Fondi Pensione Vol.13 - Pagina 59
Triboo: ricavi ed ebitda in forte crescita nei primi 9 mesi 2021
Primi nove mesi dell’anno con ricavi e margini in crescita a doppia cifra per Triboo, gruppo attivo nel settore digitale e quotato sul mercato MTA di Borsa Italiana. I ricavi …
Piazza Affari apre dicembre avanti tutta: sprint di Stellantis e Unicredit, il risk-on penalizza Diasorin
Avvio di dicembre a spron battuto per Piazza Affari dopo le tensioni della vigilia dettate dalle parole di Jerome Powell che ha anticipato la possibilità di un tapering accelerato da …
Tavares (Stellantis) lancia allarme elettrificazione forzata e indica due scenari possibili
Ferma presa di posizione dell'amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, sulla spinta in atto verso l'elettrificazione del mercato automobilistico. Il ceo di Stellantis ritiene che le pressioni esterne sulle case …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #581

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    17
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Ragazzi sono abbastanza digiuno di termini finanziari ma stavo valutando di entrare in fondo pensione COMETA con comparto crescita quello più spregiudicato. Cosa significa di preciso la dicitura
    L’investimento è finalizzato a massimizzare il rendimento contenendo nel limite dell’8% la volatilità annua effettivamente realizzata ex-post dalla gestione.
    ? Che la perdita annua massima è dell' 8% sul montante ?

  2. #582
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,011
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1821 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Rileggevo il mio messaggio precedente dove scrivevo

    mancano tanti anni e succederà di tutto



    Visto che sono anzianotto e oggi ho voglia di fare il vecchio saggio barboso , ho pensato che io ho iniziato a lavorare poco più di 30 anni fa .... e in questi 30 anni "ne ho viste di cose......"

    Alla rinfusa, mi viene in mente:


    1. La caduta del muro di berlino, la fine del blocco sovietico, fine della guerra fredda
    2. Tangentopoli, la fine della prima repubblica, il suicidio di Gardini
    3. Il governo Amato-Ciampi, il salvataggio della lira, il prelievo forzoso dai conti correnti
    4. Le stragi di mafia
    5. L'avvento di Internet, la quarta rivoluzione industriale
    6. La Cina, passata da paese del terzo mondo a primaria forza economica
    7. La globalizzazione, i movimenti no-global, Seattle e il g8 di Genova
    8. La bolla delle .net e relativo scoppio
    9. Le guerre del golfo, le torri gemelle, il terrorismo fondamentalista, le primavere arabe, Al Khaida, Isis e compagnia cantante
    10. Il cambio di moneta da Lira a Euro
    11. L'Iva, aumentata dal 18, al 19, al 21 e al 22% ; l'inflazione a due cifre, e la deflazione
    12. Il crollo delle borse del 2008, e la successiva crisi del debito sovrano
    13. L'invenzione del BitCoin
    14. La crisi climatica
    15. La pandemia

    .... e chissà quante ne ho omesse!


    insomma, l'unico errore da non fare è pensare che le abbiamo viste tutte



    (scusate l'OT)

  3. #583

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    166
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    162 Post(s)
    Potenza rep
    316655
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    lo so che non è facile. per quanto riguarda me, te l'ho detto all'inizio: io non accetto l'equazione azioni=scommessa

    Forse è proprio da qui che si deve partire: mettere in discussione i "pre-giudizi" che derivano più da sentito dire che da ragionamento.

    E poi, qualche errore di gioventù ci può stare..
    Sono tentatissimo da Allianz Insieme (Azionario) - da quel report del Sole questo fondo ha avuto performance media negli ultimi 5 anni del 10% annuo (non tengo conto della performance a un anno perchè presumo che siano tutte inflazionate dalla ri-crescita del 2021 sul 2020 causa pandemia), e vedo che un pò tutti gli azionari a 5 anni stanno intorno al 45-50%

    E' anche vero che qui si rischia tutto il capitale (o c'è una perdita massima oltre la quale il fondo si "blocca" ?) . E' inoltre vero che se lo si compara al rendimento a 5 anni di Allianza con capitale garantito... viene da piangere, praticamente 1% annuo di media, ma che è? Li tengo sotto il materasso e probabilmente rendono di più

    Mi dirai: infatti ci sono i comparti bilanciati, una via di mezzo.. questi però hanno qualche garanzia di capitale? Non so, 50% azionario (no garanzia) e 50% garantito (sì garanzia), perchè vedo che non sono andati malino, circa 4-5% annuo di rendimento

    E' possibile vedere un arco temporale più ampio di questi fondi? Qualche sito/tool ... così mi spulcio i rendimenti degli ultimi 20 anni (premesso che i precedenti 20 anni non potranno mai essere uguale ai prossimi 20, ovvio)

  4. #584

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    166
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    162 Post(s)
    Potenza rep
    316655
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    Rileggevo il mio messaggio precedente dove scrivevo

    mancano tanti anni e succederà di tutto



    Visto che sono anzianotto e oggi ho voglia di fare il vecchio saggio barboso , ho pensato che io ho iniziato a lavorare poco più di 30 anni fa .... e in questi 30 anni "ne ho viste di cose......"

    Alla rinfusa, mi viene in mente:


    1. La caduta del muro di berlino, la fine del blocco sovietico, fine della guerra fredda
    2. Tangentopoli, la fine della prima repubblica, il suicidio di Gardini
    3. Il governo Amato-Ciampi, il salvataggio della lira, il prelievo forzoso dai conti correnti
    4. Le stragi di mafia
    5. L'avvento di Internet, la quarta rivoluzione industriale
    6. La Cina, passata da paese del terzo mondo a primaria forza economica
    7. La globalizzazione, i movimenti no-global, Seattle e il g8 di Genova
    8. La bolla delle .net e relativo scoppio
    9. Le guerre del golfo, le torri gemelle, il terrorismo fondamentalista, le primavere arabe, Al Khaida, Isis e compagnia cantante
    10. Il cambio di moneta da Lira a Euro
    11. L'Iva, aumentata dal 18, al 19, al 21 e al 22% ; l'inflazione a due cifre, e la deflazione
    12. Il crollo delle borse del 2008, e la successiva crisi del debito sovrano
    13. L'invenzione del BitCoin
    14. La crisi climatica
    15. La pandemia

    .... e chissà quante ne ho omesse!


    insomma, l'unico errore da non fare è pensare che le abbiamo viste tutte



    (scusate l'OT)
    ahahha fantastico

    E insomma... dopo averne viste così tante... i tuoi investimenti, tirando le somme, come sono andati?

  5. #585
    L'avatar di PiVi1962
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,693
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    856 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    beh non ha senso... io la vedo così:
    - fino a 5k ottengo due cose: interesse sul montante versato + deducibilità
    - oltre i 5k ottengo solo interesse sul montant versato

    [...]

    Mi chiedo se c'è qualcuno qui che versi oltre i 5k, ha senso? Se si/no perché?
    * Se versi fino a 5.000 K ottieni la deducibilità immediata (tuo scaglione marginale IRPEF nazionale, regionale e comunale, supponiamo 40%), ma -in fase di prestazione- tale importo verrà tassato tra il 15% e il 9% (a seconda degli anni di permanenza). Quindi vantaggio secco tra il 31% e il 25%, e differimento delle imposte di X anni.
    * Se versi oltre i 5.000 K paghi il tuo scaglione marginale IRPEF (sempre il 40%, supponiamo), ma -in fase di prestazione, comprese le anticipazioni- tale importo non sarà tassato. [Rispetto a un versamento alternativo (ad esempio, un ETF) si ha il vantaggio di non pagare l'eventuale plusvalenza al momento della prestazione. = vedi PS]

    Quindi anche versare oltre i 5.000 Euro può avere una sua convenienza, tenendo conto però che -rispetto all'investimento alternativo (ad esempio un ETF)- il FP ha notevoli vincoli sulla possibilità di prelevare anticipatamente la somma versata per intero ed inoltre ha un profilo di rischio relativamente basso.

    PS. Sorry, mio errore. Vedi post seguente di santabrianza.
    Ulteriore dimenticanza: l'eventuale imposta su conto titoli degli investimenti alternativi.
    Per completare la correzione: a mio parere versare nel FP oltre i 5.000 Euro va consigliato solo a chi è completamente digiuno di economia e finanza, ha piccole somme da investire annualmente, ed ha un profilo di rischio basso. Probabilmente per tali persone il passaggio da TFR a FP è già stato uno sforzo.
    Ultima modifica di PiVi1962; 28-07-21 alle 18:10

  6. #586
    L'avatar di santabrianza
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    1,951
    Mentioned
    68 Post(s)
    Quoted
    1238 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da PiVi1962 Visualizza Messaggio
    * Se versi oltre i 5.000 K paghi il tuo scaglione marginale IRPEF (sempre il 40%, supponiamo), ma -in fase di prestazione, comprese le anticipazioni- tale importo non sarà tassato. Rispetto a un versamento alternativo (ad esempio, un ETF) si ha il vantaggio di non pagare l'eventuale plusvalenza al momento della prestazione.
    qua non mi torna: nel FP la tassa sulla plusvalenza la paghi annualmente al 20%, altro che vantaggio rispetto ad un ETF... su orizzonti temporali lunghi probabilmente è meglio il 26% post che il 20% ante.
    Che poi se il confronto lo si fa con un ETF (o portafoglio di) bilanciato, la plusvalenza sarà tassata ad un importo inferiore al 26% perchè eventuali titoli obbligazionari white list sarebbero tassati al 12,5%. Sempre e comunque post vendita.
    Onestamente non verserei un euro in più dei 5164 annui nel FP

  7. #587
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,011
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1821 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da santabrianza Visualizza Messaggio
    qua non mi torna: nel FP la tassa sulla plusvalenza la paghi annualmente al 20%, altro che vantaggio rispetto ad un ETF... su orizzonti temporali lunghi probabilmente è meglio il 26% post che il 20% ante.
    Che poi se il confronto lo si fa con un ETF (o portafoglio di) bilanciato, la plusvalenza sarà tassata ad un importo inferiore al 26% perchè eventuali titoli obbligazionari white list sarebbero tassati al 12,5%. Sempre e comunque post vendita.
    Onestamente non verserei un euro in più dei 5164 annui nel FP
    Per correttezza: se non erro, anche nel FP la quota di titoli di stato è tassata al 12,5% e non al 20%. Per il resto concordo. I vincoli non rendono la cosa appetibile.

  8. #588
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,011
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1821 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio

    E' possibile vedere un arco temporale più ampio di questi fondi? Qualche sito/tool ... così mi spulcio i rendimenti degli ultimi 20 anni (premesso che i precedenti 20 anni non potranno mai essere uguale ai prossimi 20, ovvio)

    Non tutti i fondi pensione hanno 20 anni.

    Puoi usare morningstar, in alto a sinistra cerchi il fondo/comparto, poi vai in grafico interattivo, togli i benchmark che ti propone il sito perchè NON sono adeguati, e imposti periodo = max.

    esempio:
    Life and Pension Fund Prices and Performance||ISIN:

    Oppure vai sui siti dei singoli fondi e trovi tutte le info disponibili (e ci perdi moooolto tempo)

    Nota Bene: morningstar non ti mostra le performance dei prossimi 30 anni





    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    ahahha fantastico

    E insomma... dopo averne viste così tante... i tuoi investimenti, tirando le somme, come sono andati?
    Il fondo pensione negoziale ce l'ho dal 2007, di quei casini ne ha visti una buona parte, e li ha attraversati piuttosto bene. Azionario 60%, rendimento annualizzato oltre il 6% (a cui aggiungere quota datoriale e risparmio fiscale). Il mio target è almeno 200k di montante, manca ancora un po'; se il mercato continua come è andato di recente, 2 o 3 anni e ci arrivo (sgrat sgrat). Per molti anni non ho raggiunto i 5,1k di versamento e questo un po' mi ha frenato inizialmente.

  9. #589
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,011
    Mentioned
    51 Post(s)
    Quoted
    1821 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da neo_simone Visualizza Messaggio
    Ragazzi sono abbastanza digiuno di termini finanziari ma stavo valutando di entrare in fondo pensione COMETA con comparto crescita quello più spregiudicato. Cosa significa di preciso la dicitura ? Che la perdita annua massima è dell' 8% sul montante ?
    Nella nota informativa è spiegato che

    Per la valutazione e il controllo del rischio viene utilizzato l’indicatore della deviazione standard, da contenere nel limite indicato dell’8%.


    Scarto quadratico medio - Wikipedia

  10. #590

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    166
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    162 Post(s)
    Potenza rep
    316655
    @santabrianza @marble

    Non vorrei semplificare troppo ma... più vado avanti più non capisco molto il senso dei fondi pensione.
    Mi spiego: devo vincolare il mio capitale per 30 anni - a parte la possibilità di ritirarne un pò per determinati motivi - non c'è nessun tipo di garanzia ne sul rendimento tanto meno sul capitale (tranne se scelgo il comparto con capitale garantito, ovvero rendimenti miseri) --> l'unica cosa "buona" è che deduco 5k l'anno dall'imponibile IRPEF

    Personalmente sono dell'idea che avere la possibilità di liquidità sia uno dei fattori più importanti finanziariamente parlando, perchè ci permette di evitare (il più possibile) di indebitarci con prestiti, rate etc. Quindi:

    - se devo andare di FP con capitale garantito (ci arrivi al 2% annuo di rendita? dubito) --> scelgo un ETF a comparto obbligazionario o comunque legato a qualcosa di "stabile" (scusate non conosco ancora bene i vari comparti a disposizione degli ETF) --> rinuncio alla deducibilità sì ma ho liquidità pronta in qualsiasi momento
    - se devo andare di FP bilanciato/azionario --> a maggior ragione vado di ETF bilanciato/azionario sempre per il discorso liquidità

    In conclusione: solo TFR al FP (tanto il TFR comunque non lo vedi fino a che non vai in pensione no? salvo anticipi su prima casa etc proprio come i FP), il resto dei risparmi in ETF. Che ne pensate?

    Scusate le mille insicurezze ma entro l'anno vorrei iniziare a crearmi questo benedetto montante senza però ritrovarmi con tutti i risparmi bloccati/vincolati per decenni

Accedi