come scegliere un buon consulente finanziario indipendente a milano?
Siamo all’inizio dello Squid Game dei mercati, resta da vedere chi sopravviverà al rialzo dei tassi
Di seguito riportiamo l’analisi di Mark Dowding, CIO di BlueBay, relativa all’ultima settimana sui mercati.  Quando non sono stati seduti a fantasticare sulla surreale serie di Netflix, Squid Game, gli …
Analisti danno ragione a Gubitosi, Telecom Italia tra i titoli più sottovalutati del Ftse Mib. C’è chi vede oltre +100% di upside
Telecom Italia si appresta a diffondere settimana prossima i risultati del 3° trimestre (cda il 27 ottobre) e tra gli analisti c’è un cauto ottimismo dettato dal traino del Brasile …
Trump SPACca a Wall Street, il titolo della sua piattaforma social raddoppia ancora dopo folgorante +350% di giovedì
Rialzo stellare quello che sta registrando a Wall Street un titolo, quello della società SPAC Digital World Acquisition Corp che ha chiuso ieri le contrattazioni a +350%e oggi preannuncia un …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    82 Post(s)
    Potenza rep
    858995

    come scegliere un buon consulente finanziario indipendente a milano?

    buongiorno ragazzi ero incentrato sull' aprire una patrimoniale con moneyfarm o euclidea ma poi mi sono detto perche non sento un consulente indipendente?
    il problema è che più ne sento e più non saprei con quale criterio sceglierne uno.
    c è una qualche analisi che potrei fare?
    la gestione con consulente indipendente è sicuro che possa battere i prodotti standard che offrono i robo advisor?
    a me interessa un prodotto in etf che mi porti nel tempo ad accrescere il patrimonio orizzionte 10/20 anni .Sono accetti ogni consiglio

  2. #2
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,154
    Mentioned
    157 Post(s)
    Quoted
    1929 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da aerox Visualizza Messaggio
    la gestione con consulente indipendente è sicuro che possa battere i prodotti standard che offrono i robo advisor?
    No.
    Se un consulente indipendente si propone come un "guru" in grado di fare meglio del mercato, meglio degli indici, di assicurarti il 8% l'anno sull'obbligazionario etc... alzati e vattene.

    Il punto è che POTREBBE (se capace) conoscere te, la tua situazione famigliare, patrimoniale etc... e proporti soluzioni adatte cui magari neppure pensi. Magari per te l'ideale sarebbe un PAC, sarebbe consigliabile un fondo pensione prima di battere il benchmark, ha più senso un portafoglio massimo 4 anni che uno "obiettivo tutta la vita e oltre" e cento altre possibilità.

    Poi magari costruisce un ottimo portafoglio e fa belle performance, magari migliori di un robot advisor, o magari no... ma non deve essere quella la discriminante. Altrimenti otterrai offerte di tutti i "fenomeni" che dicono 'vieni qui a Fidexum Bank! Con le nostre opzioni asiatiche sull'energia pulita nel 2020 abbiamo fatto piùtrecentosettordici percento! Il nostro manager capo area è un mago dei mercati ed un genio della finanza!!'.

  3. #3
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    5,114
    Mentioned
    68 Post(s)
    Quoted
    1428 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da aerox Visualizza Messaggio
    buongiorno ragazzi ero incentrato sull' aprire una patrimoniale con moneyfarm o euclidea ma poi mi sono detto perche non sento un consulente indipendente?
    il problema è che più ne sento e più non saprei con quale criterio sceglierne uno.
    c è una qualche analisi che potrei fare?
    la gestione con consulente indipendente è sicuro che possa battere i prodotti standard che offrono i robo advisor?
    a me interessa un prodotto in etf che mi porti nel tempo ad accrescere il patrimonio orizzionte 10/20 anni .Sono accetti ogni consiglio
    No, un consulente non batterà i prodotti standard, oppure avrai il 50% di probabilità che li batta.
    Un consulente ha valore e fornisce valore se ti serve ad organizzare il patrimonio nel "tuo" modo e se ti saprà supportare quando i mercati faranno le bizze.
    Il vantaggio di un consulente è che non ha vincoli di alcun tipo, quindi se lo ritiene utile potrà consigliarti di utilizzare piattaforme e servizi utili alla tua situazione.
    Un unico suggerimento....cosa serve a te, fattelo dire dal consulente, è quello il suo lavoro.

  4. #4

    Data Registrazione
    Aug 2011
    Messaggi
    1,051
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    749 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da aerox Visualizza Messaggio
    buongiorno ragazzi ero incentrato sull' aprire una patrimoniale con moneyfarm o euclidea ma poi mi sono detto perche non sento un consulente indipendente?
    il problema è che più ne sento e più non saprei con quale criterio sceglierne uno.
    c è una qualche analisi che potrei fare?
    la gestione con consulente indipendente è sicuro che possa battere i prodotti standard che offrono i robo advisor?
    a me interessa un prodotto in etf che mi porti nel tempo ad accrescere il patrimonio orizzionte 10/20 anni .Sono accetti ogni consiglio
    Se ti interessa puoi leggere la mia esperienza con un consulente autonomo o indipendente che dir si voglia qui.

    Scordati di capire prima del mandato se quello che hai davanti è un buon consulente. Lo capirai solo dopo anni e anni di consulenza (come dice cataflic, quando i mercati faranno le bizze). Quando i mercati salgono, chiunque (investitori, consulenti, gestori, il tuo vicino di casa) sembra un genio.

    Se non hai competenze finanziarie, interesse per la materia e tempo da dedicarci potresti non capire mai se il tuo consulente finanziario lavora bene o male. Viceversa se le avessi, potresti non aver bisogno di un consulente (come mi è stato detto da un CFA che scrive sul forum, peccato che il tuo CFA non ti dirà mai che non hai bisogno di lui).

    Come dice bowman, "potrebbe"... tanto vale allora utilizzare un robo advisor. Tu non devi fare niente e probabilmente ti costa uguale o pure meno (sia che tu abbia 5.000 € da investire sia che tu abbia i milioni).

    Non farti ingannare dalla presunta multidisciplinarità del CFA tramite consulenti esterni e non, è una rarità anche se molti la sbandierano come normalità del settore.
    Non farti ingannare dalla consulenza su misura, non è che se un CFA ha 100 clienti gestisce 100 portafogli diversi. Sarebbe economicamente e materialmente insostenibile. Hanno un certo numero di portafogli modello e in base alla tua dichiarazione circa la propensione al rischio, orizzonte temporale e obiettivo te ne viene assegnato uno. In pratica come i robo advisor... Potrà variare qualche singolo titolo o strumento tra un cliente e l'altro, ma il grosso sarà un portafoglio modello

    Ciò non toglie che ci siano clienti contenti della consulenza che gli viene fornita, ci mancherebbe.

  5. #5
    L'avatar di Lukeblastxx
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    3,125
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1284 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Impara a fare da solo a prescindere, trasmetterai queste capacità ai tuoi figli e loro ai loro figli, nel lungo periodo la soluzione migliore è solo questa, punto.
    Moneyfarm o consulente come soluzioni temporanee, finchè non hai le basi per camminare con le tue gambe.

  6. #6
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,154
    Mentioned
    157 Post(s)
    Quoted
    1929 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da ancet Visualizza Messaggio
    Non farti ingannare dalla consulenza su misura, non è che se un CFA ha 100 clienti gestisce 100 portafogli diversi. Sarebbe economicamente e materialmente insostenibile. Hanno un certo numero di portafogli modello e in base alla tua dichiarazione circa la propensione al rischio, orizzonte temporale e obiettivo te ne viene assegnato uno. In pratica come i robo advisor... Potrà variare qualche singolo titolo o strumento tra un cliente e l'altro, ma il grosso sarà un portafoglio modello
    Io sono un consulente indipendente come 'profilo professionale' o 'culturale' se vuoi, anche se non CFA e nella vita ho contratti diversi (ma faccio tante cose, lavoretto impiegatizio, blog, ricerca etc...). Premetto che non faccio molto testo perché dopo quasi 20 anni di queste cose, 2-4 consulenze al giorno, 100 operazioni a settimana su strumenti finanziari, 500 risparmiatori (non da solo, ma con cui tendenzialmente 'parlo') ormai ricordo gli ISIN a memoria e altri fenomeni da baraccone...
    ...però con una certa pratica, passione e competenza è possibile, anzi mi piace lavorare così fare il robot advisor professionalmente non mi da nulla, ovviamente seguo sempre parametri in maniera scientifica e metodica, non vado a braccio:
    come scegliere un buon consulente finanziario indipendente a milano?-cattura001-1-.jpg
    come scegliere un buon consulente finanziario indipendente a milano?-cattura00.jpg

    Secondo me con organizzazione e strumenti appositi (tecnologia etc...) è possibilissimo per un consulente pratico gestire più di cento portafogli (quelli della lista, che sono i più stutturati con decine di pagine di appunti ciascuno... ovviamente non con il conto deposito e basta sono 77, poi guardati quelli del Blog, considera che nello scantinato di un politecnico c'è una RNN che sta rimuginando su 500 titoli e immagina quanti ne 'seguo' ed aggiorno). Poi ovviamente dipende che vuol dire 'gestire' se è tipo il family office in cui la signora ricca non si ricorda il PIN della carta e tu devi andare a portargliela a casa ovviamente diventa un pò difficile...
    ...poi con i collaboratori fai effetto scala (una cosa sono quelli che seguo direttamente io, ma se ci aggiungo i ribilanciamenti e revisioni periodiche che preparo per altri il numero si allarga molto).

    Anche perché sennò che fai? Un portafoglio non va smanettato troppo spesso (certo dipende dalla strategia, c'è il buy&hold assoluto, quello da ribilanciare a pesi costanti etc... però ogni 3 mesi in media secondo me va bene).
    Ultima modifica di bow; 24-07-21 alle 10:20

  7. #7

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    5,789
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    3208 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Io sono un consulente indipendente come 'profilo professionale' o 'culturale' se vuoi, anche se non CFA e nella vita ho contratti diversi (ma faccio tante cose, lavoretto impiegatizio, blog, ricerca etc...). Premetto che non faccio molto testo perché dopo quasi 20 anni di queste cose, 2-4 consulenze al giorno, 100 operazioni a settimana su strumenti finanziari, 500 risparmiatori (non da solo, ma con cui tendenzialmente 'parlo') ormai ricordo gli ISIN a memoria e altri fenomeni da baraccone...
    ...però con una certa pratica, passione e competenza è possibile, anzi mi piace lavorare così fare il robot advisor professionalmente non mi da nulla, ovviamente seguo sempre parametri in maniera scientifica e metodica, non vado a braccio:
    come scegliere un buon consulente finanziario indipendente a milano?-cattura001-1-.jpg
    come scegliere un buon consulente finanziario indipendente a milano?-cattura00.jpg

    Secondo me con organizzazione e strumenti appositi (tecnologia etc...) è possibilissimo per un consulente pratico gestire più di cento portafogli (quelli della lista, che sono i più stutturati con decine di pagine di appunti ciascuno... ovviamente non con il conto deposito e basta sono 77, poi guardati quelli del Blog, considera che nello scantinato di un politecnico c'è una RNN che sta rimuginando su 500 titoli e immagina quanti ne 'seguo' ed aggiorno). Poi ovviamente dipende che vuol dire 'gestire' se è tipo il family office in cui la signora ricca non si ricorda il PIN della carta e tu devi andare a portargliela a casa ovviamente diventa un pò difficile...
    ...poi con i collaboratori fai effetto scala (una cosa sono quelli che seguo direttamente io, ma se ci aggiungo i ribilanciamenti e revisioni periodiche che preparo per altri il numero si allarga molto).

    Anche perché sennò che fai? Un portafoglio non va smanettato troppo spesso (certo dipende dalla strategia, c'è il buy&hold assoluto, quello da ribilanciare a pesi costanti etc... però ogni 3 mesi in media secondo me va bene).
    Infatti non capisco perché Bow non si metta per proprio conto.
    È come avere una Ferrari e poi lamentarsi che ti fanno andare ai 40 all ora. Vai al Mugello no? E ti diverti, invece di girare nel traffico...
    Considerazioni mie personali eh, senza offesa...

  8. #8

    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    82 Post(s)
    Potenza rep
    858995
    Mi ha chiesto 1000 eurini all anno + iva non saranno troppi?
    Ultima modifica di aerox; 25-07-21 alle 06:19

  9. #9
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,154
    Mentioned
    157 Post(s)
    Quoted
    1929 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da totuccio2 Visualizza Messaggio
    Infatti non capisco perché Bow non si metta per proprio conto.
    È come avere una Ferrari e poi lamentarsi che ti fanno andare ai 40 all ora. Vai al Mugello no? E ti diverti, invece di girare nel traffico...
    Considerazioni mie personali eh, senza offesa...
    Non so a Torino, ma a Roma il mercato è in mano a grandi banche "industrie del risparmio" che mettono strutture di funzionari a fare i corsi su come raggirare o violare apertamente la legge mifid. Grandi promotori/consulenti che 'fanno tutto loro' e sono 'amici di famiglia fidatissimi' e se c'è una perdita ti fotoshoppano il rendiconto. Signore Mariucce convinte che la capitale dell'America è New York e poi fuori ci sono cow boy con profili Mifid da trader di derivati sul London Stock Exchange. Infiniti boomers benestanti, magari anche laureati, che hanno 'mangiato la foglia' e quindi il conto lo hanno a Mediolanum perché è tutto 'gratis' pure la carta oro e c'è il banker personale che viene anche a casa senza che fai la fila, e gratis ti gestisce pure i titoli!

    Poi arrivi tu e ti metti a fare il consulente indipendente.

    E' come se aprissi un chiosco di bibite, perfettamente in regola, al centro del mercato Ballarò, o un negozio di sigarette elettroniche sotto le Vele a Napoli. Chiedi il permesso al comune, fai la rampa a norma, paghi l'insegna, le tasse, i contributi, etc... intorno a te tutti i "competitor" nero spinto e ti prendono in giro (o ti danno fuoco al negozio).

    In mezzo all'illegalità totale non puoi fare il "legale". Tra i banditi al massimo puoi fare il vigilante.

    Citazione Originariamente Scritto da aerox Visualizza Messaggio
    Mi ha chiesto 1000 eurini all anno + iva non saranno troppi?
    Dipende per cosa. Su 400mila euro di portafoglio con una quota di azionario è la performance media di pochi giorni... per seguirti un PAC da 500 euro su un ETF mi sembra un pò tantino.

  10. #10
    L'avatar di matmo
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Messaggi
    792
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    532 Post(s)
    Potenza rep
    9652711
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Dipende per cosa. Su 400mila euro di portafoglio con una quota di azionario è la performance media di pochi giorni... per seguirti un PAC da 500 euro su un ETF mi sembra un pò tantino.
    Bow ma se una persona ti proponesse di essere pagato a % sul guadagno 31/12 - 31/12, accetteresti? Curiosità

Accedi