Per chi ha visto i video di Bow sulla previdenza - Pagina 7
L’ex ceo di Goldman invita a prepararsi al peggio per economia USA. Fed inerme troppo a lungo? Facile con il senno di poi
Per l’ex ceo di Goldman Sachs, Lloyd Blankfein, la recessione è “un rischio molto, molto alto”. A pochi giorni di distanza dalle parole di Jerome Powell circa la possibilità di un …
Btp? Mattone? No grazie. Italiani ora sono più propensi a investire nei prodotti del risparmio gestito
I BTP non hanno l’appeal di una volta e il mattone non è più ritenuto l?investimento sempre e comunque sicuro e remunerativo. Questo il cambio della percezione degli italiani emerso …
L’identikit dell’investitore italiano in criptovalute e cosa pianifica di fare nei prossimi 12 mesi
Agli italiani le criptovalute piacciono e sono molto fiduciosi tanto che il 33% è convinto che avranno un impatto positivo sulla società, il 61% di chi le possiede sta pianificando di aumentare …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #61
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,549
    Mentioned
    70 Post(s)
    Quoted
    2160 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da ared Visualizza Messaggio
    Questo ci può stare come ragionamento.
    Anche secondo me il tfr aiuta le aziende in molti contesti.
    Detto questo ricordo che quando dal 11% (o 11,5%) si è passati al 20% di tassazione sulla plusvalenza del fp (che tutte le varie eccezioni) non mi sembra si sia proposto anche un "diritto di recesso" per i lavoratori (la scelta della destinazione del tfr è rimasta irreversibile)
    Infatti, anche in quel caso si sarebbe dovuto fare. Anche quando hanno cambiato il meccanismo di tassazione dei rendimenti del TFR (nel 2001 mi pare) , nessuno ha chiesto il permesso.

    Il punto, caro @ared, è che possono inventarsi tutti gli algoritmi che vogliono. Però il diritto di "Mugugno" come dicono a Genova, non me lo togli. Ho sempre ritenuto il TFR un prestito forzato, e la rivalutazione un giusto e scarso compenso per quel prestito. Se mi diminuisci il compenso, mugugno. Quando dopodomani l'algoritmo che si inventeranno domani non sarà più a vantaggio delle aziende e/o dello stato, chi pagherà saranno i soliti pantaloncini, non "Pantalone". Qui non è che si vuole per forza lo status quo, è che in 30 anni di modifiche ne ho viste a bizzeffe, e ogni volta si peggiora un pezzetto. I motivi mi sono chiarissimi, ma consentirai una certa sfiducia.....

  2. #62
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,549
    Mentioned
    70 Post(s)
    Quoted
    2160 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Aga820000 Visualizza Messaggio
    Ipotizzando inflazione al 3% il TFR avrebbe rivalutazione annua di circa 3,5%.... dubito fortemente che qualsiasi portafoglio con dentro fino ad un 50% di bond dedotte le spese di gestione possa garantire quel rendimento sui prossimi 5 anni...
    Ogni dubbio è lecito. Io ho fiducia nel mio fondicino 60/40, che mi ha dato soddisfazioni per gli scorsi 15 anni e che terrò ancora per qualcosa più di 5 anni.

    In ogni caso se pensi che un ptf al 50% non possa fare nei prossimi 5 anni meglio dell'inflazione, magari prova a citofonare a @GreedyTrader che è interessato all'argomento

  3. #63

    Data Registrazione
    Nov 2020
    Messaggi
    2,155
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1259 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    Ogni dubbio è lecito. Io ho fiducia nel mio fondicino 60/40, che mi ha dato soddisfazioni per gli scorsi 15 anni e che terrò ancora per qualcosa più di 5 anni.

    In ogni caso se pensi che un ptf al 50% non possa fare nei prossimi 5 anni meglio dell'inflazione, magari prova a citofonare a @GreedyTrader che è interessato all'argomento
    ho detto da 50 azioni in giù apposta, sicuramente un 60 40 avrebbe quel boost in più ma cmq nei prossimi 5 anni penso che anche un 60 40 non possa fare molto di più del 3,5% del TFR che in più ha zero volatilità.. ma qui parliamo di parte previdenziale..

    btw su ptf personale su ETF proprio perchè credo ciecamente ai mercati azionari non sono mai nella vita sotto 70% di azionario..

  4. #64
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,656
    Mentioned
    673 Post(s)
    Quoted
    10508 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    ci trovo il tuo solito disco rotto, un mix di fake news, affermazioni generiche, disfattismo, proposte poste in un contesto inadatto e senza un numero che sia uno.
    Abbi pazienza sono 10 punti 5 affermazioni e 5 di proposte, ti chiedo

    1. quali sono le fanfaluche espresse
    2. in cosa consiste il mio disfattismo e il tuo patriottismo
    3. perchè il contesto è inadatto se si parla di PC
    Ultima modifica di mander; 07-10-21 alle 16:08

  5. #65
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,656
    Mentioned
    673 Post(s)
    Quoted
    10508 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Aga820000 Visualizza Messaggio
    Ipotizzando inflazione al 3% il TFR avrebbe rivalutazione annua di circa 3,5%.... dubito fortemente che qualsiasi portafoglio con dentro fino ad un 50% di bond dedotte le spese di gestione possa garantire quel rendimento sui prossimi 5 anni...
    Condivido, ma il dubbio va esteso e misurato su una distanza lunga almeno 6 lustri.

    I parametri di riferimento sono :

    1. la rivalutazione del tfr
    2. l'indice FOI
    3. il potere di acquisto nostro rispetto alla media europea

  6. #66
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,656
    Mentioned
    673 Post(s)
    Quoted
    10508 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Queste sono frasi molto pericolose per i lavoratori.

    Svalutazione interna e riduzione cuneo fiscale possono tradursi in aumento del debito pubblico o della povertà dei lavoratori a favore dei profitti delle imprese.

    .
    .

    In un regime di moneta unica, quando vi sono squilibri da sanare e per definizione non si dispone della leva monetaria, gli economisti prescrivono il ricorso alla cosiddetta “svalutazione interna”: una deflazione che, riducendo prezzi e salari nel paese in crisi, consenta di ritrovare competitività.

    Stipendi, crolla il potere d’acquisto: in sette anni persi mille euro - la Repubblica

    In parole povere la svalutazione interna può essere tacita con le politiche populiste, o esplicita con politiche dirigiste. Tu cosa preferisci?

  7. #67
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    4,694
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    3849 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    Indubbiamente, ma la maggior parte delle aziende si limita a osservare la legge che prevede che un lavoratore può chiedere 1 sola anticipazione all'azienda, parziale, e per determinati motivi. E in molti casi "contrattano" prima di concederlo. In molti casi contrattano anche il tfr a rate a fine carriera.

    Quanto al "paga pantalone" sarà anche vero per i tfr attuali nelle imprese più grandi, ma è stato lo stato a volerlo, evidentemente immaginando di guadagnarci.

    Il TFR è certamente uno strumento obsoleto, ma non va dimenticato che è stato un prestito obbligatorio a basso interesse che il lavoratore ha fatto alla propria impresa. Magari utile, in altri tempi, per la vecchiaia; diciamo pure un win win fra aziende e lavoratori. Ma non certo un regalo al lavoratore.
    Lungi da me parlare di "regalo al lavoratore".
    Si tratta di un meccanismo di paga posticipata, che garantisce un cuscinetto in caso di uscita dal mondo del lavoro.

    Per il resto concordo con le tue considerazioni, mi limitavo a ragionamenti contabili per capire come in alcuni casi (pochi) all'azienda possa convenire liquidarlo.

  8. #68
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    4,694
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    3849 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    .

    In un regime di moneta unica, quando vi sono squilibri da sanare e per definizione non si dispone della leva monetaria, gli economisti prescrivono il ricorso alla cosiddetta “svalutazione interna”: una deflazione che, riducendo prezzi e salari nel paese in crisi, consenta di ritrovare competitività.

    Stipendi, crolla il potere d’acquisto: in sette anni persi mille euro - la Repubblica

    In parole povere la svalutazione interna può essere tacita con le politiche populiste, o esplicita con politiche dirigiste. Tu cosa preferisci?
    La svalutazione non è prescritta dal medico.
    Preferirei che politiche dirigiste mettano un freno a questa tendenza: evitare ulteirori svalutazioni (come obblighi sul TFR, riduzione del cuneo fiscale a carico del datore, aumento tassazione sui riscatti) sarebbero già dei punti di partenza.

    Successivamente si dovrebbe intervenire con salario minimo (floor superabile solo verso l'alto dalla contrattazione collettiva (CCNL) e ulteriormete superabile verso l'alto dalla contrattazione individuale) come base di partenza per adeguarsi al resto d'Europa e ripristino dell'articolo 18 pre-jobs act.

    Il mercato del lavoro va reso più efficiente, favorendo l'accorpamento delle piccole aziende e riducendo il peso di contratti atipici, precari e finte partite IVA (sì, anche l'eliminazione di flat tax e forfettari sarebbe un passo in avanti).

    in un contesto simile, la professionalità può essere apprezzata senza gare al ribasso e compressione dei salari.

  9. #69
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,656
    Mentioned
    673 Post(s)
    Quoted
    10508 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Lungi da me parlare di "regalo al lavoratore".
    Si tratta di un meccanismo di paga posticipata, che garantisce un cuscinetto in caso di uscita dal mondo del lavoro.

    Per il resto concordo con le tue considerazioni, mi limitavo a ragionamenti contabili per capire come in alcuni casi (pochi) all'azienda possa convenire liquidarlo.
    Questa discussione sulle anticipazioni del tfr è pretestuosa in quanto la materia regolata dall'art 2120 del cc. Eventuali deleghe possono essere pattuite sia nei contratti che a livello aziendale, purchè le condizioni siano migliorative ed unilaterali a favore dei lavoratori.

    Mentre ci sono aggiungo che l'obbligo per le aziende con oltre 50 dipendenti di versare a inps il tfr dei lavoratori che non aderiscono al fondo è stato adottato dal governo per far cassa, quando la 'provvista per rinnovare il debito aveva un costo inferiore alla rivalutazione del tfr stesso. Ora non è cosi
    Ultima modifica di mander; 07-10-21 alle 18:24

  10. #70
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    18,656
    Mentioned
    673 Post(s)
    Quoted
    10508 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    La svalutazione non è prescritta dal medico.
    Preferirei che politiche dirigiste mettano un freno a questa tendenza: evitare ulteirori svalutazioni (come obblighi sul TFR, riduzione del cuneo fiscale a carico del datore, aumento tassazione sui riscatti) sarebbero già dei punti di partenza.

    Successivamente si dovrebbe intervenire con salario minimo (floor superabile solo verso l'alto dalla contrattazione collettiva (CCNL) e ulteriormete superabile verso l'alto dalla contrattazione individuale) come base di partenza per adeguarsi al resto d'Europa e ripristino dell'articolo 18 pre-jobs act.

    Il mercato del lavoro va reso più efficiente, favorendo l'accorpamento delle piccole aziende e riducendo il peso di contratti atipici, precari e finte partite IVA (sì, anche l'eliminazione di flat tax e forfettari sarebbe un passo in avanti).

    in un contesto simile, la professionalità può essere apprezzata senza gare al ribasso e compressione dei salari.
    Basta chiacchiere, occorrono proposte . Ci sono o non ci sono squilibri da sanare, hai bisogno del medico o basta digiuno e astinenza. Quella che stiamo vivendo è nei fatti una svalutazione interna accelerata dal populismo imperante

    E inutile scrivere ricette, abbiam bisogno di medici per attuare quell'elenco di buoni propositi . Prova a chiedere agli spagnoli come funziona la purga della svalutazione interna esplicita .

Accedi