portafoglio per novello/a rentier: come strutturarlo ? - Pagina 23
Variante Omicron destabilizza i mercati, ma secondo Jp Morgan non è una cattiva notizia, anzi…
Niente panico. Tra le grandi case d’affari statunitensi l’arrivo inatteso della variante Omicron e la reazione decisamente nervosa dei mercati nell’ultima settimana non devono portare a una fuga dal rischio. …
Spread e tassi BTP, è Draghi Effect vs Bce? Da Le Monde fiducia totale nel premier: il giusto elettroshock per l’Italia
L’inflazione non divora solo il potere di acquisto ma, nel caso dell’Italia, anche quello che è stato battezzato come Draghi Effect sui tassi dei BTP e dunque sullo spread BTP-Bund. …
Alert su domanda per iPhone 13 manda in tilt Stm (-5%)
Seduta in balia delle vendite per il comparto tecnologico europeo, con lo Stoxx Europe 600 Technology che cede oltre tre punti percentuali. Vendite che investono anche l'italo-francese STMicrolectronics (STM) che, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #221

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    14,299
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    0
    aggiungi qualcosina su bondora e nexo

  2. #222

    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    1,011
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    789 Post(s)
    Potenza rep
    42846450
    Greedy and friends

    parlando di investimenti e non di scommesse da un punto di vista rischio-rendimento quali sono gli estremi?

    per me potrebbero essere: polizze vita gestione separata ramo uno - etf azionario mondiale ?

    oppure obbligazionario tripla A - etf azionario mondiale ? altre idee ?

    mi interessa saperlo, grazie

  3. #223
    L'avatar di twentysense
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    5,955
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    1817 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Carciofina Visualizza Messaggio
    [...]
    Comunque sono piuttosto sconcertata dal fatto che mi dite che 750k sono pochi, capisco che non danno la sicurezza di poter vivere di rendita, ma ci sono persone che quella somma non la guadagnano nemmeno in una vita intera di lavoro, perciò insomma credo che tutto dipenda dalle proprie aspettative.
    Ma è chiaro che non si può pensare di andare in formula 1 con una panda 😁
    Vero, ma il fatto è - per chi come me pensa che sia poco - che se lavori in generale la tua giornata è occupata dal lavoro, non da cos fare / dove andare coi soldi prelevati di questo mese.
    E poi 40 anni di lavoro a 1000 euro al mese fanno meno di 500k euro, vero anche questo, ma:
    • non li puoi spendere tutti in 5 anni
    • ti costringono a parametrare il tuo tenore di vita su quell'entrata

    mentre anche con 500k disponibili da subito non hai questi vincoli esterni, dipende tutto da te.

  4. #224

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    38
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    23 Post(s)
    Potenza rep
    623306
    Citazione Originariamente Scritto da twentysense Visualizza Messaggio
    Vero, ma il fatto è - per chi come me pensa che sia poco - che se lavori in generale la tua giornata è occupata dal lavoro, non da cos fare / dove andare coi soldi prelevati di questo mese.
    E poi 40 anni di lavoro a 1000 euro al mese fanno meno di 500k euro, vero anche questo, ma:
    • non li puoi spendere tutti in 5 anni
    • ti costringono a parametrare il tuo tenore di vita su quell'entrata

    mentre anche con 500k disponibili da subito non hai questi vincoli esterni, dipende tutto da te.
    Esattamente, per questo a mio avviso se si vuole avere una rendita mensile bisogna vederlo come uno stipendio, ovvero non spendere tutto ma pensare anche di destinare una parte al risparmio e all'incremento del capitale iniziale.
    Poi a 60 anni uno può anche decidere di volersi mangiare tutto, ma non è questo il momento.

    Mi pare di aver letto di qualcuno di quegli studi bizzarri secondo cui il costo medio della vita di un italiano sia intorno a 1,2/1,5 milioni di euro. È molto approssimativo, sicuro, non tiene conto dell'inflazione ed è vero, ma qua partiamo già dalla metà e da 30 anni, secondo me c'è del buon potenziale. Al netto delle incognite della vita, ma quelle ci sono sia nella finanza che in tutti gli altri settori.

    @margiop sicuramente un etf azionario globale non è il top del rischio, anche senza andare sui derivati direi che c'è ben di peggio per rovinarsi, tipo i vari etf in leva su qualche indice particolarmente volatile.

  5. #225
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,189
    Mentioned
    160 Post(s)
    Quoted
    1962 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Carciofina Visualizza Messaggio
    Comunque sono piuttosto sconcertata dal fatto che mi dite che 750k sono pochi, capisco che non danno la sicurezza di poter vivere di rendita, ma ci sono persone che quella somma non la guadagnano nemmeno in una vita intera di lavoro, perciò insomma credo che tutto dipenda dalle proprie aspettative.
    Sono pochi se si pensa di vivere di rendita senza affrontare un rischio demografico (vivere più a lungo delle proprie risorse economiche), un rischio di mercato (mercato immobiliare, finanziario) ed avere contemporaneamente la botte piena (un bel capitale che ci accompagna tutta la vita senza erodersi e difendendosi dall'inflazione) e la moglie ubriaca (una bella rendita sicura, abbondante per vivere nel relativo benessere senza lavorare, senza faticare, senza farci mancare nulla).

    Ovviamente per un 85enne senza eredi sono anche troppi: salvo farseli fregare da badanti, avvocati e promotori (...che è la regola...) può serenamente prenotare un resort per la terza età o pagarsi la casa di cura semi-VIP ed essere certo di arrivarci fino alla fine dei suoi giorni senza dover fare passi indietro come tenore di vita.

    La somma, in assoluto, è rilevante: ovvio che un 30 enne che lavora Part Time, che ha una professionalità, che ha un curriculum previdenziale, che ha un minimo di struttura di sostegno (coniuge con reddito, partecipazioni nella società di famiglia etc...) potrà affrontare i rischi di cui sopra con assoluta tranquillità (ma anche 60% azionario e orizzonte medio-lungo senza pensieri) e questo gli consentirà di togliersi molti sfizi (perché nei futuri 20 anni quel 60/40 si moltiplicherà, allora ne ritirerà un pò per la casa al mare, un pò per il SUV nuovo, un pò per quel viaggio di 1 mese Asia-Australia etc...).
    Però se mi dici "ho trent'anni, devo vivere solo di quello, non lavoro, non verso contributi, sono solo, sto male e non posso fare niente"... non risolveranno da soli i tuoi problemi.

    Con 3 milioni sì. Con 3 milioni ti costruisco un portafoglio stabile, che cresce, che ti accredita 4000 euro al mese sul conto per le spese correnti e la carta oro puntuale come un orologio e che salvo inflazione a due cifre si difende anche dall'inflazione finché campi...

  6. #226
    L'avatar di asimpleplan
    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    3,397
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2868 Post(s)
    Potenza rep
    17987496
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Con 3 milioni sì
    Ciao Bow, come sei arrivato alla soglia dei 3? come base per il "vero" portafoglio del rentier?

  7. #227
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    2,189
    Mentioned
    160 Post(s)
    Quoted
    1962 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da asimpleplan Visualizza Messaggio
    Ciao Bow, come sei arrivato alla soglia dei 3? come base per il "vero" portafoglio del rentier?
    No, dicevo con 3 è facile.
    Poi tutte le soglie (o quasi) possono essere d'ausilio al rentier. Anche 100mila (il mio portafoglietto a distribuzione a 100mila non ci arriva... certo è d'ausilio forse a qualche bolletta).
    Che ci devi fare?
    Ammortizzare con le cedole una parte della rata del mutuo da 300 euro?

    O vivere da 'contessa' pagando le spese del tuo palazzo in centro dove dai frequenti ricevimenti?

    Come notava la ragazza anche un investimento in numerosi immobili locati diversificato può essere da rentier redditizio, conosco famiglie che ci campano da 3 generazioni. Ma, SECONDO ME, non è da rentier che fa altro o gira in barca a vela o sta male, o è anziano e solo, è più da tizio con la matita sull'orecchio, valigetta degli attrezzi e avvocato in linea sul cellulare che la mattina esce e va ad amministrare il suo piccolo "REIT" ed affronta rischi paragonabili (anche se diversi) all'azionista.
    Ultima modifica di bow; 24-07-21 alle 14:29

  8. #228
    L'avatar di asimpleplan
    Data Registrazione
    Nov 2019
    Messaggi
    3,397
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2868 Post(s)
    Potenza rep
    17987496
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    No, dicevo con 3 è facile.
    Poi tutte le soglie (o quasi) possono essere d'ausilio al rentier. Anche 100mila (il mio portafoglietto a distribuzione a 100mila non ci arriva... certo è d'ausilio forse a qualche bolletta).
    Che ci devi fare?
    Ammortizzare con le cedole una parte della rata del mutuo da 300 euro?

    O vivere da 'contessa' pagando le spese del tuo palazzo in centro dove dai frequenti ricevimenti?

    Come notava la ragazza anche un investimento in numerosi immobili locati diversificato può essere da rentier redditizio, conosco famiglie che ci campano da 3 generazioni. Ma, SECONDO ME, non è da rentier che fa altro o gira in barca a vela o sta male, o è anziano e solo, è più da tizio con la matita sull'orecchio, valigetta degli attrezzi e avvocato in linea sul cellulare che la mattina esce e va ad amministrare il suo piccolo "REIT" ed affronta rischi paragonabili (anche se diversi) all'azionista.
    Ma io mio chiedo, parzialmente O.T, tutti i medi rentier (1kk fino a 5KK) categoria grossolana inventata da me ora, come fanno a vivere di rendita con quasi 2\3 delle obbligazioni a rendimento negativo?

    la domanda è naive , ma sarebbe interessante, @bow @cataflic @totuccio @Keef @matmo @Rotertag e tanti altri @consulindip esplicassero le strategie più usate per il rentier di fascia bassa.

    La domanda, sempre nel versante naive è; con i tassi bassi dal 2012 non si rischia di distruggere il risparmio di una generazione?

  9. #229
    L'avatar di GreedyTrader
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    8,233
    Mentioned
    128 Post(s)
    Quoted
    6951 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio

    Con 3 milioni sì. Con 3 milioni ti costruisco un portafoglio stabile, che cresce, che ti accredita 4000 euro al mese sul conto per le spese correnti e la carta oro puntuale come un orologio e che salvo inflazione a due cifre si difende anche dall'inflazione finché campi...
    Se mai arriverò a quella cifra aspettati una chiamata
    Veramente illuminante il tutto, l'immagine del rentier ne esce finalmente definita dalla nebbia in cui la avvolge il fol con mille calcoli di lana caprina di chi dice di vuole fare il marchese del Grillo ma sotto sotto non vuole uscire dalla ruota del criceto e dallo status di lavoratore (specialmente chi ha visto un mercato del lavoro ancora dignitoso e non mercato degli schiavi Bangla attuale)

  10. #230
    L'avatar di Benjamin_Malaussène
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    4,046
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    3380 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Sono pochi se si pensa di vivere di rendita senza affrontare un rischio demografico (vivere più a lungo delle proprie risorse economiche), un rischio di mercato (mercato immobiliare, finanziario) ed avere contemporaneamente la botte piena (un bel capitale che ci accompagna tutta la vita senza erodersi e difendendosi dall'inflazione) e la moglie ubriaca (una bella rendita sicura, abbondante per vivere nel relativo benessere senza lavorare, senza faticare, senza farci mancare nulla).

    Ovviamente per un 85enne senza eredi sono anche troppi: salvo farseli fregare da badanti, avvocati e promotori (...che è la regola...) può serenamente prenotare un resort per la terza età o pagarsi la casa di cura semi-VIP ed essere certo di arrivarci fino alla fine dei suoi giorni senza dover fare passi indietro come tenore di vita.

    La somma, in assoluto, è rilevante: ovvio che un 30 enne che lavora Part Time, che ha una professionalità, che ha un curriculum previdenziale, che ha un minimo di struttura di sostegno (coniuge con reddito, partecipazioni nella società di famiglia etc...) potrà affrontare i rischi di cui sopra con assoluta tranquillità (ma anche 60% azionario e orizzonte medio-lungo senza pensieri) e questo gli consentirà di togliersi molti sfizi (perché nei futuri 20 anni quel 60/40 si moltiplicherà, allora ne ritirerà un pò per la casa al mare, un pò per il SUV nuovo, un pò per quel viaggio di 1 mese Asia-Australia etc...).
    Però se mi dici "ho trent'anni, devo vivere solo di quello, non lavoro, non verso contributi, sono solo, sto male e non posso fare niente"... non risolveranno da soli i tuoi problemi.

    Con 3 milioni sì. Con 3 milioni ti costruisco un portafoglio stabile, che cresce, che ti accredita 4000 euro al mese sul conto per le spese correnti e la carta oro puntuale come un orologio e che salvo inflazione a due cifre si difende anche dall'inflazione finché campi...
    mi conforta confermare che avevo detto più o meno la stessa cosa

    Più che altro uno che già lavora, ha un minimo di struttura di sostegno, etc, ha anche la stabilità/capacità di gestire un portaflogio 60/40 con più serenità.
    Una persona che invece non ha mai lavorato per insicurezze/problemi personali, IMHO, ha maggiori probabilità di finire vittima di promotori finanziari poco previdenti.

    O, equivalentemente, se ci si getta nel mercato immobiliare, il primo personaggio avrà maggior calma e serenità per acquistare ad un prezzo adeguato e gestire i lavori di ristrutturazione con la necessaria cura e diligenza, tampinando quando necessario il relativo architetto/ingegnere/geometra per le pratiche burocratiche. Il secondo invece, sempre IMHO, avrà maggiori probabilità di finire "vittima" di imprese frettolose o pigre, di materiali scadenti e di imprevisti sempre nuovi ("sa signora, ci stanno altri 5000 Euro per le piastrelle in più", "altri 10K per i tubi che non pensavamo fossero vecchi", "ci siamo dimenticati di mandare la piantina aggiornata al comune ed è arrivata una multa", etc.).

    Poi magari bow ci dirà che di vittime di "fondi ciofeca" ne ha conosciuti tantissimi, in maniera trascversale per titolo di studio, attività lavorativa ed età.
    Ma secondo me, una persona anziana e/o che non ha mai lavorato e/o scarsamente scolarizzata, è più probabile che finisca per investire tutto in maniera errata.
    Si parla di minori o maggiori probabità, ovviamente, non di certezze.

Accedi