Fondo Fonte capitolo 3 - fondo pensione per i dipendenti da aziende del terziario ... - Pagina 44
E’ crypto crash: bitcoin -50% dai massimi ed Ethereum -33% a gennaio. Che sta succedendo?
Nuovo tonfo del bitcoin e della altre principali criptovalute. L’ennesimo tonfo di Wall Street, anche ieri vittima di corposi ribassi a partire dall’indice Nasdaq, testimonia una fuga dal rischio da …
L’incastro perfetto per Quirinale e governo che farebbe gioire BTP e Piazza Affari
Con l’avvicinarsi del 24 gennaio, giorno della prima votazione per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica, si è progressivamente acuita l?incertezza sulle prospettive per lo spread Btp-Bund, che ondeggia in …
‘Il grande crollo è iniziato, S&P 500 andrà giù del 45%’. Jeremy Grantham non ha dubbi ed elenca tutti i sintomi della super bolla
Jeremy Grantham, investitore celebre per le chiamate delle scoppio di bolle di mercato,  ieri ha affermato che lo storico crollo delle azioni che aveva previsto un anno fa è in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #431

    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    436
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    9 Post(s)
    Potenza rep
    8184901

    ma che senso ha scusate ..?

    salve
    cortesemente un parere su un mio pensiero.

    ho Fonte da una decina d'anni , sempre stato nel comparto Garantito, o Conservativo come lo si voglia chiamare. Idem quando prima ero in COmeta, sempre stato nel piu conservativo.
    Mi mancano 15-17 anni a meno che cambino ancora le leggi

    Dal 2019 in Fonte non c'è piu la rivalutazione di base all'inflazione area euro e son piu che raddoppiate le commissioni da 0,3 a 0,7 per il comparto Garantito

    A mio avviso stanno invitando a lasciare questo comparto, in maniera neanche tanto velata, che è l'unico che garantisce la restituzione del capitale versato,per gli altri che non danno questa garanzia.

    Non ho una formazione economica, e onestamente ci capisco poco o nulla di finanza , nel mio portafoglio in banca o quasi tutti titoli di stato (italiani)

    Leggo qui che tanti scelgono i comparti dinamici , quelli con parte azionaria piu alta, e li invidio , da come si esprimono sicuramente ne sanno piu di me.

    Però non capisco:
    quei comparti hanno si commissioni basse, ma non danno nessuna garanzia di restituzione del capitale..qui si sta parlando di un fondo pensione o di una forma di investimento ?

    Cioè in FOnte ci va il mio TFR, piu il 10% di contribuzione volontaria mia.

    Ho molta paura che un gestore se lo giochi in titoli ad alto rendimento e derivati con altissima probabilità di bruciarsi il tutto .
    Capita anche ai professionisti di perderci malamente voglio dire.

    Sono 10 anni almeno che passiamo da una crisi all'altra, prima Leman Brothers, poi Brexit, poi il Covid, la bolla immobiliare, la il quasi default Italiano del 2012...in ognuna di queste fasi quanti soldi son stati letteralmente bruciati ?

    A mio parere (da ignorante) tranne il Garantito , tutti i comparti di FOnte sono equivalenti ad comune fondo di investimento , di quelli che offrono in banca, piu o meno rischioso, ma con concreta possibilità di perderci, di avere alla fine meno di quanto ci hai versato

    O sbaglio ?

  2. #432
    L'avatar di Manu1972
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Messaggi
    2,281
    Mentioned
    29 Post(s)
    Quoted
    1698 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da cassettista Visualizza Messaggio
    salve
    cortesemente un parere su un mio pensiero.

    ho Fonte da una decina d'anni , sempre stato nel comparto Garantito, o Conservativo come lo si voglia chiamare. Idem quando prima ero in COmeta, sempre stato nel piu conservativo.
    Mi mancano 15-17 anni a meno che cambino ancora le leggi

    Dal 2019 in Fonte non c'è piu la rivalutazione di base all'inflazione area euro e son piu che raddoppiate le commissioni da 0,3 a 0,7 per il comparto Garantito

    A mio avviso stanno invitando a lasciare questo comparto, in maniera neanche tanto velata, che è l'unico che garantisce la restituzione del capitale versato,per gli altri che non danno questa garanzia.

    Non ho una formazione economica, e onestamente ci capisco poco o nulla di finanza , nel mio portafoglio in banca o quasi tutti titoli di stato (italiani)

    Leggo qui che tanti scelgono i comparti dinamici , quelli con parte azionaria piu alta, e li invidio , da come si esprimono sicuramente ne sanno piu di me.

    Però non capisco:
    quei comparti hanno si commissioni basse, ma non danno nessuna garanzia di restituzione del capitale..qui si sta parlando di un fondo pensione o di una forma di investimento ?

    Cioè in FOnte ci va il mio TFR, piu il 10% di contribuzione volontaria mia.

    Ho molta paura che un gestore se lo giochi in titoli ad alto rendimento e derivati con altissima probabilità di bruciarsi il tutto .
    Capita anche ai professionisti di perderci malamente voglio dire.

    Sono 10 anni almeno che passiamo da una crisi all'altra, prima Leman Brothers, poi Brexit, poi il Covid, la bolla immobiliare, la il quasi default Italiano del 2012...in ognuna di queste fasi quanti soldi son stati letteralmente bruciati ?

    A mio parere (da ignorante) tranne il Garantito , tutti i comparti di FOnte sono equivalenti ad comune fondo di investimento , di quelli che offrono in banca, piu o meno rischioso, ma con concreta possibilità di perderci, di avere alla fine meno di quanto ci hai versato

    O sbaglio ?
    potevi lasciare il tfr in azienda e eri a posto

  3. #433
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,265
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2005 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da cassettista Visualizza Messaggio
    salve
    cortesemente un parere su un mio pensiero.

    ho Fonte da una decina d'anni , sempre stato nel comparto Garantito, o Conservativo come lo si voglia chiamare. Idem quando prima ero in COmeta, sempre stato nel piu conservativo.
    Mi mancano 15-17 anni a meno che cambino ancora le leggi

    Dal 2019 in Fonte non c'è piu la rivalutazione di base all'inflazione area euro e son piu che raddoppiate le commissioni da 0,3 a 0,7 per il comparto Garantito

    A mio avviso stanno invitando a lasciare questo comparto, in maniera neanche tanto velata, che è l'unico che garantisce la restituzione del capitale versato,per gli altri che non danno questa garanzia.

    Non ho una formazione economica, e onestamente ci capisco poco o nulla di finanza , nel mio portafoglio in banca o quasi tutti titoli di stato (italiani)

    Leggo qui che tanti scelgono i comparti dinamici , quelli con parte azionaria piu alta, e li invidio , da come si esprimono sicuramente ne sanno piu di me.

    Però non capisco:
    quei comparti hanno si commissioni basse, ma non danno nessuna garanzia di restituzione del capitale..qui si sta parlando di un fondo pensione o di una forma di investimento ?

    Cioè in FOnte ci va il mio TFR, piu il 10% di contribuzione volontaria mia.

    Ho molta paura che un gestore se lo giochi in titoli ad alto rendimento e derivati con altissima probabilità di bruciarsi il tutto .
    Capita anche ai professionisti di perderci malamente voglio dire.

    Sono 10 anni almeno che passiamo da una crisi all'altra, prima Leman Brothers, poi Brexit, poi il Covid, la bolla immobiliare, la il quasi default Italiano del 2012...in ognuna di queste fasi quanti soldi son stati letteralmente bruciati ?

    A mio parere (da ignorante) tranne il Garantito , tutti i comparti di FOnte sono equivalenti ad comune fondo di investimento , di quelli che offrono in banca, piu o meno rischioso, ma con concreta possibilità di perderci, di avere alla fine meno di quanto ci hai versato

    O sbaglio ?
    sbagli, in buona fede, ma sono i risultati a dire che sbagli.

    Non c'è nessuno che sta tramando per farti uscire dal comparto garantito. Le garanzie costano. Stai pagando per avere una cosa che il tfr ti garantiva già, a costo zero.

    Dal 2007 sono in fonte, ho trasferito la posizione a dinamico quando è nato. Ho attraversato tutte le tempeste che hai citato e anche di più, ho finora avuto un rendimento superiore al 6% annuo; più il contributo datoriale, più il recupero fiscale.

    Non è questione di essere esperti. I comparti, se guardi nel sito, hanno un orizzonte temporale consigliato.

    Sei da 10 anni in un comparto pensato per un orizzonte massimo di 5. È come tirare la prima marcia per un kilometro. Invece dovresti scalare le marce a pochi metri dalla fine.

  4. #434
    L'avatar di Sa10
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    5,822
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    2806 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Aggiungo anche che i FP sono sorvegliati (o almeno dovrebbero) da un fondo di vigilanza, la Covip che ne controlla i movimenti. I FP, proprio perchè gestiscono il futuro di milioni di persone, non posso investire e fare ciò che vogliono ma devono attenersi all'interno di una cerchia di prodotti sui quali investire i risparmi.
    Cmq se ormai sei prossimo alla pensione , andare su comparti aggressivi è rischioso...meglio rimanere su comparti conservativi.

    PS. hai fatto una simulazione,anche spartana, di come ti sarebbe andata se avessi investito nel dinamico all'inizio della tua avventura in fonte?

  5. #435
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,265
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2005 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Sa10 Visualizza Messaggio
    Aggiungo anche che i FP sono sorvegliati (o almeno dovrebbero) da un fondo di vigilanza, la Covip che ne controlla i movimenti. I FP, proprio perchè gestiscono il futuro di milioni di persone, non posso investire e fare ciò che vogliono ma devono attenersi all'interno di una cerchia di prodotti sui quali investire i risparmi.
    Cmq se ormai sei prossimo alla pensione , andare su comparti aggressivi è rischioso...meglio rimanere su comparti conservativi.

    PS. hai fatto una simulazione,anche spartana, di come ti sarebbe andata se avessi investito nel dinamico all'inizio della tua avventura in fonte?
    beh gli mancano oltre 15 anni. Non è prossimo alla pensione. Capisco che trasferire un montante di.... 80k (? suppongo) a sviluppo lo farebbe dormire male...

    ... in realtà la cosa più preoccupante che non dovrebbe farlo dormire è che ha la quasi totalità dei suoi beni in titoli di stato italiani (pure il conservativo alla fine ne ha tanti in pancia). Il rischio paese, per quanto remoto, è una follia. In uno scenario greco si trova senza risparmi, con un fondo che va a rotoli e magari pure senza lavoro per la crisi.

  6. #436
    L'avatar di Sa10
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    5,822
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    2806 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da marble Visualizza Messaggio
    beh gli mancano oltre 15 anni. Non è prossimo alla pensione. Capisco che trasferire un montante di.... 80k (? suppongo) a sviluppo lo farebbe dormire male...

    ... in realtà la cosa più preoccupante che non dovrebbe farlo dormire è che ha la quasi totalità dei suoi beni in titoli di stato italiani (pure il conservativo alla fine ne ha tanti in pancia). Il rischio paese, per quanto remoto, è una follia. In uno scenario greco si trova senza risparmi, con un fondo che va a rotoli e magari pure senza lavoro per la crisi.
    cosi nn lo fai dormire però stanotte .
    Peccato che fonte non dia la possibilità di dividere il capitale in 2 comparti (qualche fp, anche negoziale lo permette)...
    poteva essere una buona soluzione per il nostro @cassettista , e chissà magari anche a noi nel futuro..fare degli switch più conservativi nel tempo graduali potrebbe essere un vantaggio.
    Avevo proposto la cosa a fon.te a suo tempo (intendo della possibilità di dividere il capitale in + comparti), ma hanno glissato.

  7. #437
    L'avatar di marble
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    4,265
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    2005 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Sa10 Visualizza Messaggio
    cosi nn lo fai dormire però stanotte .
    Peccato che fonte non dia la possibilità di dividere il capitale in 2 comparti (qualche fp, anche negoziale lo permette)...
    poteva essere una buona soluzione per il nostro @cassettista , e chissà magari anche a noi nel futuro..fare degli switch più conservativi nel tempo graduali potrebbe essere un vantaggio.
    Avevo proposto la cosa a fon.te a suo tempo (intendo della possibilità di dividere il capitale in + comparti), ma hanno glissato.
    beh mi spiace, non voglio rovinare il sonno a nessuno. Ha citato lui il quasi default italiano del 2012... io dormivo bene allora, lui secondo me un po' meno e infatti se lo ricorda ancora.

    Ora non voglio apparire sprezzante. Un sacco di gente ha il terrore alla sola parola investimento. Lo so bene e non pretendo di avere ragione o di volere cambiare la testa a nessuno. Osservo che in genere è un timore irrazionale, e il problema è che la paura fa commettere gli errori che si pensa di evitare restando "cauti".

  8. #438
    L'avatar di atile34
    Data Registrazione
    Oct 2019
    Messaggi
    898
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    492 Post(s)
    Potenza rep
    22503100
    Buongiorno,sono un neo pensionato aderente a fonte, al momento non intendo riscattare anzi continuerò a fare versamenti volontari, mi stavo domandando è possibile (per un già pensionato ) chiedere il trasferimento della propria posizione ad un altro fondo pensione? (tipo amundi seconda pensione ) considerando che in futuro non usufruirò più del contributo del datore di lavoro ritenete (voi che siete più esperti di me ) conveniente spostarsi ? ......... ringrazio anticipatamente chi mi illuminerà

  9. #439
    L'avatar di santabrianza
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    2,015
    Mentioned
    70 Post(s)
    Quoted
    1288 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    parlo per il comparto dinamico che è l'unico che tengo d'occhio:

    fonte rendimento medio annuo ultimo decennio 6,10%
    seconda pensione espansione 5,48%

    ISC a 10 anni
    fonte dinamico 0,30
    secondapensione espansione 0,94

    tutti dati presi da covip.it

    in una situazione del genere io terrei fonte

  10. #440
    L'avatar di santabrianza
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    2,015
    Mentioned
    70 Post(s)
    Quoted
    1288 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    dato che mi hai scritto di avere il comparto garantito ecco il confronto:

    ISC fonte a 10 anni 0,99
    ISC secondapensione a 10 anni 0,84

    rendimenti annualizzati ultimi 10 anni
    fonte 1,75
    secondapensione 1,59

    a prescindere dalla scelta faccio giusto presente una cosa:
    vero è che per chi è prossimo alla pensione o già in pensione, anche un garantito può avere senso perchè consente di non rischiare il capitale ed ottenere un rendimento sicuro dalla deduzione fiscale... però, stante l'attuale rendimento obbligazionario sotto 0......... rendimenti annualizzati degli ultimi 3 anni:
    fonte 0,34
    secondapensione 0,28
    con un'inflazione non più ferma allo 0,X si rischia di non ottenere una rivalutazione pari all'inflazione.
    a questo punto domando: perchè, da pensionato, versi in un fondo pensione?
    se la risposta è per guadagnare qualcosa dalla deduzione ed accantonare per qualche annetto a rischio contenuto ok, ma se fosse per lasciare il gruzzolo a qualcuno dopo la dipartita, secondo me sarebbe opportuno valutare i comparti dinamico o crescita: con orizzonte temporale di una 15ina di anni infatti credo abbiano buone possibilità di performare positivamente.

Accedi