Fondi Pensione Vol.13 - Pagina 57
Dividendo Intesa Sanpaolo fa gola a tanti, titolo gongola e vede i top dal 2018 con +35% Ytd
Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. Il titolo ha veleggiato oggi nelle posizioni di testa del Ftse Mib (close a +2,05% …
E’ frenesia da Bitcoin, +35% a ottobre con conto alla rovescia per lancio primo ETF ad hoc negli States. Occhio a trappola sell on news
Nuovo scatto del Bitcoin che si porta nei pressi dei 60.000 dollari per la prima volta in sei mesi avvicinandosi al suo massimo storico, mentre i trader esprimono fiducia sul …
ESG, più di $7 trilioni società esposte a cripto-shock. Ma Morgan Stanley teme più inflazione che criptovalute: ‘Fed faccia scoppiare un po’ quella bolla’
James Gorman, amministratore delegato di Morgan Stanley, lancia un appello alla Fed affinché “faccia scoppiare un po’ questa bolla” che ha creato, e sottolinea anche, guardando al Bitcoin e ad …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #561
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    3,792
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    1646 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    quindi, in parole veramente povere per capre come me... mi verrebbe da dire che l'unico comparto che ha senso nel lungo periodo (forse anche nel medio) è quello di azionariato. Ovviamente, come hai fatto notare te, nel brevissimo periodo il rischio è molto più alto, ma dato che si parla di "pensione" l'idea alla base è quella di rimanerci per almeno 20 anni (purtroppo non potrò andre in pensione a 50 anni, quindi allunghiamo a 30 minimo va...)

    Sto sparando cavolate?
    E' esattamente così. La cosa che sarebbe meglio evitare è quella di partire da un comparto tranquillo, mettere insieme un montante corposo e poi spostarsi sull'azionario: a quel punto la "rata iniziale" è a rischio di crollo. Ma se parti con un montante zero ed accumuli, se anche fra 6 mesi la borsa ti ha perso il 50% (esagero!), il tuo calo sarà ininfluente, e le rate successive comprano a valore basso.

    Il tema sarà decidere quando spostarsi da un comparto aggressivo ad uno tranquillo: a 10 anni dalla pensione? a cinque? a tre? ..... la risposta che mi son dato io è " quando ho raggiunto il montante che mi do come obiettivo". A quel punto è saggio uscire dall'azionario, e andare avanti per inerzia con apporto minimo o nullo, fino al giorno dell'uscita. Magari aprendo un secondo fondo che parte da 0, azionario, che può proseguire anche dopo essere andato in pensione.

  2. #562

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    105
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    107 Post(s)
    Potenza rep
    316655
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    E' esattamente così. La cosa che sarebbe meglio evitare è quella di partire da un comparto tranquillo, mettere insieme un montante corposo e poi spostarsi sull'azionario: a quel punto la "rata iniziale" è a rischio di crollo. Ma se parti con un montante zero ed accumuli, se anche fra 6 mesi la borsa ti ha perso il 50% (esagero!), il tuo calo sarà ininfluente, e le rate successive comprano a valore basso.

    Il tema sarà decidere quando spostarsi da un comparto aggressivo ad uno tranquillo: a 10 anni dalla pensione? a cinque? a tre? ..... la risposta che mi son dato io è " quando ho raggiunto il montante che mi do come obiettivo". A quel punto è saggio uscire dall'azionario, e andare avanti per inerzia con apporto minimo o nullo, fino al giorno dell'uscita. Magari aprendo un secondo fondo che parte da 0, azionario, che può proseguire anche dopo essere andato in pensione.
    Mi fa piacere che, dall'alto della mia ignoranza in materia, con pochi post sono riuscito a capire il funzionamento... ovviamente solo merito vostro che spiegate le cose in maniera semplice e chiara

    Diciamo che per ora il discorso pensione non mi riguarda, ho 30 anni e ho iniziato a lavorare nel 2018 quindi avoooooglia te (oh magari divento milionario domani e ciaone a tutti, chissà )
    Concordo sul discorso che hai fatto: io personalmente vorrei prefissarmi un'integrazione che voglio raggiungere tra 30 anni (quello che tu chiami montante, ma sotto forma di rendita piuttosto che soluzione una tantum cash) e a quel punto capire quanti soldini serve versare e per quanto tempo; una volta raggiunto l'obiettivo si riparte da zero, se si ha voglia oppure si smette.

    Concordi? Esistono strumenti - magari forniti dagli stessi fondi - per fare una sorta di simulazione di questo tipo?

  3. #563
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    26,926
    Mentioned
    161 Post(s)
    Quoted
    13459 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    Mi fa piacere che, dall'alto della mia ignoranza in materia, con pochi post sono riuscito a capire il funzionamento... ovviamente solo merito vostro che spiegate le cose in maniera semplice e chiara

    Diciamo che per ora il discorso pensione non mi riguarda, ho 30 anni e ho iniziato a lavorare nel 2018 quindi avoooooglia te (oh magari divento milionario domani e ciaone a tutti, chissà )
    Concordo sul discorso che hai fatto: io personalmente vorrei prefissarmi un'integrazione che voglio raggiungere tra 30 anni (quello che tu chiami montante, ma sotto forma di rendita piuttosto che soluzione una tantum cash) e a quel punto capire quanti soldini serve versare e per quanto tempo; una volta raggiunto l'obiettivo si riparte da zero, se si ha voglia oppure si smette.

    Concordi? Esistono strumenti - magari forniti dagli stessi fondi - per fare una sorta di simulazione di questo tipo?
    Puoi solo ragionare a ritroso con i "backtest".
    Calcola che ovviamente piu' sei giovane, piu' questi calcoli lasciano il tempo che trovano diventa tutto piu' fumoso..

    Backtesting - Wikipedia

  4. #564
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    26,926
    Mentioned
    161 Post(s)
    Quoted
    13459 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    Mi fa piacere che, dall'alto della mia ignoranza in materia, con pochi post sono riuscito a capire il funzionamento... ovviamente solo merito vostro che spiegate le cose in maniera semplice e chiara

    Diciamo che per ora il discorso pensione non mi riguarda, ho 30 anni e ho iniziato a lavorare nel 2018 quindi avoooooglia te (oh magari divento milionario domani e ciaone a tutti, chissà )
    Concordo sul discorso che hai fatto: io personalmente vorrei prefissarmi un'integrazione che voglio raggiungere tra 30 anni (quello che tu chiami montante, ma sotto forma di rendita piuttosto che soluzione una tantum cash) e a quel punto capire quanti soldini serve versare e per quanto tempo; una volta raggiunto l'obiettivo si riparte da zero, se si ha voglia oppure si smette.

    Concordi? Esistono strumenti - magari forniti dagli stessi fondi - per fare una sorta di simulazione di questo tipo?
    Si comunque esistono tool degli stessi FP..


    SecondaPensione

  5. #565

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    105
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    107 Post(s)
    Potenza rep
    316655
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Puoi solo ragionare a ritroso con i "backtest".
    Calcola che ovviamente piu' sei giovane, piu' questi calcoli lasciano il tempo che trovano diventa tutto piu' fumoso..

    Backtesting - Wikipedia
    quindi te, personalmente, non saresti d'accordo ad iniziare con un fondo aperto prevalentemente azionario per poi passare ad uno garantito in prossimità della pensione?
    P.S. mi sono dimenticato di dire che avrei un montante iniziale di circa 5-10k da versare (TFR accumulati in questi 3 anni e che ho sul c/c in quanto ho cambiato diverse aziende + qualche consulenza extra a clienti per arrotondare)

  6. #566
    L'avatar di Nemor
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    26,926
    Mentioned
    161 Post(s)
    Quoted
    13459 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    quindi te, personalmente, non saresti d'accordo ad iniziare con un fondo aperto prevalentemente azionario per poi passare ad uno garantito in prossimità della pensione?
    P.S. mi sono dimenticato di dire che avrei un montante iniziale di circa 5-10k da versare (TFR accumulati in questi 3 anni e che ho sul c/c in quanto ho cambiato diverse aziende + qualche consulenza extra a clienti per arrotondare)
    Se sei all'inizio dei versamenti ed il tuo montante è ancora basso ha senso.. poi chi lo sa se le borse non scendono per 10 anni, nessuno se lo augura

  7. #567
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    3,792
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    1646 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    quindi te, personalmente, non saresti d'accordo ad iniziare con un fondo aperto prevalentemente azionario per poi passare ad uno garantito in prossimità della pensione?
    P.S. mi sono dimenticato di dire che avrei un montante iniziale di circa 5-10k da versare (TFR accumulati in questi 3 anni e che ho sul c/c in quanto ho cambiato diverse aziende + qualche consulenza extra a clienti per arrotondare)
    il montante iniziale da versare ti conviene metterlo un po' alla volta, sia per spalmare l'ingresso, sia perché il max annuo è 5.1k

  8. #568

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    105
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    107 Post(s)
    Potenza rep
    316655
    Citazione Originariamente Scritto da Nemor Visualizza Messaggio
    Se sei all'inizio dei versamenti ed il tuo montante è ancora basso ha senso.. poi chi lo sa se le borse non scendono per 10 anni, nessuno se lo augura
    non ho ancora versato niente, sto appunto valutando quale fondo aprire.
    Come dicevo più sopra, in teoria vorrei versare 5k circa di TFR che ho incassato cambiando datori di lavoro in questi anni, quindi versare l'equivalente diciamo, e poi la classica quota mensile che ancora devo definire.
    Certamente versando i 5k subito il primo anno raggiungerei immediatamente la soglia della deducibilità (quindi poi i versamenti mensili non potrò dedurli), però non voglio tenerli ancora fermi a marcire sul c/c

  9. #569

    Data Registrazione
    Jul 2021
    Messaggi
    105
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    107 Post(s)
    Potenza rep
    316655
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    il montante iniziale da versare ti conviene metterlo un po' alla volta, sia per spalmare l'ingresso, sia perché il max annuo è 5.1k
    Sì è vero, c'è il discorso deducibilità fino a 5k, però come dicevo sopra vorrei intanto "recuperare" i TFR che in questi anni mi sono stati accreditati sul c/c cambiando datore di lavoro, e per l'appunto questa cifra ammonta a circa 5k, poi in contemporanea vorrei subito iniziare con i versamenti mensili (2-300 euro... devo ancora definirlo).

    Te mi suggerisci invece di versare quest'anno solo i 5k di TFR accumulato, e poi iniziare con i versamenti mensili l'anno prossimo? Però così facendo, a parte il discorso deducibilità, mi perdo comunque un anno di versamenti no?

  10. #570

    Data Registrazione
    Mar 2018
    Messaggi
    2,099
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    1243 Post(s)
    Potenza rep
    28529179
    Citazione Originariamente Scritto da noncicredoneanche Visualizza Messaggio
    Sì è vero, c'è il discorso deducibilità fino a 5k, però come dicevo sopra vorrei intanto "recuperare" i TFR che in questi anni mi sono stati accreditati sul c/c cambiando datore di lavoro, e per l'appunto questa cifra ammonta a circa 5k, poi in contemporanea vorrei subito iniziare con i versamenti mensili (2-300 euro... devo ancora definirlo).

    Te mi suggerisci invece di versare quest'anno solo i 5k di TFR accumulato, e poi iniziare con i versamenti mensili l'anno prossimo? Però così facendo, a parte il discorso deducibilità, mi perdo comunque un anno di versamenti no?
    Si ma il grosso vantaggio del fpa è proprio la deduzione, non ha senso versare più di 5k ...

Accedi