Chi vi dà un rendimento annuale pari alla deducibilità di un fondo pensione? - Pagina 45
Vietnam e Arabia alla guida dei VARPS. Focus su cinque paesi decorrelati dai mercati emergenti principali
Di seguito pubblichiamo il commento a cura di Tim Love, Investment Director responsabile delle strategie azionarie dei paesi emergenti di GAM Nel 2016 abbiamo identificato cinque mercati chiave all’interno dell’universo …
Dividendo Intesa Sanpaolo fa gola a tanti, titolo gongola e vede i top dal 2018 con +35% Ytd
Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. Il titolo ha veleggiato oggi nelle posizioni di testa del Ftse Mib (close a +2,05% …
E’ frenesia da Bitcoin, +35% a ottobre con conto alla rovescia per lancio primo ETF ad hoc negli States. Occhio a trappola sell on news
Nuovo scatto del Bitcoin che si porta nei pressi dei 60.000 dollari per la prima volta in sei mesi avvicinandosi al suo massimo storico, mentre i trader esprimono fiducia sul …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #441
    L'avatar di Blacksmith.
    Data Registrazione
    Apr 2016
    Messaggi
    5,551
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    3655 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da rrupoli Visualizza Messaggio
    Se anche l'FP avesse una gestione patrimoniale talmente scadente da rendere ZERO per 35 anni di fila, grazie ai suddetti vantaggi fiscali il tuo FP renderebbe comunque il 3,5% netto annuo.
    Citazione Originariamente Scritto da Blacksmith. Visualizza Messaggio
    Qualunque sia la composizione del fondo pensione, per far meglio bisognerebbe ottenere rendimenti più alti del 4%.
    Con due conti in croce veniva circa lo stesso anche a me.

    Hai provato a cercare i vari break-even alzando gradualmente i rendimenti?

  2. #442

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    820
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    492 Post(s)
    Potenza rep
    17221230
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    Ni dai, probabilmente il fondo negoziale grazie a deduzione e contributo datoriale, mettendoci solo tfr + minimo contrattuale converrebbe comunque rispetto al tfr in azienda.

    Per un autonomo probabilmente avrebbe poco appeal.

    In ogni caso sarebbe meno appetibile per tutti.
    Ok, ma oggettivamente tfr + minimo diventa un "buon investimento" ma probabilmente troppo poco per integrare (che sarebbe lo scopo del fp)

  3. #443

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Se oggi le tasse sono al 9% e si portano al 23% , si ipotizza una riduzione dei versamenti/degli aderenti.

    I conti sono stati già fatti anche tenendo conto della diversa tassazione.
    Però il montante già maturato prima dell'entrata in vigore di una ipotetica riforma eet al 23% resterebbe tassato con regola 15-->9%, la nuova tassazione sarebbe solo sul nuovo montante accantonato, o sbaglio?

  4. #444

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da rrupoli Visualizza Messaggio
    E' già abbastanza complesso e articolato riuscire a cogliere tutte le sfumature e le tecnicalità insite nella normativa attuale [...]
    Dici?
    La risposta a interpello n. 330 dell’11 maggio 2021 in tema di riscatti nella previdenza complementare: profili interpretativi e applicativi in un contesto di inversione tra pronunciamenti di prassi e legislazione sostanziale.

  5. #445
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    3,826
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3205 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da rentista Visualizza Messaggio
    Però il montante già maturato prima dell'entrata in vigore di una ipotetica riforma eet al 23% resterebbe tassato con regola 15-->9%, la nuova tassazione sarebbe solo sul nuovo montante accantonato, o sbaglio?
    Beh, detto che la riforma di fatto ancora non c'è, tutto è possibile.
    L'interpretazione più logica, sarebbe comunque quello di profilo fiscale differente relativamente al montante accumulato pre- e post-riforma, ma la fantasia del legislatore può essere infinita.

    La mia considerazione era però diversa.
    Se con tassazione 9% hanno aderito X persone (giudicate poche), con tassazione 23% aderiranno Y << persone.

    Insomma, se l'obiettivo deve essere spingere le persone a entrare (e a premiare chi resta dentro a lungo), l'ipotesi di riforma avrà effetti contrari.
    Siccome per altro sono pochi i lavoratori che scelgono i comparti bilanciati o aggressivi, anche la tassazione ETT (ammesso che sia compresa di più di quattro persone al di fuori di questo forum) non costituirà un vantaggio per gli aderenti.

  6. #446

    Data Registrazione
    Aug 2021
    Messaggi
    587
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    290 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Beh, detto che la riforma di fatto ancora non c'è, tutto è possibile.
    L'interpretazione più logica, sarebbe comunque quello di profilo fiscale differente relativamente al montante accumulato pre- e post-riforma, ma la fantasia del legislatore può essere infinita.

    La mia considerazione era però diversa.
    Se con tassazione 9% hanno aderito X persone (giudicate poche), con tassazione 23% aderiranno Y << persone.

    Insomma, se l'obiettivo deve essere spingere le persone a entrare (e a premiare chi resta dentro a lungo), l'ipotesi di riforma avrà effetti contrari.
    Siccome per altro sono pochi i lavoratori che scelgono i comparti bilanciati o aggressivi, anche la tassazione ETT (ammesso che sia compresa di più di quattro persone al di fuori di questo forum) non costituirà un vantaggio per gli aderenti.
    Ragionavo come uno che è già dentro il sistema fondi pensione.
    Se la tassazione del 23% (dopo l'ipotetica riforma) fosse retroattiva su tutto il montante io riscatterei immediatamente il 30% di antcipazione senza giustificazioni (con tassazione uguale al 23%), per investire con etf, e probabilmente userei parte del rimanente montante per la ristrutturazione della prima casa.

    Sull'adesione, potrebbe anche crescere se l'attivazione del fondo pensione fosse attiva di default per tutti i nuovi contratti di lavoro.

  7. #447
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    3,826
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3205 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da rentista Visualizza Messaggio
    Ragionavo come uno che è già dentro il sistema fondi pensione.
    Se la tassazione del 23% (dopo l'ipotetica riforma) fosse retroattiva su tutto il montante io riscatterei immediatamente il 30% di antcipazione senza giustificazioni (con tassazione uguale al 23%), per investire con etf, e probabilmente userei parte del rimanente montante per la ristrutturazione della prima casa.

    Sull'adesione, potrebbe anche crescere se l'attivazione del fondo pensione fosse attiva di default per tutti i nuovi contratti di lavoro.
    Tu ragioni come uno che si fa mille calcoli ("prelevo a parità di tassazione e investo in altro strumento").
    Molti nel forum farebbero così, ma secondo me non sono la maggioranza dei lavoratori.

    Da quello che vedo, tra i pochi che sono iscritti ai fp, molti lo sono passivamente, perché convinti da un amico consulente o perché hanno dimenticato di mandar il modulo per la scelta esplicita.

    Motivo per cui più che su iscrizioni di default (cosa che già avviene) ragionerei sempre su maggior informazione

  8. #448

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    820
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    492 Post(s)
    Potenza rep
    17221230
    Citazione Originariamente Scritto da rentista Visualizza Messaggio
    Sull'adesione, potrebbe anche crescere se l'attivazione del fondo pensione fosse attiva di default per tutti i nuovi contratti di lavoro.
    Crescerebbe di sicuro il numero degli iscritti.
    Crollerebbe il capitale medio per iscritto come si è visto dopo l'iscrizione obbligatoria per qualche settore.
    Per sviluppare la pc servono più iscritti e maggiore capitale medio altrimenti non servirà per integrare (almeno in media).

    Se poi serve per pagare solo meno tasse è un altro discorso.
    In tal caso ognuno fa i suoi calcoli e decide cosa conviene.

  9. #449
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    17,248
    Mentioned
    645 Post(s)
    Quoted
    9659 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da ared Visualizza Messaggio
    Crescerebbe di sicuro il numero degli iscritti.
    Crollerebbe il capitale medio per iscritto come si è visto dopo l'iscrizione obbligatoria per qualche settore.
    Per sviluppare la pc servono più iscritti e maggiore capitale medio altrimenti non servirà per integrare (almeno in media).

    Se poi serve per pagare solo meno tasse è un altro discorso.
    In tal caso ognuno fa i suoi calcoli e decide cosa conviene.
    Intanto dovete essere intellettualmente onesti. Nel forum prevalgono nettamente quelli che:

    . hanno una aliquota marginale irpef interamente al 38
    . pensano di non avere beneficio dalla riforma effettiva delle aliquote irpef
    . le pensano tutte per prendere il capitale anziche' la rendita

    Il successo o il flop della PC non è determinato da chi versa il max deducibile, e determinato :

    . da quanti lavoratori dip. o autonomi vi partecipano
    . dall'età e sesso dei partecipanti
    . dalla dislocazione territoriale degli aderenti
    . dall'importo procapite sulla massa gestita, più alto è questo importo più utile sarà la PC ai lavoratori ed al paese

    La riforma chiamiamola Brambilla molto più incentivata della fiscalita' seguita fino al 2006 , non ha per nulla favorito ed esteso la PC ha:

    . aumentato il numero dei partecipanti, con l'espediente del contributo datoriale
    . non ha fatto crescere l'importo procapite, sono cresciuti quelli che versano il max detraibile gli stessi che oggi temono una attenuazione dei vantaggi fiscali , mettono le mani avanti , costruiscono teoremi e raffronti assurdi perchè basati su rendimenti astratti .

    L'aderente calibro 38 ,non svilupperà mai la PC , per il semplice motivo che pensa a riavere il malloppo aumentato e non la rendita. La PC ha bisogno di rendimenti rendimenti normali tipici di un bilanciato moderato i e di una fiscalità normale adatta a gente normale calibro 27 rivisto

    I paesi che incentivano la rendita e penalizzano il capitale hanno masse gestite ragguardevoli , perchè nel fondo si resta dal primo momento fino all'ultimo respiro.




    .
    .
    Ultima modifica di mander; 27-09-21 alle 12:04

  10. #450

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    820
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    492 Post(s)
    Potenza rep
    17221230
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    I paesi che incentivano la rendita e penalizzano il capitale hanno masse gestite ragguardevoli , perchè nel fondo si resta dal primo momento fino all'ultimo respiro.
    .
    Non so perché tu risponda a me, comunque l'idea di incentivare la rendita rispetto al capitale è ottima secondo me.
    Attualmente le rendite sono scarsine (come coefficienti intendo).
    Mortificare la fase di rendita con tassazione superiore invece creerebbe problemi (minore importo medio).

Accedi