miglior fondo pensione in fase RENDITA
E’ crypto crash: bitcoin -50% dai massimi ed Ethereum -33% a gennaio. Che sta succedendo?
Nuovo tonfo del bitcoin e della altre principali criptovalute. L’ennesimo tonfo di Wall Street, anche ieri vittima di corposi ribassi a partire dall’indice Nasdaq, testimonia una fuga dal rischio da …
L’incastro perfetto per Quirinale e governo che farebbe gioire BTP e Piazza Affari
Con l’avvicinarsi del 24 gennaio, giorno della prima votazione per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica, si è progressivamente acuita l?incertezza sulle prospettive per lo spread Btp-Bund, che ondeggia in …
‘Il grande crollo è iniziato, S&P 500 andrà giù del 45%’. Jeremy Grantham non ha dubbi ed elenca tutti i sintomi della super bolla
Jeremy Grantham, investitore celebre per le chiamate delle scoppio di bolle di mercato,  ieri ha affermato che lo storico crollo delle azioni che aveva previsto un anno fa è in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    79
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    53 Post(s)
    Potenza rep
    1576325

    miglior fondo pensione in fase RENDITA

    buongiorno,

    titolo ovviamente bait perché sappiamo tutti che non esiste il "migliore" ma esistono tante soluzioni, ognuna iù o meno adatta al singolo cliente.

    però...apriamo una discussione se possibile.
    molto si parla nel forum del miglior fondo pensione nelal fase di ACCUMULO, meno sulal fase della RENDITA.
    inizio con le domande:

    1) quando si apre un fondo pensione, la maggior attenzione al primo aspetto (ACCUMULO) è dovuta al fatto che la fase erogazione è più lontanta, probabilmente cambierà tutto per quando uno richiederà la prestazione, e comunque si è in tempo di solito a switchare sul fondo pensione più "conveniente" in fase di rendita poco prima delal pensione?
    2)quali i criteri principali per valutare nella fase di rendita per confrontare i fondi pensione?
    3a)tasso tecnico e tasso rivalutazione. non mi è chiaro il meccanismo. in pratica più alto è il tasso tecnico, minore sarà la prima rata e però più alta la crescita della rata in futuro? ovvero nella valutazione del fondo pensione in fase di rendita , bisogna fare una ultariore scommessa, più mi aspetto di campare a lungo, più mi converrà una liquidazioen con tasso tecnico più elevata per avere meno subito ma recuperare negli anni se campo di più. corretto?
    3b)tasso rivalutazione = tasso tecnico vorrebbe dire che rata è costante nel tempo?
    3c)tasso rivalutazione è fisso o varia anche in fase di erogazione della rendita sulla base del rednimento di un sottostante fondo?
    4) nelle tabelle di trasfeormazione c'è spesso una utleriore tabelal che "corregge" la principale, basata su intervalli di anni di nasciata (-1 anno , -2, -3 etc). in pratica ho visto ad esempio su un mio fondo che io del 78 avrei un "-3" per cui se mi aspetto di andare in pensioen a 67, devo prendere in realtà la tabella di coeff trasformazione dell'anno 67-3 = 64? con tutte le conseguenze del caso...
    5) allo stato attuale, potete fare un elenco dei fondi più "appetibili", o almeno quelli che presentano caratteristiche più particolari rispetto agli altri, o più o meno sono tutti lgi stessi ?

    grazie

  2. #2
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,260
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2000 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Pierpirla78 Visualizza Messaggio
    buongiorno,

    titolo ovviamente bait perché sappiamo tutti che non esiste il "migliore" ma esistono tante soluzioni, ognuna iù o meno adatta al singolo cliente.

    però...apriamo una discussione se possibile.
    molto si parla nel forum del miglior fondo pensione nelal fase di ACCUMULO, meno sulal fase della RENDITA.
    inizio con le domande:

    1) quando si apre un fondo pensione, la maggior attenzione al primo aspetto (ACCUMULO) è dovuta al fatto che la fase erogazione è più lontanta, probabilmente cambierà tutto per quando uno richiederà la prestazione, e comunque si è in tempo di solito a switchare sul fondo pensione più "conveniente" in fase di rendita poco prima delal pensione?
    2)quali i criteri principali per valutare nella fase di rendita per confrontare i fondi pensione?
    3a)tasso tecnico e tasso rivalutazione. non mi è chiaro il meccanismo. in pratica più alto è il tasso tecnico, minore sarà la prima rata e però più alta la crescita della rata in futuro? ovvero nella valutazione del fondo pensione in fase di rendita , bisogna fare una ultariore scommessa, più mi aspetto di campare a lungo, più mi converrà una liquidazioen con tasso tecnico più elevata per avere meno subito ma recuperare negli anni se campo di più. corretto?
    3b)tasso rivalutazione = tasso tecnico vorrebbe dire che rata è costante nel tempo?
    3c)tasso rivalutazione è fisso o varia anche in fase di erogazione della rendita sulla base del rednimento di un sottostante fondo?
    4) nelle tabelle di trasfeormazione c'è spesso una utleriore tabelal che "corregge" la principale, basata su intervalli di anni di nasciata (-1 anno , -2, -3 etc). in pratica ho visto ad esempio su un mio fondo che io del 78 avrei un "-3" per cui se mi aspetto di andare in pensioen a 67, devo prendere in realtà la tabella di coeff trasformazione dell'anno 67-3 = 64? con tutte le conseguenze del caso...
    5) allo stato attuale, potete fare un elenco dei fondi più "appetibili", o almeno quelli che presentano caratteristiche più particolari rispetto agli altri, o più o meno sono tutti lgi stessi ?

    grazie

    puoi dare una occhiata a questo thread; ci sono anche aspetti di come si calcola la rendita a partire dal montante, considerando che ogni gestione separata ha le sue modalità (vedi nel post #2 "Spiegazione passo passo dei calcoli eseguiti")
    Ultima modifica di marble; 22-11-21 alle 13:57

Accedi