Finanza a tutto Gas (naturale) nr. 53 - Materie Prime-Metalli Preziosi - Pagina 188
Dividendo Intesa Sanpaolo fa gola a tanti, titolo gongola e vede i top dal 2018 con +35% Ytd
Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. Il titolo ha veleggiato oggi nelle posizioni di testa del Ftse Mib (close a +2,05% …
E’ frenesia da Bitcoin, +35% a ottobre con conto alla rovescia per lancio primo ETF ad hoc negli States. Occhio a trappola sell on news
Nuovo scatto del Bitcoin che si porta nei pressi dei 60.000 dollari per la prima volta in sei mesi avvicinandosi al suo massimo storico, mentre i trader esprimono fiducia sul …
ESG, più di $7 trilioni società esposte a cripto-shock. Ma Morgan Stanley teme più inflazione che criptovalute: ‘Fed faccia scoppiare un po’ quella bolla’
James Gorman, amministratore delegato di Morgan Stanley, lancia un appello alla Fed affinché “faccia scoppiare un po’ questa bolla” che ha creato, e sottolinea anche, guardando al Bitcoin e ad …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1871
    L'avatar di francs
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    12,344
    Blog Entries
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1527 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    In realtà da un certo momento in poi è stato un rigore a porta vuota, forse non per giocarsi la casa sul long, ma almeno per uscire dallo short (io, per mesi short convintissimo, ho chiuso tutto con quotazioni intorno al 2.9, segnalandolo ampiamente e mettendo in guardia sulla permanenza sullo short) o per metterci quattro euro sul long. Lo stesso vale per il palladio, per portare esempi recenti.

    Le condizioni per provarci erano essenzialmente due:
    1) avere il tempo e la testa per poter seguire con continuità l'andamento delle quotazioni (cosa da qualche mese per esempio non ho e non intendo più fare senza strumenti di monitoraggio automatico, voglio anche vivere)
    2) essere ragionevolmente certi di non trovarsi di fronte a un contro-trend di un -15 o -20% a mercati chiusi. Questo evento è statisticamente poco frequente (in tanti anni di investimenti sulle materie prime ricordo essere avvenuto poche volte, sull'argento e sul franco svizzero, per esempio) e in quel caso conta il money managent, se si evitano esposizioni monstre quello che si perde una volta è ampiamente compensato da tutti i guadagni nelle altre occasioni

    I guadagni veri si fanno investendo il giusto, non troppo poco ma neanche troppo, su trend ben definiti, quelli segnalati da indicatori di trend following (medie mobili, parabolico ... io mi trovo benissimo con il super-trend fornito da investing) accontentandosi di prendere la parte centrale di un trend, quindi esponendosi poco all'inizio, senza anticipare, stoppando o riducendo all'occorrenza, e stando attenti a segnali di inversione del trend (nell'ipotesi di escludere reverse a V a due cifre).
    Nel caso, per chi investe a leva, basta accontentarsi dei guadagni e ridurre la leva a trend maturo.
    Sui leva variabile per la scelta della leva, quando ci si trova in trend, c'è solo l'imbarazzo della scelta (nei contro trend prolungati, al contrario, la scelta è molto più limitata, per effetto del raggiungimento della barriera)



    Contango, backwardation, leva fissa (e relativo decadimento) e leva variabile NON sono concetti immediati, altro che concetti semplicissimi. Gli stessi tutorial e video che trovi in giro prodotti dalle emittenti non sono di due pagine, sono un continuo ribadire e portare esempi

    Sono concetti semplicissimi quando li capisci, non prima. La lunghezza era necessaria per fornire esempi pratici, senza i quali è molto più difficile capire.

    Lo stesso vale, ma con gli interessi, per future e options, come vedi dai post di Biondo e dai tutorial di Bruno Nappini, mai certo costituiti da due righe, proprio perchè si parla di concetti particolarmente complessi rispetto ad altri.

    Quanto al "veramente scritti con i piedi", non ricordo che sia stato quello il ritorno avuto da altri nick, a cui invece quei post mi è sembrato fossero serviti a qualcosa, anche senza avere estrazione scientifica, ma per fortuna la rete è grande, ci sarà sicuramente qualcosa di meglio in giro a cui potrai accedere.
    Va bene, non mi trovo proprio, ma io per mestiere lavoro coi numeri e le parole le bypasso: il problema quindi, che non mi trovo, è mio.

    Di certo, e come dicevo a quell'altro, con un adsl flat e strumenti finanziari da retail, parlare di rigori a porta vuota, nel mio mondo, è praticamente da esecuzione sommaria.

    Un esempio di rigore a porta vuota è, p.es., un certificato a capitale protetto (al lordo del rischio emittente): ma quello non lo metti insieme con gli strumenti suddetti e ci vogliono anni di esperienza.

    Per il resto: un falegname bravissimo può spiegarti in termini chiarissimi come costruire una sedia e questo indipendentemente se tu sia capace o debba imparare.

    In bocca al gas.

  2. #1872
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    38,240
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    5353 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da francs Visualizza Messaggio
    Va bene, non mi trovo proprio, ma io per mestiere lavoro coi numeri e le parole le bypasso: il problema quindi, che non mi trovo, è mio.

    Di certo, e come dicevo a quell'altro, con un adsl flat e strumenti finanziari da retail, parlare di rigori a porta vuota, nel mio mondo, è praticamente da esecuzione sommaria.

    Un esempio di rigore a porta vuota è, p.es., un certificato a capitale protetto (al lordo del rischio emittente): ma quello non lo metti insieme con gli strumenti suddetti e ci vogliono anni di esperienza.

    Per il resto: un falegname bravissimo può spiegarti in termini chiarissimi come costruire una sedia e questo indipendentemente se tu sia capace o debba imparare.

    In bocca al gas.
    Costruire una sedia, per quanto molto meno banale di quanto sembri, è comunque nettamente più semplice che comprendere concetti come contango, backwardation, decadimento, leva fissa e variabile.
    A loro volta, future, options e relativa operatività sono di gran lunga più complessi dei concetti finanziari precedentemente esposti.

    Un addetto ai lavori in campo finanziario può essere, per hobby, un ottimo falegname. Molto più difficile che un falegname sappia masticare concetti finanziari come quelli prima elencati, anche quelli di prima fascia.

    Sicuramente un falegname, un meccanico, un artigiano conosce il linguaggio tecnico molto meglio di un profano, definisce correttamente gli strumenti che utilizza e le azioni che esegue nelle sue lavorazioni

    Non tutti i concetti hanno la stessa difficoltà. L'ho riscontrato in tanti anni di insegnamento (elettronica e informatica) con i ragazzi, malgrado utilizzassi strumenti di simulazione che consentivano di toccare con mano e rendere concreti i concetti apparentemente più astratti.

    I ragazzi al momento trovavano del tutto chiaro quello che vedevano e gli veniva spiegato, tutto sembrava fin troppo ovvio. Ma quando provavano a lavorarci per conto proprio la musica cambiava, avevano difficoltà anche solo a memorizzare e ripetere, figuriamoci a spiegare e collegare.

    I migliori studenti che ho avuto non sono stati necessariamente i più svegli, quanto piuttosto quelli che davanti a queste difficoltà iniziali ci hanno lavorato fino a quando non hanno fatto propria la materia.

    I post di Biondao (anche sul suo blog) e di Bruno Nappini (sul suo sito, la parte gratuita) li trovo di una chiarezza esemplare. Conoscere i concetti che si vuole trasmettere è condizione necessaria (ma non sufficiente) per poterli trasmettere.

    Entrambi conoscono la materia e la sanno semplificare, ma sono i primi a scrivere tanto e a ricordarti in continuazione che non sono concetti semplici, non riassumibili in quattro formulette o soluzioni preconfezionate.
    In molti campi esiste sicuramente un modo intelligente di lavorare e apprendere, non basta andare avanti a testa bassa ma, come diceva Edison, l'ispirazione è molto meno importante della traspirazione, bisogna anche sudare, e tanto per ottenere risultati.

    Sono mesi che sto sputando sangue su aspetti particolari di tre diversi linguaggi di programmazione, programmo da quarant'anni, anche se non è stato il mio mestiere principale, eppure mi trovo sempre di fronte a concetti e problemi ostici che si risolvono solo dopo ore e ore di prove e ricerche.
    Ultima modifica di torre1; 14-09-21 alle 21:57

  3. #1873
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    38,240
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    5353 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Bito Visualizza Messaggio
    5,2$ per ora potrebbe anche bastare
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    Basterà quando lo deciderà il gas, è sempre stato così. Consolati che non essendo a leva non hai decadimento. ...
    No, sembra che proprio non basti. Un'ora fa stava a 5.3. Ho riguardato le quotazioni un'ora dopo, e stava a 5.47 ....

    Il gas ha rotto resistenze di lungo periodo con una forza disarmante. E' uno dei rialzi più importanti degli ultimi 15 anni, per la velocità con cui sta avvenendo

    E, considerazioni tecniche a parte, leggo più di un articolo, intervento di Cingolani a parte, in cui ci si comincia ad accorgere che il gas sta salendo un po' in tutto il mondo.

    Solo adesso, a rialzi già avvenuti, i media si accorgono di quanto sta accadendo e ne parlano

    Non entro nelle questioni di tipo fondamentale, non è il mio mestiere, non ne ho le competenze, ma l'Henry Hub Gas è rimasto indietro, probabilmente sta recuperando e la speculazione ne approfitta.

    Dove possa arrivare non lo so, ma a questo punto la scadenza corrente è ad un passo da 5.5$ e gennaio è molto prossimo a 5.7. I 6$ sono a portata di mano. Complimenti ai long

    Coprirsi dal rischio bolletta puntando su questi ETF. Rally da capogiro da inizio anno - FinanzaOnline
    Ultima modifica di torre1; 15-09-21 alle 12:16

  4. #1874
    L'avatar di francs
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    12,344
    Blog Entries
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1527 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    Costruire una sedia, per quanto molto meno banale di quanto sembri, è comunque nettamente più semplice che comprendere concetti come contango, backwardation, decadimento, leva fissa e variabile.
    A loro volta, future, options e relativa operatività sono di gran lunga più complessi dei concetti finanziari precedentemente esposti.

    Un addetto ai lavori in campo finanziario può essere, per hobby, un ottimo falegname. Molto più difficile che un falegname sappia masticare concetti finanziari come quelli prima elencati, anche quelli di prima fascia.

    Sicuramente un falegname, un meccanico, un artigiano conosce il linguaggio tecnico molto meglio di un profano, definisce correttamente gli strumenti che utilizza e le azioni che esegue nelle sue lavorazioni

    Non tutti i concetti hanno la stessa difficoltà. L'ho riscontrato in tanti anni di insegnamento (elettronica e informatica) con i ragazzi, malgrado utilizzassi strumenti di simulazione che consentivano di toccare con mano e rendere concreti i concetti apparentemente più astratti.

    I ragazzi al momento trovavano del tutto chiaro quello che vedevano e gli veniva spiegato, tutto sembrava fin troppo ovvio. Ma quando provavano a lavorarci per conto proprio la musica cambiava, avevano difficoltà anche solo a memorizzare e ripetere, figuriamoci a spiegare e collegare.

    I migliori studenti che ho avuto non sono stati necessariamente i più svegli, quanto piuttosto quelli che davanti a queste difficoltà iniziali ci hanno lavorato fino a quando non hanno fatto propria la materia.

    I post di Biondao (anche sul suo blog) e di Bruno Nappini (sul suo sito, la parte gratuita) li trovo di una chiarezza esemplare. Conoscere i concetti che si vuole trasmettere è condizione necessaria (ma non sufficiente) per poterli trasmettere.

    Entrambi conoscono la materia e la sanno semplificare, ma sono i primi a scrivere tanto e a ricordarti in continuazione che non sono concetti semplici, non riassumibili in quattro formulette o soluzioni preconfezionate.
    In molti campi esiste sicuramente un modo intelligente di lavorare e apprendere, non basta andare avanti a testa bassa ma, come diceva Edison, l'ispirazione è molto meno importante della traspirazione, bisogna anche sudare, e tanto per ottenere risultati.

    Sono mesi che sto sputando sangue su aspetti particolari di tre diversi linguaggi di programmazione, programmo da quarant'anni, anche se non è stato il mio mestiere principale, eppure mi trovo sempre di fronte a concetti e problemi ostici che si risolvono solo dopo ore e ore di prove e ricerche.
    Se devi solo guidare, una scuola da meccanico non ti serve a niente, tanto meno il Bentley Manual.

  5. #1875
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    38,240
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    5353 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da francs Visualizza Messaggio
    Se devi solo guidare, una scuola da meccanico non ti serve a niente, tanto meno il Bentley Manual.
    Ovvio, ma non è l'ambito che ho trattato.

    Da un green che mi è arrivato questa mattina mi sono rassicurato che qualcuno ha capito il senso del mio intervento, e questo mi basta.

  6. #1876
    L'avatar di francs
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    12,344
    Blog Entries
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1527 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da torre1 Visualizza Messaggio
    Ovvio, ma non è l'ambito che ho trattato.

    Da un green che mi è arrivato questa mattina mi sono rassicurato che qualcuno ha capito il senso del mio intervento, e questo mi basta.
    Ma io sono ben felice di partecipare a un forum pieno di gente intelligente piena a sua volta di green (i forum sono pieni di gente ferratissima).
    E' proprio la funzione GIG: Gente(Intelligente(Green)).

    Coi green ci faccio (ho sempre fatto) poco, tantomeno per fortuna li considero una sorta di certificazione.

    Tuttavia, qui, non ho ancora trovato una sola giustificazione logico matematica che sia una (e non basata su profezie autoavveranti, trend, ecc., ma a es. su un banalissimo pecentile) alle scelte di investimento di alcuno, tranne quella che ho postato io. Self branding, invece, quanto ne vuoi. Ma non ci faccio niente nemmeno con quello.

    Ritenterò: forse sarò più fortunato.

  7. #1877
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    38,240
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    5353 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da francs Visualizza Messaggio
    Ma io sono ben felice di partecipare a un forum pieno di gente intelligente piena a sua volta di green (i forum sono pieni di gente ferratissima).
    E' proprio la funzione GIG: Gente(Intelligente(Green)).

    Coi green ci faccio (ho sempre fatto) poco, tantomeno per fortuna li considero una sorta di certificazione.

    Tuttavia, qui, non ho ancora trovato una sola giustificazione logico matematica che sia una (e non basata su profezie autoavveranti, trend, ecc., ma a es. su un banalissimo pecentile) alle scelte di investimento di alcuno, tranne quella che ho postato io. Self branding, invece, quanto ne vuoi. Ma non ci faccio niente nemmeno con quello.

    Ritenterò: forse sarò più fortunato.
    La giustificazione logico-matematica alle scelte di investimento a cui ti riferisci, quella postata da te, sarebbe l'utilizzo di strumenti a leva fissa aumentando l'esposizione con mediate continue contro trend per compensare il decadimento, senza stoppare mai, abbinata a particolare attenzione a limitare le percentuali sul capitale per non esporsi troppo, da portare avanti anche se il gas dovesse salire a 10$ ?

    Nella sezione "Approfondimenti di finanza" ci sono diverse sezioni dove si dibatte di strategie avanzate.

    Proverei a sottoporre questa strategia anche da quelle parti, potrebbe essere occasione di arricchimento per tutti.

    PS: la rilevazione di trend è uno degli elementi fondamentali dell'analisi tecnica, basata su modelli matematici, quelli che usano numeri, per usare il tuo linguaggio. Come facciano a non rientrare tra le motivazioni logico matematiche francamente mi sfugge. Quelli che seguono sono gli indicatori che uso su investing, del tutto generali, per avere un'idea di un titolo, non passati quindi per procedura di testing o similari, quelli che potrebbe impostare un comune mortale (come ritengo di essere).

    Il primo è il gas su scala settimanale, il secondo su scala giornaliera, frame temporali quindi non di breve e brevissimo.
    Gli indicatori usati sono i normalissimi indicatori di trend, tra questi medie mobili (con relativi incroci), regressione lineare, parabolico, supertrend (quest'ultimo con due diversi parametri, la rottura del primo supporto, quello più vicino a prezzi usata come alert, la rottura del secondo come segno possibile inversione di trend, da confermare con gli altri indicatori) e, in aggiunta, bande di bollinger.

    Il giornaliero (non l'orario, o il 4h) è entrato definitivamente long da fine aprile, area 2.7-2.85, (più o meno quando ho segnalato l'uscita dallo short accettando una minima perdita). L'unica esitazione del trend è stato quando ha corretto a 3.8, ma come si vede il secondo supporto del supertrend ha tenuto, e da quel momento è stata una cavalcata)

    Il settimanale è long ininterrotto da 2.5. Come si potesse sfidare un trend di questa portata anticipando lo short (e ci poteva stare, basta entrare con poco e stoppare) addirittura incrementandolo senza stoppare (il vero controsenso è questo, con ogni tipo di strumento, ma a maggior ragione con i leva fissa) senza capire cosa si stava rischiando è cosa che ancora adesso mi sfugge, come mi sfugge in cosa seguire l'AT non sia considerata una motivazione logica-matematica

    Ma probabilmente sono limitato io che non lo capisco.

    Nel caso reale affrontato la settimana scorsa, giovedì 9 settembre, pmc 1.88, quotazione corrente 0.88, occorreva un rialzo del 105-106% del certificato per rifarsi (gas a 3,2-3,3), "bastava" un raddoppio delle quotazioni del certificato

    Lo stesso certificato mercoledì 15 settembre, solo una settimana dopo, ha chiuso intorno a 0.58. Per tornare in pari oggi il certificato deve salire del 224%, più che triplicare (una settimana fa "bastava" che raddoppiasse).
    Fatevi i conti di quanto dovrà scendere il gas, e tutto questo peggioramento in una sola settimana.

    Se si vuole restare dentro, e rifarsi, occorrerà metterci dentro altro capitale (e qui dipende da quanto ci si è già esposto e dalla propria propensione al rischio), sperando di centrare il momento giusto dell'inversione di trend e sperando di non finire nella finestra di backwardation.

    Non so se tutto ciò abbia a che fare con la logica e con la matematica, forse neanche la constatazione della continua rottura durante questo fortissimo trend, con facilità irrisoria, di resistenze statiche e dinamiche di lungo periodo, fatto sta che almeno contro questo rialzo con queste motivazioni non ci ho perso un centesimo.
    Mi accontento di questo



    Finanza a tutto Gas (naturale) nr. 53 - Materie Prime-Metalli Preziosi-tvc_2e1d612d854f2b764cb8ad7d0b639e2d.pngFinanza a tutto Gas (naturale) nr. 53 - Materie Prime-Metalli Preziosi-tvc_6b3cb1a262ac3fc8b6356ebdbd144c9a.png
    Ultima modifica di torre1; 16-09-21 alle 00:23

  8. #1878
    L'avatar di Emmhanuel
    Data Registrazione
    Feb 2002
    Messaggi
    3,708
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    221 Post(s)
    Potenza rep
    10540498
    Citazione Originariamente Scritto da francs Visualizza Messaggio

    Ritenterò: forse sarò più fortunato.
    Lascia stare il gas, xchè è 100 volte più difficile della borsa classica. Chi è il trader vivo, che sapendo operare in borsa, va sul gas?
    Non salire sul ring con Mike Tyson (almeno ai tempi d'oro) ti fa sentire codardo o saggio?
    Ciao

  9. #1879
    L'avatar di smh17
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    1,055
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    20 Post(s)
    Potenza rep
    22884674
    Ciao a tutti i gassati.
    Il mercato del gas è in una situazione anomala.
    La situazione fondamentali per il gas USA è bullish rispetto agli ultimi anni, non tanto per le scorte e la produzione (un po' sotto tono in proporzione all'incremento di domanda ma nulla di minimamente allarmante) quanto per il prezzo del carbone che è a livelli record a causa della riduzione degli investimenti nel settore per ragioni "ambientaliste" che ha limitato la capacità produttiva, e rende più alta la soglia di prezzo che incoraggia lo switching inverso gas->carbone, ma nel complesso nemmeno vagamente in modo così marcato da giustificare un simile prezzo.

    Il problema è che la situazione nel mercato globale e in Europa in particolare, ha fatto scattare la speculazione in modalità "dumb money" e questa nel breve non segue alcun fondamentale o logica razionale, e anche se i prezzi del mercato del gas fuori dagli USA dovessero mantenersi a tali livelli per mesi, la massima capacità di esportazione di gas statunitense fuori continente, resta comunque estremamente limitata, rendendo illogico il continuo accompagnare i rialzi del mercato globale del gas da parte del mercato del gas USA, come invece sta avvenendo.

    Inoltre il recente apprezzamento totalmente fuori scala del gas europeo di questi giorni (su prezzi che erano già elevati) è dovuto principalmente al fatto che con le scorte e la produzione del vecchio continente già decisamente basse, il gas di provenienza russa ha iniziato a fluire verso l'Europa in modo inferiore alle stime.
    Adesso siccome la Russia ha una forte produzione e buone scorte, questo con ogni probabilità potrebbe essere dovuto al fatto vogliano mettere l'Europa ulteriormente sotto pressione per anticipare l'attivazione del gasdotto Nord Stream 2 che è già completo e pronto all'uso ma non ancora entrato in funzione.
    Non appena l'output del gas russo in arrivo verso l'Europa risalirà, ci sarà un deciso pullback nel mercato europeo (in special modo se verrà anticipato l'utilizzo del Nord Stream2).
    La normalizzazione della situazione europea, impatterà sul sentiment globale.

    IMHO la migliore operazione che si può fare in questo momento è starne fuori non avere alcuna posizione, e restare pazientemente in attesa di un segnale deciso di cambiamento trend per poi darsi allo short, e quando il cambiamento di trend avverrà, di certo avverrà con un crollo veloce e significativo (non con qualche minimo calo di prezzo su un trend violentemente in salita da tempo).
    La cosa peggiore che si può fare è cercare di mettersi davanti a un treno in corsa credendo di avere individuato il massimo cosa che in una situazione simile è del tutto imprevedibile, e a questi livelli un'inversione violenta (che prima o poi arriverà per certo) è un rischio enorme anche per chiunque al contrario volesse accodarsi al trend.

  10. #1880
    L'avatar di torre1
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    38,240
    Blog Entries
    8
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    5353 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da smh17 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti i gassati.
    Il mercato del gas è in una situazione anomala.
    La situazione fondamentali per il gas USA è bullish rispetto agli ultimi anni, non tanto per le scorte e la produzione (un po' sotto tono in proporzione all'incremento di domanda ma nulla di minimamente allarmante) quanto per il prezzo del carbone che è a livelli record a causa della riduzione degli investimenti nel settore per ragioni "ambientaliste" che ha limitato la capacità produttiva, e rende più alta la soglia di prezzo che incoraggia lo switching inverso gas->carbone, ma nel complesso nemmeno vagamente in modo così marcato da giustificare un simile prezzo.

    Il problema è che la situazione nel mercato globale e in Europa in particolare, ha fatto scattare la speculazione in modalità "dumb money" e questa nel breve non segue alcun fondamentale o logica razionale, e anche se i prezzi del mercato del gas fuori dagli USA dovessero mantenersi a tali livelli per mesi, la massima capacità di esportazione di gas statunitense fuori continente, resta comunque estremamente limitata, rendendo illogico il continuo accompagnare i rialzi del mercato globale del gas da parte del mercato del gas USA, come invece sta avvenendo.

    Inoltre il recente apprezzamento totalmente fuori scala del gas europeo di questi giorni (su prezzi che erano già elevati) è dovuto principalmente al fatto che con le scorte e la produzione del vecchio continente già decisamente basse, il gas di provenienza russa ha iniziato a fluire verso l'Europa in modo inferiore alle stime.
    Adesso siccome la Russia ha una forte produzione e buone scorte, questo con ogni probabilità potrebbe essere dovuto al fatto vogliano mettere l'Europa ulteriormente sotto pressione per anticipare l'attivazione del gasdotto Nord Stream 2 che è già completo e pronto all'uso ma non ancora entrato in funzione.
    Non appena l'output del gas russo in arrivo verso l'Europa risalirà, ci sarà un deciso pullback nel mercato europeo (in special modo se verrà anticipato l'utilizzo del Nord Stream2).
    La normalizzazione della situazione europea, impatterà sul sentiment globale.

    IMHO la migliore operazione che si può fare in questo momento è starne fuori non avere alcuna posizione, e restare pazientemente in attesa di un segnale deciso di cambiamento trend per poi darsi allo short, e quando il cambiamento di trend avverrà, di certo avverrà con un crollo veloce e significativo (non con qualche minimo calo di prezzo su un trend violentemente in salita da tempo).
    La cosa peggiore che si può fare è cercare di mettersi davanti a un treno in corsa credendo di avere individuato il massimo cosa che in una situazione simile è del tutto imprevedibile, e a questi livelli un'inversione violenta (che prima o poi arriverà per certo) è un rischio enorme anche per chiunque al contrario volesse accodarsi al trend.
    Grazie dell'intervento. Attenzione però all'importante backwardation tra marzo e aprile del 2022, preceduta dalle backwardation gen-feb e feb-mar. In questo momento tra gen 2022 e aprile 2022 c'è la bellezza di 1.5$ circa di backwardation (5.49 gen, 3.94 aprile), e questo può essere un problema per gli short, è tutto un calo di cui i certificati short non godranno
    La tempistica del ribasso sarà fondamentale

Accedi