portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ? - Pagina 55
I bond segnalano problemi in arrivo, sarà fondamentale monitorare i rendimenti reali
Gli investitori dovrebbero iniziare a preoccuparsi dei loro investimenti, dal momento che i rendimenti del Tesoro USA si stanno muovendo più in alto, trascinando con loro i crediti a basso …
Trading fino a sera, nuovi orari per la Borsa tedesca che resterà aperta fino alla chiusura di Wall Street. Anche Piazza Affari pronta per gli straordinari?
Da lunedì 29 novembre la Borsa di Francoforte consentirà agli investitori di negoziare azioni, Etf/Etp e fondi comuni di investimento fino alle ore 22, potendo così reagire agli eventi sui …
La giornata più nera dell’anno per le Borse, panic selling con petrolio a -13%. Ftse Mib affonda a -4,6%
Venerdì nero a tutti gli effetti sui mercati. In coincidenza con il Black Friday che segna l?avvio della stagione degli acquisti pre-natalizi, i mercati sono stati travolti dall?emergere di una …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #541

    Data Registrazione
    May 2021
    Messaggi
    317
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    244 Post(s)
    Potenza rep
    12169188
    Citazione Originariamente Scritto da eugeniop Visualizza Messaggio
    Eh, mi sembra che tu ti sia risposto da solo. Un bel po' rischioso.
    Rischioso che la fed acquisti obbligazioni high yeld? Si potrebbe essere un rischio, ma dubito che lo faccia portando i rendimenti quasi a 0.
    Non può esistere una cosa simile.
    Se invece intendi che il portafoglio composto da solo quelle sue asset class è rischioso, direi che ti sbagli ovvero che è volatile ma non è così rischioso in quanto il rischio circa la possibilità che qualche emittente possa fallire è ridotto ai minimi termini grazie alla
    Diversificazione.

  2. #542

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    203
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    156 Post(s)
    Potenza rep
    4409870
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    1/6 del capitale correlato a commodities - precious metals (oro, argento, o roba più esotica se vuoi più volatile, fisici o se preferisci il capitale di rischio azionari tematici 'miners')
    1/20 del capitale in azionario globale basato sull'abbinamento di filitri Quality & Dividends (si legga la pagina di msci.com per letteratura sull'argomento)
    1/3 obbligazionario dei paesi emergenti privo di rischio valuta verso l'euro (hedging o emissioni in euro, comunque meglio usare investimento diversificato e indici abbastanza grandi)
    1/20 azionario globale più diversificato possibile
    1/15 governativo globale in dollaro (il principe sono i treasury bond, ma anche i global sovereign - usd)
    1/5 governativo globale ma senza rischio valuta verso l'euro
    1/10 azionario globale ma a rischio ponderato (smart beta low volatility o minimum volatility)
    1/20 azionario europeo che abbina la piccola capitalizzazione con gli alti valori contabili (euro small cap value)

    ...

    Il problema è che, al solito, sono studi fatti con dati storici, facendosi condizionare dal passato.
    Io VORREI farmi condizionare dal futuro, ma la sfera di cristallo purtroppo è dal vetraio ed il resto sono belle parole, ma alla fine chiacchiere...

    P.S.
    Senz'altro se iniziavi questo portafoglio nel 1996 (ci fossero stati gli ETP) ed applicavi non una strategia a distribuzione, ma un decumulo del 3-4% netto, dato il rendimento medio annuo tra il 7 e l'8% oggi avevi avuto rendita, crescita del capitale, protezione dall'inflazione, capitale sempre in crescita senza scossoni etc... vorrà dire che dopo aver riparato la sfera di cristallo dovremo lavorare anche alla macchina del tempo.
    Grazie, mi sembra di capire che siamo quasi a un esperimento concettuale più che qualcosa di "consigliabile"?

    Non capisco quale percorso logico ti abbia portato proprio a quella asset allocation, io la vedo e posso solo prendere atto. Tipo, perché proprio 1/20 euro small cap value? E' molto specifico, a quel punto perché non 1/20 utilities al posto di quality & dividend? Perché proprio 1/15 governativo globale non hedged e 1/5 hedged?

    Sembra quasi il risultato sputato fuori da un algoritmo di ottimizzazione, o è tutto "a intuito"? Certamente soffre del bias storico.

  3. #543
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,187
    Mentioned
    160 Post(s)
    Quoted
    1959 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da eugeniop Visualizza Messaggio
    Non capisco quale percorso logico ti abbia portato proprio a quella asset allocation, io la vedo e posso solo prendere atto. Tipo, perché proprio 1/20 euro small cap value? E' molto specifico, a quel punto perché non 1/20 utilities al posto di quality & dividend? Perché proprio 1/15 governativo globale non hedged e 1/5 hedged?
    Sono partito dal 40/60 classico e sono andato avanti per bilanciamenti.

    25% di azionario (se vedi) bilanciato da 15% in oro/argento, 6,67% governativo in dollari (tipici asset antitetici).

    Poi ho compliato il resto delle caselline dell'asset allocation.
    Guardando l'estrema continuità di lungo termine durante le crisi serie del debito emergente (soprattutto se epurato dal rischio valuta), l'ho messo come ossatura della parte bond: ben 33%.

    Poi sono andato a vedere durante le crisi (2000-2008-2011-2016-2020) quali asset hanno decorrelato.
    Ho escluso tutti gli asset correlati (via high yield perché correla con azionario etc...).

    Poi sono andato a provare tutti quegli asset che sapevo (sono andato a cultura personale, più che a software... non ce li ho i soldi per i software ) aver mostrato fondamentali forti nel 2000-2008-2011-2016-2020.

    Veramente ho provato anche Utilities e Infrastrutture, proprio per il discorso dei fondamentali forti... però ho scoperto che il minimum volatility ed il quality dividend avevano degli indici di decorrelazione superiori spetto al msci world (questo l'ho letto in una brochure di msci.com, confesso).

    Allora ho impostato il portafoglio così. Ho limato le dosi per farle venire carine (1/3, 1/6, 1/20 è più bello che 11,754%).
    Ho fatto alcune simulazioni lunghe e lo sharpe mi è sembrato molto interessante ed anche il rendimento.

    Il consigliabile viene spesso da simulazioni concettuali, mi rendo conto che l'asset allocation è sbilanciata (secondo me) su oro e obbligazionario emergente (ma anche il famoso all-season portfolio, cui un pò si ispira, non è da meno). In generale c'è molto di peggio e più sbilanciato usato per consulenze reali.
    Il portafoglio è molto diversificato, rischio MEDIO (secondo me non altissimo, ma neanche parziale) ed una cosa simile si può anche usare alla fine. Di questi tempi ridurre la volatilità con qualche deposito o gestione separata difficilmente è un gran passo falso...

    Citazione Originariamente Scritto da eugeniop Visualizza Messaggio
    Certamente soffre del bias storico.
    Eh... senza storia siamo un pò privi di dati "testati". Purtroppo il 'campo di testing' REALE è la storia.

    Direi che il bias storico è gravissimo quando porta a eccessiva semplificazione e concentrazione del rischio (es. 'storicamente il Nasdaq ha fatto meglio di altri indici, quindi 90% nasdaq e 10% oro', anche perché nel 1989 avremmo fatto 90% giappone e 10% obbligazioni in sterline).
    Questa asset allocation sovrappesa, anche tanto (33% emerging markets bond e 15% oro-argento), però è abbastanza diversificata. Poi se arriva lo scoppolone su emerging markets bond e oro avrai il freno a mano tirato, ma è improbabile il cappio al collo.
    Ultima modifica di bow; 08-08-21 alle 14:32

  4. #544

    Data Registrazione
    Feb 2021
    Messaggi
    203
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    156 Post(s)
    Potenza rep
    4409870
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Questa asset allocation sovrappesa, anche tanto (33% emerging markets bond e 15% oro-argento), però è abbastanza diversificata. Poi se arriva lo scoppolone su emerging markets bond e oro avrai il freno a mano tirato, ma è improbabile il cappio al collo.
    Si potrebbe "ammorbidirlo" un po'? Rinunciare a decorrelazione per favorire bilanciamento e diversificazione. Dimezzi i metalli e li sostituisci con altri anticiclici come appunto utilities e infrastrutture, reit, az emergenti che non hai messo. E dimezzi i bond em sostituendoli con il e hy, che anche mancavano.

  5. #545

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    179
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    138 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Infatti i portafogli da réntier da ne simulati hanno una percentuale di conti deposito (chiamali buffer liquidità remunerata più o meno vi vincolata) fino al 50-60% abbinata ad altri asset. L'approccio flessibile mira a trasformarla nel tempo in titoli conservativi sul capitale (es. Bond presi sotto la pari etc...) con rendimenti più alti... ci fossero. Se un bond a 0% di rendimento continua a trovarsi in vendita sopra 100 (e secondo me, Greedy, è un inedito, non del 2021, ma degli ultimi anni) il buffer di liquidità rimane uno stabilizzatore inevitabilmente...
    La liquidità è uno stablizzatore, però un 50/60% è veramente tanto.

  6. #546

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    179
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    138 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Gabriele01 Visualizza Messaggio
    Queste complicazioni derivano dal possedere azionario.
    Un portafoglio interamente composto da etf obbligazionari high yeld e emergenti è INFINITAMENTE più sicuro, in primis sui prezzi ( verificare recupero high yeld e emergenti nella più grande crisi ( 2008 )esistita negli ultimi decenni ), oltre al fatto di mantenere flussi di cassa stabili prorpio per definizione tecnica ( essendo obbligazioni NON PUOI NON PAGARE GLI INTERESSI ).
    Aspetti un crollo investi TUTTO tutto il patrimonio in value averaging e hai finito. Vivi di rendita.
    Ovviamente può capitare che dopo 10 anni i prezzi degli etf ritornino anche sotto i valori di carico. Ma a te frega niente perchè hai in testa la redditività- flussi di cassa.
    Ricordiamo inoltre che le obbligazioni proteggono da inflazione sulla valuta di riferimento proprio perchè il mercato presta soldi agli emittenti come minimo chiede un interesse che consenta di ripagare inflazione presente - futura.....
    Parlo di obbligazioni high yeld e emergenti, nella speranza che le banche centrali maledette non inizino a comprare pure quelle mandando i rendimenti a zero pure lì
    Io penso che un buon portafoglio debba avere anche azioni e obbligazioni investment grade.
    Io sto investendo su obbligazioni con rischio credito (HY e EM) per un terzo del portafoglio, ma il guaio di queste asset class è che lo storico è limitato. Dati in USD:

    US HY

    portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ?-high-yield-drawdown-2-26.png

    EM in USD

    portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ?-emd-hard-currency-benchmark-drawdowns-returns.png

  7. #547

    Data Registrazione
    May 2021
    Messaggi
    317
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    244 Post(s)
    Potenza rep
    12169188
    Citazione Originariamente Scritto da zugzwang Visualizza Messaggio
    Io penso che un buon portafoglio debba avere anche azioni e obbligazioni investment grade.
    Io sto investendo su obbligazioni con rischio credito (HY e EM) per un terzo del portafoglio, ma il guaio di queste asset class è che lo storico è limitato. Dati in USD:

    US HY

    portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ?-high-yield-drawdown-2-26.png

    EM in USD

    portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ?-emd-hard-currency-benchmark-drawdowns-returns.png
    Mancherebbe l'era di inflazione ( e tassi ) crescente dal 1965 al 1980 circa..
    Ma possiamo fare dei ragionamenti:
    Le high yeld sono short term quindi il rischio si abbassa lato periodo del prestito, ma si alza per quanto riguarda il rischio di insolvenza dell'azienda (basso rating).
    Infatti se è vero che il corporate IG è più sicuro, la lunghezza del prestito ne riduce effettivamente la sicurezza.
    Utilizzando indici ampiamente diversificati credo che si possa stare tranquilli, specialmente in caso si abbia la pazienza di investire durante un crollo prezzi.

    In merito a questa asset class, qui dicono che il momento storicamente peggiore per high yeld ( con la maggiore presenza di fallimenti ) è stato il periodo della crisi nel 2008.
    E al di là del drawdown che evidenzi anche tu nei grafici, ciò che conta è il recupero...
    Hanno recuperato tutto e prodotto rendimenti interessanti al netto dei default avvenuti in quel periodo.

    The History of High-Yield Bond Meltdowns

    Sugli emergenti avremmo una maggiore sicurezza in quanto gli emittemti sono stati e non aziende, di contro abbiamo duration 10 anni circa, e lì se partisse inflazione stile anni 1970 si subirebbe importante drawdown.
    Ma questo come sappiamo non è un problema, per chi ha orizzonte temporale lunghissimo, nel momento in cui con l'andare del tempo i nuovi titoli entranti nell'etf renderanno di più.

  8. #548
    L'avatar di asimpleplan
    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    3,385
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2865 Post(s)
    Potenza rep
    17987496
    Citazione Originariamente Scritto da zugzwang Visualizza Messaggio
    Io penso che un buon portafoglio debba avere anche azioni e obbligazioni investment grade.
    Io sto investendo su obbligazioni con rischio credito (HY e EM) per un terzo del portafoglio, ma il guaio di queste asset class è che lo storico è limitato. Dati in USD:

    US HY

    portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ?-high-yield-drawdown-2-26.png

    EM in USD

    portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ?-emd-hard-currency-benchmark-drawdowns-returns.png
    Ciao zugzwang, da dove li hai presi questi grafici?

    UN saluto

  9. #549

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    179
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    138 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Ciao zugzwang, da dove li hai presi questi grafici?

    UN saluto
    The Price of Admission in Bonds - Compound Advisors
    Emerging market debt drawdowns - Aviva Investors

  10. #550
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,187
    Mentioned
    160 Post(s)
    Quoted
    1959 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da zugzwang Visualizza Messaggio
    La liquidità è uno stablizzatore, però un 50/60% è veramente tanto.
    In assoluto si. In un'allocazione molto prudente oggi deve sostituire: liquidità, obbligazionario corporte, titoli di stato, e anche obbligazionario high yield...

Accedi