Vanguard lifestrategy vol VI - Pagina 176
Petrolio, Opec va controcorrente rispetto all’AIE: giù stime domanda 2022 per rallentamento economia globale
Opec ha tagliato le previsioni di crescita della domanda mondiale di petrolio nel 2022 per la terza volta da aprile, citando l?impatto economico della guerra in Ucraina, le pressioni inflazionistiche e gli sforzi per contenere la pandemia di coronavirus.Il punto di vista dell?Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio contrasta con quello dell?Agenzia internazionale per l?energia,
Consulenti finanziari: in 10 anni triplicata la quota di mercato
Dal 2011, gli asset gestiti dai consulenti finanziari passano da 200 a 700 miliardi di euro. La crescita migliore per i private banker di Banca Generali
L’investimento è un’attività influenzata da emozioni e bias. La psicologia del trading e la sua importanza
Il mercato azionario può avere la meglio sulle nostre emozioni e per questo motivo è importante migliorare la propria psicologia per aumentare la performance nel trading. In questo approfondimento vedremo le emozioni e bias che influenzano le nostre decisioni di investimento.Investire è un?attività guidata fortemente dalle emozioni. Ad esempio, quando le criptovalute sono diventate un
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1751
    L'avatar di KozmicB
    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    240
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    131 Post(s)
    Potenza rep
    16102511
    Citazione Originariamente Scritto da mildon Visualizza Messaggio
    Una domanda: prima avevo in portafoglio il lifestrategy 60 per un pac; ora avendo preso il nuovo btp italia legato all'inflazione non ho più 60% azioni - 40% obbligazioni? Per riportare il portafoglio a quelle percentuali che vorrei mantenere, dovrei prendere un eft azionario puro tipo Vwce?
    Oppure il btp devo considerarlo a parte?
    Tu sei partito con l'obiettivo dichiarato di un PF 60/40 composto (fino ad ieri) dal solo VNGA60, la cui parte obbligazionaria NON contiene titoli IL.

    L'acquisto del btp italia potrebbe sottintendere la volontà di modificare la struttura del tuo PF oppure potrebbe essere solo un acquisto "occasionale" (passami il termine).
    Comunque sia dovresti valutare qual è il peso del tuo btp italia.

    Se è insignificante (e comunque intendi mantenere, approssimativamente, il tuo PF sul 60/40), io ignorerei l'impatto del btp italia e non starei a lambiccarmi la testa coi controlli e bilanciamenti che annullerebbero uno dei grossi vantaggi dei VNGA.

    Se invece è significativo, allora potrebbe voler dire che non sei stato soddisfatto dalla struttura del PF impostato; nulla di male, ma a questo punto devi riconsiderare la composizione ed i pesi della parte obbligazionaria: non più solo IG ed EM ma anche IL.

    Questo è quel che farei io, con le mie idiosincrasie e senza nessuna particolare analisi tecnica; valuta però le risposte di persone più skillate di me.
    PS
    E' importante che tu ti chiarisca perchè hai acquistato questo btp; anche io mi sono deciso ad acquistarne una piccola quota: ciò in previsione della prossima scadenza di un altro btp italia di pari peso già in PF

  2. #1752
    L'avatar di mildon
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    722
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    553 Post(s)
    Potenza rep
    11117896
    Grazie per la risposta.
    Attualmente il peso del btp italia è significativo, avendone acquistato 20k, mentre ho iniziato da poco il pac sul 60/40, che vorrei mantenere nei prossimi anni.
    Ho preso il btp italia per proteggere parte della liquidità che avevo nei CD quasi a 0.
    Quindi in questi casi vanno considerati come due investimenti separati, oppure avrei dovuto orientarsi sul 80/20 per bilanciare il portafoglio?

  3. #1753
    L'avatar di Jack folle
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    22,842
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1428 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Berserk85 Visualizza Messaggio
    Chiarissimo....

    In pratica il nostro amico è andato dalla cantina locale per chiedere se è più buono il suo vino o quello di una famosa cantina che ha vinto premi internazionali e lui per dimostrarti che il suo vino è il migliore lo fa valutare dal suo sommelier che afferma che il vino della casa internazionale sa di tappo

  4. #1754
    L'avatar di KozmicB
    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    240
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    131 Post(s)
    Potenza rep
    16102511
    Citazione Originariamente Scritto da mildon Visualizza Messaggio
    Grazie per la risposta.
    Attualmente il peso del btp italia è significativo, avendone acquistato 20k, mentre ho iniziato da poco il pac sul 60/40, che vorrei mantenere nei prossimi anni.
    Ho preso il btp italia per proteggere parte della liquidità che avevo nei CD quasi a 0.
    Quindi in questi casi vanno considerati come due investimenti separati, oppure avrei dovuto orientarsi sul 80/20 per bilanciare il portafoglio?
    A mio avviso, un TdS IL di 8 anni è un po' rischioso come sostituto di un CD in cui allocare liquidità a breve.

    A parte questo, mi pare di capire che non hai esplicitamente definito una strategia di investimento.
    Se davvero questo è il caso, ti consiglio di approfondire l'argomento prima di decidere: in rete trovi gratuitamente molto materiale e, per non allontanarci troppo da FOL, potresti un'occhiata qui in prima pagina: Portafoglio pigro, consistenza portafoglio e tranquillità (Vol X)

    Nel frattempo, io (IO) andrei avanti col PAC attuale privilegiando la semplicità e tenderei a considerare il TdS IL come un asset a parte (non è corretto, ma potrai decidere al meglio dopo aver delineato meglio il tuo PF).

  5. #1755
    L'avatar di mildon
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    722
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    553 Post(s)
    Potenza rep
    11117896
    Ho già da tempo definito la mia strategia, orientandomi, per durata e giusto rapporto rendimento/rischi, su un portafoglio 60/40 ed in particolare sul lifestrategy pe la sua semplicità di gestione; tuttavia possono presentarsi nel tempo delle opportunità che uno riitiene di dover cogliere (ad esempio per proteggere una parte del capitale dall'inflazione).
    Quindi la mia domanda era come considerare nuovi investimenti nel bilancio complessivo di un portafoglio.

  6. #1756

    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    208
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    132 Post(s)
    Potenza rep
    5724082
    Se vuoi contarli nel ptf totale, o ci accosti un VWCE per ripristinare il 60/40 nel tempo, o se pensi che accosterai altri strumenti in futuro finendo per cambiare le proporzioni, io switcherei direttamente a VWCE + bond (ETF/singoli/ecc)

  7. #1757
    L'avatar di KozmicB
    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    240
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    131 Post(s)
    Potenza rep
    16102511
    Citazione Originariamente Scritto da mildon Visualizza Messaggio
    Ho già da tempo definito la mia strategia, orientandomi, per durata e giusto rapporto rendimento/rischi, su un portafoglio 60/40 ed in particolare sul lifestrategy pe la sua semplicità di gestione; tuttavia possono presentarsi nel tempo delle opportunità che uno riitiene di dover cogliere (ad esempio per proteggere una parte del capitale dall'inflazione).
    Quindi la mia domanda era come considerare nuovi investimenti nel bilancio complessivo di un portafoglio.
    Ok
    Penso che in questa fase tu non preveda di bilanciare vendendo, quindi valgono i suggerimenti di Randolph.
    Aggiungo 2 osservazioni a complemento:
    * VWCE è già presente pesantemente nel LS; forse sarebbe meglio valutare un ETF azionario che diversifichi meglio (ad esempio sovradimensionando gli EM o una valuta, inserendo small cap, ecc).
    * come scritto prima, scomporre un LS nelle due principali componenti ti permette maggiore flessibilità, ma ti fa perdere i vantaggi per i quali l'hai scelto: solo tu puoi valutare dove pende la bilancia.

    A te la scelta

  8. #1758
    L'avatar di mildon
    Data Registrazione
    Dec 2017
    Messaggi
    722
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    553 Post(s)
    Potenza rep
    11117896
    Ma se i btp vengono portati a scadenza, possono essere accostati ai conti deposito?
    In questo caso non andrebbero ad alterare un portafoglio di eft.

  9. #1759
    L'avatar di KozmicB
    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    240
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    131 Post(s)
    Potenza rep
    16102511
    Citazione Originariamente Scritto da mildon Visualizza Messaggio
    Ma se i btp vengono portati a scadenza, possono essere accostati ai conti deposito?
    In questo caso non andrebbero ad alterare un portafoglio di eft.
    Un PF non deve essere necessariamente composto da soli ETF.

    Comunque, a mio avviso, BtP e CD appartengono a classi diverse: il conto deposito è visto comunemente come liquidità a breve.
    Ad esempio, una versione del Pinwheel per l'investitore europeo propone di sostituire i Treasury a breve con un CD.

    Poi, in realtà, ci sono dei distinguo legati a vincolo e durata.
    Nei miei bilanciamenti seguo una regola letta non ricordo più dove:
    * inserisco i CD nella classe delle obbligazioni se il CD è vincolato ed ha una vita residua superiore ai 2 anni
    * altrimenti li inserisco nella classe della liquidità (il mio PF contiene anche una % di Liquidità)

    E con questo mi sono giocato la sufficienza da parte dei FOListi di cui ho acquistato i libri

  10. #1760
    L'avatar di Ludovico Massa
    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    3,312
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    1818 Post(s)
    Potenza rep
    42949674

    YTD

    So che non e' molto da investitore pigro, ma visto che sono passati 6 mesi ho voluto per curiosità riguardare queste 26 settimane dei miei LS:

    Il mio LS 65 : dal 1/1 a oggi -12,7%
    Piu' preoccupante, come tendenza, il secondo dato: su 26 settimane ci sono state 19 settimane di calo rispetto alla precedente e solo 7 di incremento.
    In pratica l'unico mese in positivo e' stato marzo dove c'e' stato un recupero piu' o meno del 2%, gli altri sempre in calo.

    In bocca al lupo

Accedi