' ormai impensabile una naturale ristrutturazione del debito senza una pesante recessione globale.
    Non c'e' alternativa, sara' stampa-stampa fino al burrone.
    Giappone insegna.

    DÂ’accordissimo.

    Ma io e credo neanche lÂ’oro non vedono soluzioniÂ…

    Qualsiasi soluzione per uscire dalla bolla del debito è dolorosa: inflazione Weimar, ipertassazione, ecc…

    Unica soluzione sarebbe un aumento enorme del pil conbassa disoccupazione con inflazione alta e tassi controllati… ma poi si svegliano e vedono che è un sogno.

    L’economia moderna attuale è per sua natura deflattiva e sempre per sua natura stagnante da anni. Se scendono gli ufo e fistruggono mezzo pianeta per poi morire da soli come nella guerra dei mondi forse riparte un ciclo economico adeguato a ridurre il debito e dare lavoro a quelli rimasti.

  5. #245
    L'avatar di robinbreak
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    934
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949685

  6. #246

    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    764
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    353 Post(s)
    Potenza rep
    9863084
    Ciao Robin, quindi dal tuo grafico possiamo dedurre che finchè fed non inizia il tapering il gold è a rialzo?
    i dati di oggi non mi sembrano a favore di tapering..... che ne pensi? anzi che ne pensate?

  7. #247
    L'avatar di robinbreak
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    934
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da alemkt Visualizza Messaggio
    Ciao Robin, quindi dal tuo grafico possiamo dedurre che finchè fed non inizia il tapering il gold è a rialzo?
    i dati di oggi non mi sembrano a favore di tapering..... che ne pensi? anzi che ne pensate?
    Se i tassi reali USA diventano ancora piu' negativi, ad esempio CPI al 6% e 10y yield all'1%, potrebbe scappare una bolla sull'oro e allora vendero' buona parte del mio argento.
    Se invece l'inflazione si sgonfia, ma senza entrare in deflazione, e i tassi del 10y rimangono all'1.5%, probabilmente l'oro continuera' la sua lateralizzazione (o guadagni marginali).
    Se arriva la deflazione, non so quanto potra' durare perche' la fed incrementerebbe lo stampa-stampa finche' i mercati non si stabilizzano.

    Non credo che la fed abbia fretta di fare tapering, e lo ha dichiarato esplicitamente.
    Anche con un'alta inflazione, inizieranno con molta calma per paura di esagerare.

    I primi segnali di "stanchezza" nel mercato delle commodities si stanno manifestando, soprattutto nelle materie prime dove il rialzo e' stato violento (vedi minerale di ferro, legno, rodio, e mettiamoci anche bitcoin e fig@). Un periodo di lateralizzazione di 6-10 mesi ci sta tutto, per digerire la salita, che secondo me e' per la maggior parte irreversibile.
    Non credo che vedremo il legname ai prezzi pre-covid sotto i $400 per 1000 board feet per molto molto tempo, forse mai.
    Rame sotto i $6000/ton? Non nella mia vita.
    Rodio di nuovo a $1000 l'oncia? Forse in caso di appocalisse.
    Fig@ barricata in casa che non la da' a nessuno? Estinzione della razza umana.

    Io sono in hold su tutti i titoli legati alle commodity, miniere, segherie, acciaierie, oil&gas, shipping... ma ho di fatto smesso di accumulare a fine 2020.
    Ad oggi, pistola alla testa, molti titoli cinesi sembrano a buon mercato, e qualche briciola sul bitcoin non fa mai male.
    E in giro e' ritornata persino qualche fig@ che ha voglia di darla via.

    Ma stiamo parlando di un'economia mondiale malsana, basata sui sussidi e sui soldi che vengono dal governo.
    Se dovessero rallentare le rotative e l'assistenzialismo, cade tutto come un castello di carta.

    Quindi aspetto l'autunno con un 25% di cash, e per ingannare l'attesa vendo covered calls e cash-secured puts.
    Ultima modifica di robinbreak; 15-06-21 alle 15:43

  8. #248

    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    2,529
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1371 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    per favore mi puoi spiegare questa frase?

    Se i tassi reali USA diventano ancora piu' negativi, ad esempio CPI al 6% e 10y yield all'1%, potrebbe scappare una bolla sull'oro e allora vendero' buona parte del mio argento.

    pensi che in caso di bolla dell'oro, l'argento lo segua di riflesso?

    ci sono condizioni tali per cui venderesti anche parte di oro? bolla a parte

    grazie

  9. #249
    L'avatar di robinbreak
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    934
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    418 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da cthulhu Visualizza Messaggio
    per favore mi puoi spiegare questa frase?

    Se i tassi reali USA diventano ancora piu' negativi, ad esempio CPI al 6% e 10y yield all'1%, potrebbe scappare una bolla sull'oro e allora vendero' buona parte del mio argento.

    pensi che in caso di bolla dell'oro, l'argento lo segua di riflesso?

    ci sono condizioni tali per cui venderesti anche parte di oro? bolla a parte

    grazie
    Il tasso reale e' la differenza tra la cedola del decennale americano e l'inflazione.
    Tassi reali negativi significa che i bond perdono potere d'acquisto piu' velocemente, e quindi una parte del capitale che gli investitori dedicano ai bond la trasferiscono sull'oro.
    Siccome l'oro e' un mercato marginale rispetto ai bond, anche poca % di liquidita' che si trasferisce dai bond all'oro puo' creare sbalzi di prezzo notevoli.

    L'argento storicamente sovraperforma l'oro sia durante i bull market (in positivo), sia durante i bear market (in negativo).
    L'argento e' un mercato ancora piu' marginale ed e' una rottura di scatole da gestire in fisico.
    Nei periodi in cui non se lo cag@ nessuno (tranne gli industriali che lo usano), l'argento viene affossato in maniera devastante (anche perche' l'argento era MONETA, tutti avevano argento fisico, letteralmente nei loro borsellini, di argento cassettato ce n'e' parecchio).
    Quando poi l'argento diventa allettante come investimento a causa dei tassi reali negativi, tutti vogliono argento e non ce n'e' abbastanza per accontentare la domanda, anche perche' gli industriali continuano ad usarlo, e trasportarlo da un posto all'altro e' fastidioso.
    Le sparate speculative sull'argento sono roba da fare tremare i polsi.

    Una parte dell'oro la venderei solo se vedessi altri asset a prezzi molto allettanti.
    Per esempio, oro a $2000 ed S&P500 a 1000, venderei oro per comprare azionario.
    Ultima modifica di robinbreak; 15-06-21 alle 19:10

  10. #250
    L'avatar di ziobeppe
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    5,625
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    659 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Cos'è successo al silver ed all'oro? Cavoli - %!
    Non si ferma piu'!

Accedi