Come sostituire i BTP/CCT ?
Grecia, New York o Maldive: quanto accantonare ogni mese per la vacanza dei sogni e quanto si risparmia investendo tali somme
Tento di vacanze per milioni di italiani chiamati a scontrarsi con il problema budget. Le ferie estive, qualunque sia la meta, rappresentano probabilmente la spesa extra più importante ogni anno. …
Piazza Affari archivia luglio con una giornata no, balzo PIL non basta. Debacle di Enel e Saipem dopo i conti
Finale di ottava sottotono per Piazza Affari in una giornata cadenzata dal newsflow legato ai conti trimestrali e al riaccendersi della miccia M&A tra le banche con l’avvio dei colloqui …
L’Italia di Draghi corre il doppio del previsto, PIL fa nettamente meglio di Germania e Francia. Rischio frenata in mesi autunnali con variante delta
Sorpresa positiva dal Pil dell'Italia che nel secondo trimestre ha accelerato più del previsto, dando un segnale incoraggiante riguardo la ripresa economica in atto dopo un inizio 2021 in lieve …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di bettacam
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    530
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    22568294

    Come sostituire i BTP/CCT ?

    Ciao a tutti!
    Il mio portafoglio ideale ha 60-70 % di titoli di stato o similari, 20-25 % di etf (attualmente un azionario europa, un high yeld, un cinese e un new energy) e il resto azionario (praticamente il mio giocattolo).
    Attualmente ho liquidi per 67k e dovrei allocarne almeno una ventina nel settore "tranquillo". Ma btp carissimi, cct praticamente mi portano in pari con le spese, sovranazionali ne ho già un po' e mi bastano. Pensavo a un etf sui titoli di stato, ma non ho proprio idea di quale scegliere. In pratica ne vorrei uno tranquillino, per sostituire i btp che in condizioni di mercato diverse avrei comprato. E magari anche non tutto e solo italiano, così si ammortizza il rischio paese. È un'idea balzana?

  2. #2
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    5,034
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    1380 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da bettacam Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti!
    Il mio portafoglio ideale ha 60-70 % di titoli di stato o similari, 20-25 % di etf (attualmente un azionario europa, un high yeld, un cinese e un new energy) e il resto azionario (praticamente il mio giocattolo).
    Attualmente ho liquidi per 67k e dovrei allocarne almeno una ventina nel settore "tranquillo". Ma btp carissimi, cct praticamente mi portano in pari con le spese, sovranazionali ne ho già un po' e mi bastano. Pensavo a un etf sui titoli di stato, ma non ho proprio idea di quale scegliere. In pratica ne vorrei uno tranquillino, per sostituire i btp che in condizioni di mercato diverse avrei comprato. E magari anche non tutto e solo italiano, così si ammortizza il rischio paese. È un'idea balzana?
    Va benissimo un etf sui titoli di stato, ma è chiaro che è fatto ...di titoli di stato(esteri ed italiani)! I rendimenti quindi saranno sempre più o meno quelli, a seconda della duration complessiva del portafoglio e del rating medio dei titoli presenti.(duration che l'etf manterrà nel tempo, a differenza del tuo portafoglio che tenderà a farla diminuire.
    Quello che non dovrai fare è la sostituzione dei titoli scaduti, perchè ci pensa l'etf a rollare il portafoglio.

  3. #3
    L'avatar di oscar.pettinari
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    1,066
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    760 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da bettacam Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti!
    Il mio portafoglio ideale ha 60-70 % di titoli di stato o similari, 20-25 % di etf (attualmente un azionario europa, un high yeld, un cinese e un new energy) e il resto azionario (praticamente il mio giocattolo).
    Attualmente ho liquidi per 67k e dovrei allocarne almeno una ventina nel settore "tranquillo". Ma btp carissimi, cct praticamente mi portano in pari con le spese, sovranazionali ne ho già un po' e mi bastano. Pensavo a un etf sui titoli di stato, ma non ho proprio idea di quale scegliere. In pratica ne vorrei uno tranquillino, per sostituire i btp che in condizioni di mercato diverse avrei comprato. E magari anche non tutto e solo italiano, così si ammortizza il rischio paese. È un'idea balzana?
    Conto Deposito libero FCA in attesa che si presenti qualche occasione...1% lordo svincolabile in qualsiasi momento.

  4. #4
    L'avatar di bettacam
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    530
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    22568294
    Citazione Originariamente Scritto da cataflic Visualizza Messaggio
    Va benissimo un etf sui titoli di stato, ma è chiaro che è fatto ...di titoli di stato(esteri ed italiani)! I rendimenti quindi saranno sempre più o meno quelli, a seconda della duration complessiva del portafoglio e del rating medio dei titoli presenti.(duration che l'etf manterrà nel tempo, a differenza del tuo portafoglio che tenderà a farla diminuire.
    Quello che non dovrai fare è la sostituzione dei titoli scaduti, perchè ci pensa l'etf a rollare il portafoglio.
    Se ho ben capito il tuo discorso quindi le cedole sarebbero le stesse dei titoli di stato attuali (una pena) mentre il vantaggio sarebbe che gli etf non calano avvicinandosi alla scadenza (ma è un vantaggio? quando voglio capitalizzare poi mi tocca pagare le commissioni per l'uscita).
    Poi vengono tassati (cedole ed eventuali capital gain) come etf, cioè al doppio dei titoli di stato? Scusa l'ingnoranza.

  5. #5

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    643
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    13 Post(s)
    Potenza rep
    15832724
    Prendi con le pinze la mia risposta.
    Ad ogni modo, si dovrebbe tenere in considerazione il fatto che l'etf ti espone ad una duration e ad un correlato rischio tassi più o meno costante.
    Duration che andrebbe a ridursi nel caso di acquisto di un btp, man mano che si avvicina alla scadenza.
    Se acquisti un etf contenente titoli 7-10y, con distribuzione, ad es IBGM di ishares iShares € Govt Bond 7-10yr UCITS ETF | IBGM , avrai in ptf sempre gli stessi titoli emessi fra i 7 e 10 anni. in caso di aumento dei tassi di interesse, ovviamente l'etf perderà il suo valore. La stessa cosa vale per un btp direttamente, ma che, se tenuto a scadenza, ti verrebbe cmq rimborsato al 100%.

    per quanto riguarda la tassazione, gli etf che contengono titoli di stato dei paesi in white list, pagano cmq il 12.5 %.

    Da conseiderare che (escludendo la valutazione del rischio paese e della mancata differenziazione), un etf titoli di stato europa investment grade contiene una buona percentuale di tioli tedeschi e francesi, che, quindi, offrono rendimenti inferiori a quelli italiani, diminuendo il potenziale guadagno rispetto all'acquisto diretto di un titolo italico.

    Forse potrebbe interessarti anche il cd. bond laddering, di cui trovi ampiamente informazioni in alcune discussioni sul forum.

    P.S.
    non sono laureato in materie economico finanziarie, non esercito alcuna professione correlata a tale materia.
    Non è detto (anzi, è quasi certo) che, in quel che ho scritto, non vi siano imperfezioni.
    Cordialità.

  6. #6
    L'avatar di cataflic
    Data Registrazione
    Oct 2002
    Messaggi
    5,034
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    1380 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da bettacam Visualizza Messaggio
    Se ho ben capito il tuo discorso quindi le cedole sarebbero le stesse dei titoli di stato attuali (una pena) mentre il vantaggio sarebbe che gli etf non calano avvicinandosi alla scadenza (ma è un vantaggio? quando voglio capitalizzare poi mi tocca pagare le commissioni per l'uscita).
    Poi vengono tassati (cedole ed eventuali capital gain) come etf, cioè al doppio dei titoli di stato? Scusa l'ingnoranza.
    Vengono tassati esattamente come i titoli di stato, ma la differenza è che un etf non scade mai, è solo un portafoglio con dentro magari 50 titoli di stato che hanno scadenze diverse, da quello che scade il mese prossimo ad un altro che scade tra 15 anni. Quando il mese prossimo scade il titolo, il gestore reinveste la liquidità in un altro titolo di stato, di solito tra quelli più lunga scadenza, ma tu non te ne accorgi neanche.
    Pagare le commissioni per l'uscita spero che nel 2021 non sia un problema, dovrebbero essere pochi euri.
    L'etf non ti ridarà il capitale ad una certa scadenza come un btp, semplicemente perchè non scade...un singolo etf fa quello che potresti fare tu comprando una moltitudine di titoli ed occupandoti di venderli, ricomprarli, sostituirne uno che è scaduto, etc etc etc...se guardassi solo il valore del tuo dossier, avresti la quotazione di quel momento dell'etf.

  7. #7
    L'avatar di bow
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    1,975
    Mentioned
    144 Post(s)
    Quoted
    1775 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da bettacam Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti!
    Il mio portafoglio ideale ha 60-70 % di titoli di stato o similari, 20-25 % di etf (attualmente un azionario europa, un high yeld, un cinese e un new energy) e il resto azionario (praticamente il mio giocattolo).
    Attualmente ho liquidi per 67k e dovrei allocarne almeno una ventina nel settore "tranquillo". Ma btp carissimi, cct praticamente mi portano in pari con le spese, sovranazionali ne ho già un po' e mi bastano. Pensavo a un etf sui titoli di stato, ma non ho proprio idea di quale scegliere. In pratica ne vorrei uno tranquillino, per sostituire i btp che in condizioni di mercato diverse avrei comprato. E magari anche non tutto e solo italiano, così si ammortizza il rischio paese. È un'idea balzana?
    Un ETF su titoli di stato Italia/Europa è zeppo di roba sopra la pari e spesso con rendimento negativo. Se è negativo vuol dire che anche accumulando cedole lo vedrai prima o poi diminuire, come dicevano su almeno con un conto deposito o una polizza gestione separata eviteresti questo effetto. Poi non conosco volumi e contesto.

  8. #8
    L'avatar di bettacam
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    530
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    22568294
    Grazie a tutti e tre, mi avete dato ottimi spunti di meditazione,

    Citazione Originariamente Scritto da dictat Visualizza Messaggio
    per quanto riguarda la tassazione, gli etf che contengono titoli di stato dei paesi in white list, pagano cmq il 12.5 %.
    non sapevo proprio che la tassazione era parificata a quella dei titoli di stato.

    Citazione Originariamente Scritto da cataflic Visualizza Messaggio
    Vengono tassati esattamente come i titoli di stato
    Pagare le commissioni per l'uscita spero che nel 2021 non sia un problema, dovrebbero essere pochi euri.
    bisogna che vada a ricontrattare le condizioni del deposito titoli perché credo che mi freghino parecchio

    Citazione Originariamente Scritto da bow Visualizza Messaggio
    Poi non conosco volumi e contesto.
    Ho un mucchietto di btp acquistati quando era conveniente farlo che però sta calando a poco a poco . Per sostituirli mano a mano ho acquistato un po' di cct, un po' di sovranazionali, un po' di futura, che rendono pochissimo in confronto. Lo scarso rendimento è per fortuna compensato dalla quota di azionario (sia come azioni singole che come etf).

  9. #9
    L'avatar di balcarlo
    Data Registrazione
    Jan 2002
    Messaggi
    19,191
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    2657 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da bettacam Visualizza Messaggio
    Grazie a tutti e tre, mi avete dato ottimi spunti di meditazione,


    non sapevo proprio che la tassazione era parificata a quella dei titoli di stato.


    bisogna che vada a ricontrattare le condizioni del deposito titoli perché credo che mi freghino parecchio


    Ho un mucchietto di btp acquistati quando era conveniente farlo che però sta calando a poco a poco . Per sostituirli mano a mano ho acquistato un po' di cct, un po' di sovranazionali, un po' di futura, che rendono pochissimo in confronto. Lo scarso rendimento è per fortuna compensato dalla quota di azionario (sia come azioni singole che come etf).
    Attualmente l'obbligazionario I.G. è molto avaro in quanto a rendimenti, con gli etf obbligazionari soprattutto quelli in TdS è difficile riuscire ad ottenere risultati positivi...Personalmente credo che qualche opportunità ci sia ancora nei BTPi legati all'inflazione europea e/o nei BTP Italia.

  10. #10
    L'avatar di Rotertag
    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    440
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    268 Post(s)
    Potenza rep
    5541172
    Prendi in considerazione di investire in qualche ETF obbligazionario, magari un aggregate globale (in cui ci sono dentro obbligazioni governative e societarie di paesi sviluppati ed emergenti), così da avere sia rendimento che stabilità, da affiancare magari a un ETF sulle obbligazioni indicizzate all'inflazione

Accedi