Fondi Pensione Vol.13 - Pagina 129
Ftse Mib chiude a un soffio dai 27.000 punti. Interpump, ENI, Poste e Banca Generali tra i protagonisti di oggi
Nuovo allungo per Piazza Affari sulla scia ai nuovi record di Wall Street e all?ottimismo dettato dalla tornata positiva di trimestrali. In Europa bene oggi i numeri di UBS. Il …
Preview trimestrali Piazza Affari: Telecom Italia cerca sponda nei conti, ecco cosa dice consensus per 3° trimestre e sull’intero 2021
Entra nel vivo la stagione delle trimestrali anche a Piazza Affari e da domani si inizierà a fare sul serio con i cda per l’approvazione dei conti del 3° trimestre …
Certificate Academy 2021: torna l’iniziativa educational di Unicredit per fare conoscere il mondo dei certificati
Dopo il successo riscontrato l?anno scorso, UniCredit ha deciso di lanciare l?iniziativa formativa ?Certificate Academy 2021?, dedicata agli investitori e ai consulenti finanziari italiani con l?obiettivo di accrescere la conoscenza …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1281
    L'avatar di LuchiLucs
    Data Registrazione
    Mar 2021
    Messaggi
    131
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    93 Post(s)
    Potenza rep
    1615474
    Citazione Originariamente Scritto da PiVi1962 Visualizza Messaggio
    No.

    Prendo il RAL=50.000 e l'1,2% lavoratore e il 2% datore

    Reddito maturato 54.455
    Quota accantonamento TFR 3.455
    Contributi previdenza integrativa a carico datore 1.000
    Reddito da lavoro dipendente ai fini previdenziali 50.000
    Contributi previdenza generale a carico lavoratore 4.745
    Contributi previdenza generale aggiuntivi a carico lavoratore 39
    Contributi previdenza integrativa a carico lavoratore – Deducibili 600
    Reddito da lavoro dipendente ai fini fiscali 44.616
    IRPEF statale 13.274
    IRPEF regionale 1.246
    IRPEF comunale 294
    Reddito disponibile (al lordo dei contributi non dedotti) 29.803
    Contributi previdenza integrativa a carico lavoratore – Non deducibili
    Reddito disponibile (al netto dei contributi non dedotti) 29.803

    PS. Sempre con i dati di Roma/Lazio e con le necessarie verifiche di quadratura effettuate un paio d'anni fa. Eventuali variazioni di legge andrebbero incorporate. Si noti anche che tra reddito previdenziale e reddito ai fini TFR potrebbero esserci benefit che varierebbero i calcoli (se fossero importanti: nel mio caso, che ho solo i ticket pasto, la differenza è irrisoria).
    Ho capito ora che RAL == Reddito da lavoro dipendente ai fini previdenziali, scusami avevo letto velocemente.

    Alcune domande:
    - Il contributo del datore di 1000 è giusto che lo calcoli sulla RAL anche se poi questo è un valore "a valle"?
    - Contributi previdenza generale aggiuntivi a carico lavoratore 39 perché?
    - Come hai calcolato le addizionali regionali e comunali? Io ho cercato i vari scaglioni/pesi aggiornati, ho sbagliato a reperire i valori sopra o è proprio sbagliata la formula che ho usato? Edit: hai semplicemente usato le % di Lazio/Roma al posto di Lombardia/Milano, da quanto ho capito. Il metodo sopra è valido però che devo calcolarlo "a scaglioni"

  2. #1282
    L'avatar di PiVi1962
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,665
    Mentioned
    32 Post(s)
    Quoted
    832 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da LuchiLucs Visualizza Messaggio
    Ho capito ora che RAL == Reddito da lavoro dipendente ai fini previdenziali, scusami avevo letto velocemente.

    Alcune domande:
    - Il contributo del datore di 1000 è giusto che lo calcoli sulla RAL anche se poi questo è un valore "a valle"? La legge funziona così: è il bizantinismo più volte citato
    - Contributi previdenza generale aggiuntivi a carico lavoratore 39 perché? Oltre i 49.000 e passa di RAL, c'è un contributo aggiuntivo
    - Come hai calcolato le addizionali regionali e comunali? Io ho cercato i vari scaglioni/pesi aggiornati, ho sbagliato a reperire i valori sopra o è proprio sbagliata la formula che ho usato? Edit: hai semplicemente usato le % di Lazio/Roma al posto di Lombardia/Milano, da quanto ho capito. Il metodo sopra è valido però che devo calcolarlo "a scaglioni" (probabilmente il tuo metodo è corretto, fai qualche prova con i tuoi dati, i tuoi scaglioni e le tue aliquote)
    Nelle interlinee

  3. #1283
    L'avatar di LuchiLucs
    Data Registrazione
    Mar 2021
    Messaggi
    131
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    93 Post(s)
    Potenza rep
    1615474
    Citazione Originariamente Scritto da PiVi1962 Visualizza Messaggio
    Nelle interlinee
    Grazie mille, gentilissimo.

  4. #1284
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    17,387
    Mentioned
    647 Post(s)
    Quoted
    9757 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da laradio Visualizza Messaggio
    Il tasso marginale BCE riguarda i finanziamenti concessi dalla BCE verso le banche commerciali europee per gli scambi in giornata e da restituire nella giornata lavorativa seguente!!
    E’ evidente che non hai la più pallida idea di cosa dici. In primis solo le banche possono accedere a prestiti della banca centrale BCE . Non esiste che un’impresa industriale, commerciale ... possa ottenere finanziamenti dalla BCE in luogo dei TFR dei propri dipendenti e lo debba restituire la giornata successiva !

    E’ evidente che ti piace gettare nel discorso sigle , tassi , pertinenti all’ambito della politica monetaria della BCE che nulla hanno a che vedere con i tassi , ordinari o agevolati che le imprese possono ottenere dalle banche.
    Ricominciamo daccapo.

    Un modo per rilanciare la PC è rendere obbligatorio versare il tfr nei rispettivi fondi di appartenenza per aziende grandi e piccole

    I tre tassi BCE attualmente sono:

    . rifinanziamento principale 0,00%
    . rifinanziamento marginale 0,25%
    . deposito da banche verso BCE - 0,50

    Gli adulti sanno che :

    In risposta alla crisi finanziaria, la Banca centrale europea (BCE) insieme alle banche centrali nazionali dei paesi dell’area dell’euro (l’Eurosistema) ha iniziato a erogare prestiti a favore delle banche senza limiti di importo. Ha inoltre avviato l’acquisto di obbligazioni dagli operatori di mercato. Di conseguenza, nell’insieme del sistema bancario vi è più denaro, ovvero liquidità, di quanto non sia strettamente necessario. Questo fenomeno è noto come liquidità in eccesso.

    Sanno anche che il sistema interbancario funziona a ciclo chiuso, la liquidità in eccesso torna torna a BCE ad un tasso negativo di - 0,50%. Sanno pure che il tfr costa il 2,25 con inflazione 1 e 3 con inflazione 2 ....
    Ultima modifica di mander; 14-09-21 alle 16:08

  5. #1285
    L'avatar di laradio
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    3,001
    Mentioned
    147 Post(s)
    Quoted
    1935 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Ricominciamo daccapo.

    Un modo per rilanciare la PC è rendere obbligatorio versare il tfr nei rispettivi fondi di appartenenza per aziende grandi e piccole

    I tre tassi BCE attualmente sono:

    . rifinanziamento principale 0,00%
    . rifinanziamento marginale 0,25%
    . deposito da banche verso BCE - 0,50

    Gli adulti sanno che :

    In risposta alla crisi finanziaria, la Banca centrale europea (BCE) insieme alle banche centrali nazionali dei paesi dell’area dell’euro (l’Eurosistema) ha iniziato a erogare prestiti a favore delle banche senza limiti di importo. Ha inoltre avviato l’acquisto di obbligazioni dagli operatori di mercato. Di conseguenza, nell’insieme del sistema bancario vi è più denaro, ovvero liquidità, di quanto non sia strettamente necessario. Questo fenomeno è noto come liquidità in eccesso.

    Sanno anche che il sistema interbancario funziona a ciclo chiuso, la liquidità in eccesso torna torna a BCE ad un tasso negativo di - 0,50%. Sanno pure che il tfr costa il 2,25 con inflazione 1 e 3 con inflazione 2 ....
    Ripeto:
    gli adulti sanno che gli imprenditori non possono finanziarsi dalla BCE perché non eroga ai PRIVATI ma solo alle BANCHE . Dunque non c’entra niente la BCE e non c’entra niente il tasso marginale BCE. Nominare il tasso marginale BCE è del tutto fuori luogo, come di chi volendo parlare di mammiferi descrive le formiche!!

    Fai vedere questi Thread ad un tuo famigliare e vedrai che ti porterà da un medico , per me , c'è qualcosa alle vie dopaminergiche.
    Ultima modifica di laradio; 14-09-21 alle 17:13

  6. #1286
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    17,387
    Mentioned
    647 Post(s)
    Quoted
    9757 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da laradio Visualizza Messaggio
    Ripeto:
    gli adulti sanno che gli imprenditori non possono finanziarsi dalla BCE perché non eroga ai PRIVATI ma solo alle BANCHE . Dunque non c’entra niente la BCE e non c’entra niente il tasso marginale BCE. Nominare il tasso marginale BCE è del tutto fuori luogo, come di chi volendo parlare di mammiferi descrive le formiche!!

    Fai vedere questi Thread ad un tuo famigliare e vedrai che ti porterà da un medico , per me , c'è qualcosa alle vie dopaminergiche.
    Gli imprenditori si fanno finanziare dalle banche non da BCE !!!

  7. #1287
    L'avatar di laradio
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    3,001
    Mentioned
    147 Post(s)
    Quoted
    1935 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Vediamo cosa ho detto e perchè:

    . le pmi con meno di 50 dipendenti mettono in bilancio il tfr dei dipendenti - che non aderiscono alla PC - rivalutandolo in base alla regola assurda del 1,5 + 75 inflazione. La mia idea è obbligarle a metterlo nel fondo di categoria e finanziarsi al tasso marginale BCE, adeguando se necessario il fondo di garanzia.

    . le aziende con più di 50 dipendenti versano il tfr di quelli - che non aderiscono alla PC - alla tesoreria inps. Obbligarle a metterlo nei fondi conviene sia all'inps che alle aziende e financo ai lavoratori che è l'oggetto dei nostri discorsi.

    Tutto quello che scarichi dalla previdenza pubblica verso il privato, è cosa buona è giusta, meno stato e più mercato

    Tanto per dire i 275 mila di quota 100 gia' liquidati costeranno da qui al '28 la bellezza di 11 miliardi , avranno una pensione media di 25 k annue , mentre quelli che verranno dopo ...hanno alte probabilità di leccare la sarda per dirla in siculo.

    .
    Assurda regola?!

    La rivalutazione del TFR 1,5+75% attuale è stata definita per legge nel 1982 quando l’inflazione viaggiava a due cifre e quel tipo di calcolo di fatto penalizzava i lavoratori in quanto il TFR si rivalutava a tasso reale negativo.

    Difatti 1982 inflazione 16,4% rivalutazione TFR= 8,4% lasciato sul terreno l'8%
    1983 inflazione 14,7% rivalutazione TFR= 11,04 % lasciato sul terreno il 4%

    Se non era assurda nel 1982 quando il lavoratore perdeva fior di punti percentuali in termini reali non lo è nemmeno adesso che galleggia appena sopra.

    Dunque riassumendo, secondo te, quindi , una regola è “assurda” se favorisce i lavoratori , mentre quando li penalizza è ottima ?

  8. #1288
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    17,387
    Mentioned
    647 Post(s)
    Quoted
    9757 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da laradio Visualizza Messaggio
    Assurda regola?!

    La rivalutazione del TFR 1,5+75% attuale è stata definita per legge nel 1982 quando l’inflazione viaggiava a due cifre e quel tipo di calcolo di fatto penalizzava i lavoratori in quanto il TFR si rivalutava a tasso reale negativo.

    Difatti 1982 inflazione 16,4% rivalutazione TFR= 8,4% lasciato sul terreno l'8%
    1983 inflazione 14,7% rivalutazione TFR= 11,04 % lasciato sul terreno il 4%

    Se non era assurda nel 1982 quando il lavoratore perdeva fior di punti percentuali in termini reali non lo è nemmeno adesso che galleggia appena sopra.

    Dunque riassumendo, secondo te, quindi , una regola è “assurda” se favorisce i lavoratori , mentre quando li penalizza è ottima ?
    Chiariamo :

    . discutere è un conto offendere gratuitamente e ripetutamente una questione di buona educazione
    . una discussione va valutata nell'insieme , non estraendo dettagli dal contesto
    . oggi l'idea di continuare a detenere tfr presso la tesoreria inps va rivista perchè non è un buon affare
    . mettere obbligatoriamente il tfr nei fondi ha un costo inferiore alla rivalutazione tenendo conto delle misure compensative previste dall'art 10 del 252/2005
    . il tfr è assurdo per il solo fatto di esistere e perche' dopo il referendum sulla scala mobile dell'85 l'inflazione e rientrata e il tfr ha avuto una rivalutazione reale inconcepibile in un paese che non fa pil reale.
    . bisogna essere onesti mentalmente con se stessi e con gli altri e saper riconoscere le ragioni degli altri
    . collegare la rivalutazione del tfr all'andamento del PIL anzichè all'inflazione come avviene per la rivalutazione dei montanti contributivi una operazione equa e necessaria.
    Ultima modifica di mander; 14-09-21 alle 20:04

  9. #1289
    L'avatar di laradio
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    3,001
    Mentioned
    147 Post(s)
    Quoted
    1935 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Chiariamo :

    . discutere è un conto offendere gratuitamente e ripetutamente una questione di buona educazione
    . una discussione va valutata nell'insieme , non estraendo dettagli dal contesto
    . oggi l'idea di continuare a detenere tfr presso la tesoreria inps va rivista perchè non è un buon affare
    . mettere obbligatoriamente il tfr nei fondi ha un costo inferiore alla rivalutazione tenendo conto delle misure compensative previste dall'art 10 del 252/2005
    . il tfr è assurdo per il solo fatto di esistere e perche' dopo il referendum sulla scala mobile dell'85 l'inflazione e rientrata e il tfr ha avuto una rivalutazione reale inconcepibile in un paese che non fa pil reale.
    . bisogna essere onesti mentalmente con se stessi e con gli altri e saper riconoscere le ragioni degli altri
    . collegare la rivalutazione del tfr all'andamento del PIL anzichè all'inflazione come avviene per la rivalutazione dei montanti contributivi una operazione equa e necessaria.
    Ma non è possibile! Ma non segui , almeno un pochino , il dibattito sul PIL ? Te lo vorresti usare per attaccarlo dappertutto quando la comunità scientifica, l’ONU , gli addetti ai lavori … stanno per mandarlo in pensione!

    “Il PIL misura tutto, fuorché quello che rende la vita meritevole di essere vissuta” : Robert Kennedy 1968


    Sostenibilita, Onu: andare oltre il Pil. Fondamentale l'impatto ambientale - Affaritaliani.it

    il Mulino - Volumi - GIANLUIGI BOVINI, Bologna oltre il Pil

    Libro Oltre il PIL, un'altra economia - Carra Aldo E. - Ediesse - Saggi | LaFeltrinelli

  10. #1290
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    3,863
    Mentioned
    48 Post(s)
    Quoted
    1701 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Chiariamo :

    . discutere è un conto offendere gratuitamente e ripetutamente una questione di buona educazione
    . una discussione va valutata nell'insieme , non estraendo dettagli dal contesto
    . oggi l'idea di continuare a detenere tfr presso la tesoreria inps va rivista perchè non è un buon affare
    . mettere obbligatoriamente il tfr nei fondi ha un costo inferiore alla rivalutazione tenendo conto delle misure compensative previste dall'art 10 del 252/2005
    . il tfr è assurdo per il solo fatto di esistere e perche' dopo il referendum sulla scala mobile dell'85 l'inflazione e rientrata e il tfr ha avuto una rivalutazione reale inconcepibile in un paese che non fa pil reale.
    . bisogna essere onesti mentalmente con se stessi e con gli altri e saper riconoscere le ragioni degli altri
    . collegare la rivalutazione del tfr all'andamento del PIL anzichè all'inflazione come avviene per la rivalutazione dei montanti contributivi una operazione equa e necessaria.
    Al di là della questione finanziamento, un obbligo di adesione va ponderato bene.

    1. sarebbe disastroso per l' aderente "basico" se il default fosse verso un comparto conservativo.

    2. altro problema sarebbe obbligare il conferimento del tfr pregresso: metti che uno abbia 80k sul tfr, lo obblighi ad un pic? Mica tutti lo reggono...

    Quindi, vedo possibile applicare l'obbligo solo sui tfr futuri (fatto salvo il punto 1), e quindi il tema finanziamento non si pone

Accedi