Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol X) - Pagina 153
Moody’s avverte governo Meloni agitando minaccia rating ‘junk’. ‘Senza riforme il downgrade ci sarà’
Moody's non indora la pillola: in assenza di attuazione delle riforme da parte del governo Meloni, l'agenzia taglierebbe il rating dell'Italia. Il monito-m
Mps nei guai, Bce agita spettro burden sharing. Aumento capitale rischia di andare a Monte, Tesoro chiama UniCredit e le altre
E ora per Mps torna anche l'incubo burden sharing, proprio quello che il Tesoro ha cercato di tenere lontano il più possibile dalla banca senese. Mp
Twitter vola in borsa (+22%) dopo la decisione di Musk di proseguire con l’acquisizione
Elon Musk, ceo di Tesla e l?uomo più ricco del mondo ancora un?altra volta ha sorpreso i mercati. Martedì il patron di Tesla ha cambiato idea ancora e ha annunciato di voler proseguire con l?acquisto di Twitter al prezzo precedentemente concordato a 54,20 dollari per azione.  La social media platform ha rilasciato una dichiarazione in
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1521
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    10,304
    Mentioned
    184 Post(s)
    Quoted
    8904 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    ah beh se stiamo a confrontare fondi fetecchia ed ETF mi va benissimo, ma pagare il 3% di commissione di ingresso è comunque tanto. In un investimento di 10 anni, considerati i TER di un ETF, è come raddoppiare o quadruplicare il TER. Non proprio banale. Per me la commissione di ingresso dovrebbe avvicinarsi al doppio del ter. Quindi 0.25-0.5 al massimo. Si dirà che investendo ogni mese migliaia di euro è facile raggiungere una commissione così bassa. Però è anche vero che con i vari finecchio replay e il profilo directa a commissione variabile mi sembra che si possano raggiungere con importi ben più bassi.
    Far passare un paio di mesi per arrivare a commissioni di ingresso più basse non mi sembra una tragedia, poi diventa un discorso di capire il rendimento atteso del sottostante. Ad esempio un fondo azionario mondo più o meno ha un rendimento atteso (lordo) del 9%, quindi diciamo 0,66% mensile. Attendere mediamente 1,5 mesi facendo una rata trimestrale (quindi invece di investire, per esempio 100€ il 31 gennaio, 28 febbraio e 31 marzo investo 300€ il 31 marzo) riduco il TER all'1% quindi di due punti "contro" un rendimento atteso "perso" di un 1%
    E' molto e le cifre sono piccole (quindi risparmiate di più ) però è per rendere l'idea.
    Con fondi bilanciati o obbligazionari la convenienza sarà ancora maggiore.

  2. #1522
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    1,605
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    1140 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da DoctorT Visualizza Messaggio
    ovviamente la componente azionaria nel lungo termine è quella che garantisce il rendimento MEDIO più alto, ma una dispersione dei
    rendimenti maggiore rispetto ad un portafoglio ben diversificato e soprattutto costituito da portafogli decorrelati ... cosa che di per se è negativa
    specialmente per gli investitori con bassa propensione al rischio
    Infatti nel mio caso, direi che la propensione è alta e qui si parla di investimenti di lungo termine.

    Se poi, la modalità di investimento è il PAC, a maggior ragione (il PAC diminuisce il rischio rispetto a un PIC). Che poi, come hai detto te, la componente azionaria è quella che ha il rendimento medio più alto e, dato che l'inflazione non la posso controllare, preferisco provare a "sovrastarla" con un asset che in media, almeno nel passato, ha dato dei rendimenti superiori. Essendo consapevole che l'investimento non sarà una passeggiata sul lungomare ma un giro sulle montagne russe.

    Per chi ha propensione al rischio più bassa, il tuo discorso è giustissimo: è importante che il portafoglio sia più diversificato, decorrelato, meno volatile, ecc.

  3. #1523
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    1,605
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    1140 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da GreedyTrader Visualizza Messaggio
    ah beh se stiamo a confrontare fondi fetecchia ed ETF mi va benissimo, ma pagare il 3% di commissione di ingresso è comunque tanto. In un investimento di 10 anni, considerati i TER di un ETF, è come raddoppiare o quadruplicare il TER. Non proprio banale. Per me la commissione di ingresso dovrebbe avvicinarsi al doppio del ter. Quindi 0.25-0.5 al massimo. Si dirà che investendo ogni mese migliaia di euro è facile raggiungere una commissione così bassa. Però è anche vero che con i vari finecchio replay e il profilo directa a commissione variabile mi sembra che si possano raggiungere con importi ben più bassi.
    Far passare un paio di mesi per arrivare a commissioni di ingresso più basse non mi sembra una tragedia, poi diventa un discorso di capire il rendimento atteso del sottostante. Ad esempio un fondo azionario mondo più o meno ha un rendimento atteso (lordo) del 9%, quindi diciamo 0,66% mensile. Attendere mediamente 1,5 mesi facendo una rata trimestrale (quindi invece di investire, per esempio 100€ il 31 gennaio, 28 febbraio e 31 marzo investo 300€ il 31 marzo) riduco il TER all'1% quindi di due punti "contro" un rendimento atteso "perso" di un 1%
    E' molto e le cifre sono piccole (quindi risparmiate di più ) però è per rendere l'idea.
    Con fondi bilanciati o obbligazionari la convenienza sarà ancora maggiore.
    Ma anche a parità di TER bisogna fare attenzione. Se puoi risparmiare, ovviamente va bene farlo. A parità di tutto il resto, se pago 1,5 euro invece di 3, è meglio.
    Ma se, ad esempio, devi aspettare la fine del trimestre, quadrimestre o semestre per investire e lo fai per pagare una commissione di ingresso in percentuale più bassa, non sempre conviene. Anzi, direi quasi mai.

    Se la rata è di 100 euro al mese, fare un versamento trimestrale con 2 mesi circa di ritardo rispetto al primo versamento mensile può ancora premiare se paghi 1,5 euro (Directa) invece di 3 euro (Replay, che per me è un ottimo strumento di automazione e ribilanciamento per chi ha più di un ETF).
    Se la rata è di 200 o più al mese, la rata mensile conviene, anche se non sembra.

    Questo perché ritardando in media i versamenti - in un contesto in cui il mercato segue un trend di crescita di lungo termine - alla fine si guadagna meno.

    https://www.dedaloinvest.com/educati...i-miti-sui-pac

    Ovviamente, nei PAC dove il capitale in realtà ce l'abbiamo già, risparmiare sulle commissioni fisse della rata conviene.

  4. #1524

    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    616
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    267 Post(s)
    Potenza rep
    5482145
    avete ragione tutti...3 euro su 100 euro sono il 3% come avevo detto io e, a seconda del proprio giudizio, possono sembrare tanti come pochi.
    indipendentemente da questo sapevo che Dedalo aveva proposto un confronto che dimostrava che i 3 euro su 100 non sono erroneamente associati ad un ter del 3% dello strumento finanziario.
    Detto questo, come sosteneva Greedy, ci sono vari modi per pagare commissioni accettabili già con ingressi bimestrali (vd directa)

  5. #1525

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    1,285
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    844 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da FrancescoB16 Visualizza Messaggio
    avete ragione tutti...3 euro su 100 euro sono il 3% come avevo detto io e, a seconda del proprio giudizio, possono sembrare tanti come pochi.
    indipendentemente da questo sapevo che Dedalo aveva proposto un confronto che dimostrava che i 3 euro su 100 non sono erroneamente associati ad un ter del 3% dello strumento finanziario.
    Detto questo, come sosteneva Greedy, ci sono vari modi per pagare commissioni accettabili già con ingressi bimestrali (vd directa)
    Io la commissione del PAC la vedo come il prezzo del servizio che mi consente di dimenticarmi totalmente della rata mentre il prelievo avviene in automatico, e di evitare qualsiasi considerazione ricorrente di finanza comportamentale. Pago l'automatismo, non aumento il TER, così come lascio la mancia al rider, non penso di aver pagato la pizza di più rispetto all'essere sceso in pigiama sotto la pioggia in rosticceria.

  6. #1526
    L'avatar di Dedalo Invest
    Data Registrazione
    May 2019
    Messaggi
    1,605
    Mentioned
    53 Post(s)
    Quoted
    1140 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Lazy_Brad Visualizza Messaggio
    Io la commissione del PAC la vedo come il prezzo del servizio che mi consente di dimenticarmi totalmente della rata mentre il prelievo avviene in automatico, e di evitare qualsiasi considerazione ricorrente di finanza comportamentale. Pago l'automatismo, non aumento il TER, così come lascio la mancia al rider, non penso di aver pagato la pizza di più rispetto all'essere sceso in pigiama sotto la pioggia in rosticceria.
    E' esattamente il mio stesso approccio al pagamento del costo fisso della rata.

  7. #1527
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    10,304
    Mentioned
    184 Post(s)
    Quoted
    8904 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    john bogle nella sua infinita saggezza scriveva "saper investire richiede di fare poche cose bene ed evitare grossi errori".
    Da questo punto di vista, come facilmente intuibile, il grosso errore è prendere fondi fetecchia con TER stellari che si succhiano migliaia di euro nel lungo periodo.
    A quel punto, fare PAC trimestrale, semestrale, mensile, spendere 1€ a rata o 2€ diventano quisquilie. Di cui qui cmq si parla visto che i portafogli pigri continuano la loro tranquilla corsa sui mercati

  8. #1528

    Data Registrazione
    Jul 2018
    Messaggi
    616
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    267 Post(s)
    Potenza rep
    5482145
    alla fine ci si allinea tutti sull'asse "strumento passivo-economicità di gestione"...bene cosi!
    Ultima modifica di FrancescoB16; 26-07-22 alle 12:51

  9. #1529
    L'avatar di Joshua77
    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    119
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    86 Post(s)
    Potenza rep
    4657246
    Citazione Originariamente Scritto da Cere86 Visualizza Messaggio
    Visto che siamo a fine Luglio, aggiorno la situazione del mio ptf.

    Data inizio Novembre 2020

    Totale investito 20k (primo piccolo traguardo raggiunto)

    Allocazione:

    VWCE 62%
    ZPRV 3%
    GLAG 7%
    VEMT 8%
    SGLD 9%
    CASH 11%

    Ingresso bimestrale su VWCE, il resto degli strumenti 1 ingresso all'anno e ribilanciamento annuale.

    Rimarrà così fino ai 50k, in seguito inserirò XG7S ed EPRA.

    Obbiettivo ptf circa 200k .di investimento.. vediamo se sarò costante come lo sono stato fino ad ora

    Ogni critica o suggerimento è ben gradita
    Solo una domanda: cosa vuol dire che li inserisci a 50 k?
    Fai un ingresso per arrivare alla nuova percentuale degli asset con la liquidità esistente o vendi parte degli altri per prendere la liquidità? Non ti conviene partire subito con l’asset allocation prevista?

  10. #1530

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    2,671
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    1573 Post(s)
    Potenza rep
    42837364
    Citazione Originariamente Scritto da Joshua77 Visualizza Messaggio
    Solo una domanda: cosa vuol dire che li inserisci a 50 k?
    Fai un ingresso per arrivare alla nuova percentuale degli asset con la liquidità esistente o vendi parte degli altri per prendere la liquidità? Non ti conviene partire subito con l’asset allocation prevista?
    Che dal momento che sarò investito con 50k comincerò a inserire altri 2 strumenti ... inserisco sempre liquidità nuova, partire con 7 strumenti mi sembrava troppo (già 5 sono abbastanza) ...

Accedi