Cosa succede quando i grandi si muovono? - Pagina 2
Vietnam e Arabia alla guida dei VARPS. Focus su cinque paesi decorrelati dai mercati emergenti principali
Di seguito pubblichiamo il commento a cura di Tim Love, Investment Director responsabile delle strategie azionarie dei paesi emergenti di GAM Nel 2016 abbiamo identificato cinque mercati chiave all’interno dell’universo …
Mps-UniCredit: da Stato aumento capitale per il Monte fino a 7 miliardi? Intanto arrivano rumor pro-banche su proroga dote fiscale
Mps-UniCredit, lo Stato dovrà versare di tasca sua (nostra) fino a 5-7 miliardi di euro per favorire la cessione del Monte dei Paschi al gruppo di Andrea Orcel? Sembrerebbe così, …
L’Intelligenza Artificiale va controcorrente, ecco i tre mercati con più peso nell’ETF AI Powered
L’intelligenza artificiale guarda all’Estremo Oriente come migliore opportunità d’investimento del momento. L’ETF che segue i che punta ai titoli al di fuori degli Stati Uniti sta accumulando azioni giapponesi e …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11

    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    2,175
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    314 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Il "mito" delle mani forti quindi ..... è proprio un mito?
    Secondo me, si.
    I mercati sono molto più influenzati da fattori psicologici che da scelte ponderate.
    Lo scorso anno, quando persero tra il 30 e 50% in poco più di un mese, la ‘visione generale’ era che si era di fronte ad un cataclisma economico peggiore del 29. Poi, pian piano, grazie agli interventi delle banche centrali, della politica e poi con le prime ricerche scientifiche sui vaccini, il ‘sentiment’ cambio rapidamente.
    Sicuramente ci saranno stati investitori ‘grandi’ che ne avranno approfittato, ma alcuni, fecero le stesse fesserie dell’uomo medio, Buffet lo ammise per le compagnie aeree…
    Se vi fosse qualcuno che avesse venduto in anticipo e ricomprato con prezzi molto bassi, i rendimenti annuali dei fondi sarebbero stati molto diversi, uno dall’altro. Ma se andiamo a vedere, le differenze si limitano alla diversa esposizione iniziale ai vari settori.

  2. #12

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    9,649
    Blog Entries
    61
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    691 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da matmo Visualizza Messaggio
    Ringrazio tutti. Torno quindi alla domanda: i cali enormi da cosa derivano? Se i grandi non possono/vogliono vendere, sono davvero i privati cittadini con i loro 10k investiti a provacare cali del 30% sui mercati di tutto il mondo?
    Partivo dal presupposto che fossero i vari fondi a dettare il mercato, quindi cercavo di capire il loro comportamento ma a quanto pare il presupposto era errato...
    Stai trascurando un punto: la liquidità.

    Quando non c'è più bid bastano poche transazioni per fare -30% in un giorno anche se tutti i fondi del mondo stanno fermi.

    Il secondo aspetto che trascuri è quanta percentuale dei volumi e delle transazioni è fatta dai market maker che devono neutralizzare posizioni su derivati.

  3. #13
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    792
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    531 Post(s)
    Potenza rep
    9652711
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Stai trascurando un punto: la liquidità.

    Quando non c'è più bid bastano poche transazioni per fare -30% in un giorno anche se tutti i fondi del mondo stanno fermi.

    Il secondo aspetto che trascuri è quanta percentuale dei volumi e delle transazioni è fatta dai market maker che devono neutralizzare posizioni su derivati.
    E' molto probabile che io stia trascurando una marea di cose

    Delle tre cose che mi hai scritto, sinceramente non ne sto capendo neanche una. La liquidità è fuori dagli investimenti quindi in ribasso torna verso i "proprietari" che poi decideranno se, come e dove re-investirla.
    Sto pensando a come poche transazioni possano fare calare un indice di un 30%, l'unico modo è muovere una massa enorme di denaro.
    Sui volumi invece il buio è ancora più fitto... I market maker sono coloro che tirano le fila ma almeno nei volumi in che modo sono influenzati da loro?

  4. #14

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    10,163
    Mentioned
    143 Post(s)
    Quoted
    7218 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da matmo Visualizza Messaggio
    E' molto probabile che io stia trascurando una marea di cose

    Delle tre cose che mi hai scritto, sinceramente non ne sto capendo neanche una. La liquidità è fuori dagli investimenti quindi in ribasso torna verso i "proprietari" che poi decideranno se, come e dove re-investirla.
    Sto pensando a come poche transazioni possano fare calare un indice di un 30%, l'unico modo è muovere una massa enorme di denaro.
    Sui volumi invece il buio è ancora più fitto... I market maker sono coloro che tirano le fila ma almeno nei volumi in che modo sono influenzati da loro?
    Stai trascurando la leva

  5. #15
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    792
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    531 Post(s)
    Potenza rep
    9652711
    Citazione Originariamente Scritto da wolfbalck Visualizza Messaggio
    Stai trascurando la leva


    Ma via qualche info in più? Giusto per darmi qualche fondamentale e spunto di riflessione.

  6. #16

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    9,649
    Blog Entries
    61
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    691 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da matmo Visualizza Messaggio
    Sto pensando a come poche transazioni possano fare calare un indice di un 30%, l'unico modo è muovere una massa enorme di denaro.
    Non è assolutamente così.

    Pensa a un book da cui spariscono tutti i compratori e gli unici disposti a comprare si mettono a -30% dai prezzi di ieri, mentre pochi sono disposti a vendere a quei prezzi.

    Poi arriva qualcuno che è costretto a vendere perchè ha una leva troppa alta e deve obbligatoriamente smontare delle posizioni per rientrare: venderà quello che ha a -30% facendo battere quel prezzo e quindi comunicando a te e a il resto del mercato che quella è la performance dello strumento.

    In tutto questo nessun fondo ha fatto nulla, sono stati completamente fermi.

  7. #17
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    792
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    531 Post(s)
    Potenza rep
    9652711
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Non è assolutamente così.

    Pensa a un book da cui spariscono tutti i compratori e gli unici disposti a comprare si mettono a -30% dai prezzi di ieri, mentre pochi sono disposti a vendere a quei prezzi.

    Poi arriva qualcuno che è costretto a vendere perchè ha una leva troppa alta e deve obbligatoriamente smontare delle posizioni per rientrare: venderà quello che ha a -30% facendo battere quel prezzo e quindi comunicando a te e a il resto del mercato che quella è la performance dello strumento.

    In tutto questo nessun fondo ha fatto nulla, sono stati completamente fermi.
    ah ok. Quindi se non ci fosse la leva il mercato sarebbe decisamente meno volatile (e questo è ovvio) ma forse non ci sarebbero neanche storni pesanti? Quindi per te il punto di partenza è un investitore professionale che per "smontare" accetta un qualcosa che poi influenza invece le masse. Ma questo o questi investitori professionali devono smontare diverse posizioni in un arco temporale breve. Ma come mai devono "obbligatoriamente smontare"? Cosa può succedere per portare un fondo ad essere costretto ad accettare un trade underpriced?

    Tu allora non sei d'accordo con @bancale, tutto parte dai grandi investitori, giusto?

  8. #18

    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    11,232
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    2563 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Non so le mani forti cosa facciano, ma sei riuscito a far intervenire nick forti del forum.

  9. #19

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    9,649
    Blog Entries
    61
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    691 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da matmo Visualizza Messaggio
    Ma questo o questi investitori professionali devono smontare diverse posizioni in un arco temporale breve. Ma come mai devono "obbligatoriamente smontare"? Cosa può succedere per portare un fondo ad essere costretto ad accettare un trade underpriced?
    Spiego semplificando al massimo, ovviamente la realtà è più complessa e articolata di così.

    Succede che molti di questi "investitori" sono a leva: qualcuno gli presta il denaro per comprare la roba che hanno e gli chiede di mettere qualcosa a garanzia, di solito altri strumenti finanziari facilmente liquidabili.

    Questa garanzia è proporzionale al valore della posizione liquidabile, nel senso che chi ti presta i soldi vuole sapere che in ogni momento il cuscinetto di sicurezza è presente per poter riavere indietro tutto quanto.

    Quando c'è casino e i prezzi scendono, succede che il valore delle posizioni aperte grazie alla leva scende e i cuscinetti di garanzia si assottigliano: per raccimolare cassa, ridurre la leva e continuare a tenere aperto il resto del portafoglio sei costretto a vendere altrimenti chi ti ha prestato i soldi (ad es. l'intermediario) ti chiude tutto e saluti.

    Mentre questo vale per qualsiasi attore, parlando nello specifico di fondi altri fattori persino più demenziali che costringono a vendere sono i limiti di rischio: se è stato deciso che oltre il 20% giornaliero di VaR bisogna rientrare, si vende senza se e senza ma dove fa meno male, e lo si fa nei momenti peggiori ovvero dopo che hanno già venduto tutti; un altro fattore tipico dei fondi sono i riscatti: se un grosso sottoscrittore vuole uscire e bisogna liquidargli la posizione, bisogna fare cassa e anche lì bisogna smontare.

    E via così.

  10. #20
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    792
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    531 Post(s)
    Potenza rep
    9652711
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Spiego semplificando al massimo, ovviamente la realtà è più complessa e articolata di così.

    Succede che molti di questi "investitori" sono a leva: qualcuno gli presta il denaro per comprare la roba che hanno e gli chiede di mettere qualcosa a garanzia, di solito altri strumenti finanziari facilmente liquidabili.

    Questa garanzia è proporzionale al valore della posizione liquidabile, nel senso che chi ti presta i soldi vuole sapere che in ogni momento il cuscinetto di sicurezza è presente per poter riavere indietro tutto quanto.

    Quando c'è casino e i prezzi scendono, succede che il valore delle posizioni aperte grazie alla leva scende e i cuscinetti di garanzia si assottigliano: per raccimolare cassa, ridurre la leva e continuare a tenere aperto il resto del portafoglio sei costretto a vendere altrimenti chi ti ha prestato i soldi (ad es. l'intermediario) ti chiude tutto e saluti.

    Mentre questo vale per qualsiasi attore, parlando nello specifico di fondi altri fattori persino più demenziali che costringono a vendere sono i limiti di rischio: se è stato deciso che oltre il 20% giornaliero di VaR bisogna rientrare, si vende senza se e senza ma dove fa meno male, e lo si fa nei momenti peggiori ovvero dopo che hanno già venduto tutti; un altro fattore tipico dei fondi sono i riscatti: se un grosso sottoscrittore vuole uscire e bisogna liquidargli la posizione, bisogna fare cassa e anche lì bisogna smontare.

    E via così.
    Chiarissimo, grazie! Suppongo che a leva ci siano però i più piccoli, quelli che non hanno le spalle larghe per fare da soli oppure è una prassi? Sono sempre stato abituato a comprare se ho i soldi, se non li ho aspetto di averli, l'unica cosa fatta a rate è stato il mutuo ma pagare interessi passivi non mi piace e tendenzialmente non dovrebbe piacere neanche ad altri. La leva oltre ad amplificare il raggio di azione ha qualche altro vantaggio?

Accedi