Fondi pensione: ma è davvero così svantaggioso fare 50 e 50?
Salva-spread Draghi al Quirinale: outlook BTP e consigli su Piazza Affari con rebus Italia
Elezioni presidenziali e incognita Draghi tra market mover principali degli asset made in Italy, spread BTP-Bund e Piazza Affari in primis. Analisti ed economisti continuano a focalizzarsi sui temi cruciali …
Iliad spiazza la concorrenza con l’offerta sul fisso e smentisce l’accordo con Vodafone
Il lancio della nuova offerta su rete fissa da parte di Iliad oggi ha scosso il mercato delle telecomunicazioni italiano. L’operatore francese con un’offerta da 15,99 € al mese per …
Bce e tassi, Deutsche Bank più hawkish: inflazione rallenterà meno delle attese, rialzo tassi già quest’anno. Il rischio stretta 50 pb
Primo rialzo dei tassi da parte della Bce a dicembre di quest'anno: è l'outlook firmato dagli economisti di Deutsche Bank che, in un momento in cui i mercati percepiscono il …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Due.Zero
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    35,407
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    9354 Post(s)
    Potenza rep
    42949682

    Fondi pensione: ma è davvero così svantaggioso fare 50 e 50?

    Leggo che in molti mirano a ritirare il 100% e quindi si arrovellano per riuscirci, pesando i versamenti per non superare la soglia critica di non ritorno.

    Ma un onesto e "pigro" obbiettivo di un 50 subito e 50 di rendita, da portare avanti senza problemi in fase di accumulo, quali svantaggi darebbe?

    Mi aiutate a capire i pro e contro delle due possibilità per favore?

    Cosa va considerato?

  2. #2
    L'avatar di a68gio
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    5,040
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1539 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Due.Zero Visualizza Messaggio
    Leggo che in molti mirano a ritirare il 100% e quindi si arrovellano per riuscirci, pesando i versamenti per non superare la soglia critica di non ritorno.

    Ma un onesto e "pigro" obbiettivo di un 50 subito e 50 di rendita, da portare avanti senza problemi in fase di accumulo, quali svantaggi darebbe?

    Mi aiutate a capire i pro e contro delle due possibilità per favore?

    Cosa va considerato?
    Non c'è nessuna controindicazione a fare 50 e 50. A mio avviso molti non considerano il fondo pensione per quello che è nato ossia una forma di integrazione alla pensione pubblica.
    Cmq la cosa è molto soggettiva. La scelta dipende dal comparto scelto, dallo stato di salute, dal patrimonio complessivo, ecc.
    Non può esserci una risposta univoca.

  3. #3

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,022
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    621 Post(s)
    Potenza rep
    29599823
    Citazione Originariamente Scritto da Due.Zero Visualizza Messaggio
    Leggo che in molti mirano a ritirare il 100% e quindi si arrovellano per riuscirci, pesando i versamenti per non superare la soglia critica di non ritorno.

    Ma un onesto e "pigro" obbiettivo di un 50 subito e 50 di rendita, da portare avanti senza problemi in fase di accumulo, quali svantaggi darebbe?

    Mi aiutate a capire i pro e contro delle due possibilità per favore?

    Cosa va considerato?
    Il contro più grosso (che spero venga risolto il prima possibile) è che le rendite non sono poi così eque per chi le riceve.

    Per il resto penso che sia solo un limite mentale di chi ha sempre avuto il TFR e non accetta il cambiamento (e pensa che le pensioni future siano come le pensioni passate).

  4. #4

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    2,052
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    1211 Post(s)
    Potenza rep
    41872776
    Quando sarà a me interesserà la rendita tenendo solo d'occhio di non perdere quanto versato di tasca mia, quindi farò i conti per essere sicuro di riavere quanto versato rivalutato dell'inflazione, come anticipo oppure con rendita garantita, quello lo vedrò a suo tempo.

  5. #5

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    511
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    357 Post(s)
    Potenza rep
    17121630
    Citazione Originariamente Scritto da AliasFringe Visualizza Messaggio
    Quando sarà a me interesserà la rendita tenendo solo d'occhio di non perdere quanto versato di tasca mia, quindi farò i conti per essere sicuro di riavere quanto versato rivalutato dell'inflazione, come anticipo oppure con rendita garantita, quello lo vedrò a suo tempo.
    Il problema è che con la rendita non sai mai se riprenderai quanto versato (dipende da quanto vivrai dopo che sei andato in pensione) e d’altra parte con il ritiro dell’intero capitale non ti proteggi dal longevity risk.

  6. #6
    L'avatar di santabrianza
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    2,021
    Mentioned
    70 Post(s)
    Quoted
    1290 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    sono i coefficienti di rendita a far cadere le braghe e ad incentivare la ricerca della scappatoia.

  7. #7

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    326
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    167 Post(s)
    Potenza rep
    5392473
    qualcuno riesce a spiegarmi in due parole questa cosa del 50 e 50?

  8. #8
    L'avatar di twentysense
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    6,069
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    1883 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da mnoga Visualizza Messaggio
    qualcuno riesce a spiegarmi in due parole questa cosa del 50 e 50?
    Quando andrai in pensione se il montante nel fondo supera una certa soglia potrai solo ritirarne al max il 50%, il resto sei obbligato a riceverlo sotto forma di rendita.
    E la soglia mi pare che sia il triplo dell'assegno sociale, una cosa del genere, cmq varia, non è fisso.

  9. #9

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    2,052
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    1211 Post(s)
    Potenza rep
    41872776
    Citazione Originariamente Scritto da beowulf56 Visualizza Messaggio
    Il problema è che con la rendita non sai mai se riprenderai quanto versato (dipende da quanto vivrai dopo che sei andato in pensione) e d’altra parte con il ritiro dell’intero capitale non ti proteggi dal longevity risk.
    Con Allianz ho visto ho la possibilità di avere 10 anni di rendita garantita, mi baserei su quello poi per fare i conti per capire quanto ritirare subito e quanto lasciare in rendita.

    Come detto l'obiettivo sarebbe lasciare il più possibile a rendita, ma col paletti di recuperare il versato, ho già un file di calcolo che utilizzo per tenere sotto controllo rendimento del fondo pensione e questo ulteriore obiettivo che mi sono dato.

    Che poi in realtà vorrei sfruttare anche la RITA per recuperare il versato, perché ad oggi (45anni) non ho comunque intenzione di lavorare fino alla data della pensione ( a Dio piacendo tutti questi discorsi ovviamente...)

  10. #10

    Data Registrazione
    Jan 2021
    Messaggi
    511
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    357 Post(s)
    Potenza rep
    17121630
    Citazione Originariamente Scritto da twentysense Visualizza Messaggio
    Quando andrai in pensione se il montante nel fondo supera una certa soglia potrai solo ritirarne al max il 50%, il resto sei obbligato a riceverlo sotto forma di rendita.
    E la soglia mi pare che sia il triplo dell'assegno sociale, una cosa del genere, cmq varia, non è fisso.
    A determinate condizioni esiste anche il ritiro dell'intero capitale sotto forma di R.I.T.A.

Accedi